Skin ADV
Mercoledì 17 Luglio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Acqua di sorgente

Acqua di sorgente

di Paolo Salvadori



16.07.2019 Vestone Provaglio VS

16.07.2019 Odolo Valsabbia

16.07.2019 Bione

15.07.2019 Garda

15.07.2019 Villanuova s/C

16.07.2019 Vestone Villanuova s/C

15.07.2019 Roè Volciano

15.07.2019 Gavardo Valsabbia

15.07.2019 Vestone

16.07.2019 Agnosine






16 Agosto 2013, 09.59
Bagolino Valsabbia
Lettere

Cera una volta una casa

di Gianluigi Pelizzari
E' dedicata all'edizlizia urbana la lettera di Gianluigi Pelizzari. C'è una vecchia casa che racconta di se stessa, della sua fiducia negli uomini. E della sua fine

Chi per (perdi) tempo e voglia si trovi ad interrogarsi sul perch√© anche¬† le case possono morire, terminare la loro esistenza, pur potendo ancora dare il calore del loro camino, perch√©¬† ancora vitali e, magari dopo un po’ di makeup, continuare la loro leggendaria esistenza, pu√≤ leggere queste poche righe per domandarsi e capire da che parte sta.
Dalla loro perché è generoso e socievole, o dalla sua perché è chiuso ed egoista ed ha il cuore di pietra.
 
Non è la storia di una nobile costruzione né aristocratica né blasonata ma signorile ed ancora elegante, con la faccia pulita, segnata da qualche ruga e che attenta per secoli ha scrutato il corso.

Da tempo era rimasta sola, come capita quando le vicende della vita disuniscono, così si è offerta senza chiedere amore, sperando di ricevere almeno compagnia.
Poi, questo aveva imparato, l’amore sarebbe arrivato.

Questa volta per√≤, il sospetto che fosse diverso l’ha avuto presto perch√© il nuovo amante, incurante della sua solitudine, non si √® mai presentato.
Comunque ha continuato ad attendere fiduciosa nel mondo degli uomini conosciuti e con cui aveva diviso il silenzio del tempo passato.

Poi sono entrati dentro di lei, l’hanno bendata per nasconderle la vista, lei non ha capito che la sua vita finiva quel giorno fino a quando √® diventata un mucchio di polvere.

E’ una storia triste, ma sarebbe esagerato chiederne attenzione di questi tempi dove sono protagonisti fatti ben pi√Ļ rilevanti, e non varrebbe la pena ricordarla pensando ai mali dell’umanit√†; in fondo si tratta di una fine cruenta s√¨ ma non di un cristiano e nemmeno di un suo fedele compagno.

La racconto però perché credo che questa crudeltà sia stata data con grande ingiustizia. Dunque il tema può essere interessante anche a chi non crede di darsi troppe passioni, ma è uomo retto e sincero.  

La comunit√† dei pensanti, infatti, da tempo aveva provveduto ad assicurare, a lei e tutte quelle come lei, ancora una lunga esistenza, scrivendo parole solenni che l’avevano convinta a vivere, anche se vecchia, giorni tranquilli.

Leggiamo dunque le sagge parole, trascurando le parti notarili, ma riportando letteralmente il contenuto che ne porta il senso delle regole (si chiama “Piano delle Regole”, il documento che le contiene)¬† che la comunit√† ha scritto e approvato per “ci√≤ che ama e stima” di essere considerato tra i valori da conservare e tramandare. Regole poi firmate e controfirmate perch√® aggiungano ai loro “patti di convivenza” .

I Nuclei d’antica formazione
Il patrimonio immobiliare del Nucleo di antica formazione √® stato oggetto di una analisi e conseguente progetto di tutela secondo un metodo e dei contenuti coincidenti con quanto specificato all’art. 10, comma 2 e 3 della L.R. 12/2005 e s.m.i. Tale operazione costituisce il Piano Particolareggiato per il centro storico gi√† approvato dal C.C. con delibera n. 14 del 27/04/2004 e s.m.e.i.
…….
Si definisce come ambito dei Nuclei di antica formazione le parti di territorio interessate da insediamenti che rivestono carattere ed interesse storico, artistico e monumentale.
……
Tali luoghi della memoria e dell’identit√† locale costituiscono complessi culturali ed ambientali in grado di assumere un ruolo di aggregazione nel sistema territoriale e comprendono strutture insediative tipicamente urbane e riconosciuta qualit√† architettonica, oltre che particolari valori sotto il profilo storico e urbanistico.

Essi rappresentano un'identità culturale da salvaguardare e promuovere, in quanto determinanti per la definizione di un luogo dell'abitare ricco di qualità ambientale e di relazioni sociali ed economiche (il grassetto è originale).

Nel Piano Particolareggiato per il centro storico pomposamente presentato dall’allora sindaco si prescrive (recito a memoria, ma con la certezza di interpretarne correttamente il senso, perch√© in questi giorni √® difficile procurarsi il testo esatto, anche se l’hai richiesto e siedi in consiglio comunale): Nel centro storico sono vietate le demolizioni.

Be, il linguaggio √® un po’ in politichese, ma non ci sono dubbi sul significato.
Quelle case che si allacciano in un lungo abbraccio, sono l’espressione figurata dell’aiuto reciproco che ha reso sopportabili le fatiche inflitte dal territorio.
Oltre a sostenersi e farsi compagnia, d’inverno si scaldano a vicenda e d’estate si fanno ombra.

Per questo, anche senza concentrarti, ti coglie una sensazione di piacere mentre dalla periferia raggiungi il centro e il luogo diventa man mano a tua misura. E pi√Ļ lo riconosci abitato da tempo,¬† pi√Ļ la fantasia si accende¬† portandoti a viaggiare stupito insieme ai tuoi padri.

“… la coscienza dei valori supremi ed insostituibili del patrimonio storico, archeologico, artistico e paesistico deve essere presente a ciascun cittadino, come elemento della sua educazione civica e come dovere umano, costituendo un impegno di condotta che √® condizione essenziale perch√© le leggi di tutela e, in generale, l'azione pubblica in materia conseguano il loro fine …”.¬†

Sono le parole mai ritrattate della commissione parlamentare italiana di indagine sui beni culturali del¬† lontano 1967. E ancora, allargando l’orizzonte, questa √® l’espressione contenuta nella Dichiarazione di Amsterdam del 1975 che definisce¬† il patrimonio architettonico dell'Europa¬† "insostituibile ... l'arricchimento della vita di tutti i popoli, nel presente e nel futuro".

E dunque non mi sento solo; ma sento anche le obiezioni sapienti che mi chiedono se accostare tanta attenzione ad una piccola casa non sia  esagerato.
A loro rispondo che ci si cura di ciò che si ama, di cui ci si sente parte e che si vuole condividere, contribuendo a farlo migliorare, rimediando ai suoi mali, correggendone le condizioni negative.

E allora dove sta il problema? E’ forse perch√© in ogni favola c’√® il lupo cattivo? No, la realt√† non appartiene al mondo della fantasia, ne √® efficace e utile rappresentarla in contesti immaginari.

Quella a cui mi riferisco √® fatta di persone navigate ed esperte abituate ad ottenere quello che vogliono studiando come si possono sorprendere le trib√Ļ pacifiche.
Inventando trappole e artifici dai quali non sono ancora in grado di difendersi. Qualche volta di nascosto si accordano con i capi.
Non sono amate, ma sono acclamate da chi non si fida pi√Ļ della forza delle regole.

Hanno fatto domanda per ricostruirti, ed il tuo custode l’ha concessa raccomandando di “trattarti bene”. Hanno cominciato a parlar male, dicendo che eri “marcia dentro” ed invece avevi solo bisogno di cure.
L’hanno comunicato al¬† tuo custode che ha cominciato a sentirsi solo nel difenderti. Hai pensato di resistere in basso dove eri antica e robusta.
Tutto inutile, la tua fine loro l’avevano scritta da principio.

Ora al tuo posto c’e l’aria trasparente che ti copre come un velo pietoso, ma si sente di passaggio.
Gli hanno detto che è in arrivo una tua copia nuova fiammante, artificialmente invecchiata per continuare ad offenderti ad oltranza.

La storia sarebbe terminata, ma prima di chiudere, vuole riferire dei timori raccolti dalle altre case del borgo.
Dopo il fatto tutte si sentono pi√Ļ deboli e indifese.

 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Commenti:

ID34990 - 16/08/2013 17:52:59 (CFS78) Come non essere d'accordo
Il centro di Bagolino rappresenta la vera identit del paese e va salvaguardato e tutelato in ogni modo. E quello che successo va nella direzione giusta.


ID34991 - 16/08/2013 17:54:02 (CFS78) Correggo
Correggo: E quello che successo non va nella direzione giusta.


ID35004 - 16/08/2013 22:52:32 (gioica) Ah mi chiedevo...
...di quale paese parlava il sig Gianluigi Pelizzari? Ho capito bene, si tratta di Bagolino? Se così fosse non è una novità; purtroppo in quel paese si notano sovente strane concessioni....come dimenticare la distesa di pannelli fotovoltaici sul versante a nord sotto la strada che porta al GAVER?


ID35008 - 17/08/2013 10:18:09 (ric) gioica e realizzare
La vicenda del fotovoltaico e' tutt'altra questione per la quale il comune nulla può' e poteva fare....Quasi quasi poteva scrivere nomi e cognomi tanto si e' capito di cosa parla.....


ID35017 - 17/08/2013 21:24:01 (senonoraquando2013)
E' vergognoso ed illegale non mettere disposizione del consigliere comunale quanto richiesto. Forse anche a Bagolino (il sindaco) si sente troppo sicuro. A proposito Giacomino non hai niente da dire? O forse sei in ferie..... Ciao.


ID35161 - 23/08/2013 16:36:07 (Ruppy) domanda?
Premesso che a bagolino le case sono prive di fondamenta ma si sorreggono una con l'altra, tant'è che col passaggio del gas si sono riscontrati molti problemi.. vorrei chiedere a questi signori, buttereste molti soldi nella restrutturazione di una casa sapendola priva di fondamenta? detto questo comunque nessno ha dato il permesso di abbattere la casa nel centro storico come sostiene il sig. Pelizzari tant'è che adesso chi l'ha fatto è sotto sanzione, in tal caso il comune che poteva fare?tra un anno ci sono le elezioni a bagolino, vuoi vedere che è già partita la campagna elettorale per qualcuno... :)


ID35313 - 28/08/2013 17:37:55 (rine) fondamenta?
a maggior ragione bisogna fare attenzione ad abbattere le case se si sostengono una con l'altra, si rischia il disastro! se poi il centro storico è così fragile, perchè acquistare le case per abbatterle? basta aspettare...Forse si fa un po' di confusione: si vantano i centri storici perchè hanno una storia, un'architettura, un fascino antico e ... ma l'importante è che non siano nella nostra proprietà.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
12/12/2018 10:00:00
Sulla Rsa ¬ęLa Memoria¬Ľ In merito alle vicende che hanno interessato la casa di riposo gavardese, dice la sua anche l’ex assessore Angela Elisa Maioli

05/07/2013 07:13:00
Mancanza di fiducia Una semplice formuletta "è venuta meno la fiducia" è alla base della rivoluzione copernicana che si è avuta negli organi di governo comunitari (Secoval, Gal, Comunità Montana)

15/11/2010 12:06:00
Dalle finestre di casa vedo la gru... Lettera di un bresciano che sta vivendo a diretto contatto con l'incredibile storia della gru. Che da lunedì sera, con sollievo per tutti, si è conclusa.

23/09/2008 00:00:00
Mito o leggenda? Mito! L’Alfa Romeo amplia la sua gamma vetture, con quella che da molti √® definito un ritorno storico della casa del Biscione: la Mito, che va ad occupare il settore delle coup√® compatte e sportive, in cui la casa di Arese ha primeggiato negli scorsi decenni.

22/06/2018 16:39:00
Caro Sergio ti scrivo E' indirizzata al vicesindaco di Gavardo Sergio Bertoloni, la lettera aperta che pubblichiamo oggi, a firma del capogruppo di maggioranza in Consiglio, Bruno Ariassi. Il tema è quello dei progetti sulla Casa di Riposo




Altre da Bagolino
16/07/2019

Successo per la Bandalpina

Un tuffo nella musica tradizionale delle Alpi e Prealpi lombarde quella proposta con successo sabato sera a Bagolino dal gruppo bergamasco

12/07/2019

I suoni delle Prealpi lombarde

Questo sabato 13 luglio, alle ore 21, tutti in piazza Marconi a Bagolino per lo straordinario concerto della Bandalpina, organizzato da Pro loco

11/07/2019

(Mes)saggio musicale

Le manifestazioni musicali che stanno caratterizzando l'estate di Bagolino si sono arricchite nei giorni scorsi di un imprevisto concerto, che ha fortemente entusiasmato il pubblico perché gli orchestrali erano bambini e ragazzi di età compresa tra i sette e i sedici anni

11/07/2019

Nella scarpata per 60 metri

L’auto si √® pi√Ļ volte ribaltata. Il 59enne al suo interno se l’√® cavata con un volo in eliambulanza fino al Civile ed un ricovero in “giallo” per un forte trauma cranico

10/07/2019

Successo per il 19¬į Green Volley

Pi√Ļ di 80 squadre hanno preso parte nell’ultimo fine settimana di giugno all’evento sportivo organizzato dalla Societ√† Sportiva Dilettantistica Bagolino

09/07/2019

C'era anche la Valsabbia a Zermatt

Ai Campionati europei Junior e Assoluti di Corsa in montagna, disputati nella vicina Svizzera, ottima la performance di Luca Merli, atleta di Ponte Caffaro

09/07/2019

Il Bagòss protagonista al Villaggio Coldiretti

Nella tre giorni milanese organizzata da Coldiretti spazio anche alle aziende agricole in rosa e ai prodotti tipici bresciani

08/07/2019

Una targa per non dimenticare

Il 21¬į Raduno Alpino in Bruffione si √® svolto nella giornata di sabato 6 luglio con una buona partecipazione di pubblico, favorita certamente dal bel tempo, ma anche dovuta all'occasione della posa di una targa in memoria dell'Alpino Giuseppe Uboldi


07/07/2019

Bloccati in parete

Eliambulanza in azione sulle pareti del Blumone, per soccorrere due alpinisti in difficoltà. Uno è finito all'ospedale


06/07/2019

Rientro dopo una notte all'addiaccio

A lieto fine l'avventura di due ciclisti valtrumplini che si sono trovati in difficoltà sulle montagne attorno al Maniva. Nella notte sono stati ricercari anche dagli uomini del Soccorso alpino
(2)

Eventi

<<Luglio 2019>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Ro√® Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Sal√≤
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia