Skin ADV
Sabato 28 Marzo 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Cielo e mare

Cielo e mare

di Paolo Salvadori



27.03.2020 Gavardo Valsabbia Garda

26.03.2020 Gavardo Valsabbia

26.03.2020 Agnosine

26.03.2020 Valsabbia Val del Chiese Storo

27.03.2020 Val del Chiese

26.03.2020 Valsabbia Provincia

28.03.2020 Valsabbia

27.03.2020 Gavardo

28.03.2020 Gavardo Valsabbia Garda

26.03.2020 Valsabbia Val del Chiese






28 Marzo 2020, 08.00
Gavardo Valsabbia Garda
Emergenza Coronavirus

Ospedale di Gavardo, le rassicurazioni dell'Asst del Garda

di Redazione
In una nota l'Azienda Socio-Sanitaria Territoriale a cui fa riferimento il nosocomio gavardese chiarisce come si sta affrontando l'emergenza Covid19. La maggior criticità nella carenza del personale perché molti operatori si sono ammalati

L'Asst del Garda, in riferimento agli articoli apparsi sulla stampa in merito alla situazione dell’ospedale di Gavardo legata all’emergenza COVID19, ha diffuso una nota nella quale precisa come sta affrontando l'emergenza.

«L’ospedale di Gavardo, come tutte le strutture che accolgono pazienti affetti da COVID19, sta facendo fronte ad un importante incremento delle richieste di intervento.

La struttura dispone attualmente di 128 posti letto
dedicati a pazienti COVID19 di cui 6 di terapia intensiva e 8 nell’area OBI del Pronto Soccorso dove sono presenti altre 17 barelle che garantiscono supporto respiratorio con ossigeno.

L’ospedale assicura a tutti i malati assistenza adeguata e un’accoglienza rispettosa della dignità delle persone; l’accettazione ed il ricovero avvengono in aree assolutamente decorose.

L’ospedale, che non presenta carenza di spazi, è stato riorganizzato in vari step trasformando i reparti di degenza in reparti dedicati ai pazienti covid.

È stato creato un unico reparto Polispecialistico a media intensità di cura, dove vengono ricoverate le persone non affette da COVID19 alle quali i professionisti della varie specialità – chirurgo, ortopedico, ginecologo – garantiscono assistenza in base alla patologia.
Per garantire la sicurezza dei pazienti e degli operatori, sono stati creati percorsi dedicati ai pazienti positivi separati dai percorsi per i pazienti negativi.

All’esterno del Pronto Soccorso è stata installata una tensostruttura che funge da filtro: qui i pazienti con sintomatologia sospetta covid vengono avviati ad un percorso specifico separato dal percorso di coloro che si presentano per altre patologie.

Inoltre sono stati creati, in Pronto Soccorso, posti temporanei dove i pazienti vengono collocati in attesa di valutazione che si rende necessaria per poter studiare ogni singolo caso ed evitare inutili ricoveri.

Per poter garantire la miglior cura possibile a tutti i pazienti, la capacità ricettiva del Pronto Soccorso è stata ampliata con la creazione di tre aree a diversa intensità di cura, modulata in base alla gravità della malattia, dove operano H24 medici e infermieri con preparazione specifica.

I pazienti vengono curati, sia in Pronto Soccorso che nei reparti di degenza, in base alla gravita della patologia a seconda che necessitino o meno di assistenza respiratoria o di ricovero in terapia intensiva.

Gli operatori dispongono di dispositivi di protezione individuale adeguati, certificati secondo la normativa vigente e rispettosi delle disposizioni dell’OMS: mascherine chirurgiche per le aree no-covid, mascherine FFP2 per gli operatori delle aree covid dove sono disponibili anche calzari, cuffie, occhiali/visiere, guanti, camici, sovra camici e tute idrorepellenti.

A fronte di un aumentato carico di prestazioni si assiste ad una criticità legata alla indisponibilità degli operatori che, per i turni estenuanti, è in difficoltà e sempre più si ammala.

Nonostante l’importante afflusso di pazienti, gli operatori stanno rispondendo con grande senso di responsabilità, dimostrando un'encomiabile dedizione verso il proprio lavoro».

Invia a un amico Visualizza per la stampa








Vedi anche
27/03/2020 09:00:00
Ospedale di Gavardo in difficoltà L'impennata di contagi in Valle Sabbia degli ultimi giorni ha messo in crisi il Pronto Soccorso e l'ospedale di Gavardo dove si fatica a far fronte all'emergenza


02/03/2020 10:15:00
Pronto Emergenza, dalla Valsabbia alla «zona rossa» Sono ben 11 i volontari valsabbini del Pronto Emergenza che saranno impegnati per l’emergenza coronavirus: due autisti con due ambulanze presso gli ospedali di Cremona e Lodi, altri 9 la prossima settimana a Milano

23/03/2020 09:45:00
10.000 euro per Pronto Emergenza È quanto ha donato la Valsabbia Investimenti Spa di Odolo, che si aggiunge a tante altre aziende del territorio che stanno dando un contributo concreto in questo momento difficile

26/07/2010 07:00:00
Pronto soccorso da potenziare Più di 40mila accessi l'anno, fra spazi ridotti e carenza di personale. Così oggi il Pronto Soccorso di Gavardo. I progetti per migliorarlo.

14/12/2015 09:14:00
Insieme per Santa Lucia Prima la festa ad Agnosine aperta agli altri Gruppi, poi la visita ai bambini ammalati presenti nel giorno di Santa Lucia all’ospedale di Gavardo



Altre da Gavardo
27/03/2020

Riconvocato il tavolo tecnico

Già rimandato una volta a causa dell’emergenza coronavirus, il tavolo per l’esame della progettazione è stato riconvocato a sorpresa dal Ministero su sollecito della Regione. Indignazione e sconcerto tra i sindaci, impegnati in prima linea nel contrastare l’emergenza in corso

27/03/2020

Comaglio: «Situazione complicata»

Oltre all’ospedale c’è anche un’emergenza sul territorio con difficoltà a reperire dispositivi di protezione per chi cura i malati in casa. La denuncia e l’appello alle istituzioni del sindaco di Gavardo

27/03/2020

Ospedale di Gavardo in difficoltà

L'impennata di contagi in Valle Sabbia degli ultimi giorni ha messo in crisi il Pronto Soccorso e l'ospedale di Gavardo dove si fatica a far fronte all'emergenza


26/03/2020

E ci sono anche le storie, non solo quelle tristi

Storie di solidarietà, di attezione all'altro, di ingegno e fantasia... Filippo Grumi, impegnato con Gaia a a fare la propia parte per rifornire l'ospedale di casa di ciò che ha bisogno, ce ne racconta un paio. Pubblichiamo volentieri



 

24/03/2020

Stampanti 3D in funzione per componenti per respiratori

Il Fablab della Valle Sabbia di Villanuova e Amx Automatrix di Gavardo hanno risposto alla richiesta di Isinnova per la realizzazione di componenti per un respiratore ricavato da una maschera da snorkeling

21/03/2020

Condividiamo la speranza

È un filmato carico di poesia quello che ha realizzato e postato un ragazzo di Gavardo ispirato da questo momento difficile

20/03/2020

Sanificazione strade

Oggi a Preseglie e stanotte a Gavardo prosegue la sanificazione straordinaria delle strade per contrastare la diffusione del coronavirus

19/03/2020

Un sorriso dietro alla mascherina

«Un sorriso dietro la mascherina» è il nome dato ad un progetto dei Lions partito da Gavardo, che in quattro giorni ha raccolto più di 80 mila euro. E non finisce qui

18/03/2020

«Urge un intervento di sanificazione delle strade»

Il Circolo Fratelli d’Italia di Gavardo ha intenzione di richiedere alla Giunta di effettuare un intervento che, anche se ancora non supportato da studi scientifici, potrebbe essere d’aiuto nella prevenzione e nell’arresto del contagio da coronavirus


18/03/2020

Auto arrosto

Non è la prima volta, lungo via Roma a Gavardo. Già tre mesi fa qualcuno ci aveva provato e sono stati gli abitanti della contrada ad intervenire prontamente

Eventi

<<Marzo 2020>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia