Skin ADV
Sabato 17 Novembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Fiore

Fiore

by Aldo


16 Novembre 2018, 10.31
Villanuova s/C Garda
Partito Democratico

Domenica l'election day del Pd

di Cesare Fumana
Questa domenica 18 novembre gli iscritti del Partito Democratico sono chiamati a rinnovare i circoli, la segreteria provinciale e quella regionale. Per il Pd bresciano in campo il sindaco di Villanuova Michele Zanardi e quello di Padenghe Patrizia Avanzini

Sarà un confronto fra due primi cittadini quello per l’elezione a segretario del Pd bresciano. I candidati, infatti, sono Patrizia Avanzini, attuale sindaco di Padenghe, e Michele Zanardi, attuale sindaco di Villanuova sul Clisi.

L’elezione avverrà domenica 18 novembre, contestualmente ai membri che formeranno la nuova Assemblea Provinciale e all’elezione dei rappresentanti dei circoli del Pd e del segretario regionale.

Per il provinciale e per i circoli votano gli iscritti del Pd, mentre l’elezione regionale si svolge con la formula delle primarie, aperta quindi a chi si riconosce nel partito.

Il sodalizio che sostiene Michele Zanardi comprende soprattutto i democratici che fanno riferimento al consigliere regionale Gian Antonio Girelli, oltre alla cosiddetta sinistra interna del partito, ed ha avuto l’appoggio di numerosi sindaci e amministratori locali del Pd.

Il fronte che sostiene Patrizia Avanzini comprende soprattutto i cosiddetti renziani della prima ora che fanno capo ad Antonio Vivenzi e parte di quelli della città, con Giorgio De Martin.

I candidati alla segreteria regionale lombarda sono il senatore Eugenio Comincini e l’onorevole Vinicio Peluffo.

Eugenio Comincini dal 2007 al 2017 è stato sindaco di Cernusco sul Naviglio e dal 2014 al 2016 vicesindaco di Città Metropolitana; a marzo scorso è stato eletto Senatore della Repubblica per il Pd.

Vinicio Peluffo è di Rho , dove è staso assessore, ed è stato deputato del Pd per due legislature.

I circoli Pd di Villanuova e Salò hanno formulato alcune domande ai candidati alla segreteria regionale. Riportiamo le risposte dei due canditi su due argomenti.

Se eletto, avrà in programma visite sul territorio senza tralasciare le zone provinciali più scomode, in modo da farsi conoscere e creare un legame anche personale? Difficilmente abbiamo visto il segretario regionale se non in occasioni particolari e solo nel capoluogo di provincia.

Comincini: «Nelle mie precedenti esperienze politiche ho avuto la fortuna di fare il Sindaco della mia città per dieci anni e il vicesindaco della città Metropolitana per un paio d’anni. Due impegni importanti che però ti portano a rendere prioritario il rapporto con le persone, con i territori, con le problematiche che ti vengono sottoposte quotidianamente. Sono esperienze che ti segnano nel modo di agire. Uno dei punti su cui sto insistendo in questa campagna congressuale è la volontà di mettere al centro, una volta eletto segretario, l’azione dei territori. Abbiamo tanti Sindaci e amministratori locali che possono aiutarci in questo lavoro faticoso ma necessario. L’esperienza delle 100 tappe di Gori, affascinante quanto faticosa, deve a mio avviso essere un esempio da cui ripartire: la maggior parte dei lombardi non vive nei grossi centri urbani, ma nelle nostre valli, nelle periferie urbane. E se vogliamo riprendere il governo della Regione Lombardia dobbiamo concentrare i nostri sforzi per costruire un partito che abbia un’organizzazione ed un’identità politica molto più forti. Questa forza non può prescindere dal sostegno ai nostri circoli, nessuno escluso. È un lavoro difficile, ma ho tutta l’intenzione di inaugurare una fase nuova nella quale la presenza fisica del segretario regionale e della sua squadra vengano concretamente percepite dai nostri iscritti».

Peluffo: «Da quando faccio politica è un mio preciso impegno e un piacere personale frequentare i circoli, i territori, le feste democratiche, le festività e tutte le occasioni di incontro con i militanti, i semplici simpatizzanti e i cittadini. Io stesso sono stato per cinque anni assessore del mio comune, Rho, e sono tutte esperienze che mi hanno arricchito e che mi arricchiscono tutt’ora. Detto questo, è chiaro che avrò bisogno di tutto il supporto che la struttura organizzativa del partito mi può dare: la Lombardia è una regione vasta e popolosa: con oltre 10 milioni di abitanti suddivisi in più di 1500 comuni, e sarà necessario organizzare al meglio una efficace struttura di ascolto e di raccordo. Avete in ogni caso il mio impegno a intervenire di persona laddove sarò richiesto di farlo».

Parliamo di Ambiente, con la Lombardia e Brescia in particolare tra le zone più inquinate d’Italia...

Comincini: «Ecco, sul tema dell’Ambiente, ma più in generale sui temi che riguardano la qualità della vita dei cittadini lombardi (penso al trasporto pubblico locale, al trasporto su ferro, alla sanità, alla casa) dovremo fare un lavoro enorme: venticinque anni di Governo regionale di centrodestra non hanno prodotto alcuna soluzione su questi temi. Per l’ennesima volta, anche quest’anno, sentiremo parlare di “emergenza inquinamento”. Ma quali soluzioni hanno adottato le giunte di centrodestra in questi anni? Su questo tema il PD deve essere all’altezza delle sfide che lo attendono, ponendo i temi ambientali al centro della propria azione politica. Non possiamo pensare di mettere in secondo piano temi fondamentali che toccano concretamente la qualità della vita di tutti noi».

Peluffo: «Penso che in materia di ambiente sia tempo di prendere parte, senza dilazionare e senza nascondersi. La strada a mio avviso non passa da ricette asettiche pensate da qualcuno e calate sui territori, ma presuppone un coinvolgimento diffuso delle comunità locali: come centrosinistra abbiamo introdotto nella normativa tutta una serie di metodologie partecipative, tra cui la Valutazione Ambientale Strategica, che ora in molti giudicano passata di moda. Nella mia proposta congressuale sto cercando di riproporre lo spirito fondativo del PD, che alla sua nascita si era posto l’obiettivo di essere il primo partito ecologista d'Italia, senza però poi proseguire su questa strada. Vorrei continuare perché, a mio avviso, la costruzione di un’alternativa all’agenda del centrodestra passa anche da qui».

In foto:
. Patrizia Avanzini e Michele Zanardi
. Vinicio Peluffo ed Eugenio Comincini







 

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
09/11/2018 10:10:00
Confronto per la segreteria provinciale del Pd Questa sera a Vallio Terme il confronto fra i due candidati a segretario provinciale del Pd: Patrizia Avanzini, sindaco di Padenghe, e Michele Zanardi, sindaco di Villanuova sul Clisi

11/01/2010 15:00:00
Corsa a tre per la segreteria provinciale Terranno un confronto questo martedì sera a Gavardo i tre candidati alla segreteria provinciale del Partito Democratico.

23/10/2013 14:38:00
Confronto fra i tre candidati alla segreteria In vista delle elezioni dell'assemblea provinciale e del segretario provinciale del Pd bresciano di domenica 27, questo giovedì sera si terrà il confronto fra i tre candidati alla segreteria: Bisinella, Orlando e Vivenzi

26/07/2015 13:32:00
Giovani Democratici di Valle Sabbia Lo scorso venerdì 24 luglio è stata ufficializzata la nascita in Valle Sabbia del Circolo dei Giovani Democratici, gruppo giovanile del Partito Democratico, con la nomina della segreteria

03/08/2010 11:00:00
Segretario valligiano per il Pd Si chiama Michele Zanardi ed è il nuovo segretario del Partito Democratico per la zona della Valle Sabbia.



Altre da Villanuova s/C
15/11/2018

In ricordo di Lea Garofalo

Belcan Teatro andrà in scena domani sera – venerdì 16 novembre – a Villanuova sul Clisi in un concerto teatrale dedicato alla coraggiosa testimone di giustizia e vittima della ’ndrangheta

15/11/2018

Al centro il bambino e l'adolescente

Lo scorso 26 ottobre si è svolta a Sabbio Chiese una cena di raccolta fondi organizzata da Cooperativa Sociale Area a sostegno del Centro Diurno Minori “In-chiostro” di Villanuova 

13/11/2018

Carambola nella Monte Castello

Per fortuna ferite lievi per le quattro persone coinvolte nel terribile incidente che ha avuto luogo in galleria fra le uscite di Vobarno e Villanuova. Strada chiusa per un’ora e mezza (6)

12/11/2018

Prima vittoria stagionale

In uno scontro diretto per la zona salvezza il Geopietra riesce a conquistare tutti e tre i punti in palio

12/11/2018

88 candeline per nonna Elide

Tanti auguri a Elide Poli, di Villanuova sul Clisi, che oggi 12 novembre, spegne 88 candeline

07/11/2018

«Un lampo di verità» su piazza Loggia

Verrà presentato questo venerdì sera – 9 novembre – il volume dedicato alla sentenza sulla strage di piazza della Loggia, emessa più di quarant’anni dopo la tragedia 

05/11/2018

Sconfitta contro la capolista Viadana

La Geopietra Villanuova contro il Viadana riesce solo a tratti a giocare una buona pallavolo alternando cose positive in attacco e in difesa ad errori banali

01/11/2018

Ritrovata Ananta, sta bene

Si era persa nella zona del Tesio dove era arrivata lunedì per trascorrere qualche ora nel silenzio, in mezzo alla natura.
Aggiornamento venerdì h 7:00
(2)

31/10/2018

Ananta, manca da lunedì

Ananta Guarneri è sparita da casa lunedi 29 ottobre 2018. Era di Villanuova sul Clisi, ma si era trasferita a Raffa da poco.
Aggiornamento giovedì ore 11:00


29/10/2018

Terza sconfitta

I ragazzi del Geopietra Villanuova si arrendono al Redona nello scontro diretto per la zona salvezza, risultando sconfitti per la terza volta consecutiva 



Eventi

<<Novembre 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia