28 Gennaio 2008, 00.00
Pertica Alta
Carnevale 2008

Tutti in piazza a Livemmo

C’era davvero una folla delle grandi occasioni, ieri, ad assistere sotto il sole a una riuscitissima edizione 2008 del Carnevale di Livemmo. Manifestazione che in Valsabbia č seconda solo a quella di Bagolino.

C’era davvero una folla delle grandi occasioni, ieri, ad assistere sotto il sole a una riuscitissima edizione 2008 del Carnevale di Livemmo, in Valsabbia secondo solo a mascher e balarì di Bagolino ma capace di offrire maschere dal grande valore etnografico. Per quest’anno poi, la tradizione ha fatto anche una concessione all’innovazione con la posa di grandi giochi gonfiabili per i più piccoli.
Per il resto l’evento ha visto in campo il Gruppo folkloristico di Pertica Alta col sostegno dell’amministrazione comunale, molto soddisfatta, come sottolineato dal sindaco Denis Zanolini, «per i tanti giovani visti all’opera».

Tanti visitatori, dicevamo, attratti e divertiti dalla «Vecia del Val», dall’«Omasì del Zerlo» e dal «Doppio», le tre maschere principali della tradizione locale inventate con certezza proprio a Livemmo, e frutto del legame mai sciolto con la cultura contadina di montagna: La Vecia del Val mette in scena la sottomissione femminile di un tempo, con le donne impegnate a trasportare gli uomini nel grosso cesto usato un tempo per setacciare l’orzo. L’Omasì del Zerlo è invece la rappresentazione del malgaro che trasporta il contadino nel cesto allungato usato un tempo per trasportare il letame, a ricordare che nella scala sociale del passato l’agricoltore era un gradino più su dell’allevatore.

Il Doppio, infine (o uomo bifronte), è nato negli anni ’60 del ’900 per descrivere lo smarrimento dei contadini che, di fronte al boom economico, non sapevano più in che direzione andare: ha viso e vestiti uguali su entrambi i lati, e indossa i tradizionali sgalber, gli zoccoli chiusi in uso nel passato. Ciò impedisce di capire, mentre balla e cammina, se la maschera sta andando in avanti o all’indietro.

Altre maschere hanno circondato poi le principali: diavolo e parroco e le irriverenti «Bianche» (le suore), per esempio. E mentre molti anziani ballavano in continuazione sulla «pista» improvvisata rappresentata dalla piazza recintata e chiusa al traffico, negli altri angoli del paese sono andati in mostra gli antichi mestieri: dall’oste al mandriano; dal falegname alle lavandaie. Senza dimenticare la ricostruzione di un’aula scolastica d’epoca e l’abilità delle filatrici alle prese con pizzi e merletti.

Massimo Pasinetti da Bresciaoggi


Aggiungi commento:
Vedi anche
11/02/2007 00:00

Livemmo ha fatto il pieno E' una folla da grandi occasioni, quella che questa domenica pomeriggio si č presentata a Livemmo di Pertica Alta per il tradizionale Carnevale.

27/01/2008 00:00

Va in scena il Carnevale di Livemmo Oggi torna protagonista, in Valle Sabbia, il carnevale di Livemmo, una delle piů interessanti manifestazioni popolari della montagna bresciana.

13/01/2018 06:38

Il Carnevale di Livemmo Si parla già di Carnevale. Il professor Biati ci manda questa riflessione sulla tradizione a lui più cara, quella di Livemmo, che però abbraccia anche tutte le altre

01/02/2017 14:40

Il Carnevale di Livemmo AvrĂ  luogo nel pomeriggio di domenica 19 febbraio, quest'anno, il Carnevale di Livemmo. Sul quale pubblichiamo volentieri un contributo del professor Biati, profondo conoscitore dei luoghi e della loro storia

18/02/2012 09:00

Il carnevale si ripresenta Dopo l’annullamento di domenica scorsa, domani a Livemmo scendono in piazza le maschere doppie del carnevale delle Pertiche.



Altre da Pertica Alta
09/09/2020

L'ultimo saluto a don Ottorino Gabusi

Si terranno questo giovedì nella chiesa parrocchiale di Belprato a Pertica Alta i funerali del sacerdote che è stato parroco a Casto e a Idro

09/09/2020

In ricordo di don Ottorino

Un affettuoso ricordo, carico di aneddoti, quello tracciato da Daniele Meschini, di don Ottorino Gabusi, grazie alle loro numerose frequentazioni nelle Pertiche

24/08/2020

Arte dipinta sui muri

Non poteva mancare il coronavirus, quest'anno, ad ispirare alcune delle realizzazioni artistiche impresse sui muri di "Belprato Paese dipinto"

18/08/2020

Prorogata la mostra sulle Pertiche

La mostra fotografica del Cinefotoclub di Brescia sarĂ  visitabile ancora per una settimana presso il Centro Studi Museali di Livemmo

13/08/2020

Nuovi murales a Belprato

Anche quest’anno, a cavallo del Ferragosto, nel borgo di Pertica Alta alcuni artisti proseguiranno il progetto “Belprato paese dipinto”

13/08/2020

Una commedia per allietare il Ferragosto

Rispettando la normativa anti-covid e il distanziamento questo venerdì sera a Pertica Alta si alzerà il sipario sulla commedia con la Signora Maria

10/08/2020

Struttura polifunzionale, efficientamento energetico e malghe

Sono alcuni dei progetti pronti a partire a Pertica Alta grazie a finanziamenti regionali, statali e del Gal GardaValsabbia

09/08/2020

Tutti al mare... e a Livemmo!

Chiudo gli occhi e cerco di ricordare. Istanti della mia infanzia dorata, attimi di felicità. Dopo la scuola, l’inverno e la nebbia, d’improvviso l’estate arrivava, come un fremito del cuore...

07/08/2020

Un omaggio alle Pertiche

SarĂ  inaugurata nel pomeriggio di questo sabato 8 agosto a Livemmo di Pertica Alta la mostra "Alla scoperta delle Pertiche" con gli scatti realizzati dai soci del Cinefotoclub di Brescia

04/08/2020

Franco Arminio a Livemmo per «Oro in bocca»

Questa domenica, 9 agosto, una breve camminata dalla frazione di Pertica Alta fino al Prato delle Casine, ove si terrà l'incontro mattutino con il poeta e “paesologo”