Skin ADV
Lunedì 09 Dicembre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Prima neve a Faserno di Storo

Prima neve a Faserno di Storo

di Gianni Cortella



07.12.2019 Barghe

07.12.2019 Bione

07.12.2019 Bione Odolo Preseglie Valsabbia

09.12.2019 Bagolino

07.12.2019 Barghe

09.12.2019

07.12.2019 Valsabbia

08.12.2019

09.12.2019

08.12.2019 Gavardo Garda






07 Gennaio 2015, 07.00
Pertica Bassa
Incidente

Con l'elicottero «in folle» per mille metri

di Ubaldo Vallini
Tragedia solo sfiorata, quella di ieri sui cieli della Pertica Bassa, quando un colpo di vento ha buttato la benna dell'elicottero dell'antincendio sul rotore di coda

Erano da poco passate le 9 e 30 quando ha rovesciato il carico d’acqua sull’incendio, in località Frondine, sulle pendici della Corna Blacca, a 1500 metri di quota.
Poi un colpo di vento gli ha buttato la “benna” sul rotore di coda.
I cavi d’acciaio si sono attorcigliati sull’albero di trasmissione, le pale si sono lesionate e l’elicottero ha cominciato a precipitare.

Chi osservava le operazioni di spegnimento delle fiamme dal basso ha avuto un sussulto: «Accidenti, quello adesso viene giù come un sasso».
Invece no: dimostrando sangue freddo da vendere, unito ad innegabile esperienza e ad ottima preparazione tecnica, l’elicotterista ha prima messo “in folle” il motore, poi ha avviato la procedura per l’autorotazione.

In questo modo è riuscito ad atterrare dopo un balzo di mille metri di quota su un fazzoletto d’erba accanto alla provinciale che da Forno d’Ono sale verso Avenone, incolumi lui e l’elicottero, a parte il guaio già rimediato in quota.

Paura? «Direi di no, in 23 anni di carriera mi è capitato di dover fare manovre d’emergenza».
In autorotazione? «Solo in addestramento, simulando un’avaria, questa è la prima volta che mi succede per necessità».

Cinquantaseienne originario di Ventimiglia,
ma da una ventina d’anni residente a Cerete dalle parti di Clusone fra le montagne bergamasche, dopo essere precipitato, Piero Chierico era meno agitato di quanti, fra volontari antincendio e curiosi, si sono subito avvicinati all’elicottero per dargli una mano, compreso il collega della HeliWest, la ditta con sede ad Asti per la quale lavorano entrambi e che in quel momento si trovava a terra.

In realtà Chierico era già operativo e pronto a ripartire con un elicottero sostitutivo, se non fosse che nel frattempo l’incendio era stato domato da terra.
Una manovra solo apparentemente inusuale, quella di atterrare a motore spento con l’elicottero, in questo caso un AS 350, tanto è vero che questi mezzi aerei vengono omologati solo se dimostrano di essere in grado di farlo.

Certo occorrono le giuste condizioni: ci deve essere spazio e tempo per mettere “in folle” il rotore e la discesa deve avvenire alla giusta velocità, per permettere alle pale di comportarsi in sostanza da paracadute.
Girando per azione del vento che le attraversa dal basso verso l’alto, il rotore accumula energia ed in prossimità del suolo il pilota deve solo aumentare la portanza per rallentare ed atterrare dolcemente.

«Più facile da dire che da fare - dicono gli esperti -. Ieri qualcuno ha guardato giù ed è andata bene».

Al momento dell’incidente l’elicottero stava effettuando gli ultimi passaggi “di bonifica” sull’incendio che ormai era quasi domato: il primo dell’anno in Valle Sabbia, partito lunedì pomeriggio su un fronte di 300 metri.
Caricava acqua da una vasca sistemata dai volontari sopra l’abitato di Ono Degno ed attraversava la valle, avanti e indietro.

L’hanno riportato ad Asti su un carrello, nel pomeriggio, scortato fino alla Superstrada dalla Locale della Valle Sabbia, dopo averlo issato sulla Provinciale con l’autogru dell’Olivari.

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID53395 - 07/01/2015 16:33:54 (dotto90) Complimenti
Complimenti al pilota per il coraggio e il sangue freddo! Duro e pericoloso lavoro il lavoro che fa per tutti noi!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
05/07/2011 09:00:00
Piero Ciampi ALBUM: E continuo a cantare. Piero Ciampi Live ARTISTA: Canzoni di Piero Ciampi. Interpreti: artisti vari SITO UFFICIALE: www.promomusic.it

16/05/2016 11:49:00
Con gli Alpini in fascia tricolore Anche una significativa rappresentanza di sindaci e amministratori valsabbini e gardesani al seguito delle Penne nere della “Monte Suello” all’Adunata nazionale di Asti

17/07/2018 06:00:00
67 candeline per nonno Piero Tanti auguri a Piero Pasini di Provaglio Val Sabbia che oggi, martedì 17 luglio, raggiunge le 67 primavere

14/05/2016 12:58:00
Ad Asti sfila la Bandiera del 2° reggimento Alpini Applausi e commozione per l’arrivo in città della Bandiera di Guerra del 2° reggimento Alpini, che domani sarà in testa alla grande sfilata degli Alpini


12/05/2016 08:00:00
Asti suona l'adunata Consistente come sempre la presenza di penne nere valsabbine, al seguito della sezione “Monte Suello” di Salò, all’89ª Adunata nazionale degli Alpini, in programma nel fine settimana nella città piemontese



Altre da Pertica Bassa
09/12/2019

Nel ricordo del paese scomparso

Parole canti e musica, nella chiesa ricostruita e dedicata a San Rocco, per ricordare la tragedia che colpì Levrange sessant'anni fa


19/11/2019

In ricordo di Sandro

L’azzurro del cielo autunnale, sopra la Corna Blacca, ed i colori degli alberi e dei prati, che ti vengono incontro mentre risali la strada che porta a Forno d’Ono, non li scorderò mai.

17/11/2019

Antibracconaggio, un arresto anche a Pertica Bassa

Tra le attività illecite perseguite dai Carabinieri Forestali di Brescia – con oltre 50 denunce e due arresti da giugno a oggi – anche l’arresto di un bracconiere per furto aggravato con cattura di pettirossi e tordi

09/11/2019

Resilienza ante litteram

Se ne sono andati a pochi giorni di distanza due pilastri dell'agricoltura valsabbina...

01/11/2019

Dodici mesi con le erbe spontanee

La natura con i suoi doni e le sue eccellenze è l'argomento affrontato dall'associazione Riflessi di Luce nel calendario pensato per il 2020. Sullo sfondo, come sempre, la conservazione della memoria viva della nostra storia

23/10/2019

Trekking con gli asini

Appuntamento questo sabato, 26 ottobre, a Ono Degno di Pertica Bassa per una giornata divertente all’aria aperta presso il Centro Ippico “La Sorgente"

13/10/2019

Cade mentre pulisce il camino

Eliambulanza in azione a Pertica Bassa. Un uomo di 77 è caduto dal tetto di casa sua in località Mulino. Un volo di circa otto metri

12/10/2019

Braccomiere recidivo finisce agli arresti domiciliari

A prenderlo con le mani nel sacco nei boschi di Pertica Bassa i carabinieri forestali delle stazioni di Idro, Vobarno e Bagolino, nel corso di un’operazione finalizzata al contrasto dei fenomeni di bracconaggio

19/09/2019

La 10ª Cronoscalata delle Pertiche

Da Forno d’Ono a Ono Degno in mountain bike, bici da strada, di corsa o in skiroll: nuovo percorso per festeggiare il decennale della manifestazione sportiva targata Polisportiva Pertica Bassa in calendario questo sabato


30/08/2019

Le comunità delle Pertiche salutano don Lorenzo

Nella messa domenicale a Livemmo i fedeli delle 8 parrocchie delle Pertiche saluteranno il loro parroco che termina il servizio pastorale in mezzo a loro

Eventi

<<Dicembre 2019>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia