Skin ADV
Mercoledì 17 Luglio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE


Temporale in arrivo

Temporale in arrivo

di Gianfranco Fenoli



16.07.2019 Odolo Valsabbia

16.07.2019 Vestone Provaglio VS

16.07.2019 Bione

15.07.2019 Garda

15.07.2019 Villanuova s/C

16.07.2019 Vestone Villanuova s/C

16.07.2019 Odolo Lavenone

15.07.2019 Roè Volciano

15.07.2019 Gavardo Valsabbia

16.07.2019 Val del Chiese Storo






13 Luglio 2019, 08.00
Gavardo
Lettere al direttore

Propongo lo scambio depuratore - ex ospedale

di Redazione
Vorrei cortesemente chiedere spazio nella rubrica "Lettere al direttore" per poter pubblicare queste mie riflessioni sul tema maxi depuratore a Gavardo

Egr. Direttore,

sfrutto questo spazio che il Suo giornale mette a disposizione del lettore per scrivere in realtà ad un’altra persona.
Il destinatario di questa lettera è in realtà il sig. Sindaco di Salò Giampietro Cipani.
Ho letto che in questi giorni non sta attraversando un periodo particolarmente sereno.
Ho appreso dai giornali che l’affare legato al recupero dell’ex ospedale di Salò è sfumato e che Lui sarebbe addirittura “arrabbiato”.
Lo capisco, era uno dei punti cardine del suo programma elettorale e a pochi mesi dalla Sua elezione il progetto da Lui tanto appoggiato si è sciolto come neve al sole.

Devo dire che da valsabbino e da gavardese in effetti mi sento un po’ in colpa.
Il Sig. Sindaco di Salò, anche recentemente, non ha perso occasione di ricordare come i comuni del lago siano stati particolarmente generosi con noi, tanto da “lasciarci” in tempi remoti anche l’ospedale di Gavardo “sacrificando” Salò (ospedale che era proprio in quell’edificio che adesso si voleva ristrutturare).

In realtà le cose sono andate molto diversamente da come il Sig. Sindaco di Salò le racconta, in effetti dovrebbe fare un grosso “mea culpa” su tutta la questione ospedale ma non è il caso di riaprire vecchie ferite, anzi, forse è il caso di passare oltre e di ritornare il favore.
Infatti, come molti sapranno, da molto tempo si discute di un altro grande regalo che la comunità gardesana vorrebbe fare alla Vallesabbia e di nuovo, ne siamo onorati, a Gavardo.

Parliamo del grande regalo del mega depuratore del Garda che si vorrebbe costruire a Gavardo.
“Una grande opportunità per il territorio” è stata addirittura definita dal Presidente della Provincia Samuele Alghisi a cui, è doveroso dire, devono essere aggiunte le milionarie “compensazioni ambientali” pari al 10% per 8 anni della tassa di soggiorno dei comuni del lago che si riconoscono nella Comunità del Garda.

Forse i cittadini di Salò non lo sanno ma il 10% dell’importo della tassa di soggiorno, per 8 anni, lo daranno a noi gavardesi e monteclarensi che, in effetti, ci sentiamo un po’ in imbarazzo ad accettare tanta generosità

Così, mi prendo la briga a nome dei miei concittadini, di fare questa proposta.
Propongo di chiudere la questione maxi depuratore del Garda rifiutando il regalo della sua costruzione a Gavardo e delle relative compensazioni e di lasciare tutto al Sig. Sindaco di Salò e al Suo comune.

Così facendo, il Sig. Sindaco di Salò, semplicemente accettando di costruire il depuratore sul Suo territorio (visto che non c’è legge che lo vieta e mi risulta che qualcuno gli abbia indicato anche il posto e come fare) potrebbe non solo tenersi il 10% della Sua tassa di soggiorno e usarlo sul Suo territorio ma potrebbe tenersi anche una bella fetta del 10% della tassa di soggiorno messa a disposizione dagli altri comuni del Lago.

Non faccio fatica a credere che i suoi conterranei amministratori locali potrebbero anche essere molto più generosi con un loro “vicino di lago” che con noi Valsabbini e, visto che si parla della metà di 15 milioni di euro in “compensazioni ambientali”, sicuramente potrebbero fare anche uno sforzo in più.

In questo modo (senza fare gli egoisti visto che servirebbero 2 depuratori a lago) il Sig. Sindaco di Salò potrebbe investire la metà della cifra totale delle compensazioni nel recupero dell’ex ospedale di Salò invece che in poco veritieri “corridoi ecologici” a Gavardo.
Un tale investimento, comunque ambientale visto che si tratta di una ristrutturazione di un immobile non utilizzato, renderebbe tutta l’operazione immobiliare ex Ospedale di Salò molto più allettante e sicuramente con una maggiore quota di proprietà in rimanenza per il Comune di Salò con una conseguente maggior rientro nella vendita / affitto dell’immobile ristrutturato.

Così facendo, finalmente, si chiuderebbe la storica questione del “furto” dell’ospedale a Salò da parte dei Valsabbini e si eviterebbe la guerra che si prospetta all’orizzonte tra “quelli del lago” e “quelli del Chiese” per la depurazione delle fogne del Garda.
Si prenderebbero un sacco di piccioni con una fava, anzi, con un depuratore.

Filippo Grumi
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID81158 - 13/07/2019 11:59:45 (bernardofreddi)
In effetti l'ospedale di Salò, per la sua collocazione, avrebbe enormi possibilità di espansione, sarebbe facilmente raggiungibile dai mezzi di soccorso - soprattutto con il traffico della stagione estiva - e non creerebbe alcun problema di parcheggi cumulando qualche centinaio di visitatori agli attuali residenti e turisti.


ID81165 - 13/07/2019 23:41:40 (sissy) bernardofreddi
L'ironia, questa sconosciuta!!!!!!!!!!!


ID81172 - 14/07/2019 19:37:26 (Filippo Grumi) forse
Forse mi sono spiegato male... non ho scritto che propongo di trasferire l'ospedale di Gavardo a Salò se loro si tengono il depuratore, c'è scritto che loro si possono tenere "le compensazioni" se si tengono il depuratore a casa loro e con quelle mettersi a posto l'ex ospedale per farci quello che vogliono. Spero di essere stato più chiaro...


ID81176 - 15/07/2019 09:45:10 (bernardofreddi)
Infatti la mia ironia non era rivolta a Lei, ma al generosissimo Sindaco di Salò: non ci vuole un esperto per capire che l'ospedale di Salò, nella sua collocazione storica, non aveva futuro; e se pensavano di ricostruirlo in periferia, come il Fermi, costava molto meno allargare Gavardo, come effettivamente accaduto.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
03/02/2019 09:56:00
Un depuratore «per» il Garda Gentilissimo Direttore, con la presente sono a condividere con Lei e con i suoi lettori la mia grande preoccupazione per la piega che ha ormai assunto il dibattito attorno al tema della depuratore “per il Garda” (non del depuratore “del Garda”!)...

11/12/2018 08:00:00
Quale depuratore per il Garda? Giovedì 13 dicembre a Gavardo un incontro con tecnici e politici sul progetto del depuratore del lago di Garda promosso dal comitato ambientalista Gaia

10/07/2019 10:15:00
Solidarietà per il fiume Chiese Un appello ad unire le forze fra tutti i Comuni e gli abitanti dell’asta del Chiese per dire no al progetto del maxi depuratore a Gavardo e Montichiari

14/06/2019 08:07:00
La voce gavardese del PD Il Circolo del Partito Democratico di Gavardo picchia duro sul ruolo fin qui avuto nella partita del depuratore gardesano dal presidente della Provincia: "Arrogante e inadempiente, è ora che se ne vada".


22/01/2019 15:24:00
Raccolta firme contro il depuratore L'appello di un lettore per firmare contro il progetto di costruire il maxidepuratore del Garda a Gavardo



Altre da Lettere
13/07/2019

«Incontriamoci»

Le mamme di Gavardo e dintorni esprimono delle osservazioni alla replica dell’on. Gelmini alla precedente lettera aperta sul tema depuratore per i comuni dell'Alto Garda, e chiedono di specificare data e luogo dell'incontro che auspicano possa realizzarsi a breve (2)

12/07/2019

Abbasso o rialzo delle tasse?

Quando calerà il sipario sull’argomento di distrazione di massa qual’è l’immigrazione e si dipanerà il mistero dei rapporti con la Russia, a Salvini e di Maio resterà di rispondere alle mirabolanti promesse sulla riduzione delle tasse. (9)

12/07/2019

«Ma davvero il presidente Alghisi è l'unico responsabile?»

In merito alla richiesta delle minoranze di emendare la posizione gavardese sulla realizzazione del depuratore del Garda, anche “Insieme per Gavardo” dice la sua (5)

11/07/2019

Gavardo e deturpatore: la voce della Minoranza

“Gavardo Ideale Centrodestra", in Consiglio a Gavardo, ha chiesto le dimissioni del presidente Alghisi. «Con il voto contrario, l'attuale maggioranza mette in secondo piano correttezza e coerenza nei confronti dei gavardesi e del territorio» (4)

10/07/2019

Polo dell'Infanzia «Quarena», bilancio di fine mandato

Il presidente del Cda della scuola gavardese Ilario Romano, dopo cinque anni di conduzione del mandato ormai prossimo alla scadenza, ripercorre il lavoro svolto e augura buon lavoro ai suoi successori
(4)

09/07/2019

Country Fest, una coperta patchwork

Si è conclusa con successo da pochi giorni la consueta Country Fest che il Comitato Feste de Paes di Villanuova sul Clisi propone da ben dodici anni...

08/07/2019

Quando battaglia navale era un gioco per bambini...

“...uno sbarco al giorno ti toglie il sonno di torno…”. Deve essere questa la causa principale dell’attivismo di SUPERMATTEO-MAN... (18)

05/07/2019

Disubbidienza «positiva»

«Condanniamo una donna per avere violato la legge e non la ringraziamo per aver salvato 42 persone».
La differenza fa diritto "positivo" e diritto "naturale" (12)

05/07/2019

Sulla donazione auto per Auser

Con profondo piacere e un briciolo di commozione ho letto l’articolo da voi proposto sulla donazione del Gruppo Silmar di un’auto per Auser Vobarno (1)

04/07/2019

Come salutare un caro amico

Buongiorno direttore, in questi giorni ho ricevuto da un mio caro amico la notizia che le cure chemioterapiche non hanno avuto l’effetto desiderato... (1)

Eventi

<<Luglio 2019>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia