Skin ADV
Giovedì 21 Novembre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






La prima brina in Baremone

La prima brina in Baremone

di Gianfranco Seccamani



20.11.2019 Prevalle

20.11.2019 Vestone

20.11.2019 Sabbio Chiese Preseglie

19.11.2019 Valsabbia Provincia

20.11.2019 Vobarno Valsabbia

19.11.2019 Bione Valsabbia

19.11.2019 Vobarno Valsabbia

19.11.2019 Pertica Bassa

20.11.2019 Storo

20.11.2019 Valsabbia Provincia






27 Agosto 2008, 00.00
Vallio Terme
La polemica

«Non siamo i peggiori nell'antincendio boschivo»

di Cesare Fumana
Il Gruppo Volontari Vallio Terme, tirato in ballo a proposito di un’indagine di Legambiente sull’antincendio boschivo, non ci sta proprio a vedere il proprio paese nell’ultima posizione fra i comuni della provincia ed elenca le tante attività svolte.

Il Gruppo Volontari Vallio Terme, tirato in ballo a proposito di un’indagine di Legambiente sull’antincendio boschivo, non ci sta proprio a vedere il proprio paese nell’ultima posizione fra i comuni della provincia di Brescia e cifre alla mano snocciola una serie di attività che hanno coinvolto i volontari per la lotta contro il fuoco nei boschi.

L’indagine di Legambiente porta il titolo di “Monitoraggio sulle azioni dei Comuni italiani nell’applicazione della legge 353/2000 e nella mitigazione del rischio incendi boschivi”, ed è realizzata nell’ambito di “Non scherzate col fuoco 2008”, campagna nazionale di informazione e prevenzione dal rischio incendi boschivi di Legambiente e del Dipartimento della Protezione Civile.

Stando alla classifica stilata dall’associazione ambientalista il comune di Vallio Terme risulta quello meno ottemperante agli obblighi della legge sopracitata, ma sindaco e volontari della locale squadra antincendio non è piaciuto affatto questo risultato.

Ma su quali dati si è basata l’indagine in questione? Andando a leggere nel dettaglio emerge innanzi tutto che l’indagine si è concentrata «su tutti i Comuni che nel biennio 2006-2007 hanno subito almeno un incendio di estensione pari o superiore ad un ettaro. L’indagine è stata realizzata con un questionario inviato alle 102 amministrazioni comunali lombarde a cui hanno risposto in modo completo in 39, il 38% del campione. Su queste 39 amministrazioni si è basata l’analisi dei dati di Ecosistema Incendi 2008 in Lombardia».

Quindi già in partenza quest’analisi risulta incompleta e parziale. A questo però va aggiunto che gli uffici comunali valliesi, nonostante siano fra i pochi che hanno risposto al questionario, non gli hanno dato grande importanza, rispondendo a quanto pare in modo affrettato e incompleto, per lo meno sul versante che riguarda l’attività di prevenzione, che come ci dice il presidente del gruppo di Protezione civile, Adriano Lazzarini, cui fa capo anche l’antincendio boschivo, «negli anni è sempre aumentata e migliorata, tanto è vero che non ci sono stati più incendi di grandi dimensioni. Anche la sensibilità degli abitanti è aumentata, così che appena viene avvistato del fumo subito arrivano le segnalazioni e i due unici interventi del 2007 sono stati veramente di piccola entità».

Proprio nel 2007, l’anno preso in particolare considerazione nell’analisi di Legambiente, le attività di prevenzione sono state numerose.

«Anche l’anno scorso, come in quelli precedenti – precisa Lazzarini –, siamo stati impegnati nell’attività di prevenzione che va dalla pulizia dei sentieri (una rete di quasi 18 km) al monitoraggio del territorio nei periodi di allerta emanati dalla Regione. Ogni anno partecipiamo alle varie esercitazioni. In particolare nel 2007 due nostri volontari sono stati impegnati tre giorni nell’esercitazione in Valtellina e il responsabile della squadra antincendio ha partecipato a un corso presso centro regionale dell’Ersaf a Curno, in provincia di Bergamo, tra l’altro unico fra i gruppi antincendio della Valle Sabbia. Importante è stata anche l’attività nella locale scuola elementare, con 8 volontari impegnati a presentare come si spegne un incendio, ma soprattutto a come rispettare l’ambiente. Attualmente la nostra squadra antincendio è composta da 15 persone, scelte direttamente dalla Comunità montana dopo aver superato le visite mediche e aver partecipato ai corsi per ottenere l’abilitazione per operare sugli incendi, oppure fra coloro che hanno maturato anni di esperienza e aver partecipato alle varie esercitazioni, che periodicamente realizziamo a livello di squadra per mantenere in efficienza i mezzi in dotazione».

Negli anni passati erano una quarantina, ora solo le 15 più preparate compongono la squadra antincendio, mentre più di una trentina fanno parte della Protezione Civile.

E allora a cosa è dovuto questo scarso punteggio? In parte, come detto, a una non corretta compilazione del questionario da parte del comune e in parte a delle inadempienze del comune stesso, come il mancato censimento degli incendi boschivi e la mancata costituzione del catasto delle zone incendiate.

Il sindaco Pietro Neboli giustifica il cattivo punteggio anche alla poca chiarezza del questionario di Legambiente, che fa commistioni tra Protezione civile e Antincendio boschivo che fanno capo a due enti differenti: la Protezione civile al comune mentre l’Antincendio boschivo alla Comunità montana. Penalizzante è stato anche il fatto che nel comune non è mai stato istituito il catasto delle aree soggette a incendio, «ma gli uffici di un piccolo comune come il nostro non sono in grado di farlo» si giustifica il primo cittadino.

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
03/04/2008 00:00:00
Il Gruppo Volontari Vallio Terme si presenta Questa sera, alle 20, nella sala polivalente adiacente la biblioteca a Vallio Terme, si terrà una serata di presentazione della nuova associazione “Gruppo Volontari Vallio Terme”, sul tema della Protezione Civile e dell'antincendio boschivo.

02/10/2017 08:23:00
Salvate quella pozza L’antincendio boschivo la considera come unica alternativa naturale ai laghi d’Idro e d’Iseo per le operazioni di spegnimento fiamme nell’area compresa fra la media Valle Sabbia e la Valgobbia, per altro spesso preda del fuoco. Però non se la passa proprio bene

29/05/2009 13:00:00
Ancora in azione l’elicottero Terzo intervento nell’arco di un giorno e mezzo dell’elicottero dell’antincendio boschivo a Vallio Terme. Sul posto anche le squadre di volontari della Valle Sabbia.

08/02/2018 16:22:00
Un mezzo per l'antincendio boschivo È stato assegnato anche alla Comunità montana di Valle Sabbia uno dei Defender della Regione da impiegare nell’antincendio boschivo, un tempo in comodato d’uso alla Forestale

12/02/2010 09:00:00
L’intenso 2009 della Protezione civile valliese Nel corso dell’assemblea annuale è stato presentato il bilancio dell’attività del 2009 del Gruppo Volontari Vallio Terme, impegnato nella Protezione civile e l’antincendio boschivo.



Altre da Vallio Terme
21/11/2019

Il ritorno del giudice Albertano

Con il romanzo “Il giudice Albertano e il caso del numero perfetto” questo venerdì sera, 22 novembre, lo scrittore Enrico Giustacchini torna a Prevalle. Questa sera anche una presentazione a Vallio Terme


11/11/2019

La filosofia e la felicità

Questo martedì sera, 12 novembre, per “FeliceMente” l’incontro con l’autrice Ilaria Gaspari alle Fonti di Vallio


11/11/2019

«Il colletto bianco», omaggio alla maestra Giuliana Pasotti

Sabato a Vallio Terme la presentazione della pubblicazione del diario scolastico dell’ex insegnante di Nave quando insegnava alle elementari del paese valsabbino negli anni 50

31/10/2019

Tesio, restano gli interrogativi

Se le grida udite da Caschino erano di nonna Elisa, lunedì pomeriggio, la donna ancora non era precipitata nel canalone. Troppo gravi le ferite riportate nella caduta


30/10/2019

Ritrovata proprio sopra Caschino

L'eventuale esame autoptico sulla salma della donna di 80 anni scomparsa sul Tesio e recuperata in un canalone al confine fra Gavardo e Vallio, potrebbe confermare che erano sule le grida d'aiuto udite arrivare dal bosco nel pomeriggio di lunedì


29/10/2019

Dispersa sul Tesio, recuperato il corpo senza vita

Dopo due giorni di ricerche, questo martedì pomeriggio è stata rinvenuto il cadavere dell’80enne di Castelnuovo del Garda scomparsa domenica sul monte di Gavardo

29/10/2019

A Caschino un grido d'aiuto

In serata una segnalazione ha riacceso le speranze: Titti, poi Ferruccio e anche Francesco, hanno sentito dal bosco gridare aiuto

28/10/2019

Cade in un dirupo, soccorso difficoltoso

Ci sono volute più di tre ore ieri pomeriggio per recuperare un uomo caduto in un burrone sui monti di Vallio Terme

26/10/2019

Dieci candeline per Mattia

Tantissimi auguri a Mattia Cenedella, di Vallio Terme, che proprio oggi, venerdì 26 ottobre, compie 10 anni

25/10/2019

Tolto il semaforo sulle Coste

Terminati al momento i lavori, il traffico ha potuto riprendere regolare sulla cima del Colle di Sant’Eusebio

Eventi

<<Novembre 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia