Skin ADV
Martedì 18 Febbraio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








17.02.2020 Valtenesi

16.02.2020 Vobarno

16.02.2020 Capovalle

16.02.2020 Gavardo

17.02.2020 Roè Volciano

16.02.2020 Bagolino

18.02.2020 Sabbio Chiese Valsabbia

17.02.2020 Pertica Alta

16.02.2020 Sabbio Chiese

16.02.2020 Roè Volciano






19 Dicembre 2014, 07.23
Valsabbia Val del Chiese Garda
Animali

Gattone di montagna

di Redazione
Dopo l'orso, il lupo e l'aquila reale, a fare la sua comparsa sugli altopiani tra la valle di Ledro e Tremosine è stata questa volta la lince

A finire nelle inquadrature delle foto-trappola sistemate nei boschi bresciani a ridosso del confine con la provincia di Trento è stato infatti "B132", il felide immigrato in Trentino dalla Svìzzera ancora nel 2008 e che sui versanti montani compresi tra la vai di Daone e la destra orografica del fiume Chiese, nelle Giudicarie esteriori, negli ultimi due anni aveva individuato i luoghi ideali in cui vivere.

La conferma, che segue numerose voci ed avvistamenti senza però aver mai trovato prima d'ora prove oggettive della presenza dell'animale negli ultimi 13 mesi in questa zona, arriva da alcune immagini catturate a fine ottobre di quest'anno che ritraggono in modo nitido la lince inlenta a banchettare con la carcassa di un camoscio.

«Si tratta di un evento eccezionale e rarissimo - spiegano dal settore faunistico della Provincia di Brescia - che si è presentato ora dopo 168 anni dall'ultimo abbattimento di Vezza d'Oglio, avvenuto nel 1845».
Un evento che testimonia un ulteriore spostamento del felino - un maschio di otto anni, unico esemplare accertato sul territorio trentino proveniente dalla piccola popolazione svizzera del Canton San Gallo, appartenente a una specie se possibile ancora più schiva e sfuggente rispetto all'orso bruno - che dopo quattro anni di permanenza nell'area del Brenta-Gazza nel corso dello scorso anno si era spostato a sud-ovest, portandosi sui monti della vai di Daone e verso il confine bresciano meridionale.

«Tra le ipotesi avanzate per spiegare l'abbandono della zona del Brenta da parte della lince dopo diversi anni di stazionamento nella stessa - si legge nel Rapporto Orso del 2013 dell'Ufficio faunistico della Provincia autonoma di Trento - la più verosimile pare essere quella legata alla costante e concomitante presenza negli stessi luoghi dell'orso, che avrebbe condizionato non poco l'attività di caccia, o meglio, di consumo delle prede, da parte del felide.

È infatti noto il fenomeno del cleptoparassitismo attuato dai plantigradi, che si alimentano delle prede della lince, non consentendo loro di consumarle interamente (recenti studi lo hanno documentato bene, soprattutto in Slovenia).
È dunque possibile che "B132" abbia cercato zone più tranquille rispetto all'area del Brenta dove, dal 2008 al 2012, la densità degli orsi è quasi raddoppiata, trovandole non molto lontano, ossia nelle Giudicarle esteriori».

Zone dove, grazie ai dati raccolti tramite il radiocollare di cui il carnivoro è stato dotato, la lince ha trascorso tutto il 2013 e buona parte del 2014. Fino allo scorso ottobre.

Fonte: Paola Malcotti da L'Adige


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID52966 - 19/12/2014 22:34:12 (Tc) ...
l'introduzione dell'orso valutata e studiata da professoroni...ha portato a questi risultati...bene...chissa' quali altre ca...te saranno in grado di fare negli anni a venire...che manega...



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
31/01/2020 06:40:00
Ma che bel gattone La lince B132, esemplare unico sulle Alpi Centrali italiane, difficilissima da scorgere, è stata immortalata nel parco Alto Garda da una fototrappola di "Hidden"


01/08/2015 23:03:00
Epicentro a Molina di Ledro Alle 22:47 di questo sabato sera la terra ha tremato fra la Valle Sabbia, le Giudicarie e l'Alto Garda. Precisamente nella zona del lago di Ledro.


27/02/2016 10:05:00
A Ledro per il cross Il 2016 sportivo della Val di Ledro sarà inaugurato questa domenica 28 febbraio con il Cross dell'Alto Garda e Ledro, che per la prima volta verrà proposto a Molina di Ledro, in località Besta

22/08/2012 07:11:00
Con Asar sui luoghi della grande guerra Domenica 26 agosto riprendono le escursioni Asar. L'itinerario, nella zona al confine tra i Comuni di Tremosine, Limone e Ledro, si snoda intorno al Monte Carone, tra i laghi di Ledro e di Garda.

22/04/2012 10:25:00
Scolpire in Val di Ledro Scolpire in Valle di Ledro, un angolo sospeso e quasi nascosto sull’Alto Garda che riserva piacevoli sorprese.



Altre da Val del Chiese
17/02/2020

A Pieve di Bono la riunione dell'Avis comunale

Ben 243 soci e 320 donazioni nel 2019. Allo storico presidente Emiliano Facchini il distintivo dorato per le sue 60 donazioni in 30 anni di appartenenza all’associazione

16/02/2020

«Un gran signore»

E’ morto Valerio Parma. D'origini gardesane, fu segretario comunale in diversi Comuni della Valle del Chiese. Se n'è andato all'età di 88 anni

15/02/2020

Bar Gelateria affittasi

Si tratta del Caffè Gelateria Centrale che affaccia le sue vetrine su Via Garibaldi a Storo. Occasione unica da non perdere, locali liberi dalla prossima primavera

13/02/2020

Un concerto per il maestro Gino Dapreda

Questo sabato, 15 febbraio, a Condino si terrà un concerto in omaggio al musicista valligiano. Al pianoforte Luis Carlo Bertini

11/02/2020

Illustrata la nuova legge sul Comparto Turistico del Trentino

Le novità sono state analizzate e spiegate dall’assessore provinciale al Turismo Roberto Failoni in un incontro organizzato a Bondo dai Consorzi Turistici locali

10/02/2020

Condino ricorda lo schianto aereo

Nel tragico evento del 6 febbraio 1945, commemorato ieri a distanza di 75 anni, il convento dei Cappuccini andò distrutto e due frati persero la vita

10/02/2020

ST Melzani Sicurezza, salto di qualità

Buone nuove nei giorni scorsi per lo studio tecnico di Enzo Melzani, realtà affermata nel campo dell’igiene e della sicurezza sul lavoro che ora ha ottenuto l’accredito regionale come Ente Formativo

07/02/2020

Tunnel della Valvestino, Trento tira dritto

All’interrogazione del Consigliere Alex Marini riguardo alla costruzione del traforo per collegare il trentino Bondone ai bresciani Magasa e Valvestino la Provincia di Trento ha risposto confermando la volontà di procedere


06/02/2020

Cambio alla testa degli alpini di Pieve di Bono

Placido Bugna è il nuovo capogruppo delle Penne nere di Prezzo, Agrone, Strada, Por, Cologna, Praso, Bersone e Creto succede ad Andrea Scaia che stavolta sarà il suo vice


06/02/2020

«A Journey», un documentario per non dimenticare

La pellicola di Giacomo Gabrielli verrà proiettata domani – venerdì 7 febbraio – a Castel Condino nell’ambito delle iniziative per il Giorno della Memoria

Eventi

<<Febbraio 2020>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia