03 Giugno 2020, 11.07
Valsabbia Garda Provincia
Depuratore del Garda

Entro dieci giorni istanze e osservazioni al progetto

di red.

E' la decisione presa dopo la videoconferenza con il Ministero dell'Ambiente. La preoccupazione dei sindaci del Chiese: “Per ora nessuna reale apertura, speriamo nel prossimo tavolo tecnico”


Soddisfatto l'Ato, dubbiosi i sindaci dei Comuni dell'asta del Chiese. Queste le prime reazioni al termine della videoconferenza con il Ministero dell'Ambiente alla quale hanno preso parte tutti i soggetti coinvolti nel progetto del nuovo depuratore del Garda: Regioni, Ato, Comuni, Arpa, consorzi di bonifica e associazioni ambientaliste.

Saranno dieci i giorni a disposizione per chi vorrà presentare in forma scritta istanze e osservazioni relative al progetto. A questa fase di coinvolgimento dei soggetti del territorio seguirà, entro un mese, un secondo tavolo tecnico con il Ministero per dare il via alla fase autorizzativa.

A rappresentare i Comuni dell'asta del Chiese in collegamento c'erano il sindaco di Gavardo Davide Comaglio, quello di Montichiari Marco Togni e quello di Muscoline Giovanni Alessandro Benedetti. L'impressione dei sindaci coinvolti è stata ancora una volta quella di trovarsi di fronte ad un progetto già deciso, anche se uno spiraglio di apertura potrebbe essere rappresentato dall'istituzione del nuovo tavolo tecnico con il Ministero.

“Questo consentirà di ridiscutere il tutto – ha dichiarato Comaglio al Giornale di Brescia - sulla base sia della relazione che invieremo nei prossimi giorni al ministro Costa per spiegare perché siamo contrari agli impianti sul Chiese, sia della risposta che arriverà da Roma. Ci ostiniamo, insomma, a credere che l’ultima parola non sia ancora stata detta e che ci sia la possibilità di far valere le nostre ragioni”.



Vedi anche
04/06/2020 09:38:00

«Compatti, determinati e in prima linea per contrastare l'opera» Questa la dichiarazione d'intenti dei sindaci del Chiese dopo la riunione post tavolo tecnico con il Ministro dell'Ambiente Costa sul progetto del doppio depuratore del Garda. In preparazione i documenti da inviare a Roma

23/05/2020 09:00:00

Convocato per il primo giugno il tavolo tecnico I sindaci di Gavardo e Montichiari hanno nominato i rappresentanti per i Comuni dell’asta del Chiese e richiesto di partecipare loro stesso con i rappresentanti delle associazioni ambientaliste

13/04/2019 10:00:00

Depuratore del Garda, il tavolo tecnico

Convocato giovedì scorso dall’Assessore regionale al Territorio Pietro Foroni, l’incontro per fare il punto sulla situazione ha visto la presenza di numerosi attori coinvolti, ma non quella dei sindaci del bacino del Chiese 

04/10/2019 08:00:00

Dai sindaci un progetto alternativo I sindaci dell’asta del Chiese commissioneranno ad esperti uno studio che analizzi il progetto dei maxi depuratori del Garda e i criteri utilizzati per individuare la localizzazione più opportuna. Sarà la base per delle proposte alternative

03/03/2020 10:16:00

Gaia: «Progetto imposto e inaccettabile, continuiamo a lottare» La proposta di un tavolo tecnico che non valuti soluzioni alternative ma solo le ricadute ambientali sul Chiese lascia sgomenti sindaci, associazioni e comitati. Nel frattempo Peschiera si oppone all’eventuale potenziamento del proprio collettore per smaltire i reflui bresciani



Altre da Valsabbia
08/07/2020

Consorzio Medio Chiese contrario al depuratore

Sollecitati dal sindaco di Montichiari Marco Togni, i responsabili del Consorzio hanno affermato di non aver mai condiviso il progetto, ma di aver solo fornito i dati idrogeologici richiesti. Acque Bresciane: “Un equivoco lessicale”

08/07/2020

Sanità, Girelli: «Un voto che vale una sfiducia a Gallera»

Approvata in consiglio regionale una mozione del Pd con primo firmatario il consigliere regionale valsabbino del Pd che chiede trasparenza sui fondi pubblici dati ai privati

08/07/2020

L'arte in Valle Sabbia: valutazioni critiche e nuove prospettive

Quarta e ultima puntata della serie dedicata all’arte e cultura nel bresciano a cura di Giovanni Baronchelli stavolta dedicata all’ambito artistico valsabbino moderno e contemporaneo
• VIDEO

07/07/2020

50 anni di Regione Lombardia

Il consigliere valsabbino della Lega Floriano Massardi: “Cinquantesimo sia la festa di tutti lombardi, nella certezza assoluta che ci rialzeremo più forti di prima”

07/07/2020

Derivazioni idroelettriche, in arrivo fondi per le aree montane

Anche Rsa, scuole ed enti pubblici di 11 Comuni valsabbini beneficeranno della monetizzazione dei fondi che le società idroelettriche devono alle aree interessate per lo sfruttamento delle acque

07/07/2020

Marcellina Bertolinelli nuovo presidente del Rotary Valle Sabbia

Il sodalizio per il nuovo anno sociale sarà guidato da una donna, dottore agrario e docente presso l’Università di Milano. Il presidente internazionale è Holger Knaack con il motto “Il Rotary crea opportunità”

07/07/2020

Finanziamenti regionali per un piano «a prova di emergenza»

Gli ospedali bresciani, inclusi quelli afferenti all'Asst del Garda, utilizzeranno i fondi per farsi trovare adeguatamente preparati in caso di nuove crisi sanitarie. Previsto, in primis, il potenziamento delle terapie intensive e semi intensive

07/07/2020

Cassa Rurale, i passi verso la fusione

Presentato l'assetto della nuova banca di credito cooperativo che nascerà con la fusione della Cassa Rurale Adamello nella Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella: nuova governance, un periodo di transizione di tre anni, cinque territori con altrettanti Gruppi Operativi Locali per gestire la mutualità

06/07/2020

Una federazione per la tutela del Chiese e del lago d'Idro

Le 17 associazione del “Tavolo delle associazioni che amano il fiume Chiese e il suo lago d’Idro” hanno dato vita a una federazione per meglio incidere sulle questioni ambientali del territorio: priorità il no al maxi depuratore a Gavardo e Montichiari

06/07/2020

Controlli notturni della Locale

Sanzioni per sorpassi azzardati e superamento dei limiti di velocità, tre patenti ritirate per guida in stato d’ebbrezza e una vettura sequestrata: è il bilancio di una notte di controlli della Locale della Valle Sabbia