Skin ADV
Domenica 19 Gennaio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Duomo di Orvieto

Duomo di Orvieto

by Vanna



17.01.2020 Valsabbia

18.01.2020 Bagolino Anfo

17.01.2020 Vobarno

17.01.2020 Salò Valsabbia Garda

17.01.2020 Vestone

18.01.2020 Gavardo

17.01.2020 Valsabbia

19.01.2020 Salò Garda

19.01.2020

17.01.2020 Gavardo Valsabbia Provincia






19 Gennaio 2020, 09.38
Bagolino
Tradizioni

Voci del carnevale, il saper fare del passato

di Marisa Viviani
Il gruppo "Voci del Carnevale", costituitosi alcuni anni fa per la tutela del Carnevale di Bagolino, ha organizzato quattro serate dedicate alla preparazione dei materiali utilizzati per la festa, che ancora oggi vengono confezionati artigianalmente dalle donne e dagli uomini per i màscär e i bälärì

Questa iniziativa intende far conoscere il multiforme retroterra culturale che sta alla base di una tradizione ormai famosa, ma di cui sono noti quasi esclusivamente gli aspetti esteriori, superficiali di un rito che è invece estremamente complesso perché affonda le sue radici in tempi antichissimi.

Le dimostrazioni previste nelle quattro serate sono destinate a tutti, residenti e visitatori, ma soprattutto alle nuove generazioni, che saranno depositarie e prosecutrici in futuro della grande tradizione del proprio carnevale.

La prima serata, dal titolo "Dèi galù enzö́" (Dalle cosce in giù), ha avuto come tema la confezione di cälsècc, sènte, mäsö́́le, che costituiscono il corredo del bälärì per coprire le gambe.

La serata era dedicata al lavoro delle donne, abilissime a lavorare a maglia, ricamare, tessere, cucire; la conoscenza dei materiali e delle tecniche esecutive dei lavori, tramandati da madre a figlia da tempi remoti, oltre ad una manualità esercitata fin dall'infanzia, fanno di queste signore e ragazze le custodi di preziosi saperi specifici e del più generale rito del carnevale, che si fonda anche sugli elementi fisici dei costumi, dei decori, dei simboli creati dal lavoro femminile.

Nel corso della serata si è potuto assistere ai vari lavori per la produzione dei cälsècc, le calze bianche in cotone, lavorate a maglia a quattro aghi, in elaboratissimi e complicati punti; delle cälsète, calze in lana rossa, con o senza piede, a maglia rasata o con complesse lavorazioni; delle sènte, nastri colorati tessuti a telaio con strisce orizzontali, o a mano con strisce oblique; delle mäsö́́le, i piccoli pom-pon di lana colorata applicati alle sènte per sostenere le calze dei bälärì.

A questo proposito si ringraziano le donne del gruppo delle Laorète, non solo per la loro collaborazione alla serata, ma anche per l'insegnamento di questi lavori manuali a bambine e ragazze.

L'introduzione alla serata è avvenuta con una relazione storica di Luca Ferremi sulla nascita del carnevale e su specifici elementi del carnevale di Bagolino riferibili a epoche e culture del passato, che ne confermano l'origine molto antica.

Il referente del gruppo promotore "Voci del Carnevale", Matteo Fusi, ha ringraziato il gruppo delle Laorète per la collaborazione, il Comune di Bagolino per la concessione della Sala Polifunzionale in cui si è svolta la manifestazione, la Pro Loco per il rinfresco offerto ai partecipanti, e il pubblico che ha assistito con vivo interesse.

L'impegno del gruppo "Voci del Carnevale" si colloca tra le iniziative intese non solo a trasmettere ai giovani i saperi e le competenze manuali che sottendono le varie attività e produzioni artigianali, ma a consolidare anche nei confronti dell'ambiente esterno l'immagine di una festa che è espressione della storia della comunità, e che va quindi vissuta con il dovuto rispetto.

Questa proposta si inserisce così nel quadro più ampio di iniziative e provvedimenti intesi a salvaguardare l'antico Carnevale di Bagolino dall'acuirsi di comportamenti estranei al modo locale di gestire la festa, causati da elementi esterni alla comunità, incapaci di apprezzarne la specificità e i valori.

Riportare il Carnevale di Bagolino
al suo giusto equilibrio di divertimento, musica e ballo, mangiate e bevute in compagnia, scambio di battute e scherzi, cantate e allegra conversazione, è divenuta da alcuni anni la parola d'ordine di una comunità che non tollera più la degenerazione della propria tradizione in una occasione per eccessi alcoolici da coma etilico, sballi, zuffe, disturbo della festa, oscenità varie e vandalismi.

L'interessante proposta del gruppo "Voci del Carnevale" contribuirà a definire il contesto storico-culturale entro cui la festa deve essere percepita dall'esterno e consolidata all'interno della comunità.

Le altre tre serate si svolgeranno sempre alle ore 20.45 presso la Sala Polifunzionale in via San Giorgio 5, nelle serate di Giovedì 23 Gennaio, Giovedì 30 Gennaio, Giovedì 6 Febbraio (vedi locandina). Da non perdere.

                                                                                                     
Nelle foto di Luciano Saia: Cälsècc, cälsète, sènte e mäsö́́le, i lavori della prima serata del "Sapere del passato" organizzata dal gruppo "Voci del Carnevale" (Bagolino, 16 gennaio 2020)




Invia a un amico Visualizza per la stampa








Vedi anche
09/08/2019 09:18:00
Il saper fare delle donne Presso la Casa Museo dell'Associazione Culturale Habitar in sta terra a Bagolino è allestita una mostra didicata al lavoro, alla competenza manuale e creativa delle donne, con dimostrazioni del gruppo "Le Laoréte"


08/02/2015 08:00:00
Aspettando il carnevale In attesa che comincino le danze dei Balarì, a Bagolino sono di scena i Mascher che si possono ammirare anche in una mostra fotografica allestita presso la sede della Pro loco

03/03/2019 09:24:00
Sale l'attesa del Carnevale La tradizione più caratteristica del carnevale in Valle Sabbia è sicuramente quella di Bagolino e Ponte Caffaro, dove negli ultimi due giorni del periodo carnevalesco entrano in scena i balarì

07/02/2016 12:04:00
Musica e danze con i balarì e i mini balarì Questa domenica a Bagolino e a Ponte Caffaro, tempo permettendo, aprono in anticipo le danze i gruppi dei ballerini piccoli, mentre i grandi entrano in scena lunedì dopo la messa dell’alba nella parrocchiale

20/01/2016 11:04:00
Carnevale, tradizione da tramandare Per ridare nuovo slancio alla tradizione dei “Mascär”, a Bagolino scendono in campo l’oratorio, la Pro loco e il comitato Voci del Carnevale con un corso di dialetto bagosso per incentivare soprattutto i più giovani a riscoprire il loro Carnevale, già entrato nel vivo nei giorni di lunedì e giovedì con le esibizioni dei Sonadùr nei locali del paese



Altre da Bagolino
18/01/2020

Contro il muro a Sant'Antonio

Una disavventura fortunatamente senza danni, se non quelli all’automobile, quella accaduta questa mattina a una famiglia che saliva verso Bagolino

17/01/2020

Fiaccolata per la pace

Dopo l’incontro con don Aniello Manganiello, un altro appuntamento questo sabato sera a Bagolino “per riflettere e dare luce di speranza al nostro quotidiano”

14/01/2020

Dopo Nadàl...

Dopo le sante feste di Natale arrivano le “santissime” di Carnevale. Così si dice da secoli a Bagolino, dove con fermezza si vuol mantenere sana la tradizione

13/01/2020

Don Aniello Manganiello, prete di frontiera

Il sacerdote campano, per diversi anni impegnato in una parrocchia del quartiere di Scampia a Napoli, sarà ospite questa settimana di alcune parrocchie e incontrerà gli studenti delle scuole valsabbine e della Val Trompia

12/01/2020

Grande «Amodonos» in concerto

Sempre grande il gruppo “Amodonos”, in concerto venerdì scorso a Ponte Caffaro per una raccolta di fondi a favore di Protezione civile e antincendio boschivo, sodalizio che qualche tempo fa è stato danneggiato da un furto di attrezzature

09/01/2020

Macchia oleosa nel lago

La segnalazione giunge da Ponte Caffaro dove questa mattina è stata notata questa macchia oleosa che sta seguendo la riva dell’Eridio spinta dalla corrente. Chi l'ha vista afferma che non è mucillagine


09/01/2020

Buona la quarta per «Bagolino Borgo dei Presepi»

C'è molta soddisfazione tra gli organizzatori per la buona riuscita della manifestazione "Bagolino Borgo dei Presepi", giunta alla sua quarta edizione con oltre 140 presepi realizzati per le vie del paese


08/01/2020

«Amodonos», per la Protezione Civile di Ponte Caffaro

Un concerto di beneficienza per aiutare i volontari a riacquistare attrezzature e materiali a seguito del furto subìto nei mesi scorso. L’appuntamento è per questo venerdì, 10 gennaio


07/01/2020

Attraversare la notte

Una camminata nelle notti di luna piena con riflessioni sulla tutela del creato. La prima tappa del 2020 sarà questo venerdì sera a Salò. Sono previste tappe anche a Muscoline e a Bagolino

07/01/2020

Maniva Ski, neve e divertimento a due passi da casa

Salendo dalla Valle Sabbia in direzione di Bagolino, in poco tempo si arriva in Maniva, località che, grazie ad investimenti considerevoli, negli ultimi anni è diventata un'importante meta sciistica che nulla ha da invidiare a quelle più rinomate e troppo affollate

Eventi

<<Gennaio 2020>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia