Skin ADV
Lunedì 23 Aprile 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    



 

A Preane

A Preane

by Samu



22.04.2018 Vestone

21.04.2018 Barghe

22.04.2018 Valsabbia

21.04.2018 Odolo Valsabbia

21.04.2018 Bagolino

21.04.2018 Preseglie

21.04.2018 Vobarno

22.04.2018 Storo

22.04.2018 Gavardo

21.04.2018 Casto






21 Ottobre 2017, 09.52
Bagolino
Gastronomia

Alla corte di sua maestà il bagòss

di Ubaldo Vallini
Accademia Italiana della Cucina in "azione" a Bagolino, alla riscoperta delle virtù casearie della produzione nostrana

Impegnati nella ricerca e soprattutto nella tutela delle tradizioni della cucina italiana, dovendosi occupare quest’anno nella loro “Serata ecumenica” di formaggio, la “Delegazione Brescia” di cultori dell’Accademia Italiana della Cucina (una delle 280 sparse in tutto il mondo), col presidente Giuseppe Masserdotti in testa, non poteva che scegliere di esplorarne peculiarità e gusto in quel di Bagolino, terra di produzione del mitico bagòss, il re dei formaggi bresciani.

Gustoso quindi, ed oltremodo interessante, l’incontro conviviale che è andato in scena questo giovedì sera “Al Viandante”, che apre nel dedalo di viuzze che caratterizzano la “Città della montagna bresciana”, dove lo chef Sara Scalvini non si è risparmiata nella preparazione di un menu nel quale fosse il nobile prodotto caseario a farla da padrone.

Nella versione caprina
abbinato ai funghi porcini in un fagottino integrale; il più classico dei bagòss per mantecare un risottino con castagne e salamella; “formagella” di vacca per accompagnare la punta di vitello lessa in salsa verde e polenta; persino nel sorbetto, quando il detto “al villan non far sapere…” è stato declinato in un indovinato quanto inedito abbinamento fra pere e robiola, giusto per non smentire il carattere “di ricerca” proprio delle iniziative dell’Accademia.

I sodali, per l’occasione,
hanno potuto approfittare della presenza di due autorevoli interpreti della tradizionale produzione e commercializzazione di bagòss: Michele Stagnoli figlio del “grande alpino” Primo in rappresentanza dei produttori; Andrea Pelizzari dell’Alimentari Da Nello per la schiera degli “affinatori”, termine che va ben oltre l’attività di stoccaggio per la stagionatura.

Pezzo forte della serata, l’assaggio finale del bagòss su tre ordini di invecchiamento: il modo migliore per apprezzarne le qualità organolettiche, il sapore, il profumo, la consistenza... e capire come queste caratteristiche cambiano nel tempo.

Diecimila forme l’anno, ciascuna di 22/23 chilogrammi: un patrimonio tutto da salvaguardare... e da gustare.

In foto: dietro alle forme di bagòss Giuseppe Masserdotti, Sara Scalvini, Andrea Pelizzari e Michele Stagnoli.



Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID73839 - 21/10/2017 15:26:00 (griso) Nuove generazioni crescono...
Complimenti ai due giovani intraprendenti imprenditori bagossi. Bravo Andrea per la tua nuova scommessa commerciale; bravissimo Michele per le tue grandi doti di esperto e colto agricoltore!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
03/03/2010 07:30:00
Col bagòss in laboratorio Un'equipe di esperti ha condotto un'indagine sui rischi batteriologici del bagòss. I risultati oggi in un convegno a Bagolino.

28/11/2006 00:00:00
Spiedo e bagoss, la cucina è un business Le tradizioni culinarie della Valle Sabbia possono diventare un affare. E’ il caso di un macellaio di Vestone che cucina spiedi da record e di un cuoco che a livello artigianale produce mareconde, malfatti e casoncelli a base di bagòss.

11/01/2018 16:13:00
I tesori gastronomici lombardi Anche il Bagoss di Bagolino fra le tipicità gourmet della Lombardia portate a Roma da Coldiretti

14/10/2014 07:58:00
Con la transumanza ecco sua maestà il bagòss Il re della transumanza, a Bagolino, non poteva essere che il prelibato formaggio.
(VIDEO)


02/03/2008 00:00:00
Il Bagòss si sposa bene con il mirto Fonduta di formaggio Bagòss con mirto sardo e scaglie di tartufo bresciano, casoncelli di Barbariga, manzo all’olio di Rovato accompagnato da polenta di Castegnato, tortino di cioccolato su salsa di vaniglia e arancio.



Altre da Bagolino
21/04/2018

Riaperta la strada del Gaver

Visto l’andamento meteo, dovrebbe essere la volta buona per la riapertura definitiva della viabilità dopo la temporanea apertura di una settimana fa (1)

20/04/2018

Bagolino festeggia il patrono

L’intera comunità coinvolta per festeggiare San Giorgio nella ricorrenza patronale a cui Bagolino ha dedicato la splendida chiesa definita “la cattedrale della montagna”

19/04/2018

Dopo la paura, il ritorno vittorioso alle competizioni

Caduta all’indietro mentre preparava l’albero di Natale, col rischio di rimanere paralizzata, Annamaria si è ripresa e col marito ha ripreso a ballare (1)


15/04/2018

Riaperto il Gaver

Dopo quasi 4 settimane di chiusura, riapre questa domenica mattina la strada per il Gaver (2)

14/04/2018

Due metri sotto la neve

E’ stato elitrasportato fino al Papa Giovanni di Bergamo, in gravi condizioni, il giovane di Bienno sorpreso da una valanga nei pressi del lago di Laveno. Poi è morto



13/04/2018

Travolto da un tronco

Scivola lungo un pendio e si porta dietro un tronco che lo schiaccia. Sessantanovenne di Bagolino finisce in ospedale con l’eliambulanza

12/04/2018

Gilmozzi: «L'escursione del lago non andrà oltre il metro e mezzo»

Chiara la presa di posizione della Provincia Autonoma di Trento su come dovrà essere regolato in futuro del lago d'Idro. L'intervento in occasione di un incontro con gli Amici della Terra
(6)

11/04/2018

103 candeline per nonna Rita

Tantissimi auguri a Rita Fusi di Ponte Caffaro che proprio oggi, mercoledì 11 aprile, compie la bellezza di 103 anni (1)

10/04/2018

Lettera a don Lorenzo Milani

Come rispondere a “Lettera a una professoressa”, se non con una “Lettera a don Milani”? Così devono aver pensato Quelli del Teatro di Gavardo, allestendo uno spettacolo in ricordo e onore di don Lorenzo Milani a 51 anni dalla morte


08/04/2018

«In dieci anni perse due stagioni»

Forse la Sp 669 nel tratto che da Valle Dorizzo porta al Gaver, riaprirà questo lunedì. Forse, dopo tre fine settimana consecutivi di blocco completo. Si teme ci voglia un altro anno per il nuovo paravalanghe
(3)



Eventi

<<Aprile 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia