08 Agosto 2008, 00.00
Agnosine
Ad Agnosine

Inseguimento a piedi per le vie del paese

di Ubaldo Vallini

Doveva essere un normale controllo ad un extracomunitario fermo sotto la pensilina in attesa dell’arrivo del bus. Invece si è trasformato in una corsa ad ostacoli per le vie del paese: immigrato davanti, maresciallo dietro.

Doveva essere un normale controllo ad un extracomunitario fermo sotto la pensilina in attesa dell’arrivo del bus. Invece si è trasformato in una corsa ad ostacoli per le vie del paese: immigrato davanti, maresciallo dietro, sotto lo sguardo più preoccupato che divertito di un bel po’ di gente.

L’episodio è avvenuto giovedì sera ad Agnosine. Erano da poco passate le 18 quando il maresciallo Rosina che comanda la stazione di Sabbio Chiese ha deciso di dare un’occhiata ai documenti di un giovane a lui sconosciuto, piazzato sul marciapiedi davanti all’ufficio postale del centro valsabbino. Un guizzo nello sguardo del ragazzo lo aveva insospettito.
Quando l’auto si è fermata e la portiera si è aperta, però, quell’altro ha preso a scappare. Su di corsa verso via Disciplina.

Tempo di risalire in auto e di sgommargli dietro. Cento metri dopo però il fuggiasco inverte la marcia, torna sui suoi passi ed infila via Marconi. Scende il “nostro” e prende a correre anche lui a piedi, non gli va di farsi fregare a quel modo.
Lo raggiunge quasi, sotto al municipio. L’altro però, svelto come un’anguilla, gli sguscia di mano e torna un’altra volta al punto di partenza, poi prende per via Roma e corre fino alla piazza sulla quale si affaccia la farmacia, si infila in un buco nella rete, sale sui tetti in eternit della dismessa maniglieria Rivadossi.

Qui il militare si ferma. I quattrocento metri nelle scarpe lucide sono un conto, il fiatone dei 44 anni anche.
Arrischiarsi a cadere da quel tetto fatiscente? Non ci pensa nemmeno il maresciallo e lo “sprezzo del pericolo” si conclude lì.

Tanto più che dall’altra parte l’auto è parcheggiata e arriva il sottoposto. Il fuggitivo è dunque circondato, pochi minuti e si arrende, la gente applaude per l’inatteso show.
Sono le impronte digitali a parlare per lui: marocchino, 23 anni, clandestino già arrestato e colpito da provvedimento di espulsione.
Evidentemente troppo legato alla terra valsabbina per andarsene. Vestone l’ultimo domicilio conosciuto. Sarà la Questura a rioccuparsene.


Aggiungi commento:
Vedi anche
05/12/2019 08:20

Riccomassimo, arrivata la pensilina per gli studenti Collocata all'inizio del paese e tanto attesa, sarà utile alle scolaresche per sostare in sicurezza e al coperto in attesa dei vari autobus

09/10/2009 07:28

Il caso della casa Doveva essere pronta da quasi due anni, invece il cantiere è fermo da più di uno. I lavori dovrebbero riprendere entro un mese.

03/11/2014 09:28

Facciamo il punto su… Agnosine Cominciamo con Giorgio Bontempi, il primo a rispondere alla nostra sollecitazione, un tour valsabbino, paese per paese, per sentire direttamente dai sindaci come procede l’azione amministrativa

03/03/2014 07:38

In attesa di soluzione Doveva essere la ciliegina sulla torta degli interventi urbanistici sull'abitato di Nozza. Invece la casa rosa che oscura la vista della parrocchiale, è ancora lì

07/08/2012 07:37

Sotto osservazione Approvvigionamento idrico sotto controllo a Serle, dove nei giorni scorsi c'è mancato poco che mezzo paese rimanesse a secco.



Altre da Agnosine
04/08/2020

Chiosco abusivo

Uno spazio ben attrezzato per la somministrazione di bevande e di gelati, ma senza alcuna autorizzazione. Poi sono arrivati i Vigili

01/08/2020

Infortunio sul lavoro

Un boscaiolo può darsi un colpo d’accetta in un ginocchio, lui fa la guardia giurata e si è sparato in una gamba con la calibro 9. Poteva andargli peggio

01/08/2020

9 candeline per Mattia

Tantissimi auguri di buon compleanno a Mattia di Agnosine che oggi, 1 agosto, spegne 9 candeline

29/07/2020

Alla scoperta della Valle Sabbia

Per iniziativa dell’Agenzia territoriale per il turismo della Valle Sabbia e del Lago d’Idro, sono state effettuate la scorsa settimana le riprese di Cremona1 Tv per quattro nuove puntate dedicate alla nostra valle

28/07/2020

Ancora da chiarire

L’intenzione è quella di andare fino in fondo e di chiarire ogni aspetto di ciò che è successo alla Geiger di Agnosine, dove ad andare a fuoco sarebbe stato del solfato d’alluminio

27/07/2020

E il sistema antincendio?

Le telecamere a circuito chiuso hanno rivelato che già alle 6:40 il fumo usciva dal capannone della Geiger, ad Agnosine. Ne abbiamo già scritto ieri. «Come mai non è scattato nessun allarme?» si chiede il sindaco Bontempi

26/07/2020

Incendio alla Geiger

Un fumo denso è fuoriuscito per almeno un paio d'ore dallo stabilimento di trattamento rifiuti della Geiger, nei Fondi di Agnosine. In azione carabinieri, Vigili del fuoco e Arpa.
Aggiornamento ore 11

18/07/2020

I primi 8 di Giulia

Tanti auguri a Giulia, di Agnosine, che oggi, 18 luglio, compie 8 anni

18/07/2020

7 candeline per Arianna

Tantissimi auguri ad Arianna, di Agnosine, che oggi, 18 luglio, spegne 7 candeline

16/07/2020

Scoccano i 41 per Alan

Tanti auguri ad Alan, di Binzago, frazione di Agnosine, che proprio oggi, giovedì 16 luglio, compie 41 anni

Agnosine, il paese la sua gente

Il Santuario della Madonna di Calchere

14/04/2020

Il nuovo municipio di Agnosine è stato inaugurato nel 2006. Lo stabile, 340 metri quadri di nuovi uffici sistemati assieme ad un vasto complesso abitativo che ospita negozi ed appartamenti

14/04/2020

E’ stata l’azienda che per più di 50 anni, fino alla fine degli anni ’70 del secolo scorso, più di altre ha tracciato la storia italiana del mobile multiuso (2)

14/04/2020

E' la chiesa parrocchiale di Agnosine, tempio dalle antiche origini, già citata in un documento del 1037.
L’edificio attuale risale al 1771


14/04/2020

Col suo campanile domina la valle.
L’attuale costruzione risale al 1674 ed è stata eretta su una struttura precedente