09 Novembre 2007, 00.00
Salò
Scambi culturali

Studenti stranieri in visita a Salò

di c.f.

Una delegazione di studenti stranieri Ť ospite in questi giorni a SalÚ, nell‚Äôambito di un progetto europeo di scambi culturali tra scuole a cui aderisce da alcuni anni il Liceo “Enrico Fermi”.

Da tempo il Liceo salodiano promuove scambi culturali con l’estero. Lo scopo è quello di permettere ai ragazzi di conoscere altre realtà europee diverse dalla loro, e far crescere un comune sentimento di appartenenza all’Unione Europea.
Negli ultimi anni il Liceo ha aderito al Progetto Comenius, un‚Äôazione del programma Socrates, che ha come obiettivo principale quello di favorire la cooperazione nel campo dell‚Äôistruzione. L‚ÄôAgenzia fornisce sostegno e finanzia progetti di durata triennale che coinvolgono pi√Ļ istituti.
A questo progetto partecipano ben sei scuole: il ‚ÄúGimnazjum N. 4‚ÄĚ di Tarn√≥w e il ‚ÄúZespol Szkol Ponadgimnazialnyk‚ÄĚ di Kleczew , entrambe scuole polache; lo ‚ÄúStaatliches Gymnasium Am Lindenberg‚ÄĚ di Ilmenau in Germania; il ‚ÄúTancsics Mihaly Gimnazium‚ÄĚ di M√≥r in Ungheria e il ‚ÄúGymnazium Poltar‚ÄĚ di Poltar in Slovacchia, oltre naturalmente al Fermi.

¬ęDue volte l‚Äôanno, quindi sei volte nell‚Äôarco dei tre anni del progetto, una delle scuole partecipanti organizza un incontro di progetto della durata di cinque o sei giorni, cui partecipano alunni e insegnanti di tutti gli istituti ‚Äď afferma la professoressa Silvia Bissolati, coordinatrice del progetto ‚Äď. Gli incontri sono un po‚Äô il cuore del progetto, il momento in cui davvero si sperimenta la comune identit√† europea. I due incontri avvenuti il primo anno ‚Äď quello di marzo a Tarn√≥w, nella Polonia meridionale, e quello di maggio a M√≥r, in Ungheria ‚Äď si sono svolti nel migliore dei modi. Lo stesso dicasi per i due incontri del secondo anno, quello dell‚Äôottobre 2006 a Kleczew, nella Polonia centrale, e quello dell‚Äôaprile 2007 a Poltar, in Slovacchia. Dall‚Äô8 al 13 novembre tocca invece al nostro Liceo organizzare l‚Äôincontro ed ospitare le delegazioni dei cinque istituti partner¬Ľ.

L’incontro prevede momenti di ufficialità, attività didattiche e visite al territorio.
Nel pomeriggio dell’8 novembre il programma ha previsto l'arrivo delle delegazioni delle scuole straniere. I 25 ragazzi saranno ospitati dagli studenti, come è d’uso per questi scambi, mentre gli insegnanti troveranno sistemazione in albergo.

Nella mattinata di venerdì 9, presso l’ Auditorium del liceo, la cerimonia di apertura con il saluto alle delegazioni nelle rispettive lingue nazionali. A seguire gli interventi delle autorità: la professoressa Silvia Bissolati, coordinatrice del progetto; la professoressa Liliana Aimo, Dirigente Scolastico; rappresentanti degli enti locali e il professor Colosio, dell’Ufficio Scolastico Provinciale.
Nel pomeriggio invece, per gli studenti è stato previsto il coinvolgimento in attività didattiche e musicali.

Nella mattinata di sabato il ricevimento degli ospiti da parte del Sindaco nella Sala dei Provveditori del Municipio di Sal√≤, per la cerimonia di premiazione del concorso ‚ÄúIl filo di Arianna‚ÄĚ, cui hanno partecipato i ragazzi delle classi aderenti al Comenius nell‚Äôanno scolastico 2005/06. Nel pomeriggio visita alla citt√† di Sal√≤ organizzata dai ragazzi impegnati anche nel ruolo di guida. In serata la cena ufficiale offerta alle Delegazioni dal Comune di Sal√≤ presso Centro Sociale ‚ÄúDue Pini‚ÄĚ.

Domenica gli studenti stranieri si recheranno a Verona per una visita alla città scaligera, mentre lunedì si terrà un incontro di lavoro per i docenti impegnati nel progetto; verranno illustrate le esperienze delle singole scuole, confrontati i risultati, programmata l’attività del prossimo semestre, tracciate le linee per l’organizzazione del prossimo incontro di progetto. Per gli studenti sono invece previste attività didattiche nelle classi.

Nel pomeriggio visita a realtà territoriali. Si farà tappa al frantoio della Cooperativa Agricola di San Felice del Benaco e alle Cantine Turina.
Martedì mattina sarà l’ora dei saluti prima della partenza delle delegazioni straniere.
Saranno dei giorni intensi per gli studenti, gli insegnanti, i genitori e quanti a vario titolo sono coinvolti nell‚Äôorganizzazione dell‚Äôaccoglienza, con la consapevolezza che incontrare coetanei di altri paesi √® un‚Äôesperienza che arricchisce, permette di conoscere abitudini e stili di vita diversi dai propri, crea amicizie e aiuta ad essere pi√Ļ tolleranti.



Aggiungi commento:
Vedi anche
28/07/2011 09:00

Da New York a Sabbio Chiese Per iniziativa del Rotary giungerŗ in Valle Sabbia un giovane studente Americano nell'ambito degli scambi culturali promossi dall'associazione.

07/11/2018 09:20

Erasmus+, docenti europei al liceo ¬ęFermi¬Ľ Un gruppo di insegnanti provenienti da Germania, Norvegia, Francia e Italia si sono ritrovati al liceo salodiano per stendere un progetto biennale di scambi interculturali fra scuole europee

10/05/2010 12:32

Il ¬ęFermi¬Ľ in festa per l'Europa Una delegazione del Liceo “Enrico Fermi” di SalÚ ha partecipato al meeting organizzato a Milano dall‚ÄôUfficio del Parlamento Europeo.

30/03/2007 00:00

Cresce la presenza di studenti stranieri Crescono gli studenti stranieri in Valle Sabbia dopo la scuola dell‚Äôobbligo. Divisi tra Idro, Vobarno, RoŤ Volciano e Villanuova.

14/07/2008 00:00

Viaggio a Strasburgo per i liceali salodiani Tre studenti e due insegnanti del Liceo E. Fermi di SalÚ sono stati in viaggio premio a Strasburgo per far visita al Parlamento europeo, grazie al secondo posto conseguito con il progetto Comenius.



Altre da Salò
09/08/2020

Un cammino di crescita e consapevolezza

√ą terminata con una traversata in battello da Riva a Sal√≤ il trekking ‚Äúterapeutico‚ÄĚ sull‚ÄôAlto Garda con gli educatori della coop. Area per 12 ragazzi che si trovano in regime di ‚Äúmessi alla prova‚ÄĚ dal Tribunale dei Minorenni

05/08/2020

Palpeggiamenti, denunciato sessantenne

I carabinieri della Compagnia di Salò hanno individuato e poi arrestato un salodiano con l’accusa di violenza sessuale. Due gli episodi accertati

30/07/2020

Salò riparte dopo il Covid

Nonostante le grandi difficoltà organizzative ed economiche, la Città di Salò promuove un progressivo ritorno alla normalità, pur con le dovute cautele, organizzando una serie di eventi per animare l'estate

28/07/2020

Vela, Bartolozzi e Podavini si qualificano per i Campionati Italiani Optimist

Giulia Bartolozzi ed Elena Podavini della Canottieri Garda Salò, entrambe classe 2006, si sono qualificate per i prossimi Campionati Italiani Optimist, che si terranno a Malcesine dal 27 al 30 agosto

23/07/2020

Infortunio sul traliccio

Se l’è cavata con un volo in elicottero fino al Civile di Brescia e con un ricovero in codice giallo, un operaio che è rimasto fulminato dalle parti della Madonna del Rio, a Salò

20/07/2020

Vela, Achab e Casper vincono la Salò Sail Meeting

Sedici Dolphin81 e dodici Protagonist 7.5 hanno solcato le acque del Golfo di Salò per il primo evento post Covid-19 organizzato dalla Canottieri Garda

17/07/2020

Garda, verso l'integrazione del contratto di lago

Proficuo incontro tra gli Enti coinvolti nella sede della Comunit√† del Garda. Al via un nuovo modello, pi√Ļ sostenibile, di regolazione dei livelli del lago di Garda

16/07/2020

Donne e cinema

E' il tema del secondo appuntamento del ciclo ‚ÄúIncontriamoci al cinema‚ÄĚ, a cura di Camilla Lavazza, promosso dalla Biblioteca di Sal√≤. Ingresso libero su prenotazione

15/07/2020

Gli splendidi 38 di Cristina

Tanti auguri a Cristina, di Salò, che proprio oggi, mercoledì 15 luglio, compie gli anni

14/07/2020

Vela, Giulia Bartolozzi terza in classifica

L'atleta della Canottieri Garda Salò ha ottenuto il terzo posto alla prima Selezione Zonale Optimist nelle acque di Campione del Garda