28 Aprile 2011, 15.37
Valsabbia
Lettere

Lago di luce

Un lettore ci segnala che sul Corriere si parla con toni entusiastici di Valle Sabbia e di amministratori valsabbini. Pubblichiamo volentieri.

Mi piacerebbe vedere pubblicato sul vostro giornale on-line questo articolo di Gian Antonio Stella (non un giornalista qualsiasi) tratto dal Corriere della Sera on-line di oggi.
Mi sembra una cosa positiva da far sapere ai cittadini Valsabbini che una volta ogni tanto possono essere fieri del posto in cui vivono e di chi li amministra. 
Ringrazio anticipatamente
 
Andrea Magri
Vobarno

 
Ecco accontentato il nostro lettore, chi vuole può andare direttamente a leggersi l’articolo cliccando sul link.
Vorrei però precisare che fieri della capacità tutta valsabbina di risolvere con inventiva ed ingegno questa questione energetica lo eravamo già. Quella ripresa dal Corriere, infatti, è una notizia della quale abbiamo già riferito, con toni entusiastici e forse anche un paio di volte.
Ad ogni modo il fatto che a riproporla sia un giornalista del calibro di Gianantonio Stella non può che farci piacere.
 
Quanto all’essere fieri di chi ci amministra farei qualche distinzione.
Soprattutto conoscendo la fama dello Stella nazionale, fustigatore come pochi dei pessimi costumi dei nostri politici, fa un po’ specie come non abbia invece rilevato che fra gli amministratori di casa nostra c’è anche chi ha trovato il modo di farsi rimborsare 28.874,81 euro per aver percorso, nel 2009 e per conto della Comunità montana, 100.489 chilometri.
 
Stiamo aspettando di sapere quanti chilometri sono stati percorsi nel 2010, visto che lo stesso aveva dichiarato che sarebbero stati in numero ancora maggiore.
Avrei anche una proposta: visto che ora produciamo tanta energia dal fotovoltaico, non si potrebbe dotare l'indaffarato presidente della Comunità montana valsabbina di un'auto elettrica?
 
Ubaldo Vallini
 


Commenti:
ID9078 - 28/04/2011 16:19:00 - (Granma) -

ho poi saputo poco di quella vicenda (essendo un comune mortale lontano da queste vicende), com' finita? Mi interesserebbe saperlo. Beh dai sar sicuramente riuscito a giustificarsi, no? In ogni caso ben fatto per il fotovoltaico, sembra quasi che si riesca a trarne benefici. Peccato che il governo pensi il contrario.

ID9084 - 28/04/2011 17:33:52 - (rosina) -

Dai Granma.. chi che non guida per 275 km al giorno per 365 giorni l'anno?? Cercate di capire la gente che lavora..e che si spara km anche a Pasqua e Natale :-)

ID9085 - 28/04/2011 17:42:08 - (Granma) -

peccato però era tutto così avvincente, sembrava una puntata di Un Posto al Sole. Ah no, i terroni qui non li vogliono. Allora sembrava Beautiful dai. Ah no, gli extracomunitari non li vogliono. Sembrava una telenovela dai.

ID9086 - 28/04/2011 17:45:00 - (lucaz) - Anch'io vorrei tanto sapere come è andata a finire

la storia del mega rimborso chilometrico.Ognuno dei 66.000 valsabbini ha sborsato quindi quasi mezzo euro per darli all'Ermano solo per le 2 volte e mezza il giro della terra che ha fatto con la sua auto nel 2009.

ID9090 - 28/04/2011 18:02:02 - (Geppo1950) - siate seri

vedo che i commenti non riguardano l'oggetto ell'articolo, peccato, comunque Gavardo con i suoi 84 impianti fotovoltaici pubblici e privati è messo bene nella classifica provinciale.Ogni abitante "produce" 0.5 Kw e non è poco.Brescia 503 impianti x 8300KwProvaglio Iseo 230 impianti x 1717KwGhedi 147 impianti x 2462 KwGavardo 84 impianti x 6032Kw

ID9096 - 28/04/2011 19:13:00 - (lucaz) - Hai ragione Geppo

ma come hai potuto vedere l'imbeccata l'ha data quel sinistro dell'Ubaldo

ID9097 - 28/04/2011 19:14:00 - (grandemago) - il Valli !!!

Incredibile il Vallini... da una notizia BUONA, che ti fa essere fiero di essere valsabbino, vuoi che non faccia del gossip, come fanno quelli di sx, per smontare tutto? Ma daiiii.. fatti non pugnette!!!! DONNEEEEE e' arrivato ROCCOOOOOOOO.....

ID9100 - 28/04/2011 20:07:46 - (GGA) - Peccato però che..................

Non abbiano sfruttato tutti gli edifici pubblici , pensate a quanti Municipi, scuole, ospedali o cmq palazzi pubblici che avrebbero potuto ospitare delle centrali fotovoltaiche!Questo avrebbero dovuto pensarlo i nostri amministratori no?Quindi, non vediamo quell'articolo come fumo negli okki dei nostri beneamati politici locali. Avessero avuto l'idea della energia rinnovabile per i palazzi sopraindicati si sarebbe un orgoglio.

ID9104 - 28/04/2011 21:09:19 - (Giacomino) - Nuntio vobis

gaudium magnum abemus rotonda di S.Antonio. Da questa mattina non si deve più allungare il collo per transitare nell'incrocio di S.Antonio in direzione di Bagolino, o per chi proviene da Bagolino ed è diretto verso il trentino. L'impresa Salvadori ha fatto il miracolo. Anche questa notizia ci fa essere orgogliosi di essere in valle, (in alta valle).

ID9107 - 28/04/2011 23:21:37 - (rosina) -

Era ora!! Ogni volta ci si doveva fare il segno di croce..e pensare..che Dio ce la mandi buona..

ID9116 - 29/04/2011 13:45:07 - (Giacomino) - Hei, solo Rosina

ha trovato lo spunto per un commento positivo su un'evento di così vitale importanza? Dai ci sarà pure un qualcuno degno di essere ringraziato prima del ricevimento di inaugurazione, perchè in quell'occasione il merito se lo accaparreranno anche quelli che di meriti non ne hanno. Saluti a tutti.

ID9119 - 29/04/2011 15:20:45 - (panta_rei) - Sii serio, Giacomino...

Geppo dice che chi va fuori tema non lo è; l'oggetto è quanto dice Il sig. Pasini, sindaco democristiano a 21 anni, nell'articolo di G.A.Stella ed i chilometri che si è dovuto sorbire nei "Tre mesi, tartassando gli uffici tutti i giorni, se ne sono andati per le autorizzazioni. A settembre, finalmente, siamo partiti". Non oso immaginare quanti km saranno.

ID9123 - 29/04/2011 16:41:27 - (enzino.b) - solare

Una volta tanto qualcosa di cui andare orgogliosi. Diamo a Cesare ci che gli compete, sia essa lode o pernacchia. Merito di tutte le amministrazioni valsabbine essere riusciti in qualcosa di utile e direi FINALMENTE!!

ID9134 - 29/04/2011 18:37:48 - (Mel) - rotonda per Giacomino

ma forse senza nulla togliere al gran lavoro che ha fatto l impresa Salvadori il miracolo come dici tu e stato fatto dall amministrazione di Bagolino e Provincia di Brescia o sbaglio. E se si pensa che qualcuno sosteneva che non la si sarebbe mai realizzata ....... I FATTI dimostrano esattamente il contrario..... FINALMENTE .......

ID9136 - 29/04/2011 18:59:06 - (Giacomino) - L'opera è davvero importante

e per noi che abitiamo a Bagolino del massimo valore. Non sarebbe mai stata realizzata senza il forte impegno della provincia come ente territoriale e senza le istanze degli amministratori di Bagolino. Concreta dimostrazione di impegno a favore del territorio e dei suoi abitanti. Avanti ancora così.

ID9145 - 30/04/2011 00:44:00 - (ric) - bravo Giacomino

Mi fa piacere che intervenga in questo modo, hai ragione se amministrazioni comunali e provinciali lavorano in sinergia i buoni risultati si possono ottenere e poi se i lavori vengono fatti anche da ditte del territorio, un valore aggiunto non indifferente!!!!

Aggiungi commento:
Vedi anche
23/05/2012 10:00:00

Globo di luce sul Monte Cavallo Un lettore ci segnala un fenomeno strano da lui stesso osservato qualche tempo fa.

27/08/2014 09:37:00

La Valle non è un luogo comune E' indirizzata agli Amministratori valsabbini, più che al nostro giornale, questa lettera del "valsabbino per amore" Federico Ferroni. La ospitiamo volentieri

27/05/2009 14:42:00

«Accidenti Rosita» Nel rispondere ad una lettrice sul nostro blog che parla dell'Eridio, si sfoga un po' Gianfranco Seccamani, gi sindaco ad Anfo, sulle questioni del lago che l'hanno direttamente coinvolto.
Pubblichiamo volentieri.

27/03/2014 07:00:00

Quella fortezza è Valledrane Ci scrive un lettore per segnalarci un errore ritrovato sulle autorevoli pagine del Giornale di Brescia. Pubblichiamo volentieri, poichè si tratta di Valle Sabbia

30/11/2017 11:05:00

Tre giorni fissi di caccia, successo o fallimento? Un tema riguardante questa stagione venatoria quello che ci pone un nostro lettore, lo pubblichiamo volentieri



Altre da Valsabbia
14/07/2020

Pirellone, approvato il Progetto di Legge regionale Alpini

Promosso dal consigliere regionale valsabbino Massardi, il Progetto riguarda la riconoscenza per la solidarietà e il sacrificio degli alpini, durante l'emergenza Covid-19 ma anche in tutti gli altri contesti

14/07/2020

Fiori all'occhiello... non solo per la Valle Sabbia

Si tratta di Sae e di Secoval, che hanno approvato nei giorni scorsi ottimi bilanci, con conferma triennale per gli Amministratori uscenti Gnecchi e Paoli

13/07/2020

Balzo in avanti del mercato immobiliare in Valle Sabbia

Nel 2019 la nostra valle ha visto un incremento di +1,38% rispetto al 2018, ma con un aumento di transazioni di +13,6%, il più alto della provincia

13/07/2020

Guida in stato di ebbrezza, sospese quattro patenti

Per uno dei conducenti è scattata la denuncia penale. I risultati dei controlli serali e notturni della Polizia Locale della Valle Sabbia nel weekend

12/07/2020

Dopo la tempesta, la conta dei danni

Anche in bassa e media Valle Sabbia la furia del nubifragio di ieri pomeriggio è stata devastante. A Serle il vento ha scoperchiato due abitazioni; allagato anche stavolta il sottopasso della 45bis a Prevalle

12/07/2020

«Gli infiniti mondi», una nuova stagione al Teatro Sociale

E' stata presentata ieri – venerdì -al Teatro Sociale la stagione 2020/2021 del CTB di Brescia, che vedrà protagonisti di una proposta di alto livello culturale i maggiori nomi del teatro nazionale

11/07/2020

Nubifragio, i danni di vento e grandine

La violenta tempesta che si è abbattuta nel bresciano oggi pomeriggio ha provocato numerosi danni, alcuni anche in Valle Sabbia

11/07/2020

Lo Spaccadischi sotto l'ombrellone

Ecco gli appuntamenti di questo fine settimana tra Valle Sabbia, Garda e provincia

10/07/2020

Acque&Terre Festival, il cartellone completo

Svelato il programma completo della rassegna estiva di oncerti, spettacoli, incontri tra fiume, colline e lago: 11 appuntamenti fra luglio e agosto in 8 paesi

09/07/2020

Anziani e disabili soli, l'appello: «Permettete ai parenti le visite»

Il gruppo “Connettere Salute” lancia un appello tramite lettera aperta indirizzata ai vertici della Regione Lombardia per chiedere l'immediata revisione della delibera di giunta che tuttora impedisce ai familiari di fare visita agli ospiti delle strutture