Skin ADV
Lunedì 19 Agosto 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Il carciofo

Il carciofo

by Matteo



17.08.2019 Vobarno

18.08.2019 Vobarno

17.08.2019

17.08.2019 Sabbio Chiese

17.08.2019 Vestone

18.08.2019 Bagolino

18.08.2019 Vestone Valsabbia

18.08.2019

18.08.2019 Bione

17.08.2019 Preseglie






13 Luglio 2019, 08.00
Gavardo
Lettere al direttore

Propongo lo scambio depuratore - ex ospedale

di Redazione
Vorrei cortesemente chiedere spazio nella rubrica "Lettere al direttore" per poter pubblicare queste mie riflessioni sul tema maxi depuratore a Gavardo

Egr. Direttore,

sfrutto questo spazio che il Suo giornale mette a disposizione del lettore per scrivere in realtà ad un’altra persona.
Il destinatario di questa lettera è in realtà il sig. Sindaco di Salò Giampietro Cipani.
Ho letto che in questi giorni non sta attraversando un periodo particolarmente sereno.
Ho appreso dai giornali che l’affare legato al recupero dell’ex ospedale di Salò è sfumato e che Lui sarebbe addirittura “arrabbiato”.
Lo capisco, era uno dei punti cardine del suo programma elettorale e a pochi mesi dalla Sua elezione il progetto da Lui tanto appoggiato si è sciolto come neve al sole.

Devo dire che da valsabbino e da gavardese in effetti mi sento un po’ in colpa.
Il Sig. Sindaco di Salò, anche recentemente, non ha perso occasione di ricordare come i comuni del lago siano stati particolarmente generosi con noi, tanto da “lasciarci” in tempi remoti anche l’ospedale di Gavardo “sacrificando” Salò (ospedale che era proprio in quell’edificio che adesso si voleva ristrutturare).

In realtà le cose sono andate molto diversamente da come il Sig. Sindaco di Salò le racconta, in effetti dovrebbe fare un grosso “mea culpa” su tutta la questione ospedale ma non è il caso di riaprire vecchie ferite, anzi, forse è il caso di passare oltre e di ritornare il favore.
Infatti, come molti sapranno, da molto tempo si discute di un altro grande regalo che la comunità gardesana vorrebbe fare alla Vallesabbia e di nuovo, ne siamo onorati, a Gavardo.

Parliamo del grande regalo del mega depuratore del Garda che si vorrebbe costruire a Gavardo.
“Una grande opportunità per il territorio” è stata addirittura definita dal Presidente della Provincia Samuele Alghisi a cui, è doveroso dire, devono essere aggiunte le milionarie “compensazioni ambientali” pari al 10% per 8 anni della tassa di soggiorno dei comuni del lago che si riconoscono nella Comunità del Garda.

Forse i cittadini di Salò non lo sanno ma il 10% dell’importo della tassa di soggiorno, per 8 anni, lo daranno a noi gavardesi e monteclarensi che, in effetti, ci sentiamo un po’ in imbarazzo ad accettare tanta generosità

Così, mi prendo la briga a nome dei miei concittadini, di fare questa proposta.
Propongo di chiudere la questione maxi depuratore del Garda rifiutando il regalo della sua costruzione a Gavardo e delle relative compensazioni e di lasciare tutto al Sig. Sindaco di Salò e al Suo comune.

Così facendo, il Sig. Sindaco di Salò, semplicemente accettando di costruire il depuratore sul Suo territorio (visto che non c’è legge che lo vieta e mi risulta che qualcuno gli abbia indicato anche il posto e come fare) potrebbe non solo tenersi il 10% della Sua tassa di soggiorno e usarlo sul Suo territorio ma potrebbe tenersi anche una bella fetta del 10% della tassa di soggiorno messa a disposizione dagli altri comuni del Lago.

Non faccio fatica a credere che i suoi conterranei amministratori locali potrebbero anche essere molto più generosi con un loro “vicino di lago” che con noi Valsabbini e, visto che si parla della metà di 15 milioni di euro in “compensazioni ambientali”, sicuramente potrebbero fare anche uno sforzo in più.

In questo modo (senza fare gli egoisti visto che servirebbero 2 depuratori a lago) il Sig. Sindaco di Salò potrebbe investire la metà della cifra totale delle compensazioni nel recupero dell’ex ospedale di Salò invece che in poco veritieri “corridoi ecologici” a Gavardo.
Un tale investimento, comunque ambientale visto che si tratta di una ristrutturazione di un immobile non utilizzato, renderebbe tutta l’operazione immobiliare ex Ospedale di Salò molto più allettante e sicuramente con una maggiore quota di proprietà in rimanenza per il Comune di Salò con una conseguente maggior rientro nella vendita / affitto dell’immobile ristrutturato.

Così facendo, finalmente, si chiuderebbe la storica questione del “furto” dell’ospedale a Salò da parte dei Valsabbini e si eviterebbe la guerra che si prospetta all’orizzonte tra “quelli del lago” e “quelli del Chiese” per la depurazione delle fogne del Garda.
Si prenderebbero un sacco di piccioni con una fava, anzi, con un depuratore.

Filippo Grumi






 

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID81158 - 13/07/2019 11:59:45 (bernardofreddi)
In effetti l'ospedale di Salò, per la sua collocazione, avrebbe enormi possibilità di espansione, sarebbe facilmente raggiungibile dai mezzi di soccorso - soprattutto con il traffico della stagione estiva - e non creerebbe alcun problema di parcheggi cumulando qualche centinaio di visitatori agli attuali residenti e turisti.


ID81165 - 13/07/2019 23:41:40 (sissy) bernardofreddi
L'ironia, questa sconosciuta!!!!!!!!!!!


ID81172 - 14/07/2019 19:37:26 (Filippo Grumi) forse
Forse mi sono spiegato male... non ho scritto che propongo di trasferire l'ospedale di Gavardo a Salò se loro si tengono il depuratore, c'è scritto che loro si possono tenere "le compensazioni" se si tengono il depuratore a casa loro e con quelle mettersi a posto l'ex ospedale per farci quello che vogliono. Spero di essere stato più chiaro...


ID81176 - 15/07/2019 09:45:10 (bernardofreddi)
Infatti la mia ironia non era rivolta a Lei, ma al generosissimo Sindaco di Salò: non ci vuole un esperto per capire che l'ospedale di Salò, nella sua collocazione storica, non aveva futuro; e se pensavano di ricostruirlo in periferia, come il Fermi, costava molto meno allargare Gavardo, come effettivamente accaduto.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
25/07/2019 07:38:00
Ospedale Provinciale “Chiese – Garda Nord” Vs Depuratore del Garda Egr. Direttore, in questi mesi, specialmente nelle ultime settimane, vedo con frequenza un acceso dibattito sui giornali, e non solo, in merito alla ventilata ipotesi di...


03/02/2019 09:56:00
Un depuratore «per» il Garda Gentilissimo Direttore, con la presente sono a condividere con Lei e con i suoi lettori la mia grande preoccupazione per la piega che ha ormai assunto il dibattito attorno al tema della depuratore “per il Garda” (non del depuratore “del Garda”!)...

11/12/2018 08:00:00
Quale depuratore per il Garda? Giovedì 13 dicembre a Gavardo un incontro con tecnici e politici sul progetto del depuratore del lago di Garda promosso dal comitato ambientalista Gaia

10/07/2019 10:15:00
Solidarietà per il fiume Chiese Un appello ad unire le forze fra tutti i Comuni e gli abitanti dell’asta del Chiese per dire no al progetto del maxi depuratore a Gavardo e Montichiari

14/06/2019 08:07:00
La voce gavardese del PD Il Circolo del Partito Democratico di Gavardo picchia duro sul ruolo fin qui avuto nella partita del depuratore gardesano dal presidente della Provincia: "Arrogante e inadempiente, è ora che se ne vada".




Altre da Gavardo
14/08/2019

Aspettando Memorie di Terra

Terminati i “Viaggi d’acqua”, la prima parte di Acque e Terre Festival, ecco pronta la seconda parte, che quest’anno andrà in scena dal 30 agosto al 4 ottobre

14/08/2019

Una premessa sbagliata

Perché lo studio di fattibilità per la depurazione delle fognature dei comuni gardesani ha preso in considerazione solo soluzioni fuori dal bacino del Garda? Dubbi sulla sostenibilità economica del progetto (4)

14/08/2019

Ecco il progetto di Acque Bresciane

Dopo pressanti richieste l’Autorità d’Ambito ha reso noto il progetto di depurazione per i reflui dei Comuni gardesani che prevede due depuratori a Gavardo e Montichiari. Il 10 settembre il confronto con i Comuni del Chiese (17)

13/08/2019

Vento e grandine, danni per la tromba d'aria

Il forte temporale di ieri sera ha colpito duramente la bassa Valsabbia, con chicchi di grandine grossi come albicocche, alberi abbattuti e tetti scoperchiati (1)

12/08/2019

Candida e Antonio 10 anni insieme

Tanti auguri a Candida e Antonio, di Gavardo, che oggi, 12 agosto, festeggiano il loro decimo anniversario di matrimonio


11/08/2019

Fondazione «La Memoria», Cda senza minoranza

La minoranza gavardese lamenta di essere rimasta inascoltata in merito alle nomine del Cda della Fondazione: «Azione antidemocratica, non era mai successo prima»
(12)

09/08/2019

Nuovo consiglio per la fondazione «La Memoria»

Il sindaco di Gavardo Davide Comaglio ha provveduto alla nomina del nuovo cda della casa di riposo e anche del Polo dell’infanzia “Quarena”


 

08/08/2019

Grande festa per il 10° Torneo dell'Amicizia

Si è concluso con una grande partecipazione il torneo estivo organizzato dall’Asd Oratorio Gavardo che ha visto la partecipazione di 450 giocatori nei vari tornei

07/08/2019

Nuovi mezzi e attrezzature per la Locale

Con l’ultima variazione di bilancio, l’Amministrazione comunale di Gavardo ha stanziato risorse per ammodernare le apparecchiature e i veicoli per il presidio del territorio (8)

04/08/2019

Due arresti per droga

Fermate nel corso dei controlli degli ultimi giorni, rispettivamente dai Carabinieri di Sabbio Chiese e da quelli di Gavardo, due persone trovate in possesso di sostanze stupefacenti e materiale riconducibile allo spaccio

Eventi

<<Agosto 2019>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia