24 Febbraio 2020, 09.35
Val del Chiese
Inaugurazioni

Nuovo impianto di teleriscaldamento

di Aldo Pasquazzo

Alla presenza del vice presidente della Provincia Autonoma, è stato inaugurato sabato a Praso di Valdaone il nuovo impianto a biomasse in un’ottica di economia circolare


Sabato mattina, alla presenza del vice presidente della Provincia Mario Tonina e delle vari autorità locali ed imbrifere, è stato inaugurato in Valdaone (Praso) il nuovo impianto di teleriscaldamento a servizio del Comune di Valdaone.

Tonina nell'occasione ha voluto ricordare come questo tipo di economia territoriale non possa prescindere dallo sviluppo del patrimonio di conoscenze delle aziende e del personale che, direttamente ed indirettamente, sono coinvolte nella gestione della struttura. L’iter era iniziato infatti nel 2009 ed aveva portato l'anno successivo alla stipula della convenzione tra gli allora comuni di Daone, Praso e Bersone (oggi Valdaone) e la loro società inhouse E.S.Co . BIM e Comuni del Chiese Spa.

I lavori veri e propri sono iniziati nel marzo 2016 e si sono conclusi nel corso del 2019. L’importo sostenuto per l’investimento è pari a 4.929.140,63 euro, ai quali la Provincia autonoma di Trento ha concesso un contributo complessivo di 3,05 milioni di euro, suddiviso in dieci quote annuali; la restante parte è finanziata dal Comune di Valdaone.

L’impianto, alimentato a biomassa, è stato concepito in un’ottica di valorizzazione territoriale, perseguendo obiettivi concreti di sostenibilità. Si è puntato allo sviluppo di una filiera corta, che utilizza il cippato locale, producendo ricadute economiche e ambientali importanti. "Questo territorio - ha poi aggiunto il vicepresidente provinciale - ha dimostrato di saper fare una scelta d'avanguardia, sia per la tecnologia adottata, sia per gli obiettivi che si è posto, l'indipendenza e energetica accompagnata alla riduzione delle emissioni nocive, conformemente a quando stabilito dal Protocollo di Kyoto e dalle altre direttive europee e internazionali.

La struttura è un perfetto esempio di economia circolare, che si autoalimenta, usando fonti locali rinnovabili, in una zona non servita dal metano. Per ora collega solo gli edifici di proprietà del Comune e dell’APSP. Ancora una volta gli obiettivi di sostenibilità e di attenzione ai territori più periferici, al centro degli Stati generali della montagna, si traducono in un'azione concreta con ricadute positive sulle nuove generazioni".

Gli obiettivi prevedono all’anno 2020 una riduzione dei gas serra, tra i quali la CO2, del 20%, la riduzione dei consumi energetici primari del 20% ed un incremento della produzione da fonte rinnovabile del 20%; variazioni rispetto all’anno base del 1990. La sensibilità dei Comuni del Consorzio BIM del Chiese verso gli impegni del pacchetto Clima-Energia, e la pianificazione provinciale fatta in passato, che stabiliva zone non metanizzabili i Comuni di Bersone, Daone e Praso, sono stati i presupposti alla base dell’idea dell'impianto inaugurato oggi, a 10 anni dalla sua ideazione.

La distribuzione del calore avviene mediante una doppia linea di tubazioni interrate che si sviluppa nel territorio del Comune di Valdaone per complessivi 5,3 chilometri, suddivisi in due rami indipendenti: quello di Praso-Daone e quello di Bersone a cui è allacciata la A.P.S.P. Padre Odone Nicolini di Strada.

Alla rete sono ad oggi collegati gli edifici di proprietà del Comune di Valdaone come le sedi municipali, la chiesa comunale a Bersone, la scuola materna a Daone, l’ex edificio scolastico di Praso e altri edifici di proprietà del Comune per un totale di 19 utenze.

L’impianto sostituisce circa 75.000 litri di gasolio e 85.000 mc di gas con 4.222 mc-steri di cippato forestale. Il beneficio ambientale con la sostituzione dei combustibili fossili si traduce in minori emissioni di CO2 per 360.600,00 Kg/anno, oltre al miglioramento della qualità dell’aria per la presenza dell’unico punto emissivo, debitamente autorizzato e controllato. Il cippato forestale per l’alimentazione dell’impianto è fornito da una ditta locale, aggiudicataria di gara europea, che ha l’obbligo di reperisce la biomassa necessaria sul territorio dei Comuni firmatari della convenzione con il BIM del Chiese.

Foto di Juri Corradi


Vedi anche
08/10/2014 07:00

Centrale a biomasse, pronto il progetto definitivo È stata pubblicata sul sito del Comune di Gavardo l’intera documentazione relativa al progetto di impianto di cogenerazione a biomasse che l’amministrazione comunale intende realizzare. Venerdì sera il comitato Gaia, che si oppone alla sua realizzazione, organizza un’assemblea pubblica

30/07/2020 10:15

Praso nell'arte, due opere per valorizzare le associazioni Un murales dei writer di AnDromeda di fronte alla caserma dei vigili del fuoco locali e una scultura della Scuola del legno per la sala riunioni fanno bella mostra di sé nella frazione di Valdaone

23/11/2016 10:30

7,45 milioni a Sanitaria per l'impianto di compostaggio L’azienda di Gavardo ha ceduto l’impianto di Bedizzole a A2A Ambiente che potenzierà la sua filiera ambientale nel segno dell’economia circolare

27/06/2017 10:00

Un insolito duo: quando banda e campane fanno concerto In occasione della Sagra di San Pietro, sabato prossimo nella piazza di Praso di Valdaone un inedito concerto con la Pras Band e il suono delle campane

12/10/2019 06:03

Economia circolare a km zero Economia circolare a chilometro zero in Valle Sabbia, dove scuole, Sae Vallesabbia, Raffmetal e Valsir, uniscono le forze con l’obiettivo di porre l’attenzione sul tema delicato della raccolta differenziata e del corretto smaltimento dei rifiuti



Altre da Val del Chiese
10/08/2020

Ciao «gabi» Luciano

Se n'è andato all'improvviso, dopo aver accusato un malore, Luciano Fusi, contadino di Baitoni. Si stava rimettendo da un grave incidente stradale. Il ricordo di un amico

08/08/2020

In cammino al passo del Chiese

Prenderà il via lunedì 10 agosto da Acquanegra sul Chiese per giungere domenica 16 agosto in Val di Fumo il percorso a tappe di Mirko Savi e altri 4 suoi amici per lanciare un messaggio di salvaguardia del fiume Chiese

07/08/2020

Sagra di San Lorenzo ridotta causa coronavirus

Per la prima volta dopo le due guerre mondiali quest'anno la ricorrenza, molto sentita a Storo e Condino, subirà alcune modifiche a causa delle misure restrittive anti Covid-19

06/08/2020

Lista unica, programma ambizioso

A Castel Condino è ormai ufficiale la presentazione alle prossime elezioni di una sola lista, “Insieme per Castello”, guidata dal sindaco uscente Stefano Bagozzi e dal suo vice Ivan Pozzi

05/08/2020

Al via il primo Festival del «Formai da mont»

Fino a settembre a Sella Giudicarie la nuova iniziativa che si abbina a “Malghe aperte” per apprezzare valori e tradizioni della realtà di montagna

04/08/2020

Nuovo corso per la Pro loco di Roncone

È Ian Bazzoli il nuovo presidente dell’ente di promozione turistico del paese di Sella Giudicare che per il periodo ferragostano metterà in campo alcune iniziative nonostante le limitazioni post pandemia

03/08/2020

Sindaci in corsa o in cerca di conferme

In vista dell'imminente presentazione delle liste cominciano a delinearsi gli schieramenti in campo nei Comuni della Valle del Chiese in vista delle elezioniamministrative, ma ci sono ancora diverse incertezze

03/08/2020

Il ricordo di don Ezio Marinconz, ora in dvd

Recentemente “Capelli Videotecnica” di Condino ha realizzato un Dvd in ricordo di Don Ezio Marinconz

02/08/2020

Fiume Chiese e Lago d'Idro, per un uso sostenibile dell'acqua

E' stata approvata qualche giorno fa, a firma del consigliere trentino del Movimento 5 Stelle Alex Marini, la proposta per un progetto di ricerca applicata per assicurare un uso sostenibile delle risorse idriche dei territori trentini e bresciani

01/08/2020

Ricordando Graziano Lombardi

Ho partecipato al funerale di Graziano Lombardi, tenutosi nella chiesa di Lodrone ieri, venerdì 31 luglio. Graziano è deceduto a Tione giovedì scorso