Skin ADV
Domenica 08 Dicembre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








07.12.2019 Barghe

07.12.2019 Bione Odolo Preseglie Valsabbia

06.12.2019 Muscoline

07.12.2019 Bione

06.12.2019 Mura Valtrompia Provincia

06.12.2019 Sabbio Chiese

06.12.2019 Bione

06.12.2019 Vestone Bagolino Provincia

06.12.2019 Provincia

06.12.2019 Vestone Barghe Valsabbia






30 Agosto 2017, 09.55
Gavardo
Il ricordo

Apri le tue braccia

di John Comini
È tornato alla Casa del Padre il sacerdote don Bruno Loda, vicario parrocchiale a Gavardo dal 1999 al 2003

È tornato alla Casa del Padre il sacerdote don Bruno Loda. Aveva solo 58 anni. Era nato a Castenedolo ed era stato ordinato sacerdote a Brescia il 14 giugno 1986, insieme al mio grande amico don Paolo Goffi. Don Bruno (ma non gli piaceva quel “don”, che per lui aveva un sapore di eccessiva riverenza) dal 2003 era presbitero collaboratore dell’unità pastorale di Botticino.

Me lo ricordo ancora,
vicario parrocchiale a Gavardo (dal 1999 al 2003), quando celebrava la Santa Messa nella splendida Chiesa di Santa Maria. C’era sempre un sacco di gente che accorreva anche da altri paesi per ascoltarlo. Persino la mia ex dirigente Tiziana Baronio la domenica veniva da Toscolano per partecipare alle cerimonie. Con quella barba e quei sandali, non certo adatti ai corridoi vaticani, don Bruno mi sembrava uno di quei frati predicatori che giravano il mondo per annunciare la Parola di Dio. E don Bruno aveva il dono della parola, le sue non erano le “solite” prediche, utilizzava anche frasi in dialetto per muovere i cuori e le coscienze assopite, sempre alla luce del Vangelo. E poi sul sagrato salutava con un sorriso aperto e chiaro, e in questo mi ricordava un seguace di San Francesco, che si definiva giullare di Dio.

“Dolce è sentire come nel mio cuore
ora umilmente sta nascendo amore
dolce è capire che non son più solo
ma che son parte di una immensa vita
che generosa risplende intorno a me
dono di Lui, del Suo immenso amore.
Ci ha dato il cielo e le chiare stelle,
fratello sole e sorella luna,
la madre terra con frutti, prati e fiori,
il fuoco e il vento, l’aria e l’acqua pura,
fonte di vita per le Sue creature
dono di Lui, del suo immenso amore…”
(Claudio Baglioni)

Lo scrittore Bruce Marshall nel libro “Il miracolo di padre Malachia” racconta di un prete che ha fede nei miracoli, tanta di quella fede da promettere che una sala da ballo di dubbia reputazione, il “Giardino dell’Eden”, una mattina con l’aiuto di Dio sarebbe stata trasportata in un altro luogo. Quando la notizia della promessa di Padre Malachia si diffonde, gli stessi superiori cercano di convincerlo a ritrattarla. Padre Malachia rifiuta, e alla data stabilita la sala da ballo e le persone che erano all'interno sono trasportate per miracolo su  una piccola isola disabitata.

L'evento richiama l'attenzione dei giornalisti, dei politici e degli scienziati i quali cercano di dare spiegazioni razionali dell'accaduto. Le stesse autorità ecclesiastiche sono restie a riconoscere ufficialmente come miracoloso lo spostamento, temendo la perdita del controllo dei fedeli in materia di fede. Nel frattempo, la notizia del miracolo si diffonde ovunque, le fondamenta dello scomparso "Giardino dell'Eden" diventano meta di pellegrinaggi e turismo religioso: spuntano bancarelle che vendono acqua santa, modellini in miniatura del "Giardino dell'Eden", ecc. 

Padre Malachia è infastidito dalle richieste di intervista dei giornalisti e da torme di pellegrini desiderosi di incontrare il sacerdote del miracolo, si sente impotente di fronte agli eccessi della società moderna. Ben presto si rammarica di aver chiesto a Dio il miracolo. Allora prega Dio che gli conceda la grazia di un nuovo miracolo che possa metter fine al clamore suscitato dal primo. Dio accoglie la preghiera e riporta il "Giardino dell'Eden" nella sede di origine.

Ecco, caro don Bruno, noi uomini di poca fede e di “dura cervice” (praticamente zucconi), noi che ci diciamo cristiani, andiamo a Messa e ci pare di essere persone coerenti e migliori delle altre, siamo qui ad aspettare chissà quali cose, mentre non ci accorgiamo che il vero miracolo è quello dell’amore.


“Hai cercato la libertà lontano,
hai trovato la noia e le catene
hai vagato senza via, solo con la tua fame.
Apri le tue braccia, corri incontro al Padre
oggi la Sua casa sarà in festa per te.”

Grazie per quello che ci hai donato.

maestro John Comini

in foto:
. don Bruno Loda
. il Cristo giallo, di Paul Gauguin






 

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
13/02/2019 14:24:00
Grazie, Bruno! Ieri improvvisamente ci ha lasciati Bruno Filippini. Ci sono persone che si prodigano per gli altri senza tanti squilli di tromba, senza mettersi in mostra. Lui era una di queste


02/08/2019 09:55:00
Addio a padre Giulio Cittadini Partigiano e sacerdote della Congregazione dei Padri della Pace di Brescia, fu vicino a figure straordinarie dell’antifascismo. Il ricordo delle Fiamme Verdi


18/09/2019 16:00:00
Don Luigi Franceschetti ci ha lasciato Saranno celebrati sabato mattina nella chiesa parrocchiale di Gavardo i funerali del sacerdote gavardese per 46 anni missionario in Venezuela

02/03/2019 06:44:00
In lutto per Bruno Saranno celebrati alle 10 del mattino di lunedì in San Lorenzo a Promo, i funerali di Bruno Rassega, il 69enne morto a causa di un malore improvviso mentre con la sua auto stava viaggiando lungo via Glisenti a Vestone

01/08/2018 14:05:00
Ciao, grande Piero! Il ricordo di Piero Costantini, in passato allenatore del basket femminile di Gavardo e presidente del gruppo Eureka. I funerali questo giovedì a Brescia



Altre da Gavardo
07/12/2019

La Banda di Sopraponte in concerto per l'Immacolata

Ricordando il passato ma sempre con lo sguardo rivolto al futuro, il Corpo Bandistico “Nestore Baronchelli” di Sopraponte propone per questa domenica, 8 dicembre, un concerto per augurare Buon Natale a tutta la popolazione


05/12/2019

Galeotto fu l'aperitivo

Esce di casa per recarsi a fare l’aperitivo con gli amici, ma era ai domiciliari. Arrestato

05/12/2019

Valsabbini premiati con le Benemerenze Coni

Martedì sera a Palazzo Loggia a Brescia le premiazioni per i risultati 2018. Medaglia d’oro Dirigenti per il gavardese Gianni Pozzani, presidente del Comitato provinciale della Federazione Italiana Ciclismo

05/12/2019

La Santa Barbara dei cavatori

Anche quest’anno per la ricorrenza della patrona dei minatori e dei cavatori, è stata celebrata una messa nella galleria della cava di calcare del monte Budellone

03/12/2019

Avis Gavardo, il Centro Prelievi si trasferisce a Salò

Un trasloco temporaneo che si è reso necessario per permettere la realizzazione di un intervento di ristrutturazione dell’attuale sede presso l’ospedale di Gavardo. Invariati i giorni delle donazioni


03/12/2019

Al nido di Gavardo un alert antiabbandono

In caso di assenza dei figli dall’asilo, ai genitori viene inviato, tramite un’apposita app, un avviso sullo smartphone: un sistema tecnologico per evitare episodi di dimenticanza dei bambini

02/12/2019

Approvato il piano di diritto allo studio

In un’ottica di trasparenza e condivisione delle scelte con la comunità, l’Amministrazione comunale gavardese ha approvato con voto unanime il piano di diritto allo studio per l’anno scolastico 2019/2020


02/12/2019

Una festa per dire grazie

Si è tenuta domenica a Gavardo la tradizionale Festa del ringraziamento organizzata dalle sezioni Coldiretti di Gavardo, Villanuova sul Clisi, Calvagese della Riviera e Vallio Terme

01/12/2019

Una settimana dedicata alle diversità

Dal 3 al 10 dicembre, tra la Giornata Mondiale della Disabilità e quella per i Diritti Umani, a Gavardo una serie di eventi per bambini e adulti promossa dall’Amministrazione comunale e dalle scuole

01/12/2019

Tutti al bar dell'oratorio!

È il “biglietto da visita dell’oratorio” in cui l’obiettivo fondamentale era l’accoglienza: accogliere tutti con il sorriso, anche le persone di una religione diversa



 
Eventi

<<Dicembre 2019>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia