Skin ADV
Mercoledì 03 Giugno 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








02.06.2020 Lavenone

02.06.2020 Bagolino Odolo Preseglie

01.06.2020 Vobarno

02.06.2020 Capovalle

01.06.2020 Odolo

01.06.2020 Val del Chiese

01.06.2020 Storo

01.06.2020 Vobarno

02.06.2020 Odolo

01.06.2020 Gavardo



23 Novembre 2015, 07.07
Vobarno
Racconti del lunedì

Il volo del cormorano

di Ezio Gamberini
Uno dei periodi più fecondi per la mia scrittura (ah,ah… se non conoscessi a fondo chi scrive, direi che l’incipit è quasi serio), è sicuramente coinciso con gli anni in cui praticai da dilettante podismo a livello agonistico, cioè dal 1999 al 2008...

In realtà i primi racconti li scrissi nel 1992 (si trattava de “Il Dandini” e “Signore del Muschio”, praticamente in contemporanea), e il motivo non è casuale.
In quell’anno nacque Chiara, la nostra ultimogenita, mentre Paolo e Anna avevano otto e cinque anni.

Due anni prima mi ero imbarcato nell’avventura amministrativa.
Insieme con altri due amici, con esperienze comuni trascorse per anni in oratorio, avevamo accettato la proposta di candidarci e fummo eletti consiglieri comunali (Fabrizio in seguito sarà più volte assessore e anche vice-sindaco, mentre per Pierenzo e il sottoscritto quella fu l’unica esperienza e nel 1995 non ci ricandidammo).

Io ero stato eletto capogruppo e per due anni passai più serate in Municipio che in casa: per il nuovo Statuto, il nuovo piano Regolatore, le commissioni, ecc.
Se a questo si aggiunge l’enorme fatica personale per sostenere la parte (ritengo di non possedere alcuna qualità “politica”), quando arrivò Chiara decisi di fare un passo indietro.

Nel ruolo di capogruppo mi sostituì l’amica compianta Marina Corradini, che era già stata assessore in precedenza, e in seguito sarà eletta sindaco per due tornate, sino alla sua prematura scomparsa, il 10 agosto del 2003.
Nella piazza a lei intitolata risiedono la Biblioteca Comunale (della quale sono stato presidente per quindici anni) e, da pochissimo, la nuova sede del Municipio.

A quel punto, con molto più tempo a disposizione, decisi di prendere la penna in mano, ci provai gusto e proseguii.
Devo però ammettere che quando a marzo di sette anni dopo cominciai a correre, per preparare la mia prima maratona nel novembre 1999, la mitica New York, cambiai davvero marcia: ogni volta che indossavo scarpe e tuta e percorrevo il sentiero che affianca il fiume e mi addentravo nei boschi da cui è attraversato, mi sembrava di essere in un altro mondo.
Mi estraniavo da tutto, e mille pensieri e sensazioni mi avvolgevano, affascinato dai rumori prodotti dallo scorrere dell’acqua e dalle fronde agitate dal vento.
Quando tornavo a casa, sentivo impellente il bisogno di tradurre in versi queste sensazioni, talvolta dolenti, ma più spesso ilari e spensierate.

Insomma, mi capitò quello che succedeva al mio mentore, Giovannino Guareschi, il quale diceva pressappoco che: “Quando sto scrivendo, alla mia scrivania, disturbatemi pure, non c’è alcun problema.
Ma quando sto costruendo una sedia, piallando un serramento, limando una biella, rettificando un carburatore, allora non permettetevi di importunarmi. Perché è in quel momento che nascono i miei racconti, le mie storie”
.

Ecco, per me è la stessa cosa: i miei racconti e le mie storie nascono principalmente quando corro sul greto del fiume; lì prendono la loro forma, assumono la loro sostanza, insomma, entrano in vita, e il tradurle poi in scritto è un semplice dettaglio.
Come ho già narrato nei miei precedenti racconti, per problemi fisici nel 2008 dovetti abbandonare non solo l’attività agonistica, ma anche la semplice corsa.

Da qualche mese invece, con Grazia, abbiamo affrontato una tabella che ci ha portato in una ventina di sedute a percorrere mezz’ora di corsa consecutiva, e il secondo sabato di novembre, approfittando della sua assenza per partecipare alle sedute di ginnastica per adulti che l’Artistica Dafne organizza alla sede di Barghe, dopo sette anni ho corso per la prima volta un’ora consecutiva, sull’antico tracciato che costeggia il fiume, da Vobarno a Sabbio Chiese.
Che felicità!

Ma la cosa più bella che poteva capitarmi è questa: l’altro ieri, sabato mattina, nel percorrere lo stesso tratto, cento metri dopo aver oltrepassato il ponte alla Corna del Sas, appena usciti dal paese, (alla cui base potete scorgere la scritta “IO E TEX SEMPRE”, che qualche buontempone voleva farmi credere sostituito con “TU E ZAGOR MAI”), ho scorto appollaiato su un masso, in riva destra, un grosso ed elegante cormorano.

Era a sei o sette metri di distanza, e quando mi ha sentito arrivare, ha spiccato il volo.
Mi sono bloccato all’improvviso e sono rimasto fisso a guardarlo, affascinato: ha dispiegato le ali, la cui apertura superava il metro, e con incedere elegante e regale ha percorso trenta o quaranta metri è si è posato su un altro masso, in riva sinistra.
La visione è stata davvero fantastica, e mi ha emozionato oltremisura.
In questo momento di puro sgomento, causato dai recenti attacchi terroristici che hanno martoriato Parigi e il Mali, ho paragonato il volo di quel cormorano a un grido di libertà, a un anelito di pace.

E così sia.

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID62700 - 23/11/2015 07:42:43 (EnzoBoschi) Enzo Boschi
Devo fare i complimenti al Sig Ezio Gamberini per i Suoi scritti alle volte anche poetici che sono sempre piacevolissimi da leggere e non nascondo che attendo sempre il luned, con l'auspicio di trovare un altro nuovo e bel racconto settimanale da visionare ,grazie.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
23/03/2009 00:00:00
Salò invasa dai bambini Più di un migliaio i partecipanti alla Corsa per la pace e per la vita che si è svolta domenica mattina per le strade di Salò.

12/11/2008 00:00:00
Pace ed economia, con Gabriele Smussi Ultimo appuntamento per la VII edizione di Cammini di Pace questo giovedì 13 a Vobarno. Nel teatro comunale alle 20 e 30, sul tema quanto mai attuale “La pace nelle odierne condizioni di crisi finanziaria-economica”.

05/10/2016 09:47:00
Legalità e pace Venerdì il primo appuntamento dei Cammini di Pace, rassegna organizzata per il 14° anno a Vobarno dal Gruppo “Giorgio La Pira”, in collaborazione con il Centro Sociale parrocchiale e la Fondazione Toniolo di Verona e con il patrocinio del Comune

08/04/2015 09:11:00
Domenica la decima Corsa per la pace e per la vita Forte del successo riscosso nelle precedenti edizioni, torna anche quest'anno a Salò l'evento solidal-sportivo, a sostegno del Comitato “Tegla Loroupe”

17/03/2014 07:57:00
Cammini di Pace Inizia questo lunedì sera a Vobarno la XII edizione della rassegna di incontri organizzata dal Gruppo Giorgio La Pira e dal Centro sociale parrocchiale, con la collaborazione della Fondazione “G. Toniolo” di Verona



Altre da Vobarno
02/06/2020

...Finalmente è bello vederci!

«L’emergenza Covid-19, è senza ombra di dubbio un’esperienza drammatica che ha messo in ginocchio la nostra regione e della quale si parlerà negli anni a venire...». Così dalla Irene Rubini Falck di Vobarno, che sta uscendo dall'isolamento


01/06/2020

I primi 40 di Sendy

Tanti auguri a Sendy, di Vobarno che oggi, 1 giugno, compie 40 anni

01/06/2020

Nozze d'oro Enrica e Angelo

Tanti auguri a Enrica e Angelo che il 30 maggio hanno festeggiato il 50 anni di matrimonio


28/05/2020

In cammino verso il sacerdozio

Sono numerosi i giovani valsabbini presenti nel seminario di Brescia che stanno studiando per diventare sacerdoti: tre sono diventati ministri accoliti e uno ministro lettore

27/05/2020

«Venga per il test», ma a Gavardo non ne sapevano nulla

La disavventura ad una famigliola di Vobarno, invitata dalla Croce Rossa a far fare il “sierologico” al bimbo di 4 anni

27/05/2020

Tre comuni coinvolti nell'indagine sierologica nazionale

Ci sono anche tre comuni valsabbini fra quelli selezionati per individuare il campione di cittadini da sottoporre al test per l’indagine sierologica nazionale firmata ministero della Salute e Istat, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana. Ma ci sono già alcuni intoppi



 

27/05/2020

Test sierologici e tamponi

Da un paio di settimane, privatamente, i cittadini possono recarsi presso il Punto Prelievi del Poliambulatorio Santa Maria Synlab di Vobarno per eseguire i test degli anticorpi Sars-Cov-2. Poi si può fare anche il tampone

26/05/2020

«Una dote rara: saper ascoltare»

Per me un fulmine a ciel sereno: Davide Donati, direttore generale della Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, ha rassegnato le sue dimissioni!

22/05/2020

Avviso pubblico Comune di Vobarno

Pubblichiamo a norma di legge un avviso pubblico del Comune di Vobarno che riguarda l'avvio di procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) della variante generale al Piano di Governo del Territorio (Pgt)


18/05/2020

«Tutti hanno fatto la loro parte»

«L’imperativo è stato di non lasciare indietro nessuno e devo dire che il paese ha risposto bene: tutti quanti hanno fatto la loro parte e se dalla fase uno ne siamo usciti, l’abbiamo fatto insieme. Non dobbiamo però dimenticare che non è ancora finita».

Eventi

<<Giugno 2020>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia