18 Febbraio 2009, 00.00
Roè Volciano
Catasto

Dopo Cecco Beppe arriva la Valsabbia

di Ubaldo Vallini

Comincerà il Comune di Roè Volciano, se tutto andrà bene il sistema potrà poi essere sperimentato in tutta la Valle Sabbia e nel resto della Lombardia. E' il profondo rinnovamento del Catasto, paragonabile a quello introdotto 200 anni fa.

Comincerà il Comune di Roè Volciano, se tutto andrà bene il sistema potrà poi essere sperimentato in tutta la Valle Sabbia.
Ad attendere l’esito di questa sorta di esame, l’intera Regione Lombardia che a sua volta ha l’intenzione di fare da capofila al resto del territorio nazionale. Una cosa nuova dunque e di vasta portata.
“Ebbene sì, cominceremo in Valle Sabbia con una rivoluzione del Catasto che non esitiamo a definire storica, pari a quella messa in campo dalla dominazione austro-ungarica”.

Un nuovo Catasto
Un’affermazione da pubblicitario, verrebbe da dire, anche un tantino esagerata... se non l’avesse fatta Giuseppe Guadagnoli che è il direttore regionale dell’Agenzia del Territorio.
Per di più in un’occasione solenne e mica il solito convegno, ma la firma di un protocollo d’intesa. Altro che “polo catastale”.
Con quello si tratta di gestire un catasto “più vicino alla gente”, con questa sperimentazione si tratta invece di cambiarlo.

Da una parte la Comunità montana di Valle Sabbia, dall’altra l’Agenzia.
La questione, alla quale viene finalmente data risposta, è di quelle toste e si trascina da parecchio tempo. Da una parte ci sono le misurazioni dei tecnici che con le più moderne tecnologie sono sempre più precise.
Dall’altra le mappe catastali che “fotografano” una realtà che non solo è “antica” dal punto di vista dei contenuti, ma spesso è errata.
E sarebbe niente questo, se le mappe del Catasto non fossero le uniche ad avere valore giuridico.
Ne consegue tutta una serie di implicazioni legali e di contenziosi che si sviluppano in caso di acquisto di terreni o negli espropri, quando si tratta di tracciare confini e via dicendo.
E il divario è sempre più accentuato: il Catasto si rifà a documenti napolonici aggiornati al massimo agli anni Trenta del secolo scorso, i database dei Comuni ormai sono il frutto di rilievi fotografici e cartografici satellitari di precisione infinitesimale.

La scommessa
Qui sta la scommessa: formulare una nuova cartografia catastale “piano-altimetrica alla scala 1:2000”, di valore legale quindi, utilizzando le informazioni presenti nel “database” topografico dei Comuni, sviluppato dalla società di Servizi Secoval.
Significa la possibilità di eliminare una volta per tutte i contenziosi su terreni e beni catastali, ma vuol dire anche gestione semplificata delle risorse da parte dei cittadini, delle amministrazioni, dei professionisti e delle imprese.
Non per ultime arrivano anche l’equità fiscale e le procedure di aggiornamento in tempo reale. Nessuno nasconde che ci potranno essere problemi nell’individuare valide procedure per aggiornare documenti obsoleti, ma a tutti gli effetti legali.

La forza della valsabbia

“Ancora una volta la Valle Sabbia si ritrova a fare da apripista nella gestione dei servizi pubblici” ha affermato il presidente Ermano Pasini.
Attorno ad un tavolo nella Casa della Valle, si sono riuniti fra gli altri i rappresentanti di Secoval, compresi i consulenti Carlo Cannafoglia e Luciano Conti, c’erano Giuseppe Guadagnoli, Francesco Corso, Giuseppe Marras e Angelo Iero a rappresentare la grande famiglia lombarda dell’Agenzia del Territorio.
L’assessore di Roè Volciano Emanuele Ronchi si è dichiarato “fiducioso che questa innovazione partita indietro nel tempo possa dare i frutti sperati, cioè chiarezza nella gestione del catasto”.
Una nota per così dire, culturale, è stata quella respressa da Dante Freddi, presidente Secoval: “Da valsabbini ci siamo sempre dovuti adattare per risolvere il disagio dell’abitare con piccoli Comuni aree particolarmente vaste – ha detto -. Forse è proprio questa difficoltà che ci spinge ad esplorare nuove strade e, anche questa volta, ad arrivare per primi a proporre l’innovazione”.


Aggiungi commento:
Vedi anche
11/10/2007 00:00:00

Valle Sabbia e «interland», un solo catasto La necessità è il decentramento della gestione del catasto demandata ai singoli comuni, la virtù quella di unire le forze per creare un nuovo sistema di governo del territorio che si avvalga di tutte le risorse e le tecnologie oggi disponibili.

24/09/2013 08:53:00

Nuovo catasto… vecchi problemi È la riforma del catasto la grande incognita di questa stagione. Anche perché tutte (o quasi) le imposte sulla casa, circa 40 miliardi, sono basati su valori definiti dal catasto

24/06/2016 07:00:00

Carta Unica del territorio, il catasto congruente È stata completata anche per il Comune di Villanuova sul Clisi la Carta Unica del territorio, che restituisce a cittadini, professionisti e all’amministrazione pubblica la reale configurazione del catasto. Un progetto all’avanguardia di Secoval primo a livello nazionale

19/09/2018 10:16:00

Un catasto congruente con la «Carta Unica» Bione è il decimo Comune valsabbino a dotarsi della “Carta Unica”, un sistema ideato da Secoval per rendere le mappe catastali congruenti con la situazione reale del territorio 

06/07/2014 09:55:00

La riforma del Catasto Con un provvedimento di venerdì 20 giugno, Il Consiglio dei Ministri ha approvato un sistema che prevede l’istituzione delle Commissioni censuarie



Altre da Roè Volciano
12/07/2020

Dopo la tempesta, la conta dei danni

Anche in bassa e media Valle Sabbia la furia del nubifragio di ieri pomeriggio è stata devastante. A Serle il vento ha scoperchiato due abitazioni; allagato anche stavolta il sottopasso della 45bis a Prevalle

10/07/2020

Roè Volciano è la «Città che Legge»

Il prestigioso riconoscimento è stato attribuito al Comune valsabbino per l'impegno della sua Biblioteca nelle attività di promozione alla lettura

10/07/2020

Famiglie con figli lasciate indietro

«Le scrivo perché a seguito della comunicazione ricevuta stamattina, si specifica che le famiglie non residenti a Roè Volciano non potranno più usufruire del servizio mensa», così ci scrive un lettore di Vobarno. Pubblichiamo volentieri

10/07/2020

Buona la prima per Matteo Pavoni

Esordio più che positivo per il pilota di enduro di Roè Volciano, che nella prima tappa degli Assoluti d’Italia sale sul gradino più alto del podio

03/07/2020

Dopo il coronavirus donazioni per le famiglie in difficoltà

Il Comune di Roè Volciano ha aperto un conto corrente per raccogliere donazioni destinate a far fronte alle esigenze dei cittadini in gravi difficoltà economiche dopo l'emergenza coronavirus

01/07/2020

Smottamenti e allagamenti

Problemi alla viabilità come conseguenza del violento temporale che si è abbattuto nella tarda mattinata di oggi. Ripercussioni sulla 45 bis e sulla provinciale a Roè Volciano

25/06/2020

Fondi per il Terzo settore

Anche numerose realtà socio-sanitarie ed educative valsabbine beneficeranno dei contributi del bando di Fondazione della Comunità Bresciana nell’ambito di AiutiAMObrescia

22/06/2020

I 100 anni di Giulia Colotti

Anche gli auguri da parte del sindaco di Roè Volciano per signora Giulia che ieri, 21 giugno, ha festeggiato il secolo di vita

18/06/2020

Mauro arriva ai 60

Tantissimi auguri a Mauro di Roè Volciano che proprio oggi, giovedì 18 giugno, compie 60 anni

17/06/2020

Riflessioni in RSA a Roè Volciano

Caso raro fra le Rsa lombarde, quello che riguarda la Fondazione Casa di Riposo di Roè Volciano, dove il Covid-19 non è riuscito ad entrare