01 Luglio 2011, 08.00
Provincia
Centro studi Aib

Produzione industriale, leggero recupero a maggio

di red.

Nel mese di maggio la produzione industriale bresciana registra un leggero recupero, ritornando al trend positivo rilevato dall’inizio dell’anno e interrotto dalla caduta del mese di aprile.

L’attività produttiva è aumentata per 27 imprese su 100, con un saldo positivo del 7% tra imprese che dichiarano variazioni in aumento e in diminuzione. È quando emerge dall’indagine effettuata mensilmente dal Centro studi Aib su un panel di 250 imprese associate appartenenti al settore manifatturiero.

L’andamento per classi dimensionali denota un deciso aumento della produzione per le grandi imprese; un incremento più contenuto per le piccole imprese e per le medio grandi; una forte flessione per le imprese di maggiori dimensioni; un andamento sostanzialmente stabile per le micro e per le medie imprese.

L’utilizzo degli impianti riflette in parte l’andamento dell’attività produttiva, con una quota del 19% delle imprese che dichiara di averlo aumentato. Il livello di utilizzo, rispetto al potenziale, è giudicato basso dal 42% delle aziende.

Complessivamente, le vendite sul mercato nazionale sono diminuite per il 32% delle aziende, con un saldo negativo del 10% tra imprese che dichiarano variazioni in aumento e in diminuzione; quelle nei Paesi UE fanno rilevare un saldo positivo del 3% e quelle nei Paesi extra UE presentano un saldo positivo del 2%.

Le giacenze di prodotti finiti e le scorte di materie prime risultano adeguate alle esigenze dalla maggioranza degli operatori. La manodopera è rimasta invariata per l’88% delle aziende, con un saldo positivo del 2% tra entrate e uscite di forza lavoro.

Le prospettive a breve termine sono moderatamente favorevoli: il saldo, tra imprese che prevedono variazioni in aumento e in diminuzione, è positivo (+ 7%). Le previsioni sull’utilizzo degli impianti risultano pressoché in linea con quelle sulla produzione. La manodopera è prevista stabile dall’83% delle aziende e in aumento dal 6%.

Gli ordini dal mercato interno sono previsti in diminuzione dal 20% delle aziende, con un saldo negativo del 5% tra imprese che dichiarano variazioni in aumento e in diminuzione; quelli dai Paesi UE e dai Paesi extra UE presentano, rispettivamente, un saldo positivo del 6 e dell’1%.



Aggiungi commento:
Vedi anche
25/03/2011 08:00

Produzione industriale, trend positivo a febbraio Nel mese scorso proseguito il trend positivo per la produzione industriale bresciana rilevato nel mese precedente, dopo il rallentamento accusato negli ultimi mesi del 2010.

25/06/2014 14:41

Produzione industriale, nuovo recupero a maggio A maggio, l’attività produttiva delle imprese manifatturiere bresciane rileva il Centro Studi di Aib ha rilevato un nuovo leggero recupero congiunturale, proseguendo la tendenza positiva registrata nei primi quattro mesi dell’anno.

01/03/2012 08:00

Produzione industriale, leggero recupero a gennaio La produzione industriale manifatturiera bresciana ha registrato nel mese di gennaio un leggero recupero, dopo la decisa contrazione rilevata nell’ultimo trimestre del 2011.

28/03/2012 08:00

Produzione industriale, ulteriore recupero a febbraio La produzione industriale manifatturiera bresciana ha registrato nel mese di febbraio un ulteriore recupero, dopo la leggera crescita rilevata nel mese precedente.

24/11/2011 08:00

Produzione industriale, brusca flessione a ottobre La produzione industriale manifatturiera bresciana ha subito nel mese di ottobre una brusca contrazione, dopo il recupero sperimentato nel mese precedente.



Altre da Provincia
20/09/2020

Abbiamo bisogno di adulti responsabili ed autorevoli

Mai come quest’anno la ripresa della scuola è un evento carico di significati...

19/09/2020

Nessuna sterile polemica, ma proposte costruttive

«Nessuna sterile polemica, ma proposte costruttive». Le mamme del Chiese controbattono nuovamente al presidente di Ato Aldo Boifava, col pieno sostegno delle associazioni e dei comitati che si battono per la difesa del fiume Chiese

18/09/2020

Depuratore, nuova mozione in Provincia

L'ha presentata il consigliere Marco Apostoli di “Provincia Bene Comune”, chiedendo al Consiglio provinciale di bocciare il progetto dei due nuovi depuratori a Gavardo e Montichiari. Continuano, nel frattempo, le adesioni al fronte del “no”

18/09/2020

L'assessore Magoni ad Ecomuseo: «La vostra ricchezza è il lavoro di squadra»

Meravigliata dalla ricchezza dell'enogastronomia e della cultura del nostro territorio, l'assessore regionale al Turismo Lara Magoni, in visita a Prevalle, si è complimentata con Ecomuseo del Botticino per la sinergia vincente tra i suoi Comuni

18/09/2020

Gabriella Pasotti presidente del settore Meccanica

L'assemblea conclusiva del ciclo per il rinnovo dei consigli dei settori merceologici di AIB 2020-2024 ha visto confermata alla presidenza del settore Meccanica Gabriella Pasotti

17/09/2020

Oggi l'ultimo saluto ad Angelo Ziglioli

Il grande imprenditore gavardese, impegnato per tanti anni anche nello sport, nella cultura e nel sociale, lascia un grande vuoto nella comunità di Gavardo e in quella bresciana. Oggi – giovedì – alle 16 i funerali

15/09/2020

Dalla Fondazione Comunità Bresciana contributi per 500mila euro

Due bandi per la cultura e la valorizzazione del patrimonio artistico, storico e ambientale del territorio bresciano per sostenere gli enti no profit in progetti di utilità sociale. Scadenza per entrambi il prossimo 6 novembre

15/09/2020

Slitta la Cabina di regia

La riunione sul maxi depuratore, indetta in videoconferenza per oggi, è stata rimandata a martedì prossimo. Sindaci del Chiese e Comitati ambientalisti continuano a lottare per avere risposte concrete e per la valutazione di un progetto alternativo

13/09/2020

Ladro valsabbino in trasferta

I carabinieri del Radiomobile di Gardone Valtrompia l’hanno sorpreso mentre rubava in un’officina a Sarezzo. Si cerca il complice

13/09/2020

Incidenti in montagna

Doppio intervento per gli uomini del Soccorso Alpino fra la Valle Sabbia e la Valle Trompia: uno a Casto e l’altro sulla Corna Blacca