01 Giugno 2019, 06.30
Serle Valsabbia
Infoline - Gastronomia

Non solo spiedo all'Aquila solitaria

di red.

Innovazione e tradizione: concetti solo apparentemente antitetici sulle tavole dell’Aquila Solitaria, a Cariadeghe di Serle, dove Fausto Bodei coltiva la filosofia della qualità


Sarà perché Fausto coltiva la sua passione per la cucina fin da piccolo, sarà perché in ogni scelta dimostra amore per il territorio, per l’eccellenza delle materie prime che raggiungono i fornelli, per le ricercate tecniche di cottura, oppure per l’ambiente confortevole.

Sarà forse per tutte queste cose insieme, che esprimono armonia ed equilibrio.
Alla fine succede che sulla tavola e nel piatto trovi sempre l’occasione per vivere gradevoli e stuzzicanti esperienze.

Questo succede all’agriturismo “Aquila Solitaria”, immerso nella natura dell’Altopiano di Cariadeghe, a Serle. Lo si raggiunge facilmente girando a destra in via Casinetto, salendo dal paese, dopo aver oltrepassato la sede dei Fanti.

All’Aquila Solitaria non mancano i piatti forti serlesi che sono lo spiedo de.co., cucinato con scrupolo e seguendo un preciso disciplinare, e gli impareggiabili casoncelli.

I piatti preparati da fausto Bodei però vanno ben oltre, abbinando sapientemente i prodotti migliori della terra a tecniche di preparazione che si potrebbero definire “innovative”, ma che in realtà sono ancestrali.

Si parte ovviamente dalle materie prime: le farina dell’antico mulino del Bettoletto di Bedizzole, le specialità del biocaseificioTomasoni di Gottolengo, il burro di malga da Bagolino, la pecora dell’azienda agricola bergamasca Maroni… sono solo alcuni esempi, che significano attenzione non solo alla qualità, ma anche ai processi di produzione di ciò che poi arriva in cucina.

Si aggiungono le materie prime elaborate “in casa”: gli animali da cortile, i piccoli frutti, erbe spontanee e funghi dell’Altopiano, confetture e salse di bacche selvatiche, licheni e muschi che vanno adeguatamente trattati.

Quanto alle tecniche di preparazione
il giovanissimo chef Fausto (28 anni) le ha acquisite facendo “il piccolo” al “dominus” della cucina bresciana che è lo chef Carlo Bresciani.

Col multi-premiato Michele Valotti della “Madia” di Brione Fausto non solo ha acquisito tecniche particolari nella preparazione dei piatti, ma ha anche imparato ad indagare la storia che c’è dietro, tutt'altro che ininfluente sul risultato finale.

Nell’ultimo periodo c’è stato un intenso scambio di idee con Alberto Gipponi del “Dina” di Gussago dove intende prossimamente recarsi per uno stage.

Insomma una continua ricerca sulle tecniche che meglio salvaguardano le caratteristiche dei cibi, come  cottura lenta, fermentazioni…

Agriturismo sì, all’Aquila Solitaria, ma ricercato, con tecniche da alta cucina unite a prezzi accessibili.

Non pensate però di trovare sempre gli stessi piatti, perché all’Aquila Solitaria la cucina è autentica e vera, attenta ai cicli della natura, allo scorrere delle stagioni.

D’estate, ad esempio, All’Aquila Solitaria hanno voluto abbinare una tradizione americana ai prodotti locali, con gli “agrihamburger” preparati con la consueta cura: pane fatto in casa con la farina semi-integrale Bio Antico Molino Rosso ), carne dell’allevamento “Le tre A” di Gargnano dove gli animali mangiano erba tutto l’anno, salse preparate con l’aglio orsino, salsa ai ribes, maionese alle erbette selvatiche… elaborazioni apprezzate anche in occasione di alcuni concorsi ai quali Fausto ha partecipato.

Aquila Solitaria apre tutto l’anno al venerdì, il sabato e la domenica.
Da giugno a settembre anche durante la settimana.

Meglio prenotare allo 030 69 10 695, per essere certi di trovare alimenti freschi.

Aquila Solitaria è anche fattoria didattica, perché è sempre bello stare a contatto con i bambini e poter condividere con loro l’amore per la natura

La trovi anche su Facebook




Vedi anche
28/11/2006 00:00

Spiedo e bagoss, la cucina è un business Le tradizioni culinarie della Valle Sabbia possono diventare un affare. E’ il caso di un macellaio di Vestone che cucina spiedi da record e di un cuoco che a livello artigianale produce mareconde, malfatti e casoncelli a base di bagss.

03/10/2012 09:00

Dal dire al fare al... degustare Interessante manifestazione quella in programma per questo sabato 6 ottobre a Serle. Per l'occasione la DeCo dello spiedo bresciano incontra gli altri spiedi

09/12/2014 07:29

Sindaci uniti per lo spiedo Contro la legge che di fatto ha cancellato lo spiedo da sagre e ristoranti, il sindaco di Serle, il paese che al tradizionale piatto ha affidato la denominazione comunale (De.Co.) chiede il sostegno dei colleghi valsabbini

30/11/2010 06:49

Serle, lo spiedo si fa De.Co. Un prodotto un territorio. Per Serle lo spiedo, per il quale partito l'iter di riconoscimento De.Co.

29/08/2016 10:10

Rock a Billy in piazza coi i «Tettalovers» Musica, spettacolo e gastronomia, questa domenica, 4 settembre, in Piazza Roma a Trebbio di Agnosine. E ci sarà anche lo spiedo dello chef Enrico, da prenotare 



Altre da Valsabbia
24/09/2020

Antibracconaggio alla «Tesa»

Agenti valsabbini della Provinciale in Valtrompia, sui monti di Bovegno, per sorprendere e denunciare un 55enne alle prese con una serie di trappole a scatto

24/09/2020

Depuratore, la Cabina di Regia conferma Gavardo

Il maxi depuratore sul fiume Chiese si farà, a cominciare dall'impianto di Gavardo. È quanto deciso dalla Cabina di Regia, che non avrebbe rilevato criticità tali da compromettere la validità del progetto

24/09/2020

Giro-E: Valsir c'è

L’azienda valsabbina non ha perso l’occasione per dare il suo contributo allo spirito ecosostenibile che anima l’evento

23/09/2020

Tutto da solo

Una distrazione all’origine dell’uscita di strada di un’auto, lungo la Sp 26 a Gavardo. Altri due incidenti ieri a Sabbio e Roè Volciano

23/09/2020

Vicinanza a Pasini per le gravi intimidazioni

Il Consiglio Generale di Confindustria Brescia, a nome di tutti gli associati, esprime la propria solidarietà e vicinanza al Presidente Giuseppe Pasini per le gravissime intimidazioni di cui è stato oggetto nella giornata di ieri. Attestati di solidarietà anche da politici e sindacati

23/09/2020

Laboratori e affiancamento compiti per un'estate smart

Il territorio della Valle Sabbia è coinvolto in Smart School, un progetto ad ampio raggio che, attraverso un finanziamento nazionale, si adopera per contrastare la dispersione scolastica, aggiornare i metodi didattici e sviluppare una comunità educante

23/09/2020

La salute al primo posto

Le “Mamme del Garda” sollecitano i sindaci che fanno parte della Conferenza dei Comuni dell’Ato a non perdere di vista i veri problemi del lago, contrastando il progetto di trasferire i reflui nell’alveo del Chiese

23/09/2020

Penne Nere, sacrificio e solidarietà: il 2 aprile in Lombardia la giornata di riconoscenza

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato all’unanimità la legge sulla “Riconoscenza alla solidarietà e al sacrificio degli alpini”. Il consigliere valsabino Massardi relatore della legge: «Giornata speciale per la nostra Regione»

22/09/2020

Benvenuto autunno

Oggi, 22 settembre, è il giorno dell'equinozio d'autunno, la stagione del raccolto, come ci insegnavano un tempo a scuola, che regala bellissimi scorci della natura da immortalare

22/09/2020

A volte ritornano - 4

Nel corso della settimana fra il 14 e il 20 settembre, i nuovi casi di contagio in Valle Sabbia sono diminuiti. Altri due Comuni non sono più "covid-free"