19 Luglio 2019, 09.00
Idro Gavardo Vallio Terme Valsabbia
Solidarietà

Vacanza salute per i bambini Saharawi

di Cesare Fumana

Sono nove quest’anno i piccoli accolti dall’associazione Rio de Oro Gavardo per un periodo di vacanza e di cure in Valle Sabbia e nel bresciano


Anche quest’anno l’associazione Rio de Oro Gavardo si sta prodigando per l’accoglienza dei bambini Saharawi; per molti di loro un’occasione per essere sottoposti a cure e percorsi di riabilitazioni.

Sono nove quest’anno
i bambini accolti, assistiti da due loro accompagnatori e dai numerosi volontari dell’associazione che si prodigano per l’accoglienza e l’assistenza. Ad accompagnare i piccoli ci saranno anche altri due ragazzi Saharawi che vivono da tempo in Italia: Mafud e Gabi.

Saranno ospitati, a turno, in cinque paesi. Sono giunti il 3 luglio a Vallio Terme dove sono rimasti fino al 13, sistemati presso i locali della scuola primaria; poi si sono trasferiti a Capriano del Colle, dove per la prima volta si è organizzato un gruppo di volontari presso l’oratorio. Domenica 21 torneranno in Valsabbia, precisamente a Gavardo, presso la scuola primaria parrocchiale; poi il 2 agosto si traferiranno a Idro presso l’oratorio, infine dall’11 al 23 agosto a Caino, sempre presso l’oratorio.

Alcuni dei bambini accolti quest’anno soffrono di epilessia o hanno problemi ortopedici, per cui vengono curati presso le strutture ospedaliere di Gavardo, Desenzano e Brescia.

Quest’anno l’associazione Rio de Oro ha stretto alcuni rapporti di collaborazione con volontari internazionali attraverso l’associazione Campi di Volontariato Internazionale YAP Italia e trovati altri volontari fra gli studenti dell’università Luiss Guido Carli di Roma del progetto “VolontariaMente”.

In queste prime settimane assistono i bambini anche i volontari internazionali: Yuhno (Corea del Sud), Irati (Spagna), Cecile (Belgio) e Gaia (responsabile italiana) insieme a Filippo e Maria dell'Università Luiss di Roma. Nelle prossime settimane daranno loro il cambio altri volontari YAP provenienti da Germania, Francia e Spagna.

L’associazione rinnova l’invito a chi volesse dare una mano a presentarsi nei luoghi di accoglienza o di contattare il sodalizio tramite i contatti social: Facebook e Instagram.

In foto: il gruppo di bambini e volontari a Vallio Terme con il sindaco Roberta Ferandi


Aggiungi commento:
Vedi anche
16/07/2017 09:30:00

Volontari in campo per i bambini Saharawi Sono giunti anche quest’anno in Valsabbia, per iniziativa dell’associazione Rio de Oro di Gavardo, i bambini Saharawi che saranno ospiti a Vallio Terme, Idro, Calcinato, Gavardo e Caino

08/07/2015 12:00:00

Cure per 11 «Ambasciatori di pace» Saranno ospitati quest’anno a Vallio Terme, Gavardo, Calcinato e Caino i bambini Saharawi bisognosi di cure accolti dall’associazione Rio de Oro Gavardo Onlus

09/07/2016 08:00:00

Una rete di volontari per i bambini Saharawi Anche quest’anno l’associazione Rio de Oro Gavardo Onlus ospita per due mesi alcuni bambini Saharawi, provenienti dai campi profughi dell’Algeria, bisognosi di cure mediche e di riabilitazione

03/07/2018 11:21:00

In arrivo 11 «piccoli ambasciatori di pace» Giungeranno anche quest’anno in alcuni paesi della Valle Sabbia i bambini Saharawi, per svolgere visite specialistiche e trattamenti sanitari e trovare un po’ di sollievo dalle torride temperature del deserto

09/06/2017 09:50:00

«Niente da dichiarare?» Questo venerdì sera alla sala polivalente di via Roma a Vallio Terme la commedia portata in scena dall’associazione Rio de Oro di Gavardo a scopo benefico



Altre da Gavardo
06/07/2020

«Il clima è già cambiato, noi cosa aspettiamo a cambiare?»

Questo il titolo del Webinar organizzato da Gavardo In Movimento per questo giovedì sera, 9 luglio, con l'intervento di tre esperti in tematiche ambientali

06/07/2020

Una federazione per la tutela del Chiese e del lago d'Idro

Le 17 associazione del “Tavolo delle associazioni che amano il fiume Chiese e il suo lago d’Idro” hanno dato vita a una federazione per meglio incidere sulle questioni ambientali del territorio: priorità il no al maxi depuratore a Gavardo e Montichiari

05/07/2020

L'ultimo reduce è «andato avanti»

Saranno celebrati questo lunedì mattina nel cimitero di Sopraponte i funerali dell’alpino Bortolo Mora, ultimo reduce della frazione gavardese

05/07/2020

L'Isolo

D’estate, quando abitavo nel “grattacielo”, mia mamma apriva la finestra che dava sul Naviglio. Allora entrava un refolo di vento, un’aria fresca che dava sollievo. Laggiù si vedeva l’Isolo...

05/07/2020

Di corsa per dire no al depuratore

Partito da Montichiari, è giunto a Gavardo attorno alle 10.30 di ieri Carmine Piccolo, una corsa di protesta nell’ambito dell’iniziativa Brescia Art Marathon

02/07/2020

Il giudice Albertano ritorna a Gavardo

Sarà presentato questo venerdì 3 luglio al Parco Baronchelli a Gavardo l’ultimo libro della saga dell’investigatore medievale ideata da Enrico Giustacchini

01/07/2020

Pedopornografia online, scarcerato

Il 35enne di Gavardo trovato in possesso di materiale pedopornografico ha collaborato ed è stato scarcerato. Dovrà presentarsi dai Carabinieri tre volte alla settimana

01/07/2020

Parchi pubblici comunali, manutenzione e controlli

Predisposto, a Gavardo, un piano di manutenzione e sostituzione delle attrezzature da gioco danneggiate. Da oggi, 1 luglio, i parchi resteranno chiusi nelle ore notturne per prevenire assembramenti ed evitare rumori molesti

01/07/2020

«Lo scenario Gavardo e Montichiari non è affatto la soluzione migliore»

Lo evidenziano due studi realizzati dalle due Amministrazioni comunali e dalle associazioni ambientaliste, inviati al ministero dell’Ambiente come osservazioni per il tavolo tecnico

01/07/2020

«Dannoso per il Chiese, inefficace per il Garda»

Anche per lo studio realizzato dai comitati e dalle associazioni ambientaliste mette in luce tutte le criticità del bacino del Chiese come possibile corpo recettore, ma anche che non è la soluzione migliore per lo stesso lago