07 Marzo 2019, 07.10
Provaglio VS Valsabbia
Ricorrenze

In memoria dei dieci massacrati di Cesane

di red.

Questa domenica a Provaglio Valsabbia verranno commemorati i dieci partigiani trucidati dai fascisti il 5 marzo del 1945


74 anni fa la Valle Sabbia dovette sopportare l’eccidio di 10 giovani partigiani, catturati e uccisi il 5 marzo 1945 dai fascisti in località Cesane di Provaglio Val Sabbia.

I dieci partigiani facevano parte della 7^ brigata Matteotti.
Si chiamavano Amilcare Baronchelli, Arnoldo Bellini, Angelo Bruno Cocca, Luigi Cocca, Teodoro Copponi, Alfredo Poli, Pierre Lanoy, Gaetano Resa, Ferruccio Vignoli e Domenico Signori.
Dieci giovani che hanno partecipato alla resistenza di popolo, sacrificando la propria vita per la libertà.

Vennero sorpresi sulle montagne attorno a Provaglio dai soldati del 40° battaglione mobile della GNR impegnati nell’ennesimo rastrellamento, a poche settimane dal 25 aprile.
Domenico Signori morì cercando di scappare, gettandosi in un burrone.

Gli altri furono condotti a Casto e poi a Idro dove il battaglione aveva la sua sede. Vennero picchiati e torturati.
La notte successiva vennero trasferiti a Barghe e poi a piedi verso Provaglio. A Cesane erano spossati e non più in grado di proseguire.
Li misero in fila e li fucilarono.

La commemorazione  avrà luogo questa domenica 10 marzo.
Il cronoprogramma della manifestazione prevede il raduno per le ore 10 in località Cesane, che è la prima frazione provagliese che si incontra salendo da Barghe.
Alle 10:30, dopo un breve corteo con la banda San Gottardo di Barghe a prestare il servizio d’onore, dopo l’alzabandiera e la deposizione delle corone, porteranno il loro saluto il sindaco di Provaglio Massimo Mattei, il presidente della Comunità montana di Valle Sabbia e sindaco di Pertica Alta Giovanmaria Flocchini.

La commemorazione ufficiale
sarà tenuta quest’anno dal sindaco di Roè Vocliano Katia Vezzola.
Hanno annunciato la loro presenza, fra gli altri, il presidente provinciale Anpi Lucio Pedroni, il coordinatore provinciale delle “Fiamme Verdi” Alvaro Peli e quello valligiano Gian Antonio Girelli.

Alle 11 celebrerà la messa al campo don Alberto Cabras.

Per l’occasione, l’Anpi di Provaglio Valsabbia ha organizzato anche un pranzo a base di ottimo spiedo che verrà consumato nell’oratorio della Pieve, a Cedessano.

Chi vuol partecipare deve prenotare al più presto chiamando Ermanno al 350 5212881, Massimo al 366 1909192 oppure ad Evaristo al 339 2716026.




Commenti:
ID79869 - 07/03/2019 09:09:48 - (roberdux) - PARTIGIANI

dottor Ubaldo, di quelle persone ammazzate dai partigiani non ne parli mai, se desideri ti faccio un lungo elenco.

ID79870 - 07/03/2019 09:40:30 - (ubaldo) - Sig. Balduzzi

Vedo che i fascisti stanno rialzando la testa. Quando organizzerete una commemorazione di quel che che riterrete opportuno, Vallesabbianews ne scriverà.

ID79872 - 07/03/2019 11:13:29 - (Greg) -

Caro Ubaldo, mi piace molto Vallesabbianews e trovo sia un servizio ormai fondamentale per la Vallesabbia. Tuttavia a volte mi trovo a disagio nel leggere risposte come questa che hai dato al Sig.Balduzzi. Dare del fascista a una persona solamente perché ha espresso una sua considerazione, peraltro a mio parere giusta, appare di una violenza inaudita. Stamattina sei secondo in classifica subito dopo la vignetta di Vauro.Con altalenante stima, Greg

ID79873 - 07/03/2019 11:41:24 - (ubaldo) - Pensa quello che vuoi Greg

Io ho dato del fascista al sig. Balduzzi perchè lo è o ad ogni modo se ne vanta in ogni occasione. Lo conosco bene e so di non averlo assolutamente offeso. Anzi, sono convinto che della mia risposta vada orgoglioso. Potrà essere lui stesso a confermare o a negare quanto ho qui affermato, se ne avrà voglia.

ID79874 - 07/03/2019 11:44:35 - (ubaldo) - Detto questo, Greg

Ho invitato il sig. Balduzzi, e naturalmente i suoi sodali, ad organizzare manifestazioni di commemorazione per quel che credono. Se ce ne saranno, in Valle Sabbia o lungo la Valle del Chiese, Vallesabbianews non mancherà di scrivere anche di quelle.

ID79876 - 07/03/2019 15:27:44 - (Greg) -

Non sapevo del pregresso tra Te ed il Sig.Balduzzi, quindi non proseguirò oltre. Però mi preme sottolineare che il mio post è frutto del disappunto che provo ogni volta che sento dare del fascista a chiunque esprima un concetto anche solo lievemente diverso da quello dell'ultrasinistra. Io credo che nella sostanza ciò che ha scritto il Sig.Balduzzi sia vero, oppure (per stare sui fatti odierni) credo che la nuova legge sulla legittima difesa sia giusta e non teletrasporterà l'Italia nel far west, ecc, ecc... Ebbene caro Ubaldo: sono fascista?

ID79877 - 07/03/2019 15:52:05 - (Ila77) -

Caro Greg, se concordi con l'intervento di un sig. che si firma con dux, che se la prende perchè una testata non prende in considerazione ricorrenze che non esistono magari non sei fascista, ma sei solo uno che non ci arriva. Però poi ecco...tra il capire poco ed essere fascisti il passo è breve.

ID79878 - 07/03/2019 16:17:30 - (ubaldo) - Caro Greg

Non so se ho il piacere di conoscerti. Certo io non dò del fascista a caso e mi sono rivolto al sig. Balduzzi e non "roberdux" proprio per far capire ai lettori che conoscevo bene il personaggio. Nel merito credo che la legge sulla legittima difesa col fascismo c'entri davvero poco e soprattutto c'entra per nulla con questo articolo o con la posizione assunta da roberdux. Aggiungo che ti ho risposto per cortesia, perchè ho apprezzato i toni dei tuoi commenti. Di solito, quando si parla d'altro rispetto alle tematiche contenute nell'articolo, non intervengo.

ID79879 - 07/03/2019 16:26:07 - (Greg) - Ila 77

Caro Ila77, io ho specificato chiaramente di essere d'accordo con "la sostanza" del discorso del Sig. Balduzzi , che cito: "delle persone ammazzate dai partigiani non ne parli mai". Non mi interessa se si firma dux e non so di quali ricorrenze che non esistono tu stia parlando. E per quanto chiaramente mi sia espresso tu mi classifichi come "uno che non ci arriva" passo-breve fascista! Confermo ciò che ho già espresso ad Ubaldo, se c'è qualcosa di fascista in questo tread (oltre alla firma di Balduzzi) è la vostra violenza verbale verso chi pur non pensandola come voi si esprime pacatamente

ID79880 - 07/03/2019 16:34:27 - (Greg) - Ubaldo

Caro Ubaldo non ci conosciamo di persona, e mi dispiace.Ho citato la legge sulla legittima difesa per adiacenza al concetto che cerco di esprimere, ovvero: "o così, o fascisti". Ho aggiunto l'ecc.. ecc.. per far capire che avrei potuto riportare mille altri esempi oltre a quello appunto della legittima difesa. Ti ringrazio per i chiarimenti.

ID79881 - 07/03/2019 20:47:44 - (bernardofreddi) -

Ognuno ha diritto di commemorare i propri morti, ma non di mettere sullo stesso piano chi ha combattuto per la libertà e i servi di Hitler (anche inconsapevoli).

ID79886 - 08/03/2019 07:53:21 - (Diego) -

Mi chiamo Diego Ortolani e sono di Gavardo. Ho letto e riletto i commenti precedenti prima di scrivere questo mio. Non nascondo la profonda amarezza per i contenuti e, soprattutto, per la mancanza che da essi traspare di un seppur minimo accenno pieta’ umana verso un gruppo di ragazzi pestati, seviziati ed ammazzati a poche settimane dalla fine di una guerra che i loro uccisori sapevano gia’ persa. E tra quei ragazzi un mio compaesano - giova ricordarlo - di soli diciotto anni.

ID79887 - 08/03/2019 07:53:56 - (Diego) -

Piu’ volte mi sono ripromesso di partecipare alla commemorazione di Provaglio, e non l’ho mai fatto: per pigrizia, per inerzia, perche’ preferivo passare una domenica di Primavera al lago invece di inerpicarmi per la valle, dormire anziche’ alzarmi presto, e per mille altri motivi. Mi rendo ora conto che quanto consideravo ovvio e scontato, a quanto pare non lo e’ più. Forse la progressiva scomparsa dei testimoni diretti di quegli anni, e l’apparente disinteresse dei piu’, rende facile intorbidire le acque a chi vuole farlo, e vuole far credere che il bianco non e’ più bianco, il nero non e’ più nero, e tutto deve necessariamente confondersi in un sottofondo grigio di distinguo, relativismo, ed eccezioni.

ID79888 - 08/03/2019 07:54:36 - (Diego) -

E quindi io quest’anno a Provaglio ho deciso che ci vado, e ci porto anche i miei bambini, ed a loro raccontero’ la storia di quello che e’ stato, nella speranza che non abbia a ripetersi. Invito infine gli autori dei commenti precedenti a riflettere sul loro modo di stare in questo Paese, la cui costituzione – anche questo giova ricordarlo – non e’ a-fascista, bensi’ anti-fascista. E da essa derivano diritti, doveri e regole di convivenza che per settanta anni ci hanno permesso di vivere in pace e benessere, e di poterci presentare a testa alta nel mondo.Grazie per l’attenzione ed al Direttore per lo spazio e la possibilita' di commentare.

ID79894 - 08/03/2019 17:50:25 - (bernardofreddi) -

La pietà umana per i ragazzi di Provaglio è, nel mio caso, sottintesa; se è per questo ho pietà anche per i ragazzi di Salò che i partigiani hanno giustiziato dopo l'insurrezione ma non certo per i criminali che li hanno ingannati, armati e trasformati in carnefici del loro popolo (ricordatevi Boves, Marzabotto e la deportazione degli Ebrei). E soprattutto non confondo la pietà umana con il riconoscimento politico, che è quello a cui i fascisti mirano veramente con i loro piagnistei, e che da me - per quello che posso contare io - non avranno MAI.

Aggiungi commento:
Vedi anche
06/03/2018 06:22

Quei dieci di Cesane A 73 anni da quei tragici eventi, la Valle Sabbia ricorda l’eccidio dei 10 giovani partigiani, catturati e uccisi il 5 marzo 1945 dai fascisti in località Cesane di Provaglio Val Sabbia

10/03/2014 09:00

«Poèr Pötèi i gaia fat negòt dè mal» La giornata di sole ha favorito numerose le presenze domenica mattina, a Cesane di Provaglio Valsabbia, in occasione del 69° anniversario dell'eccidio fascista

• Photogallery


03/03/2016 11:52

A Cesane il ricordo dell'eccidio dei partigiani Domenica a Provaglio Val Sabbia si terrà la commemorazione dell'eccidio dei dieci partigiani della 7a Brigata «Matteotti»

14/03/2019 09:29

I giardini di marzo Guido su per le curve verso Cesane, frazione di Provaglio Val Sabbia. Si ricorda l’eccidio di dieci partigiani. È una bella giornata di sole, le montagne sono davvero stupende...

07/03/2016 07:08

In fondo erano solo dei ragazzi Si è ripetuta a Cesane di Provaglio la commemorazione partigiana in memoria della strage avvenuta poche settimane prima della Liberazione. A darle un senso, fra gli altri interventi, quello di due studentesse del Perlasca



Altre da Valsabbia
23/09/2020

Tutto da solo

Una distrazione all’origine dell’uscita di strada di un’auto, lungo la Sp 26 a Gavardo. Altri due incidenti ieri a Sabbio e Roè Volciano

23/09/2020

Vicinanza a Pasini per le gravi intimidazioni

Il Consiglio Generale di Confindustria Brescia, a nome di tutti gli associati, esprime la propria solidarietà e vicinanza al Presidente Giuseppe Pasini per le gravissime intimidazioni di cui è stato oggetto nella giornata di ieri. Attestati di solidarietà anche da politici e sindacati

23/09/2020

Laboratori e affiancamento compiti per un'estate smart

Il territorio della Valle Sabbia è coinvolto in Smart School, un progetto ad ampio raggio che, attraverso un finanziamento nazionale, si adopera per contrastare la dispersione scolastica, aggiornare i metodi didattici e sviluppare una comunità educante

23/09/2020

La salute al primo posto

Le “Mamme del Garda” sollecitano i sindaci che fanno parte della Conferenza dei Comuni dell’Ato a non perdere di vista i veri problemi del lago, contrastando il progetto di trasferire i reflui nell’alveo del Chiese

23/09/2020

Penne Nere, sacrificio e solidarietà: il 2 aprile in Lombardia la giornata di riconoscenza

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato all’unanimità la legge sulla “Riconoscenza alla solidarietà e al sacrificio degli alpini”. Il consigliere valsabino Massardi relatore della legge: «Giornata speciale per la nostra Regione»

22/09/2020

Benvenuto autunno

Oggi, 22 settembre, è il giorno dell'equinozio d'autunno, la stagione del raccolto, come ci insegnavano un tempo a scuola, che regala bellissimi scorci della natura da immortalare

22/09/2020

A volte ritornano - 4

Nel corso della settimana fra il 14 e il 20 settembre, i nuovi casi di contagio in Valle Sabbia sono diminuiti. Altri due Comuni non sono più "covid-free"

22/09/2020

Al via il progetto «Una Montagna di Botteghe»

Questo giovedì a Puegnago del Garda un convegno pubblico per l’avvio ufficiale del progetto di cooperazione interterritoriale promosso dal Gal GardaValsabbia2020 in partenariato con altri Gal

22/09/2020

Fondi ai piccoli comuni per le imprese del territorio

Anche buona parte dei comuni valsabbini riceverà i contributi del decreto «Comuni marginali» per sostenere il tessuto produttivo

22/09/2020

Ciao Oliviero

Dalla grande famiglia Fondital, che oggi sarà numerosa ad accompagnarlo per il suo ultimo viaggio, un ricordo di chi era Oliviero Bertelli, morto per incidente stradale a Idro: il collega, ma soprattutto l’amico