08 Agosto 2017, 08.14
Valsabbia Provincia
Blog - Glocal

Giovani e religiosità: il monoteismo del sé

di Valerio Corradi

Qual è il rapporto tra giovani e tradizione religiosa? Perché si allontanano o avvicinano ai riti comunitari? Una ricerca sui giovani gardesani ha fornito alcune risposte

 
Il Servizio di Pastorale giovanile del lago di Garda ha promosso negli scorsi anni un progetto di ricerca-azione sul rapporto tra giovani, valori e territorio.
La ricerca ha interessato un campione rappresentativo di circa mille 13-28enni del Vicariato Foraneo Lago Bresciano della Diocesi di Verona comprendente 24 parrocchie dal Basso Lago (Sirmione d/G, Desenzano d/G Lonato d/G) all’intera Valtenesi.

Tra le molte aree esplorate dall’indagine, la parte relativa alla religiosità ha confermato, anche per questo territorio, il consolidamento di un trend segnato da una messa in discussione dell’appartenenza alla religione cattolica.
Circa 1 giovane su 2 continua a definirsi “cattolico”. 1 su 4 si definisce ateo o agnostico o si dichiara cristiano senza altra specificazione/credente in un’entità trascendente. 

Quella giovanile appare una religiosità in movimento
nella quale sono presenti orientamenti che, anche in base all’età, si allontanano o si riavvicinano al solco della tradizione, ma molto diffusi sono anche gli atteggiamenti a-religiosi e manifestamente anti-religiosi. 

Ad un’analisi più approfondita emerge che il credere o il non credere è sempre più una questione privata relativa solo al proprio Io che non riconosce “mediatori” tra sé e la dimensione trascendente.

Qualcuno ha recentemente chiamato questo atteggiamento “monoteismo del sé” basato su un culto ossessivo dell’identità personale con l’assolutizzazione della libertà, dei diritti e dei desideri dell’individuo. 

Questa religiosità liquida e informe, è comunque portatrice di domande profonde e forse di un disagio latente dovuto allo smarrimento alimentato nei giovani da una società postmoderna che non offre punti di riferimento ed è sempre più segnata da un senso di precarietà e da incertezze che esigono il ritorno a una visione della vita più ampia, condivisa e totalizzante.

Una delle sfide che riguardano giovani e meno giovani è quella di passare dalla domanda  “chi sono io?” a quella più ambiziosa e stimolante “per chi sono io?”, ma quanti oggi ne sono davvero capaci? 
 


Aggiungi commento:
Vedi anche
11/05/2016 10:05:00

In cosa credono i giovani di oggi? Giovani e religione. Cattolici, agnostici, cristiani senza altro specificare, atei oppure credenti in entità trascendenti? Alcune indicazioni arrivano da una ricerca condotta sul Garda

01/12/2010 08:00:00

Giovani, sostanze e tecnologia Sarà presentata questa sera a Vobarno una ricerca sul rapporto dei giovani con alcol e droghe e il loro approccio alla tecnologia.

18/04/2019 09:20:00

Per un patto scuola - lavoro in Valle Sabbia La collaborazione tra famiglie, scuola e imprese può favorire l’avvicinamento dei giovani al mondo del lavoro e sostenere un nuovo protagonismo giovanile. E’ possibile pensare a un modello locale?

08/10/2015 11:13:00

Al lavoro... con My Town Vista la positiva esperienza dello scorso anno, l’amministrazione comunale di Prevalle mette in campo le risorse per offrire alcune esperienze di tirocinio, che sostengano i giovani prevallesi nella ricerca attiva del lavoro

02/06/2020 07:29:00

Giovani partecipazioni I giovani partecipano poco alle associazioni? E perché molte associazioni non riescono a coinvolgere i giovani? A queste domande cerca di rispondere il progetto Giovani PartecipAzioni



Altre da Provincia
05/07/2020

Brescia e Bergamo Capitali della cultura, un'occasione anche per la valle

Un emendamento al decreto Rilancio ha già assegnato il titolo per il 2023 in abbinamento alle due città: un’occasione di rilancio non solo per i capoluoghi ma anche per le loro province

04/07/2020

In Lombardia la prima edizione della «Festa delle montagne»

Domenica 5 luglio si celebra la prima edizione della 'Giornata regionale per le montagne lombarde', istituita da Regione Lombardia per promuovere e valorizzare i territori montani

03/07/2020

Lo Spaccadischi sotto l'ombrellone

Dopo questo periodo di pausa riprendono, con le dovute misure di sicurezza, gli appuntamenti estivi. Torna “Lo Spaccadischi sotto l'ombrellone” che cercherà di farvi compagnia e segnalarvi gli appuntamenti principali dell'estate

03/07/2020

Furto al minimarket, denunciati

Due ragazzini sono stati identificati dai Carabinieri di Nuvolento e denunciati dopo aver rubato l'incasso di un supermercato a Paitone. I genitori hanno ringraziato i militari per il loro operato

02/07/2020

Anche questa estate c'è Acque&Terre Festival

Con tutte le limitazioni del caso, torna anche questa estate la rassegna di concerti, spettacoli, incontri tra fiume, colline e lago, giunta alla sedicesima edizione. Ecco i primi due appuntamenti

01/07/2020

«Incontriamoci», AIB incontra i sindaci delle zone

Tra maggio e giugno gli appuntamenti hanno coinvolto le zone della Valle Sabbia e del Lago di Garda – l'ultimo a Prevalle - con l'intento di progettare un futuro di crescita del territorio

30/06/2020

Mascherina ancora per due settimane

In Lombardia obbligo di mascherina fino al 14 luglio. Dal 10 luglio via libera a calcetto e discoteche. Fontana: “Fa caldo ma parere dei virologi è mantenere precauzioni”

26/06/2020

Fondazione Aib, Loretta Forelli è il nuovo presidente

L’imprenditrice bresciana, già alla guida del Settore Metallurgia, Siderurgia e Mineraria di AIB, succede nel ruolo a Paola Artioli. Fondazione Aib si occupa di tutte le attività formative promosse, a più livelli, dall’Associazione Industriale Bresciana

26/06/2020

Appello ai sindaci: «No alle sagre»

Confcommercio Brescia e Confesercenti della Lombardia orientale hanno scritto ai sindaci dei Comuni bresciani per pregarli di annullare, o almeno limitare, lo svolgimento delle sagre per garantire la sicurezza e non compromettere ulteriormente il settore della ristorazione

24/06/2020

Il primo webinar sui temi di attualità dell'economia

Questo giovedì il Presidente di AIB Giuseppe Pasini dialogherà con il giornalista Ferruccio De Bortoli, ex direttore di Corriere della Sera e Sole 24 Ore. Gli incontri metteranno a confronto gli imprenditori bresciani con importanti ospiti dell’economia e del giornalismo italiano.