06 Novembre 2019, 09.00
Valsabbia
Scienze

Le ultime ricerche biospeleologiche nel Bresciano

di Luca Bodei e Mario Grottolo

Anche nelle grotte della Valsabbia sono state identificate nuove specie di coleotteri “cavernicoli” da parte dei ricercatori del Centro Studi Naturalistici Bresciani


Le grotte vengono considerate, per le loro caratteristiche fisiche, ambienti limite come gli abissi marini, i deserti e le zone di alta montagna e tali ambienti vengono colonizzati solo da forme di animali e di vegetali particolari, in grado di sopportare condizioni di vita proibitive e di adattarvisi in modo così stretto da non potersene più allontanare.

L’ambiente ipogeo possiede caratteristiche peculiari, che lo differenziano in maniera significativa dall’ambiente esterno (o epigeo); la prima tra queste è la totale assenza di luce. Per quanto riguarda i fattori climatici (temperatura e umidità) è un ambiente piuttosto stabile; la temperatura interna di una grotta corrisponde grossomodo alla temperatura media annua esterna del luogo in cui la grotta si apre, con fluttuazioni non superiori a 1°C da questo valore.
L’umidità relativa dell’aria è prossima alla saturazione, con valori intorno al 96-100% che non subiscono grandi oscillazioni e le specie cavernicole hanno evoluto adattamenti morfologici e fisiologici specifici.

I primi dati che si conoscono riguardo la coleotterofauna “cavernicola” del Bresciano, risalenti alla prima metà del secolo scorso, sono principalmente frutto delle ricerche di pochi biospeleologi lombardi (Corrado Allegretti, Leonida Boldori, Gianmaria Ghidini, Mario Pavan)  i cui risultati sono stati pubblicati sulle principali riviste scientifiche.
Successivamente altre ricerche sono state effettuate da altri biospeleologi (Franco Blesio, Mario Grottolo, Vittorino Monzini Riccardo Monguzzi, Dante Vailati). Da tutte queste ricerche emerge la presenza di una interessante fauna endemica del sottosuolo bresciano.

Negli ultimi 5/6 anni Mauro Agosti, Luca Bodei, Mario Grottolo, Gianbattista Nardi e Davide Pedersoli del Centro Studi Naturalistici Bresciani (CSNB) hanno svolto ulteriori ricerche nella speranza di rinvenire reperti interessanti.
Le loro ricerche hanno permesso di scoprire le seguenti specie, studiate dai vari specialisti

•    Baldorhyncus (Troglorhynchus) agostianus Bellò & Osella, 2016. Grotta di Gaina, 627 Lo, Monticelli Brusati, Brescia
•    Baldorhyncus (Troglorhynchus) bodeianus Bellò & Osella, 2016. Bus de la Vecia, N° 193 Lo, Monte Covolo, 265 m, Gavardo, Brescia
•    Baldorhyncus (Troglorhynchus) cohabitator Bellò & Osella, 2016. Tampa del Ranzù, N° 3 Lo, 670 m, Dosso Ranzone, Concesio, Brescia
•    Baldorhyncus (Troglorhynchus) deceptor Bellò & Osella. Bus del Fich, N° 78 Lo, 260 m, Santuario, Paitone, Brescia
•    Baldorhyncus (Troglorhynchus) grottoloi Bellò & Osella. Bus del Gas, N° 2 Lo, 225 m, Soina, Paitone, Brescia
•    Baldorhyncus (Troglorhynchus) magasaensis Bellò & Osella, 2016. Prefond del Gas, 264Lo, 1140 m, Magasa, Brescia
•    Baldorhyncus (Troglorhynchus) marianus Bellò & Osella, Bellò & Osella, 2016 Lombardia Grotta Legondolì del Listrea, Val Listrea, Nave, Brescia
•    Baldorhyncus (Troglorhynchus) nardii Bellò & Osella, 2016. Bus Prà de Rent, N° 96 Lo, 830 m, Cariadeghe, Serle, Brescia
•    Baldorhyncus (Troglorhynchus) saccoi Bellò & Osella, 2016. Monte Pizzoccolo, 500 m circa, Maderno, Brescia
•    Baldorhyncus (Troglorhynchus) tedeschii Bellò & Osella, 2016. Tampa del Ranzù, N° 3 Lo, 670 m, Dosso Ranzone, Concesio, Brescia
•    Allegrettia bodeii Vailati, 2017. Ex miniera Bus del Vena, Provaglio Val Sabbia Brescia
•    Acanthocreagris grottoloi  Gardini, 2017. Varie località bresciane

La biospeleologia non si deve, comunque, intendere come la sola ricerca in grotta di specie animali, magari sconosciute, ma anche di tutte quelle informazioni di carattere ecologico, biologico ed etologico e sulla corologia o diffusione biogeografica delle singole specie e sulle interrelazioni fra le stesse.

Naturalmente ha una parte importante anche la sistematica, cioè le tecniche per l'identificazione e classificazione tassonomica ed evolutiva delle entità biologiche e l’esperienza insegna che non bisogna mai pensare che una località non sia meritevole di indagini perché spesso capita di essere smentiti da interessanti sorprese.

La ricerca continua!

In foto: Baldorhyncus Troglorhynchus bodeianus e Allegrettia bodeii




Vedi anche
23/07/2018 07:46

Ricerche massicce ancora per due giorni Andranno avanti per almeno altre 48 ore, salvo eventuali nuovi riscontri, le ricerche che riguardano la scomparsa di una ragazza di 12 anni a Serle

25/11/2011 09:10

Appello al buon senso Amministrazione comunale e Consorzio di Cariadeghe, propongono una riflessione in merito alle modalit con cui vengono utilizzare le grotte carsiche di Serle.

14/08/2018 16:18

Iushra, ripartite le ricerche A dare nuovo impulso, sembra, le indicazioni arrivate da un sensitivo inglese

20/04/2013 08:00

«I pionieri delle grotte» si svelano con Speleo Valtrompia Sono cominciate le riprese sotterranee a cura del fotografo professionista Andrea Pettinari e dell'associazione gardonese Speleo Valtrompia per dare forma al progetto unico nel suo genere in Italia di un documentario che indaghi il mondo della speleologia bresciana

29/09/2007 00:00

Alla scoperta di grotte e carsismo Le grotte e le sorgenti carsiche di Paitone saranno domenica la meta di una particolare escursione naturalistica organizzata dal Comune, dall’Associazione speleologica bresciana e dall’associazione scientifica studi carsici Cacciamali.



Altre da Valsabbia
10/08/2020

Ciao dottore

Felice Mangeri, lo straordinario diabetologo che ha curato centinaia di pazienti con percorsi innovativi, non c’è più. Aveva 60 anni

09/08/2020

Un cammino di crescita e consapevolezza

È terminata con una traversata in battello da Riva a Salò il trekking “terapeutico” sull’Alto Garda con gli educatori della coop. Area per 12 ragazzi che si trovano in regime di “messi alla prova” dal Tribunale dei Minorenni

08/08/2020

In cammino al passo del Chiese

Prenderà il via lunedì 10 agosto da Acquanegra sul Chiese per giungere domenica 16 agosto in Val di Fumo il percorso a tappe di Mirko Savi e altri 4 suoi amici per lanciare un messaggio di salvaguardia del fiume Chiese

08/08/2020

Un nuovo corso per Oss a prezzo agevolato

Il prossimo 24 agosto al via il nuovo corso di formazione per Operatori socio sanitari promosso da CMVS, Valle Sabbia Solidale, Solco Brescia e Consorzio Laghi presso l'ex centrale di Barghe, un’iniziativa a sostegno della ripartenza occupazionale post Covid-19

07/08/2020

Alle superiori lezioni in aula a rotazione

Due settimane in classe e due a casa, con l'ormai consolidata didattica a distanza. È l'ipotesi su cui si lavora per la riapertura delle scuole a settembre, unitamente ad ingressi scaglionati e aumento delle corse dei mezzi pubblici

07/08/2020

Scuole verso la riapertura, in campo le risorse statali

I fondi stanziati con il Decreto rilancio e i Pon per l'edilizia leggera aiuteranno gli istituti bresciani a ripartire con le dovute misure dopo l'emergenza sanitaria. Contributi in arrivo anche per diversi Comuni valsabbini

07/08/2020

Gavardo entra nell'Aggregazione

Con la minoranza contraria, qualche giorno fa, il Consiglio comunale di Gavardo ha deliberato di affidare alla Comunità montana di Valle Sabbia i servizi di polizia municipale ed amministrativa

05/08/2020

Non è andato tutto bene

Dal PD della Valle Sabbia, una presa di posizione, in merito ai "moti" nagazionisti registrati nei giorni scorsi al Senato, che si contrappongono ai dati sulla pandemia registrati in Regione Lombardia

05/08/2020

Appello per reperire plasma iperimmune

L'Avis di Gavardo cerca donatori idonei per la raccolta di plasma iperimmune attivata dall'Asst del Garda per la cura dei malati affetti da Covid-19

05/08/2020

Le mamme del Chiese e del Garda confidano in una soluzione di buon senso

Mamme del Chiese e mamme del Garda, unite per il buon esito della questione depurazione del Garda, in risposta ad alcune affermazioni lette a seguito del rinvio del Tavolo Tecnico, ritengono necessarie alcune puntualizzazioni. Pubblichiamo volentieri