21 Luglio 2006, 00.00
Valsabbia
Viabilità

tutti a Roma per la Variante

La Valle Sabbia non può attendere oltre: urgono interventi tempestivi, mancano 19 milioni di euro.
I parlamentari bresciani, sindaci e Comitato and

Se l’avere ottenuto il diritto di precedenza rispetto ad altre opere viarie non è sufficiente, a Roma devono comprendere che il completamento della “variante” della Valle Sabbia è una priorità fra le priorità.
Un’istanza inderogabile che va sostenuta con forza da un convinto coordinamento fra istituzioni.

E’ certamente questo il sunto di quanto valsabbini e bresciani si troveranno ad affermare nel corso di una “spedizione” al Ministero delle Infrastrutture, il prossimo mercoledì 26 luglio.
Ad attenderli ci sarà il sottosegretario Luigi Meduri che ha risposto positivamente alla richiesta di incontro avanzata dall’onorevole Emilio Del Bono e dal Consigliere provinciale del Collegio valsabbino Gianantonio Girelli. Un appuntamento al quale sono stati invitati gli altri parlamentari bresciani, l’assessore provinciale Mauro Parolini, il presidente della Comunità montana Ermano Pasini, i sindaci di Vobarno e di Sabbio Chiese, un rappresentante del Comitato dei Cittadini.

Che sia questa l’occasione giusta per far decollare, finalmente, una soluzione definitiva per la martoriata viabilità valsabbina (anche se solo fino a Ponte Re di Barghe)?
Si sa che mancano all’appello 29 milioni di euro.

“Vi è la consapevolezza che stiamo vivendo un periodo non facile e di limitate risorse – ci ha detto a proposito Del Bono -, tuttavia è proprio per questo che prima di intraprendere nuove opere è indispensabile completare quelle esistenti ed è il caso della Valle Sabbia. Quanto all’assoluta necessità di diminuire i tempi di percorrenza e di liberare anche Vobarno da un traffico insopportabile e dannoso per la salute non c’è nemmeno da discutere”.

E’ soprattutto la questione vobarnese, quindi, ad essere messa sul piatto:
“Le ripercussioni sono per tutta la Valle, ma a soffrirne maggiormente siamo certamente noi” ci ha detto il sindaco Panzera, ben felice di questa iniziativa dei parlamentari bresciani “a poche settimane dal loro insediamento”.

“Un segnale positivo” è stato il commento del Comitato che attende di poter gioire per gli eventuali sviluppi.



Aggiungi commento:
Vedi anche
01/07/2014 06:29

Variante di Lavenone, il Trentino c'è I soldi ci sono, metà per ciascuno. Qualche tempo fa ha deliberato lo stanziamento la Regione Lombardia, ieri ha fatto la sua parte predisponendo 30 milioni di euro la Provincia autonoma di Trento

02/09/2007 00:00

Strade «milionarie» in Valsabbia L’Amministrazione provinciale è pronta a mettere sul piatto oltre 83 milioni di euro per rimettere in sesto la viabilità valsabbina. In primo piano la variante di Lavenone e quella di Lemprato, nel Comune di Idro.

04/04/2007 00:00

Cavalli scrive ai parlamentari Il presidente della Provincia scrive a tutti i parlamentari bresciani per sbloccare la Vobarno-Sabbio, auspicando «un’azione comune».
Parolini: «Ho proposto ad Anas il bando condizionato per accelerare i tempi».

29/04/2020 10:11

Dalla Regione contributi per le dotazioni della Polizia Locale Massardi: “2,6 milioni di euro per la Polizia locale, 400 mila euro agli Enti bresciani”. Anche in questo periodo di emergenza interventi tempestivi da parte della Regione

12/07/2018 08:00

A Roma focus sull'autostrada della Valtrompia Martedì scorso i rappresentanti dell’Associazione Industriale Bresciana e i parlamentari bresciani hanno incontrato il nuovo Esecutivo per discutere l’annosa questione 



Altre da Valsabbia
27/09/2020

Scrittori di Gavardo (e dintorni)

Ho provato a mettere in ordine alfabetico gli scrittori del mio paese e dei paraggi, stringendo al massimo le informazioni e sperando di non far torto a nessuno. E se ho dimenticato qualcuno, “credete che non s’è fatto apposta”. Pronti? Via!

25/09/2020

Depuratore, i sindaci convocano la Conferenza dei Comuni

L'Ufficio d'Ambito ha ricevuto in data odierna un'ulteriore richiesta, tramite lettera, da parte dei sindaci di ben 50 Comuni bresciani. Obiettivo la convocazione della conferenza in cui presentare una mozione che fissa tre punti fondamentali

25/09/2020

«Una montagna di botteghe», al via i lavori

Un convegno pubblico presso la sede del Gal GardaValsabbia2020 di Puegnago ha dato ufficialmente il via al progetto di cooperazione interterritoriale volto a valorizzare il ruolo delle botteghe nei contesti rurali svantaggiati

25/09/2020

L'assessore Galli in visita ai Comuni di Ecomuseo

Nelle giornate di oggi – venerdì 25 – e domani, sabato 26, l'assessore regionale all'Autonomia e Cultura Stefano Bruno Galli tornerà a visitare i Comuni dell'Ecomuseo del Botticino, territorio ricco di storia e tradizioni

25/09/2020

Hackathon in Valle Sabbia, sabato l'evento conclusivo

A Fabbrica di Nuvole la gestione dell'evento conclusivo del primo Hackathon in Valle Sabbia, che questo sabato, 26 settembre, vedrà sul palco tre giovani e talentuosi artisti

25/09/2020

«Non potremo dimenticare», la Lettera pastorale del vescovo

È dedicata ad una riflessione sul tempo della prova vissuto durante la pandemia la Lettera pastorale di mons. Pierantonio Tremolada presentata mercoledì a Salò, dove ha tracciato il cammino per il nuovo anno pastorale

24/09/2020

Antibracconaggio alla «Tesa»

Agenti valsabbini della Provinciale in Valtrompia, sui monti di Bovegno, per sorprendere e denunciare un 55enne alle prese con una serie di trappole a scatto

24/09/2020

Depuratore, la Cabina di Regia conferma Gavardo

Il maxi depuratore sul fiume Chiese si farà, a cominciare dall'impianto di Gavardo. È quanto deciso dalla Cabina di Regia, che non avrebbe rilevato criticità tali da compromettere la validità del progetto

24/09/2020

Giro-E: Valsir c'è

L’azienda valsabbina non ha perso l’occasione per dare il suo contributo allo spirito ecosostenibile che anima l’evento

23/09/2020

Tutto da solo

Una distrazione all’origine dell’uscita di strada di un’auto, lungo la Sp 26 a Gavardo. Altri due incidenti ieri a Sabbio e Roè Volciano