17 Luglio 2008, 00.00
Vestone
Grande Guerra

Il Battaglione Vestone sul fronte gardesano

Torna prepotentemente all'attenzione il tema della Grande guerra sull'alto Garda. Il merito va all'Asar (Associazione storico archeologica della Riviera) che sta diffondendo un fascicolo monografico di 32 pagine su questo argomento.

Torna prepotentemente all'attenzione il tema della Grande guerra sull'alto Garda. Il merito va all'Asar (Associazione storico archeologica della Riviera) che sta diffondendo un fascicolo monografico di 32 pagine su questo argomento.

Il presidente del sodalizio, il ricercatore limonese Domenico Fava, ha illustrato il progetto che si propone di approfondire la ricerca e la divulgazione dei fatti succedutisi durante il conflitto sul territorio dell'alto Garda bresciano.

Molte le iniziative in cantiere, tra le quali una lunga serie di escursioni nelle località gardesane dove sono state costruite trincee e fortificazioni e, soprattutto, la pubblicazione dei diari di guerra del battaglione Alpini Vestone che combatté sul fronte altogardesano e della Valle di Ledro dal 1915 al 1916.

Nella pubblicazione dell'Asar compare una ricca bibliografia, una serie di itinerari sui luoghi maggiormente interessati dalla presenza delle truppe italiane. Fava sostiene che «l'Asar intende fare conoscere le vicende e i luoghi e proporli ad un pubblico più largo perché si mantenga la memoria e perché la zona compresa tra Passo Rocchetta, Passo Nota, il Tremalzo e il Tombea, segnata da strade, mulattiere, sentieri, postazioni, trinceramenti, ruderi di baracche, abbia la considerazione che merita anche a livello regionale».

L'intento dell'Asar è quello di sostenere l'allestimento di un ecomuseo della Grande Guerra sull'alto Garda che, sul modello di quanto realizzato in altre zone alpine, possa avere una valenza storica, culturale e turistica.

Tra gli argomenti affrontati nella pubblicazione emerge l'importante via di collegamento di Passo Nota, tra il lago di Garda e la Valle di Ledro, i preparativi in vista del primo inverno di guerra, il memoriale di Cesare Maria de Vecchi che in seguito diverrà senatore e sottosegretario fascista. Seguono alcune lettere di guerra che descrivono con toni accorati la situazione dell'epoca.

Bruno Festa
da Bresciaoggi


Aggiungi commento:
Vedi anche
25/07/2008 00:00:00

Sul monte Zenone sulle tracce della Grande Guerra È in programma per questa domenica la quinta escursione proposta dall’Asar (Associazione storico-archeologica della Riviera) di Salò, compresa nel ciclo “La memoria della Grande Guerra sull’Alto Garda bresciano”: meta sarà il monte Zenone.

01/05/2008 00:00:00

Alla scoperta della Grande Guerra L'Associazione storico archeologica della Riviera del Garda, nel 90° anniversario della fine della Prima guerra mondiale, si fa promotrice di un progetto per la conservazione della memoria, con delle escursioni sui resti bellici della Grande Guerra.

22/05/2008 00:00:00

Tracce di guerra da Passo Nota ai Fortini Secondo appuntamento domenica 25 maggio, con le escursioni proposte dall’Asar (Associazione storico archeologica della Riviera del Garda), sui luoghi della Grande Guerra sull'Alto Garda, con un itinerario da Passo Nota ai Fortini.

11/12/2014 14:40:00

Pagine sulla Grande Guerra Questo venerdì a Salò un convegno presenterà il volume degli atti del convegno “La Grande Guerra nell'Alto Garda” a cura dell’Asar e Il Sommolago e inaugurerà una mostra dedicata al fronte di guerra nell’Alto Garda

21/08/2008 00:00:00

Domenica da Passo Nota a Passo Tremalzo Si terrà domenica 24 agosto la sesta escursione della serie “La memoria della Grande Guerra sull’Alto Garda bresciano” proposta dall’Asar (Associazione Storico-Archeologica della Riviera del Garda) con sede in via Fantoni a Salò.



Altre da Vestone
30/06/2020

Valsabbina, utile in crescita, Barbieri confermato presidente

L’assemblea dei soci svoltasi attraverso il Rappresentante Designato ha approvato il bilancio 2019: in crescita utile (20,3 milioni, +33,7%), raccolta (+17,61) e territori presidiati. Confermati anche i consiglieri in scadenza Gnutti e Pelizzari

27/06/2020

Freno rotto, sbatte contro il muro

La disavventura è capitata ad un ragazzino sedicenne, è andato a sbattere con la sua bici uscendo dal cancello di casa

25/06/2020

Fondi per il Terzo settore

Anche numerose realtà socio-sanitarie ed educative valsabbine beneficeranno dei contributi del bando di Fondazione della Comunità Bresciana nell’ambito di AiutiAMObrescia

22/06/2020

A Vestone al via l'estate dei ragazzi

Dopo l'emergenza coronavirus il Comune di Vestone, in collaborazione con associazioni e cooperative, riparte con alcune attività estive per garantire a bambini e ragazzi un'estate di divertimento in sicurezza

16/06/2020

Anche la Banda di Vestone per la solidarietà

Tra i gruppi musicali che hanno contribuito con generosità alla raccolta fondi per l’emergenza coronavirus anche la Banda valsabbina, che non smette di suonare, anche se per ora solo da remoto

13/06/2020

Tutto da solo

Stava pedalando da Lavenone in direzione di Vestone quando, forse a causa di una buca, è volato gambe all’aria

12/06/2020

Messa d'argento per don Bernardo

Gli auguri delle comunità di Vestone, Nozza e Lavenone per il loro parroco, don Bernardo Chiodaroli, che quest’anno festeggia il venticinquesimo di ordinazione sacerdotale

10/06/2020

LAFRE, vent'anni a lavorar lamiere

Un traguardo, quello della famiglia Freddi, da festeggiare progettando il raddoppio del capannone, quello che apre su via Penella a Vobarno


10/06/2020

Le 80 primavere di nonna Luisa

Tanti auguri a nonna Luisa, di Vestone, che oggi, 10 giugno, raggiunge le 80 primavere

07/06/2020

Le 85 primavere di Giuseppe

Oggi, 7 giugno, è il compleanno di Giuseppe Venzi, vestonese che di primavere ne fa 85