14 Ottobre 2017, 08.00
Valsabbia Val del Chiese
Trasporti

Brescia - Giudicarie, per ora è no alla ferrovia

di Federica Ciampone

Non ha trovato consenso nella giunta trentina il progetto, rilanciato dal consigliere provinciale Degasperi, di un collegamento ferroviario fra Trento e Brescia attraverso la Valle Sabbia e le Giudicarie


√ą risaputo che la ferrovia √® una delle modalit√† di trasporto meno dispersive e a minor impatto ambientale.

Deve aver considerato anche questo il consigliere della Provincia Autonoma di Trento Filippo Degasperi, appartenente al Movimento 5 Stelle, nel presentare un‚Äôinterrogazione riguardo ad analisi e studi di fattibilit√† per la realizzazione di un nuovo sistema di trasporto sul territorio, e pi√Ļ precisamente l‚Äôipotesi di un collegamento ferroviario tra Brescia e le valli Giudicarie.
 
Il progetto riportato all‚Äôattenzione della giunta trentina da Degasperi risale addirittura ai tempi dell‚ÄôImpero austro ‚Äď ungarico: l‚Äôidea di un collegamento ferroviario di questo tipo fu espressa, infatti, in un piano ‚Äď mai portato a termine - del 1891, quando l'allora potest√† di Trento Paolo Oss Mazzurana, con apposita delibera della giunta comunale, ottenne l‚Äėautorizzazione per elaborare un piano di rete di linee tramviarie a trazione elettrica, sfruttando il potenziale idroelettrico locale, e a scartamento ridotto per collegare Trento ‚Äď Sarche ‚Äď Tione ‚Äď Pinzolo / Ponte Caffaro lungo le valli del Sarca e del Chiese (Giudicarie).
 
Considerando che tra le grandi valli trentine, le Giudicarie sono l'unico territorio per il quale non esiste e non è previsto un collegamento ferroviario nonostante la conformazione geologica favorevole, il potenziale flusso turistico proveniente dalla vicina Lombardia e la numerosità di progetti ferroviari sviluppati, il consigliere Degasperi ha domandato attraverso l’interrogazione se Provincia di Trento, Regione Lombardia e Trenord S.r.l. avessero mai valutato l'opportunità di un collegamento ferroviario, anche utilizzando tecnologie moderne e leggere come ad esempio il tram-treno (LNT), tra la città di Brescia e le valli Giudicarie.
 
La risposta della giunta trentina √® stata per√≤ negativa. L‚ÄôAssessore Mauro Gilmozzi scrive semplicemente che ¬ęad oggi non √® in programmazione n√© allo studio il collegamento ferroviario tra Brescia e le valli Giudicarie¬Ľ.
 
 


Commenti:
ID73742 - 14/10/2017 10:46:20 - (Venturellimario) -

Cominciate a finire quello mai iniziato, parlo della famigerata tangenziale.La ferrovia, non abbiamo nemmeno le strade!!!!!

ID73748 - 14/10/2017 22:11:51 - (el capelà) - Peccato

Peccato...d'altra parte la Vallesabbia e le Giudicarie ormai non hanno piu alcuna opportunità...

ID73749 - 14/10/2017 22:52:49 - (skyrunner968) - progetto a basso impatto inquinante

non è mai troppo tardi, in

ID73750 - 14/10/2017 22:55:10 - (skyrunner968) -

non è mai troppo tardi, in Valcamonica c'è, ma in trentino non hanno i problemi di inquinamento che ha Brescia e la sua provincia.

ID73754 - 15/10/2017 11:22:53 - (bernardofreddi) -

Col senno del poi, poteva essere utilizzato il percorso dell'ex Ferrovia Rezzato - Vobarno, prolungato fino a santa Eufemia, per connettere una fetta intera della provincia al metrobus di Brescia. Almeno i ragazzi di oggi che vanno a scuola a Brescia non ci metterebbero mezz'ora pi√Ļ dei loro padri quarant'anni fa, e gli adulti non dovrebbero prendere la macchina ogni volta che vanno in centro o al civile.

ID73758 - 15/10/2017 12:40:38 - (GGA) - I fondi ci sono eccome ma se li divorano loro...

Pensate solo a:Le atuostrade, tangenziali, strade e svincoli d'italia sono illuuminate a giorno. In austria sulla autostrada manco il due per cento della illuminazione che l'italia usa, tutto questo in nome della sicurezza stradala, che in austria non ci sia sicurezza? che siamo noi i soliti intelligentoni?E ancora, autostrada bolzano- brennero costo 8 euro di pedaggio, in asutria 9 euro si viaggia per 5 giorni senza altro pedaggio, possibile che sti austriaci siano poco intelligenti? Ecco un piccolo esempio dimostrato che in italia i fondi ci sono eccome. potete verificare tutti..... Trippo Accidenti..... e noi li votiamo questi qui

ID73759 - 15/10/2017 13:09:49 - (GGA) - Ferrovia austria

Tutte le valli sono servite dal treno....poco intelligenti ste austriaci....dovrebbero mandare la loro classe dirigente a fare dei corsi in Italia.

ID73764 - 15/10/2017 16:26:55 - (bernardofreddi) -

Senza andare oltre il Brennero, la Trento-Malè è diventata un'attrazione turistica, oltre che funzionare perfettamente per le esigenze locali.

ID73785 - 17/10/2017 21:23:32 - (altoidro) - rendetevi conto

Le stazioni c'erano già! Il tunnel a Lavenone c'era, ma non hanno fatto niente (a parte far provocare incidenti con quella curva malefica).Aggiungere accanto alla strada futura una ferrovia non sarebbe una cattiva idea )sai i problemi poi per attaccarla alle gallerie di Vobarno e portarla a Brescia?? impensabile, troppe leggi del cavolo che bloccano tutto) peccato che non faranno nemmeno la strada!!! ma dai, Utopia non è nella Vallesabbia! Sia mai che si rilanci un angolo di paradiso con laghi, montagne, ghiacciai vicini e tranquillità.

Aggiungi commento:
Vedi anche
30/05/2015 08:55:00

Ad essere dismessa è stata solo la ferrovia? Vi è mai capitato di percorrere la ciclopedonale che costeggia la provinciale da Villanuova a Roè Volciano?

17/01/2017 13:38:00

Dei costi e dei benefici Sotto la lente dei 5Stelle, con un'interrogazione a risposta scritta del consigliere provinciale per Trento Filippo Degasperi, il tunnel che dovrebbe unire Valvestino e Bondone, ma anche le decisioni prese in merito all'utilizzo sull'Eridio dei Fondi ex-Odi

28/09/2008 00:00:00

Ecco com'era la vecchia ferrovia Sono stati inaugurati ieri mattina una serie di pannelli intitolati “La vecchia ferrovia” lungo la pista ciclabile nel tratto che attraversa Tormini e RoŤ, realizzata appunto sul selciato dei binari della ferrovia.

24/03/2009 00:00:00

La ferrovia della Valsabbia passava alla Provincia Il 15 febbraio di cento anni fa veniva messa in liquidazione la Societŗ Ferrovia Rezzato-Vobarno-Caffaro e il primo luglio la linea la ferrovia della Valle Sabbia veniva riscattata dalla Provincia di Brescia.

22/02/2010 08:00:00

Trasporti pi√Ļ leggeri a Bione L'Amministrazione comunale del centro della Conca d'Oro ha deciso di elargire un contributo per le spese sostenute per i trasporti in autobus



Altre da Valsabbia
13/07/2020

Balzo in avanti del mercato immobiliare in Valle Sabbia

Nel 2019 la nostra valle ha visto un incremento di +1,38% rispetto al 2018, ma con un aumento di transazioni di +13,6%, il pi√Ļ alto della provincia

13/07/2020

Guida in stato di ebbrezza, sospese quattro patenti

Per uno dei conducenti è scattata la denuncia penale. I risultati dei controlli serali e notturni della Polizia Locale della Valle Sabbia nel weekend

12/07/2020

Dopo la tempesta, la conta dei danni

Anche in bassa e media Valle Sabbia la furia del nubifragio di ieri pomeriggio è stata devastante. A Serle il vento ha scoperchiato due abitazioni; allagato anche stavolta il sottopasso della 45bis a Prevalle

12/07/2020

¬ęGli infiniti mondi¬Ľ, una nuova stagione al Teatro Sociale

E' stata presentata ieri ‚Äď venerd√¨ -al Teatro Sociale la stagione 2020/2021 del CTB di Brescia, che vedr√† protagonisti di una proposta di alto livello culturale i maggiori nomi del teatro nazionale

11/07/2020

Nubifragio, i danni di vento e grandine

La violenta tempesta che si è abbattuta nel bresciano oggi pomeriggio ha provocato numerosi danni, alcuni anche in Valle Sabbia

11/07/2020

Lo Spaccadischi sotto l'ombrellone

Ecco gli appuntamenti di questo fine settimana tra Valle Sabbia, Garda e provincia

10/07/2020

Acque&Terre Festival, il cartellone completo

Svelato il programma completo della rassegna estiva di oncerti, spettacoli, incontri tra fiume, colline e lago: 11 appuntamenti fra luglio e agosto in 8 paesi

09/07/2020

Anziani e disabili soli, l'appello: ¬ęPermettete ai parenti le visite¬Ľ

Il gruppo ‚ÄúConnettere Salute‚ÄĚ lancia un appello tramite lettera aperta indirizzata ai vertici della Regione Lombardia per chiedere l'immediata revisione della delibera di giunta che tuttora impedisce ai familiari di fare visita agli ospiti delle strutture

09/07/2020

¬ęCiak in Lombardia¬Ľ, la Regione sul set

L'assessore regionale al Turismo Lara Magoni introduce un bando per selezionare progetti audiovisivi che valorizzino l'immagine della Lombardia che si rialza dopo l'emergenza coronavirus. Iscrizioni aperte dal 15 luglio

09/07/2020

Svelata la ricerca del 2018

Dopo ben due anni di mistero lo studio sul depuratore del Garda redatto nel 2018 dall'Università di Brescia su commissione di Acque Bresciane è stato reso pubblico. Il commento del sindaco di Montichiari Marco Togni