24 Marzo 2012, 07.00
Val del Chiese
Giudicarie

Guerra sull'antenna

Quell'antenna svettante dall'alto dei suoi 12,88 metri in via Roma, la strada più importante a Condino, era già considerata una «presenza ingombrante»

 
Adesso la decisione di Telecom di alzarla a 20 metri e di trasformarla per la diffusione delle rediotelecomunicazioni Gsm - Umts (la «banda larga» dei cellulari) impensierisce non poco i 1.500 condinesi, visto anche che nelle vicinanze si trovano la scuola materna, la Casa della salute e la scuola elementare.
Ma l'amministrazione comunale, che pur condivide la preoccupazione dei cittadini, ha le mani legate.
 
«È chiaro che politicamente siamo dell'idea che il ripetitore dovesse essere collocato in un altro sito, molto più distante rispetto a luoghi sensibili come effettivamente sono quelli che lo circondano - osserva il sindaco Giorgio Butterini -. È altrettanto vero che su questa materia c'è un dibattito aperto anche da parte della comunità scientifica, con pareri contrastanti. Ma quello che conta, è che la competenza in materia ambientale e sanitaria è della Provincia, in particolare dell'Appa (Agenzia per la protezione dell'ambiente), la quale ha, parametri provinciali alla mano, espresso parere favorevole, considerato che le emissione elettromagnetiche saranno in linea con quelle previste dalla legge».
 
Oltre alle forti riserve espresse dagli abitanti, l'amministrazione vede nell'antennone una presenza assai poco compatibile con i progetti di riqualificazione di via Roma.
Ma dopo quasi un anno di approfondimenti, proposte alternative fatte alla società Telecom, pareri legali, adesso il sindaco si vede costretto a gettare la spugna e si appresta a firmare la concessione edilizia.
 
«Abbiamo proposto due siti alternativi ad una quota superiore, ma da parte della società Telecom abbiamo incassato una forte volontà di proseguire sulla strada tracciata, ovvero di implementare l'attuale impianto - continua Butterini -. A questo punto, come amministrazione, pur mantenendo tutte le riserve e la chiara idea che il ripetitore dovesse essere collocato altrove, siamo tenuti a staccare la concessione edilizia».
 
Chi è deciso a dare battaglia, invece, è il «Comitato No Antenna», nato per difendere il diritto alla salute dei condinesi residenti nelle aree adiacenti al sito della società telefonica, a beneficio soprattutto delle future generazioni.
 
Di Roberta Boccardi da Ladige.it


Commenti:
ID18164 - 24/03/2012 09:27:44 - (Ernesto) - ma

in che paese si trova''''????

ID18174 - 24/03/2012 15:36:27 - (geco) -

si trova a Condino (TN).

ID18180 - 24/03/2012 18:34:47 - (blurex) - forse da Trento Condino non si vede

Strano, di solito la provincia di Trento è attenta ai problemi dell'ambiente

Aggiungi commento:
Vedi anche
16/01/2017 11:28

Mobilitazione contro l'antenna Telecom Amministratori e cittadini di Condino sulle barricate contro il potenziamento di un impianto dell’azienda di telecomunicazioni nel centro del paese

20/02/2017 10:36

Antenna Telecom, ancora problemi L'antenna Telecom continua a creare problemi. La minoranza consiliare di Borgo Chiese ora chiede delucidazioni

30/10/2015 09:03

Cento anni della Grande Guerra Questa sera a Castel Condino la conclusione delle iniziative dedicate al centenario della Grande Guerra promosse dall'associazione Fanti, con una conferenza alla presenza di monsignor Luis Romera, rettore della Pontificia Università della Santa Croce di Roma

18/12/2018 15:45

Grande festa a Condino per le figlie di... Condino (Pes) Presentato a Borgo Chiese un libro sul fronte delle Giudicarie della Grande Guerra, con la originale storia di un soldato che diede al suo primogenito il nome di Condino

01/03/2013 06:56

«Incartata» per cinque ore Ci sono volute quasi cinque ore per liberare la 45Bis dall'ingombrante presenza di un tir messo di traverso e di 16 gigantresche bobine di carta rimbalzate sull'asfalto (photogallery)



Altre da Val del Chiese
04/08/2020

Nuovo corso per la Pro loco di Roncone

È Ian Bazzoli il nuovo presidente dell’ente di promozione turistico del paese di Sella Giudicare che per il periodo ferragostano metterà in campo alcune iniziative nonostante le limitazioni post pandemia

03/08/2020

Sindaci in corsa o in cerca di conferme

In vista dell'imminente presentazione delle liste cominciano a delinearsi gli schieramenti in campo nei Comuni della Valle del Chiese in vista delle elezioniamministrative, ma ci sono ancora diverse incertezze

03/08/2020

Il ricordo di don Ezio Marinconz, ora in dvd

Recentemente “Capelli Videotecnica” di Condino ha realizzato un Dvd in ricordo di Don Ezio Marinconz

02/08/2020

Fiume Chiese e Lago d'Idro, per un uso sostenibile dell'acqua

E' stata approvata qualche giorno fa, a firma del consigliere trentino del Movimento 5 Stelle Alex Marini, la proposta per un progetto di ricerca applicata per assicurare un uso sostenibile delle risorse idriche dei territori trentini e bresciani

01/08/2020

Ricordando Graziano Lombardi

Ho partecipato al funerale di Graziano Lombardi, tenutosi nella chiesa di Lodrone ieri, venerdì 31 luglio. Graziano è deceduto a Tione giovedì scorso

30/07/2020

Praso nell'arte, due opere per valorizzare le associazioni

Un murales dei writer di AnDromeda di fronte alla caserma dei vigili del fuoco locali e una scultura della Scuola del legno per la sala riunioni fanno bella mostra di sé nella frazione di Valdaone

30/07/2020

Falso allarme

«Tre morti nel lago d’Idro» questa la notizia che è stata nell’aria per più di due ore attorno al lago d’Idro. Invece no, per fortuna

29/07/2020

«E-mozioni artistiche» al femminile

Sarà inaugurata questo venerdì 31 luglio nella Chiesa Vecchia di Breguzzo la mostra delle opere di Michela Lombardi, Francesca Gitti e Cinzia Alessi, organizzata dal Gruppo Culturale Bondo Breguzzo Roncone Lardaro

29/07/2020

Pieve di Bono-Prezzo, probabile una sola lista

La minoranza tentenna e la possibilità di farsi in disparte sembra effettiva: questo darà modo al sindaco Attilio Maestri di ricandidarsi per la quarta volta

28/07/2020

Schieramenti in campo in vista delle elezioni

In alcuni paesi si fatica a trovare i candidati per le amministrative di settembre, in altri sarà una contesa a due, mentre in Valdaone già si ipotizza la presenza di ben tre candidati sindaci