29 Maggio 2015, 09.55
Vestone Lavenone
Parrocchie

Saluto a don Dino alla festa patronale

di Cesare Fumana

Domenica in occasione della festa patronale, la comunità parrocchiale di Vestone saluterà il parroco durante la messa solenne. Quella di Nozza lo farà sabato sera, mentre quella di Lavenone domenica 7 giugno


Don Dino Martinelli si appresta a lasciare le comunità di Vestone, Nozza e Lavenone per assumere la guida delle parrocchie di Sabbio Chiese e Clibbio dove farà il suo ingresso domenica 14 giugno.

La comunità di Vestone saluterà il proprio parroco domenica prossima, 31 maggio, nel corso della celebrazione della messa solenne delle 10 in occasione della festa patronale della Visitazione di Maria, a cui è dedicata la chiesa parrocchiale.
Quella di Nozza lo farà nella serata di sabato 30 alla messa della 18, seguirà un momento di festa in oratorio.
A Lavenone la comunità parrocchiale saluterà don Dino domenica 7 giugno alle messa delle 10.30.

È un lungo legame quello che don Dino ha intessuto con le comunità di Vestone e Nozza. Dopo un primo incarico comune curato a Bovegno (1975-1976), lo è stato a Vestone per 9 anni, dal 1976 al 1985, prima di diventare parroco di Barghe (1985-1999). Da 16 anni (dal 1999) è alla guida della parrocchia di Nozza, dal 2007 anche quella di Vestone e dal 2013 di Lavenone.

Fra i tanti impegni pastorali che hanno lasciato il segno, c’è quello del nuovo cammino di iniziazione cristiana che ha trovato una buona accoglienza da parte dei genitori, invitati ad accompagnare con incontri di formazione a loro dedicati il cammino dei loro figli.

Uno dei meriti di don Dino è stato anche quello di valorizzare la figura del Servo di Dio don Giovanni Battista Zuaboni, sacerdote nativo di Promo, fondatore dell’Istituto Pro Familia di Brescia, per il quale è in corso la causa di beatificazione.

Molta attenzione è stata rivolta poi ai ragazzi e a offrire ambienti accoglienti per le attività parrocchiali, con la ristrutturazione degli oratori di Nozza e di Vestone.

Infine, è toccato a lui dare avvio all’erigenda Unità pastorale tra le tre parrocchie di Vestone, Nozza e Lavenone.

Come detto, il saluto a don Dino avviene in occasione della festa patronale di Vestone, iniziata lunedì 25 con il torneo di bossaball e la presenza di gonfiabili per i più piccoli.

Questo venerdì sera alle 19 l'apertura dello stand gastronomico e alle 21.30 la serata musicale con Viviana Laffranchi.
Anche nella giornata di sabato proseguiranno i tornei, mentre dalle 20 prenderà il via la serata danzante con l'orchestra spettacolo Camillo del Vho.

Domenica nella solennità della Visitazione di Maria, la messa solenne con il saluto comunitario a don Dino, il pranzo in oratorio e nel pomeriggio alle 16 spettacolo di danza della scuola Des Art e  le finali del torneo di bossaball. Dalle 21.30 la serata Anni ’60/’70 e balli di gruppo con Marco, Walter e Igor, l’estrazione della lotteria e la premiazione del torneo.


Aggiungi commento:
Vedi anche
02/06/2015 09:15:00

Don Bernardo è il nuovo parroco di Lavenone, Nozza e Vestone Arriva dalla bassa il nuovo parroco delle tre parrocchie valsabbine, che succede a don Dino Martinelli. Il suo ingresso a settembre

29/03/2017 08:00:00

Vestone, Nozza, Lavenone: unità pastorale di fatto Il nostro tour fra le parrocchie della Valle Sabbia ha fatto tappa a Vestone dove abbiamo incontrato don Bernardo Chiodaroli, parroco delle tre parrocchie di Vestone, Nozza e Lavenone

08/04/2013 08:37:00

«Benvenuto don Dino» Ieri Lavenone ha accolto il nuovo parrocco. E' don Dino Martinelli, già titolare delle parrocchie di Vestone e Nozza, che ha fatto il suo ingresso accompagnato dal curato don Paolo Morbio

21/09/2015 11:11:00

Benvenuto al nuovo parroco Ieri l’ingresso del nuovo parroco di Vestone, Nozza e Lavenone accolto dai fedeli e dalla autorità che gli hanno rivolto il saluto di benvenuto davanti al municipio

25/05/2008 00:00:00

«Benvenuto don Dino» «Benvenuto don Dino». Con questo augurio, nella chiesa parrocchiale gremita, la comunità di Vestone ha accolto ieri l’ingresso del nuovo parroco don Dino Martinelli.



Altre da Lavenone
30/06/2020

Lavenone al buio

Un guasto alla rete elettrica ha lasciato il paese senza corrente dal pomeriggio fino a notte inoltrata. Anche il consiglio comunale si è tenuto al buio

29/06/2020

Api al cimitero

Il camposanto di Lavenone è chiuso da questa mattina in attesa del recupero di uno sciame d’api che ha scelto un loculo come arnia

25/06/2020

I cento «in prigionia» del Remigio

Tanti auguri a Remigio Garzoni, di Lavenone, che proprio oggi, giovedì 25 giugno, ha raggiunto il secolo di vita, con una salute invidiabile

16/06/2020

Da 11 anni senza un nome

Era il 16 giugno 2009 quando sui monti di Lavenone veniva ritrovato il corpo senza vita di un uomo, rimasto finora sconosciuto

12/06/2020

Messa d'argento per don Bernardo

Gli auguri delle comunità di Vestone, Nozza e Lavenone per il loro parroco, don Bernardo Chiodaroli, che quest’anno festeggia il venticinquesimo di ordinazione sacerdotale

07/06/2020

Si ribalta alla Pozza

L’incidente lungo la 237 del Caffaro, in territorio di Lavenone, con l’asfalto reso bagnato dalla pioggia. Il ventenne alla guida avrebbe fatto tutto da solo

02/06/2020

Tamponamento a Lavenone

Ad urtare violentemente un’auto è stata una motocicletta in sorpasso. Ad avere la peggio il centauro valtrumplino, caduto malamente sull’asfalto

24/05/2020

Dottoressa Samantha Erbaggi

Congratulazioni vivissime a Samantha Erbaggi, di Lavenone, che sabato 23 maggio, con un brillante 110 ha conseguito la laurea accademica in fotografia presso la Libera Accademia di Belle Arti di Brescia, dedicandola al papà Angelo recentemente scomparso

22/05/2020

L'invasione delle falene

Sarà probabilmente per la natura che si è rigenerata a causa del lockdown ma si susseguono in Valle Sabbia gli avvistamenti di queste farfalle giganti, fino a poco tempo fa piuttosto rare

15/05/2020

«Insieme si può», CoGeSS e il progetto Labis

I ragazzi di “Italia Che Cambia” hanno fatto tappa a Lavenone per girare un video sui progetti di accoglienza e inclusione sociale della cooperativa valsabbina
•VIDEO