Skin ADV
Sabato 22 Febbraio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Lulù in relax

Lulù in relax

by Valentino



21.02.2020 Prevalle

21.02.2020 Sabbio Chiese

21.02.2020 Vestone

21.02.2020 Gavardo

22.02.2020 Salò

20.02.2020 Valsabbia Provincia

20.02.2020 Vobarno

20.02.2020 Vobarno Valsabbia Garda

20.02.2020 Gavardo Valsabbia

20.02.2020 Barghe Valsabbia



26 Gennaio 2017, 07.00
Valsabbia
Anniversari

«Nikolajewka, la giornata degli eroismi più fulgidi»

di Cesare Fumana
Ricorre quest’oggi, 26 gennaio, il 74° anniversario della battaglia di Nikolajewka, l’ultimo sanguinoso combattimento degli Alpini durante la ritirata di Russia, che vide protagonisti, fra gli altri, i battaglioni valsabbini “Vestone” e “Val Chiese”

I reparti nei quali erano inquadrati la maggior parte degli alpini delle nostre terre facevano parte con il btg. “Verona” e il gruppo “Bergamo” del 6° reggimento Alpini, che rappresentava l’avanguardia della colonna in ritirata, al cui comando fu chiamato il generale Luigi Reverberi, comandante della divisione Tridentina.

Fu lui, quando ormai stavano calando le prime ombre della sera e sembrava che non ci fosse più niente da fare per rompere l’accerchiamento, a salire su un semovente tedesco e, incurante della violenta reazione nemica, al grido di “Tridentina avanti!”, a trascinare i suoi alpini all’assalto.

Ricordiamo quei tragici ed eroici momenti
proprio con le sue parole, pronunciate in occasione dell’Adunata della Tridentina, svoltasi a Gavardo il 26-27 ottobre 1946, pubblicato integralmente sul giornale “Monte Suello” della sezione Ana di Salò n. 5 dell’agosto 1996.

“… Dal 17 gennaio 1943, ebbe inizio, o Alpini, l’Impresa che vi ha imposto alla ammirazione del Mondo, perché compiuta in circostanze così spaventosamente avverse che nessuna mente, per quanto ottimista, avrebbe potuto presagirne la felice soluzione. [...]

Si videro in questa tragica odissea, che durò per oltre 15 giorni, i più generosi esempi di cameratismo: alpini che si caricavano del carico dei compagni più stanchi; alpini che portavano barelle con feriti ed ammalati; alpini che sostituivano i quadrupedi nel traino delle slitte.
[...]

11 accerchiamenti spezzati, 14 battaglie combattute e vinte in una steppa desolata che non offriva alcun conforto, con una temperatura assiderante che alle volte ha raggiunto i 40 gradi sotto zero, sono le poste che il destino aveva messo al nostro riscatto. [...]

Ma la sorte avversa vuole ancora chiudere questi soldati in un cerchio di ferro e fuoco per farla finita, per stendere un nero sudario sulla grande vicenda. Eccoci alla memorabile giornata di Nikolajewka: martirio e gloria della “Tridentina”. È questa la giornata degli eroismi più fulgidi: è questa la giornata che pur pagandolo a carissimo prezzo i reparti della “Tridentina” acquistano il maggior titolo di gloria. [...]

E qui consentite a questo vecchio soldato, giunto ormai al fine della sua vita militare, di dirvi come mai egli abbia tanto amato come in quel giorno; come mai egli abbia tanto ringraziato il destino, come in quel giorno, nel quale ha potuto darvi prova della sua grande passione alpina. [...]

Allora il vostro generale, divenuto solo e semplicemente il Padre dei Suoi Alpini, vi ha guardato negli occhi; ha visto il vostro scoramento davanti all’impossibile ed ha offerto a Dio la sua vita, perché voi foste salvi; e nel preciso intendimento di compiere il suo ultimo dovere verso di voi, che già tante prove di affetto gli avevate dato, partì solo, avanti a tutti, fidente che Iddio avrebbe accolto il suo sacrificio per la vostra salvezza: e la lotta fu ripresa con rinnovata energia e la vittoria fu nostra e davanti a noi fu aperta finalmente la via del ritorno.

Non ho mai parlato con alcuno di questo episodio che pure è noto; perché certi ricordi si conservano gelosamente custoditi nel cuore; ma oggi qui, a solo a solo con voi, che potete comprendermi, alla vigilia di lasciare volontariamente l’Esercito dopo tanti anni di servizio, ho voluto dirvi quale è il più grande orgoglio, che porto con me e che servirà a rendere meno doloroso il distacco da quella divisa che ho vestito per 35 anni e, ritengo, senza mai venir meno alle leggi dell’onore militare e civile”.


Nelle foto:
. da sinistra, il tenente colonnello Policarpo Chierici comandante del Val Chiese, il tenente Baietti (futuro Presidente della Sezione di Brescia), il colonnello Paolo Signorini comandante del 6°Rgt. Alp., il generale Luigi Reverberi a rapporto a Nikolajewka il 26 gennaio 1943
. il gen. Luigi Reverberi prima della partenza per la Russia
. la consegna della medaglia d'oro al valor militare al gen. Luigi Reverberi in piazza della Loggia a Brescia il 21 gennaio 1951
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
22/01/2016 14:05:00
Nikolajewka, sacrario degli Alpini Si terrà questo sabato, 23 gennaio, a Brescia, la commemorazione della Battaglia di Nikolajewka, l’ultimo eroico sacrificio delle Penne nere durante la ritirata di Russia nella Seconda guerra mondiale

26/01/2012 10:51:00
Nikolajewka, l’ultima battaglia Ricorre oggi l’anniversario dell’ultimo sfondamento in Russia degli alpini in ritirata. Sabato a Brescia l’annuale commemorazione dell’Ana.

26/01/2018 12:00:00
Nikolajewka, a Brescia l'anniversario solenne Si concluderanno questo fine settimana a Brescia le celebrazioni per il 75° anniversario dell’ultima eroica battaglia che consentì agli alpini in ritirata di tornare “a baita”

25/01/2018 11:30:00
Un nuovo ponte per il 75° di Nikolajewka Parla anche bresciano il progetto del “Ponte degli Alpini per l’amicizia”, che le penne nere dell’Ana stanno realizzando in Russia per il 75° anniversario della tragica battaglia degli Alpini

25/01/2016 10:20:00
Nikolajewka, partecipata commemorazione a Bagolino Si è tenuta di domenica mattina quest’anno a Bagolino la cerimonia commemorativa della battaglia di Nikolajewka, per rendere omaggio ai tanti Caduti bagossi della Campagna di Russia



Altre da Valsabbia
22/02/2020

La Valle Sabbia in tv

Le bellezze della Valle Sabbia protagoniste su Cremona Tv in occasione dell’ultimo speciale dedicato alla promozione turistica della valle

21/02/2020

Il ministro in ascolto dei sindaci

Molto positivo l’incontro al ministero dell’Ambiente dei sindaci dell’asta del Chiese che hanno espresso tutte le perplessità e le preoccupazioni per il progetto dei due depuratori trovando ascolto ai massimi livelli


21/02/2020

Appuntamenti del weekend

Ricco programma di eventi, spettacoli e concerti per questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e in provincia


20/02/2020

Insieme ad Alberto, per vivere la Dakar

Sabato 7 marzo, Alberto Bertoldi invita amici e curiosi a casa sua alla BMS Motorport si Gavardo, per rivivere l’emozione con loro le emozioni della Dakar. VIDEO


20/02/2020

Alimentazione e nutrizione

Alla Cascina San Zago di Salò, questo sabato 22 febbraio, un convegno "Ecm" dedicato a medici di medicina generale e specialisti. "Targato" Synlab Santa Maria


20/02/2020

Nuova vita per la ex Centrale elettrica

Sarà inaugurata questo sabato mattina a Barghe la ristrutturazione dell’edificio, grazie al progetto Valli Resilienti, che accoglierà nuove iniziative e progetti nati da un percorso partecipativo

20/02/2020

A tutela dello spiedo bresciano

Il consigliere regionale valsabbino della Lega, Floriano Massardi, è il proponente e il primo firmatario di un progetto di legge regionale: “Gli uccelli tornino nello spiedo bresciano, restituire dignità al nostro piatto tipico”

20/02/2020

A cosa servono le Sardine?

Quelle del Garda e di Salò, insieme a quelle valsabbine, proveranno a dare una risposta. L'appuntamento è per questo venerdì sera alle 20:30 a Villanuova sul Clisi


20/02/2020

«Un'eccellenza nell'ospedale gavardese»

Cosa vuol dire la parola eccellenza? Con questa frase che mi ronzava da giorni nella testa sono andato a un'apericena (parola orribile, ma tant’è… ) che ogni anno il reparto di oncologia dell'Ospedale di Gavardo organizza per i suoi affezionati  “clienti"...

19/02/2020

La Valsabbia in TV

Andrà in onda questo mercoledì sera alle 20:30 e giovedì alle 9:30 del mattino, su Telelombardia, una puntata di “Montagne Lombardia” che parlerà di territorio e gastronomia della Valle Sabbia, con le tradizioni del Carnevale di Bagolino e di Livemmo

Eventi

<<Febbraio 2020>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia