Skin ADV
Martedì 18 Febbraio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Sull'Eridio

Sull'Eridio

by mf



17.02.2020 Valtenesi

16.02.2020 Vobarno

16.02.2020 Capovalle

16.02.2020 Gavardo

16.02.2020 Bagolino

16.02.2020 Sabbio Chiese

17.02.2020 Pertica Alta

16.02.2020 Roè Volciano

17.02.2020 Roè Volciano

17.02.2020 Preseglie



06 Agosto 2019, 14.10
Roè Volciano
Cronache

Minaccia con una pistola, arrestato

di Redazione
Un gesto folle dettato da un attimo di nervosismo contro i carabinieri intervenuti in un’abitazione di Roè Volciano chiamati dalla compagna di un uomo in stato di alterazione

Nella nottata
della scorsa domenica i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Salò e della Stazione di Vobarno sono intervenuti in un’abitazione di Roè Volciano, chiamati dalla compagna di un uomo che, in evidente stato di ubriachezza, stava creando problemi all’interno.

In particolare l’uomo, un 34 enne bresciano, dopo essersi apparentemente calmato e aver preso le sue cose e tra queste un giubbino, si avviava a lasciare l’abitazione quando, in un rigurgito di nervosismo, ha compiuto un gesto folle e pericolosissimo anche per la propria incolumità estraendo dal giubbino una pistola a tamburo puntandola verso i militari minacciando che li avrebbe sistemati.

Solo l’abilità dei due militari ha evitato una situazione che poteva diventare rischiosa. Con una rapida mossa ed una breve colluttazione l’uomo è stato disarmato e bloccato e solo con la pistola a terra si è accertato che la stessa fosse una “scacciacani” priva di tappo rosso e di conseguenza non identificabile, specialmente in penombra, come riproduzione di arma inoffensiva.

I carabinirie hanno arrestato l’uomo in flagranza del reato di minaccia e resistenza a pubblico ufficiale aggravata.

L’arrestato è stato processato nella mattinata di ieri presso il Tribunale di Brescia ove il provvedimento cautelare è stato convalidato e inoltre è stata emessa la condanna a 4 mesi di reclusione.

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID81505 - 06/08/2019 21:17:29 (marinale) Dove sono i leoni da tastiera?
...avete letto bene è "un 34enne bresciano"...e se fosse stato un immigrato a puntare un'arma contro i Carabinieri non oso immaginare le sguaiate indignazioni degli ex padani ora ingabbiati in un partito nazionalista


ID81511 - 07/08/2019 10:21:39 (gigantebuono)
Visto che ti piacciono tanto gli immigrati che delinquono portatelo a casa tua e noi padani ci teniamo i nostri


ID81512 - 07/08/2019 11:09:04 (ubaldo) Bravo gigantebuono
Mettiti in contatto coi carabinieri di Salò che questo qui te lo porti a casa tu


ID81513 - 07/08/2019 11:12:25 (Roby247) Roby
Già, 34 bresciano. Infatti ne abbiamo già tanti di delinquenti nostrani, e molto spesso non riusciamo a gestire neppure quelli. Quindi non abbiamo certo bisogno di delinquenti importari. Però, se tu sei insaziabile di delinquenti e ne vuoi ancora,avanti così, tranquillo e sereno,siamo sulla strada giusta, ne avremo sempre di più, hanno tanti sostenitori che hanno un particolare debole per loro!


ID81515 - 07/08/2019 11:31:59 (Avvocato)
:-) che freddura Ubaldo ! Ahahaha


ID81521 - 07/08/2019 12:33:41 (vallesabbia)
Per i delinquenti "nostrani" ci sono gia le carceri, non serve portarseli a casa direttore Ubaldo. Per altro le carceri italiane sono dimensionate ee pensate appunto per la componente criminale italiana, che purtroppo come è noto non manca. Non abbiamo bisogno di importate altra criminalità dall'estero, che per altro ha portato la situazione carceri al collasso cronico, i numeri sono incontestabili. Realisticamente chi simpatizza per coloro che in Italia ha portato solo problemi, e ripeto, i fatti e i numeri sono incontestabili, dovrebbe essere fatta una trattenuta dalla propria fonte di reddito per mantenerli, e per riparare i guai che fanno e continuano a fare. Io non li voglio, chi li vuole se li mantenga!


ID81522 - 07/08/2019 12:45:21 (pino88) ....
Nelle carceri italiane ci sono 38000 delinquenti italiani e 19000 stranieri, dato che ce ne sono già abbastanza italiani non vedo perché dovremmo mantenere anche quelli del resto del mondo! I numeri parlano chiaro direttore!!!


ID81523 - 07/08/2019 13:08:07 (gigantebuono)
Se devo esser sincero direttore preferisco aver in casa un delinquente padano che uno straniero,anche perché quello padano devo tenermelomentre quello straniero posso rispedirlo a casa sua,saluti


ID81524 - 07/08/2019 13:18:03 (PETER72) Aggiungerei anche che...
spesso quando sbaglia un italiano alcune testate buttano a puntino il mostro in prima pagina per giorni e giorni mentre invece se a sbagliare é uno straniero, trafilettino in ultima pagina tanto per questi ormai ci abbiamo fatto il callo, e poi via normale così...


ID81525 - 07/08/2019 13:21:20 (vallesabbia)
Pino lei ha ragione, ma se guardiamo alle nostre carceri di Brescia, l'istituto di pena Verziano e casa circondariale Canton Mombello, la presenza è a maggioranza straniera. Lascio immaginare la situazione di costante degrado. Inoltre non dimentichiamo le persone agli arresti domiciliari e in attesa di giudizio, questi quanti siano e in quali proporzioni è difficile saperlo, ma di sicuro è che sono un enormità. Grazie


ID81528 - 07/08/2019 14:25:26 (PETER72) Aggiungerei anche che...
spesso quan


ID81530 - 07/08/2019 15:23:00 (ubaldo) x vallesabbia
Io non conosco nessuno che patteggia per i delinquenti, padani o stranieri che siano. Lei si? Quanto al portarseli a casa propria mi sono permesso di dirlo a gigantebuono solo perchè lui auspicava di vederne a casa degli altri (én po' per ü 'n bras alla mama, si dice dalle mie parti). Per espellerli nei Paesi d'origine, i delinquenti, bisogna prima fare leggi che permettano di farlo e poi procedere. Io per primo potrei essere d'accordo. C'è qualcuno che più di un anno fa aveva promesso deportazioni di massa, se fosse andato al Governo, poi ne ha mandati via meno di quelli mandati via dal Pd. Una precisazione è d'obbligo, perchè so che qualcuno è solito equivocare: si parla di delinquenti, non di stranieri: la stragrande maggioranza di questi ultimi, infatti, come del resto gli italiani, sono bravissime ed oneste persone.


ID81531 - 07/08/2019 16:01:35 (pino88)
"mandati via meno di quelli mandati via dal Pd?????" la lega da gennaio ad oggi ha espulso più di 2000 persone, se fosse stato per il Pd sarebbero in giro a bivaccare per le nostre stazioni e città a fare danni..ai signori di sx ormai da troppo fastidio che le cose stanno cambiando, è finita la pacchia!


ID81532 - 07/08/2019 16:12:55 (marinale) Leoni o bradipi?
Al mio commento di ieri alle 21 la prima replica è di oggi dopo le 10. Non c'è lo scatto del leone da tastiera piuttosto la lentezza del bradipo.Fate con comodo non se ne avverte la mancanza.


ID81533 - 07/08/2019 16:30:55 (ubaldo) pino88
Lei può credere anche che gli asini volano. I dati dicono che negli ultimi 10 anni sono stati rimpatriati in media da 18 a 20 stranieri al giorno. Senza particolari variazioni. Il record appartiene al Governo Monti, che nel 2012 ne rimpatriava 20 al giorno. Negli ultimi due anni, siamo nella media dei 18 rimpatri al giorno. Non so dirle dei fogli di via. Quelli sono sempre stati molti di più, ma non sono mai serviti a niente. Si informi meglio con i dati ufficiali: non quelli di questo o quel giornale, ma quelli forniti dal Ministero degli Interni. A parlare si fa presto, soprattutto ai creduloni.


ID81535 - 07/08/2019 17:34:59 (pino88)
avete proprio il para occhi...probabilmente l'80% degli italiani, che non vota pd ,sono tutti creduloni


ID81536 - 07/08/2019 17:43:24 (Avvocato)
Evidentemente i leoni o i bradipo avevano altro da fare... Mentre asino ragliava per primo


ID81538 - 07/08/2019 22:26:43 (Tc) ...
leoni,bradipi,asini...ma che bella fattoria...dai han beccato un italiano...uno su 1000 ce la fa...tra l'altro ubriaco con una scacciacani,poteva costargli cara quello si,fortunatamente gli costera' qualcos'altro...forse non e' nenche un vero delinquente,(per come siamo abituati a interderli),ma il classico bulletto di paese ubriaco...un furbo che si e' rovinato la vita per una cazz@ta...ora ne paghera' le conseguenze amen.


ID81539 - 07/08/2019 22:33:43 (vallesabbia)
Direttore, rispetto le sue convinzioni ideologiche dettate dalla politica, io non ne sono afflitto, semplicemente vorrei solo che le cose funzionassero. Sulle espulsioni numeri alla mano è cosi, la differenza però sta nel calo degli ingressi, circa -95 percento. Io vorrei che fosse come in Australia, dove non c'è nessuna dittatura nazista, fascista, comunista o militare, il loro intento è "le cose che funzionano". Ma forse non è nel dna degli italiani, o meglio di certi italiani...dispiace vedere che una parte della politica e della magistratura, protetti dal loro status fa l'estatto contrario di quello che dovrebbe fare, questo è a dir poco scoraggiante.


ID81540 - 08/08/2019 00:20:08 (ubaldo) Vallesabbia
Le mie convinzioni ideologiche? Quali sarebbero secondo lei, leggendo ciò che ho scritto qui sopra?



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
11/02/2017 09:00:00
Un supermercato della droga in casa Un’operazionecondotta nei giorni scorsi dai carabinieri di Vobarno con la collaborazione di quelli del Nucleo operativo e radiomobile di Salò ha portato all’arresto di un 35enne di Roè Volciano

23/10/2007 00:00:00
Pistola giocattolo per minacciare Prima la lite e lo scambio di schiaffi. Poi la minaccia con la pistola. Un’arma giocattolo, ma chi se l’è vista puntare addosso non lo poteva sapere.

12/02/2020 10:25:00
Minaccia moglie e figlio con un coltello, arrestato Dopo ripetuti maltrattamenti e minacce la donna ha trovato il coraggio di denunciare il marito, già condannato per fatti analoghi, e i Carabinieri hanno fatto scattare la procedura “codice rosso”

25/01/2015 17:30:00
Un arsenale in casa Prima minaccia i baristi e poi alterato fugge per le vie di Salò dove i carabinieri lo arrestano e trovano nella sua abitazione pacchi di munizioni di vari calibri detenuti illegalmente

18/09/2014 11:52:00
Minaccia di morte i carabinieri, poi viene alle mani Un 32 enne di Sarezzo è stato arrestato a Vobarno. Ubriaco, ha reagito con violenza ai militari che volevano controllarlo




Altre da Roè Volciano
17/02/2020

Tutto da solo al Pozzo

E’ caduto in bicicletta in fondo alla discesa e si è rotto un piede. L’incidente ad un 32enne residente a Lonato del Garda


16/02/2020

Le ville ed il cimitero

Il quadrimestre si era quasi concluso ma noi, gruppetto di alunni di 2° media, insieme ai ragazzi del CSE, volevamo assolutamente concludere il nostro viaggio nel tempo alla scoperta della storia del Cotonificio.
Dossier "A spasso nel tempo"

15/02/2020

Lezione sull'Europa con l'europarlamentare

Ieri mattina l’incontro della parlamentare europea salodiana Stefania Zambelli con gli studenti della Scar di Roè Volciano per parlare di Unione Europea

11/02/2020

Per Daniela sono 58

Tanti auguri a Daniela Borra, di Roè Volciano, che oggi, 11 febbraio, raggiunge le 58 primavere


07/02/2020

Investita a Roè

A finire a terra con la sua bicicletta, urtata da un’auto, una donna di 53 anni di Roè Volciano. Per fortuna nulla di grave

07/02/2020

Sara ha vinto la sua scommessa

Un grande esempio di forza di volontà e resilienza quello dimostrato dalla giovane ragazza di Roè Volciano, la cui storia è stata raccontata nel libro «Le Storie degli altri» di Carmelo Abbate


06/02/2020

«L'è naa zò de co!»

La divertente commedia di Foscolo Staffoni, interpretata dalla Compagnia teatrale “Il Risveglio” di Vobarno, andrà in scena questo venerdì, 7 febbraio, a Roè Volciano


05/02/2020

Il pesto a portata di mano

Tradizione e innovazione si uniscono per offrire al mercato “il pesto a portata di mano”. La salsa è genovese D.O.C., prodotta nel capoluogo ligure. La sede commerciale è bresciana, in Valle Sabbia, a Roè Volciano

02/02/2020

Attenti al lupo...

Come molti cittadini partecipo ad alcuni gruppi WhatsApp "sei del tal paese se". Da alcuni giorni su questi social alcuni utenti, credo in buona fede...

01/02/2020

I pericoli di Internet

Una tematica scottante che sta coinvolgendo sempre più le famiglie. Questo martedì sera in auditorium a Roè Volciano ne parleranno gli esperti Ambrogio Cassiani, Cesare Marini ed Alfredo Fargnoli

Eventi

<<Febbraio 2020>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia