03 Luglio 2019, 10.30
Gavardo
Amministrazioni

Consiglio comunale sul tema depuratore

di Cesare Fumana

È convocato per questo giovedì sera a Gavardo il consiglio comunale ad hoc sul tema del maxi depuratore del Garda. Intanto il presidente della Provincia annuncia la convocazione del tavolo di confronto


Come già annunciato
, il sindaco di Gavardo Davide Comaglio ha convocato per questo giovedì 4 luglio alle 20.30 presso la sala consiliare del municipio, una seduta ad hoc del Consiglio comunale dedicata al tema del depuratore del Garda.

L’unico punto all’ordine del giorno, infatti, è la “Mozione del Sindaco in merito alla depurazione della rete fognaria dei paesi afferenti alla sponda bresciana del lago di Garda. Opposizione alla realizzazione del depuratore di Gavardo e al potenziamento del depuratore di Montichiari”.

Una netta presa di posizione che l’organo politico comunale è chiamata a prendere, come già avvenuto per tanti Comuni dell’asta del Chiese.

Nel frattempo, è giunta la notizia che il presidente della Provincia, Samuele Alghisi, convocherà presto (indicativamente entro il mese di luglio) il tavolo di confronto con enti del territorio interessati al depuratore del Garda, come richiesto da tempo da più parti.

L’annuncio del presidente è arrivato ieri durante l’incontro avuto, insieme al consigliere delegato Giovanni Battista Sarnico, con il nuovo cda di Acque Bresciane, il gestore unico del servizio idrico che ha inglobato Garda Uno.

Sul tema depuratore, hanno spiegato Alghisi e Sarnico, «abbiamo concordato di convocare presto un tavolo di confronto con i territori, prima di procedere con la realizzazione dell’opera. È però fondamentale produrre una documentazione e un progetto sul quale discutere in modo concreto».

È intenzione della Provincia coinvolgere l’Ato, la Comunità del Garda, la Comunità montana di Valle Sabbia e i due neosindaci di Montichiari e Gavardo, in presenza dei tecnici e del nuovo cda di Acque Bresciane «per un concreto confronto».

Se si parla di confronto, allora bisogna avere almeno due o più progetti da confrontare, altrimenti che confronto sarebbe?

Al momento l’unica ipotesi (parliamo di ipotesi perché finora di progetti concreti sulla carta non se ne sono visti) è quella di un depuratore a Gavardo per i Comuni dell’Alto Garda e di uno a Montichiari per il Basso Garda.

Alghisi ha ricordato, nei giorni scorsi, come non spetti alla Provincia trovare soluzioni alternative.

Lo stesso presidente ha poi chiarito chi deve assumersi la decisione: «Il nuovo depuratore del Garda è frutto di un accordo fra Ministero dell’Ambiente, Regione e Ufficio d’Ambito. La Regione e l’Ambito hanno potere decisionale, non io».

Sapere chi deve decidere è già un passo avanti, visto che finora non si sapeva nemmeno questo. Certo non si può prescindere dagli enti dei territori direttamente interessati.




Commenti:
ID81010 - 03/07/2019 10:57:14 - (Filippo Grumi) - dimissioni

Dopo aver dichiarato ai 4 venti che quello è il progetto e con quello bisogna andare avanti(e lo ha detto per mesi) ora il Presidente della Provincia dichiara di non aver visto il progetto. o siamo a Zelig o qualcosa mi sfugge. Credo che per lui stesso e per l'ente che rappresenta prima se ne va meglio è.

ID81012 - 03/07/2019 13:34:00 - (ibisco) - Seeee

Te ghe net lase, con questo caldo la colla ha fatto ancora più presa sulla poltrona.

ID81026 - 04/07/2019 07:53:17 - (Valle) - Quindi

E' la regione che decide?

ID81054 - 07/07/2019 11:40:25 - (alfo70) - Dimissioni

Caspita sig. Filippo Grumi,sono pienamente d'accordo con lei.Alfonso

Aggiungi commento:
Vedi anche
15/06/2020 10:25

Cristina Almici: «Indispensabile coinvolgere il territorio» Il consigliere provinciale e componente della Commissione Ciclo Idrico chiede alla Provincia un tavolo di confronto e ribadisce la necessità, per tutti i soggetti coinvolti, di visionare lo studio del professor Bertanza, che diede inizio a tutto

28/02/2020 09:26

Delusi i sindaci del Chiese Dalla Cabina di regia solo un tavolo di confronto sulle ricadute ambientali sul fiume. Comaglio: «Le indicazioni uscite dall’incontro con il ministro erano diverse»

15/06/2019 07:00

Si rafforza il fronte del no La presa di posizione del presidente della Provincia Alghisi e l’intraprendenza di questi giorni della presidente della Comunità del Garda Gelmini hanno messo in allarme e attivato il vasto fronte del no al depuratore, a cominciare dall'amministrazione comunale di Gavardo

18/09/2020 11:13

Depuratore, nuova mozione in Provincia L'ha presentata il consigliere Marco Apostoli di “Provincia Bene Comune”, chiedendo al Consiglio provinciale di bocciare il progetto dei due nuovi depuratori a Gavardo e Montichiari. Continuano, nel frattempo, le adesioni al fronte del “no”

18/01/2019 10:17

Depuratore del Garda, la palla passa alla Provincia Ieri in Regione un primo confronto fra gli amministratori del Garda e del Chiese con la presentazione del progetto dell’Aato. Posizioni ancora distanti. Il confronto proseguirà in Broletto



Altre da Gavardo
24/09/2020

A scuola con gli antichi Romani

Ancora pochi posti disponibili per l'iniziativa organizzata dal Museo Archeologico valsabbino per far conoscere ai bambini come si studiava ai tempi degli antichi Romani. Appuntamento questa domenica, 27 settembre

24/09/2020

Depuratore, la Cabina di Regia conferma Gavardo

Il maxi depuratore sul fiume Chiese si farà, a cominciare dall'impianto di Gavardo. È quanto deciso dalla Cabina di Regia, che non avrebbe rilevato criticità tali da compromettere la validità del progetto

24/09/2020

Chi ben comincia...

Come sta andando a Gavardo, a meno di un mese dall’ingresso del Corpo di polizia municipale nell’Aggregazione della Valle Sabbia?

23/09/2020

Tutto da solo

Una distrazione all’origine dell’uscita di strada di un’auto, lungo la Sp 26 a Gavardo. Altri due incidenti ieri a Sabbio e Roè Volciano

23/09/2020

Il grande flagello che ha colpito Brescia e Bergamo

In occasione della giornata Giornata Nazionale delle Biblioteche sabato la presentazione del libro inchiesta del giornalista e scrittore gavardese Massimo Tedeschi

22/09/2020

Gaia scrive alle istituzioni bresciane

Il comitato Gaia (Gavardo Ambiente Informazione Attiva) ha scritto una lettera aperta per chiedere al Governo i 45 milioni di euro perché la depurazione continui a Peschiera

21/09/2020

Fronte del «no», i sindaci raccolgono adesioni

In vista della riunione della Cabina di regia i sindaci dell'asta del Chiese puntano ad un ulteriore aumento delle adesioni per la convocazione della conferenza dei sindaci nell'Ufficio d'Ambito

20/09/2020

Amici scrittori

Gavardo è da sempre una fucina di scrittori. Sono così numerosi che per citarli tutti ci vorrebbe un libro intero. Alcuni ho avuto la fortuna di conoscerli personalmente...

17/09/2020

Oggi l'ultimo saluto ad Angelo Ziglioli

Il grande imprenditore gavardese, impegnato per tanti anni anche nello sport, nella cultura e nel sociale, lascia un grande vuoto nella comunità di Gavardo e in quella bresciana. Oggi – giovedì – alle 16 i funerali

17/09/2020

«Spatentato»

Cinquemila euro di multa. Se l’è vista comminare un autoriparatore con patente revocata, che se ne andava in giro con l’auto di un cliente