Skin ADV
Giovedì 12 Dicembre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Veduta del lago d'Idro

Veduta del lago d'Idro

di Mariarosa Lombardi



12.12.2019 Gavardo Valsabbia

10.12.2019 Vobarno

10.12.2019 Villanuova s/C Valsabbia

12.12.2019 Garda

10.12.2019 Roè Volciano Salò

10.12.2019 Gavardo

11.12.2019 Preseglie

11.12.2019 Vobarno

10.12.2019 Garda

11.12.2019 Paitone






06 Febbraio 2016, 07.51
Provincia
Spigolature di Resistenza

«I Raggi d'azione» di monsignor Pozzi

di Guido Assoni
Ho avuto occasione di leggere un bollettino della Parrocchia di Villa Cogozzo, risalente alla primavera del 1944, dunque, in pieno periodo resistenziale

Nella pubblicazione il curato faceva affidamento alla generosità dei parrocchiani a favore dell’opera svolta dall’Università del Sacro Cuore di Milano dopo i gravi danni subiti dalla stessa per i bombardamenti.
Non mancano accenni agli aumenti delle spese ordinarie per la gestione della Parrocchia.

Così scriveva il parroco: “Pensate che la cera da lire dieci è salita a lire settantacinque e di qualità infima. L’incenso da lire dieci a lire centoventi, e così dicasi di tutto il resto”.
Confidando sempre nella munificenza delle famiglie, non lesinava a considerazioni sul deprezzamento della moneta.

Così continuava il bollettino: “Non dispensatevi per il fatto che manca la moneta di rame o di nichel. Supplite colla carta monetaria.
Difatti una lira che cosa rappresenta se non i dieci o venti centesimi di prima? Non per questo rifiuteremo l’obolo dei poveri. Ma capirete anche che vi è la necessità di aggiornare le nostre offerte ai bisogni attuali. A chi il Signore ha largiti i beni di fortuna in maggior copia, a questi incombe l’obbligo di maggior generosità”
.

Naturalmente queste attente valutazioni non passarono inosservate al Commissario Federale del Partito Fascista Repubblicano, Antonino Melega, il quale con nota acclarata a protocollo in data 16 giugno 1944 al n. 14112, così scriveva testualmente al Capo della Provincia di Brescia, Innocente Dugnani:
Sul bollettino parrocchiale, che vi allego alla presente, in un articolo a firma di Don Angelo, viene sfruttato il poco valore di acquisto della lira per incitare i parrocchiani ad offrire di più alle istituzioni religiose e alla sua borsa personale!
Ritengo opportuno segnalarvi quanto sopra per quei provvedimenti che terrete opportuno prendere
”.

Il curato della Parrocchia di Villa Cogozzo altro non è che il Mons. Angelo Pozzi
, parroco di Vestone dal 1953 al 1984 quando, pur rinunciando alla parrocchia, rimane attivo nell’ambito spirituale dei paesi del circondario fino alla morte sopraggiunta il 29 giugno 1992.
Cappellano militare tra gli alpini sul fronte della Jugoslavia e della Grecia, dopo la firma dell’armistizio del 08 settembre 1943, Don Angelo Pozzi, torna a Sarezzo dove era stato nominato curato nel 1939 dopo una prima esperienza come vice cooperatore a Vobarno.

Ed è a Sarezzo che crea il movimento “Raggi d’azione” costituito da gruppi di operai che, sotto la veste spirituale, si trasforma in organizzazione resistenziale con sabotaggi alla produzione, raccolta d’armi e assistenza ai nuclei partigiani.
Lui stesso procura  nascondigli ai militari sbandati e ai ribelli che hanno preso la via della montagna, occultando due partigiani sul solaio di casa per sei lunghi mesi.

Intanto l’organizzazione repressiva della Repubblica Sociale Italiana di Salò si fa più incessante con l’istituzione delle tristemente famose brigate nere.
L’efficacia dell’opera dei “Raggi di azione cattolica” in sinergia con i gruppi partigiani di matrice comunista e socialista, le delazioni di spie prezzolate posizionate tra le case del paese e le cascine di montagna, portano inevitabilmente all’arresto di Don Angelo Pozzi il 14 marzo 1945 con l’accusa di aver fornito aiuto ai ribelli, di avere organizzato riunioni antifasciste e di essere in possesso di manifesti e materiale inneggiante alla resistenza.

Dopo aver ricevuto intimazioni e percosse nel carcere di Brescia, viene tradotto a Bergamo per il processo.
Viene quindi rilasciato il 14 aprile 1945 anche grazie all’intercessione del vescovo che assicura il capo della Provincia circa le finalità solo religiose dei “Raggi d’Azione”.

Guido Assoni

Testi consultati:
Lodovico Galli – “La Repubblica Sociale Italiana a Brescia” 1943 – 1945.
Don Antonio Fappani “La Resistenza Bresciana – estate 1944 – aprile 1945”
Opuscolo Red Line News n. 16 – 06/2014 nel 40° anniversario della strage di Piazza Loggia a Brescia


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID64228 - 06/02/2016 08:18:25 (maurizio) complimenti
Bravo Guido, sono spigolature che tanti hanno dimenticato ma che grazie al tuo lavoro rivivono e valorizzano il sacrificio per la conquista della nostra libertà.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/07/2015 16:58:00
Alla Casa Torre con Francesco Pozzi Fabbro, ma anche e soprattutto artista del ferro battuto. Questo è Francesco Pozzi: laboratorio ai Fondi di Agnosine ed esposizione, questo fine settimana nella suggestiva cornice della Casa Torre di Ono Degno


10/06/2009 14:31:00
I 45 dell'Avis Valsabbia Era il 1964 quando il compianto monsignor Angelo Pozzi, arciprete di Vestone e cappellano degli alpini durante la Seconda guerra mondiale, invitò Felice Mazzi, Fanino Piccinelli, Fabio Crescini e Franco Begliutti a costituire una sezione locale di donatori di sangue.

27/03/2009 00:00:00
Cani e lepri per ricordare Cristiano Pozzi Giovane, generoso, amico di tutti, Cristiano Pozzi se n’è andato in un caldo giorno di luglio, in una cisterna vuota sulle montagne di Treviso Bresciano. Gli amici lo ricordano con una gara venatoria, la sua passione.

04/04/2014 10:15:00
Gli amici di caccia ricordano Cristiano Torna questo fine settimana a Treviso Bresciano il 7° Memorial Cristiano Pozzi, una gara di cacciatori con cani e lepri

26/02/2016 10:48:00
Ferro fuoco e poesia Si è chiusa domenica scorsa la mostra personale che Francesco Pozzi, artista nella lavorazione del ferro, aveva inaugurato sabato 6 febbraio, presso lo spazio espositivo della galleria vestonese di via Glisenti



Altre da Provincia
12/12/2019

Arriva Santa Lucia

Tante le iniziative organizzate nei paesi valsabbini e limitrofi per accogliere la Santa più amata dai bambini. Ecco alcuni appuntamenti per oggi, giovedì 12 dicembre, vigilia della notte più attesa dell’anno

11/12/2019

Export bresciano, crollo nel terzo trimestre

Esportazioni bresciane tra luglio e settembre 2019 in calo del 5,5% rispetto allo stesso periodo del 2018: si tratta della variazione più bassa dal quarto trimestre 2009

08/12/2019

Un'opera per il territorio?

Grande affluenza lo scorso venerdì sera al dibattito organizzato a Muscoline da Fratelli d’Italia. Presente anche il senatore Gianpietro Maffoni, membro della Commissione Ambiente


07/12/2019

«Medolér», storia umana e sociale di una comunità

Lo spettacolo di teatro e musica andato in scena nei giorni scorsi al Teatro Paolo VI di Prevalle ha rappresentato un aspetto rilevante della storia umana, sociale ed economica della comunità di Botticino Mattina: le sue cave di marmo, i suoi cavatori, le loro famiglie nel contesto degli anni '50/'60


06/12/2019

Melzani e Sanzeni in mostra a Vestone

Sabato 7 dicembre alle ore 18 si terrà l'inaugurazione della mostra “Tra metafisica e spiritualità” presso la galleria “Via Glisenti 43”, protagoniste le chine di Paolo Melzani e le sculture di Lino Sanzeni

06/12/2019

Brescia, frena la produzione metalmeccanica

A calare in particolare il comparto siderurgico metallurgico e la meccanica delle apparecchiature elettriche. Negative le aspettative a breve termine


06/12/2019

Una bici per la vita

Una bicicletta, per ringraziare prima di tutto la Provvidenza, ma anche il risultato prodotto della divina attenzione, cioè chi per caso si era trovato sulla strada e gli ha salvato la vita

06/12/2019

Appuntamenti del weekend

Ecco una selezione di eventi, concerti, spettacoli in cartellone questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e provincia


06/12/2019

Un milione per i Vigili del Fuoco volontari

In arrivo dalla Regione importanti risorse destinate ai distaccamenti dei Vigili del Fuoco volontari sul territorio lombardo

05/12/2019

Valsabbini premiati con le Benemerenze Coni

Martedì sera a Palazzo Loggia a Brescia le premiazioni per i risultati 2018. Medaglia d’oro Dirigenti per il gavardese Gianni Pozzani, presidente del Comitato provinciale della Federazione Italiana Ciclismo

Eventi

<<Dicembre 2019>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia