18 Luglio 2017, 06.59
Gavardo
Lettere

«Forza Italia contro Forza Italia»

di Silvio Lauro

Gavardo in Movimento replica alla lettera scritta da Liviano Bussi nel ruolo di portavoce di Forza Italia per Gavardo, sulle scelte comunitarie in merito alla raccolta dei rifiuti


Abbiamo letto la lettera che Liviano Bussi (noto esponente gavardese di Forza Italia) ha indirizzato qualche giorno fa al Presidente della Comunità Montana di Valle Sabbia per contestargli la scelta della gestione in house della raccolta porta a porta che partirà in gennaio in tutti i comuni della Valle Sabbia.

A parte le considerazioni di merito, rispettabili ma che non condividiamo, ci sorprende questa presa di posizione (personale o a nome di Forza Italia?) totalmente difforme da quanto sostenuto e portato avanti in consiglio comunale dal gruppo Voglia di Futuro, come noto formato essenzialmente da esponenti di Forza Italia e della Lega. 

Nella sua lettera infatti, Liviano Bussi si dimentica (?) di dire che ogni volta che in consiglio comunale si è discusso del progetto della comunità montana per la raccolta dei rifiuti, la maggioranza ha SEMPRE votato a favore (compatta e convintamente) sia sulla scelta di passare al porta a porta sia sulla scelta della gestione in house.

Basta leggere le dichiarazioni del Sindaco Vezzola
, del Vicesindaco Bertoloni e dei capigruppo (prima Bertoloni, adesso Salvadori).
E anche nell’ultimo consiglio comunale nessuna voce della maggioranza si è alzata per esprimere dubbi, perplessità o tantomeno contrarietà.
Ma allora qual è la posizione di Forza Italia sulla questione, quella manifestata più volte in consiglio comunale o quella espressa nelle lettera di Bussi?

Per quanto riguarda il merito, la nostra posizione è chiara: da sempre sosteniamo il porta a porta che riteniamo sia il sistema complessivamente migliore, da un punto di vista ambientale, sociale ed economico e siamo altrettanti convinti che la gestione in house, pur con problemi e difficoltà che non vanno sottovalutati, sia quella che meglio può soddisfare le esigenze delle singole comunità, soprattutto per le caratteristiche di flessibilità e territorialità che la caratterizzano.

Ormai ci sono esperienze di gestione in house di questi servizi virtuose e consolidate
, sia per la qualità del servizio (sono le uniche che hanno portato ad una riduzione significativa dei rifiuti!) che per la gestione economica, esperienze che ora altri Paesi ci invidiano e copiano.

Per questo abbiamo votato in maniera convinta a favore
della delibera proposta nell’ultimo consiglio comunale, anche se abbiamo evidenziato (siamo gli unici ad averlo fatto!) una possibile criticità nella facoltà lasciata alla Giunta di proporre modifiche migliorative che possono comportare un aumento di costi fino al 20% annuo.
E’ questo un aspetto che si può correggere e su cui torneremo nei prossimi mesi.

Due sole precisazioni in merito alle tante considerazioni di Bussi, molte delle quali strumentali e non supportate da fatti ma solo da supposizioni, altre quantomeno imprecise ed alcune decisamente ridicole.

La prima relativa al presunto impegno
(3-4 ore settimanali) che le persone dovranno dedicare per differenziare, impacchettare, ecc.
Forse Bussi si dimentica che già adesso si fa la raccolta differenziata e che già adesso ognuno di noi deve separare i rifiuti in contenitori diversi e gettarli poi in cassonetti diversi: non tutto (come invece sembrerebbe di capire dalla sua lettera) finisce nella calotta della indifferenziata!

Quello che cambierà da gennaio 2018 non è la raccolta differenziata, ma la modalità di raccolta e di conferimento e quindi l’impegno richiesto non sarà molto superiore a quello attuale; pensiamo tra l’altro alle persone anziane o con problemi di deambulazione che non si dovranno più fare i 100/200 metri ogni volta per conferire i rifiuti nei cassonetti, ma li deporranno fuori dall’uscio di casa!

La seconda riguarda la scelta della gestione in house: non è corretto dire che si tratta di un “repentino” cambio di rotta del Presidente della comunità montana.
Non vogliamo fare noi i difensori della Comunità Montana, ma ricordiamo che si tratta di una scelta maturata già alla fine dello scorso anno; il Sindaco Vezzola la preannunciò, dandone una valutazione assolutamente positiva, nella sedute del 25 ottobre e dell’11 novembre dello scorso anno, quando il Consiglio votò l’approvazione delle linee guida (e ovviamente anche il Gruppo di maggioranza Voglia di futuro votò compatto a favore!). 

Per Gavardo in movimento
Il portavoce  Silvio Lauro
 
 


Commenti:
ID72835 - 18/07/2017 09:34:50 - (turk182) - chiaro

quindi questa lettera conferma quanto ho già detto a commento della lettera del Politologo sig. Bussi e aggiunge ancora un argomento di riflessione. In realta' la sinistra "compatta" a favore del Porta a Porta è solo quelle di Gavardo in Movimento e non quella di Gavardo Rinasce, che giusto per chiarire si è astenuta. Il sig. Bussi parla di massimi sistemi e non conosce nemmeno quello che succede nel suo consiglio comunale. Più passa il tempo piu' la lettera di Forza Italia (e chi li aveva mai sentiti in 3 anni di mandato? ) appare per quello che è..un maldestro tentativo di sedersi al tavolo dei commensali della torta delle gestione dei rifiuti in vallesabbia.

ID72838 - 18/07/2017 11:03:04 - (ulisse46) - Uno l'altro e quell'altro

Sta di fatto che la popolazione e' stata messa di fronte al fatto compiuto senza possibilita' di replica. Con le calotte e' stato superato il 70% di differenziazione e ci era stato detto che sarebbero state riviste le tariffe che invece puntualmente sono aumentate. Ora ci obbligate al porta a porta aumentando ancora la spesa per popolazione che diminuendo il servizio, aumentando le problematiche e non risolvendo i problemi: chi e' stato maleducato fino ad oggi lo sara' anche domani ma a spese degli altri. La prima volta che mi viene attribuita la spazzatura di altri la porto direttamente in ufficio tecnico.

ID72839 - 18/07/2017 11:46:06 - (rose) -

non entro nel merito di cosa sia migliore..certo e' che se come si dice nella lettera " le persone anziane non faranno piu' i 100/200 metri per gettare la spazzatura " altrettanto e' vero che le stesse persone anziane o meno dovranno destinare magari l'unico minimale balcone a disposizione a "discarica famigliare " in attesa della raccolta nei giorni comandati . Quando poi capita di passare nei centri dove gia' vige il porta a porta e' veramente brutto vedere pacchi pacchetti bidoni e quant'altro ancora sui marciapiedi alle 11 del mattino ...senza contare che pioggia e vento fanno spesso la propria parte ! Mi piacerebbe ci si organizzasse con l'esposizione dei rifiuti entro le 23 della sera e la raccolta prima che il paese inizi a vivere e se e' vero che questo tipo di organizzazione puo' prevedere costi piu' altri..beh allora sapremo CHE DEI NOSTRI SOLDI SE NE E' FATTO BUON USO .

ID72840 - 18/07/2017 14:01:35 - (sonio.a) -

Con il porta a porta aumentano i sacchetti nei canali e nei campi...fate un giro i bici e guardatevi in giro

ID72841 - 18/07/2017 14:56:30 - (GGA) - ovvio

Sonio ha ragione, ma è la questione che ho sempre detto.Invece di semplficare rendono difficoltosa la cosa.Ricordare singori che i rifiuti li paghiamo due volte, noi li separiamo poi all'inceneritore si riunisocno e lì producono energia elettrica che paghiamo di nuovo......

ID72842 - 18/07/2017 20:47:07 - (minkia) - ottimo lavoro

quello fatto di fronte alla piazza del municipio nel giro di pochi giorni. Quando ci vuole: Bravi!

ID72844 - 19/07/2017 00:22:02 - (sissy) - sissy

Scusa minkia ma che commento è? Si stava parlando di raccolta rifiuti.

ID72914 - 25/07/2017 10:39:18 - (Mafalda) - Attacco al "potere"

La lettera di Bussi un' attualizzazione in chiave politica del vecchio detto: Parla a nuora xch suocera intenda", ovvero ora che Vezzola(Forza Italia) caduto in disgrazia lasciando di fatto l'amministrazione in mano ai leghisti, mettiamo Bertoloni sulla graticola e riappropriamoci della leadership( con Salvadori?).Del tutto superfluo il merito della polemica, patetico e maldestro il tentativo di addossare ad un'inedita alleanza in valle, la responsabilit di una scelta voluta pervicacemente da Forza Italia.Questa vicenda evidenzia ancora una volta la spudoratezza e la dabbenaggine politica del suo "portavoce"(?), che in questa maniera non fa che portare acqua al mulino delle minoranze, avallando, di fatto, la necessit, da loro pi volte ribadita, delle dimissioni immediate dell'attuale compagine amministrativa.......siamo in modalit: crepi Sansone con tutti i Filistei.

ID72915 - 25/07/2017 11:22:58 - (turk182) - precisazione

le dimissioni dell'attuale maggioranza sono state chieste solo dal gruppo Consigliare di Gavardo in Movimento. Gavardo Rinasce ha solo auspicato che fosse il Sindaco ( o i suoi compagni)a fare un passo indietro. differenza sostanziale.

ID72938 - 26/07/2017 10:45:20 - (Mafalda) - Lana caprina

Precisazione speciosa e irritante, sempre ispirata da vecchie ruggini mai sopite. Obiettivit vorrebbe che al di la del metodo, si riconoscesse la bont fin qui espressa dell'operato di entrambi i gruppi consiliari di minoranza; merito che naturalmente non pu competere con ben altre circostanziate e un tantino autoreferenziali critiche da te espresse.

ID72946 - 26/07/2017 14:57:24 - (turk182) - nervi

se e' stata una precisazione irritante per lei vuol dire che tocca ancora nervi scoperti, forse piu' i suoi dei miei. Precisazione che anche lei ammette comunque essere corretta il che e' l'unica cosa che conta. In merito all'operato dei due gruppi saranno poi gli elettori a valutare se sara' come lei sostiene oppure no. In quanto alle critiche "autoreferenziali" si illude di grosso, esca dal suo bozzolo e faccia un giro in paese a sentire cosa si dice....

ID72957 - 26/07/2017 20:47:36 - (dallapartedeltoro) - Trova le differenze...

Qui mi sembra che sia il signor Liviano Bussi che il signor Filippo Grumi stiano, come si dice, "sputando nel piatto in cui hanno mangiato". Fatico a distinguerli. Che male al cuore!

ID72973 - 27/07/2017 09:40:31 - (Filippo Grumi) - chiacchiere

Commento fuori luogo e inopportuno.Non aggiungo altro.

Aggiungi commento:
Vedi anche
13/07/2017 16:57:00

«Altra società di Valle? No grazie» Forza Italia di Gavardo, per voce del coordinatore Liviano Bussi, dice "No" alle scelte approvate in Comunità montana per la gestione dei rifiuti e che entreranno in vigore a partire dal prossimo gennaio

23/08/2018 13:40:00

Forza Italia contro l'ex sindaco e il presidente della Casa di riposo Liviano Bussi, coordinatore di Forza Italia per Gavardo e la Valle Sabbia, ha incontrato il Commissario Prefettizio per fare il punto sulla situazione gavardese. In un clima cordiale sono state esplicitate le ragioni delle divergenze col sindaco Vezzola. La nomina del presidente della Casa di riposo Zanella “atto unilaterale del sindaco, senza avere l’accordo della maggioranza”

27/06/2008 00:00:00

Forza Italia si esprime dopo gli incontri pubblici A conclusione dei tre incontri organizzati dall’Amministrazione comunale di Villanuova sul Piano di Governo del Territorio (Pgt), il coordinamento di Forza Italia - Popolo delle libert ha emanato in merito un comunicato stampa.

27/05/2008 00:00:00

Forza Italia: «A Villanuova serve chiarezza» E’ stato pubblicato sul sito del Comune di Villanuova il “Documento di Piano preliminare” necessario per poi stilare il nuovo Pgt. Ed subito polemica, con un volantino diffuso dalla locale sezione di Forza Italia e con una raccolta di firme.

24/07/2017 15:29:00

«E parlarne prima?» Ho letto con molto stupore le argomentazioni sulle scelte di gestione dei rifiuti aperta dal sig. Liviano Bussi e i chiarimenti in risposta del dott. Silvio Lauro



Altre da Gavardo
14/07/2020

«I Dimenticati», la replica

Gentile Direttore, è necessario fare chiarezza in merito alla lettera della sig.ra Garcia Patricia Flores pubblicata in data odierna sul Suo giornale

14/07/2020

«I Dimenticati»

Mi rivolgo  al Vostro giornale con il tentativo di smuovere un po' le coscienze! Sto scrivendo da Gavardo una cittadina dove vi sono due strutture per anziani. Qui, come in molti altri luoghi, da febbraio gli anziani sono letteralmente prigionieri

14/07/2020

Ancora mascherine per tutti

Grazie alla disponibilità dei volontari di Protezione civile e degli Alpini e un'azienda locale che ha donato una cospicua fornitura, una nuova distribuzione casa per casa di mascherine a Gavardo

11/07/2020

Falso invalido, denunciato

Scoperto dai Carabinieri di Gavardo a seguito di una lite scoppiata in un bar del paese, un 57enne di Flero deve ora rispondere di truffa aggravata ai danni dell'Inps

10/07/2020

Acque&Terre Festival, il cartellone completo

Svelato il programma completo della rassegna estiva di oncerti, spettacoli, incontri tra fiume, colline e lago: 11 appuntamenti fra luglio e agosto in 8 paesi

10/07/2020

Pubblicato l'elenco aggiornato delle associazioni gavardesi

Sono una settantina le realtà associative e di volontariato attive a Gavardo: ora sul sito del Comune c’è l’elenco completo con referenti e recapiti

09/07/2020

Comitato Gaia, una petizione online per fermare il progetto

Lanciata su Change.org all'inizio della settimana, la petizione del Comitato ambientalista di Gavardo ha già raccolto diverse centinaia di firme per bloccare il progetto del maxi depuratore del Garda sul fiume Chiese

08/07/2020

Letture all'aperto

Questo giovedì, 9 luglio, la Biblioteca di Gavardo propone alcune divertenti letture in giardino per bambini dai 4 ai 9 anni. Prenotazione obbligatoria

08/07/2020

Frontale sulla 45 bis, morto 53enne di Sabbio Chiese

È Flavio Bianchi la vittima del grave incidente che si è verifica ieri pomeriggio sulla tangenziale della Valle Sabbia in territorio di Gavardo

07/07/2020

Scontro sulla 45 bis, una vittima

Nello scontro fra un’auto e un autoarticolato lungo la superstrada tra Gavardo e Prevalle ha perso la vita un 53enne