15 Giugno 2020, 10.00
Bagolino
Musica

Coro di Bagolino, comunque

di Marisa Viviani

Anche la corale bagossa non si è persa d'animo durante il distanziamento forzato e, grazie al supporto della Mª Susanna, ha realizzato un video con una bella canzone di Bepi De Marzi

                                                              
Tempi duri questi per le formazioni corali, che ancora oggi, dopo oltre tre mesi di distanziamento sociale causa epidemia, non possono riunire i propri coristi per le prove di canto, né tanto meno esibirsi in concerto. Per i direttori di coro e per i coristi un grande disagio. Per il Coro di Bagolino, che ha costruito la sua identità su stretti legami di amicizia e relazione tra i suoi componenti, una vera sofferenza.

Così, dopo le prime settimane di isolamento forzato, in quel di Bagolino i coristi hanno cominciato a scalpitare e ad accerchiare (sempre a distanza) la Mª Susanna per riprendere i loro incontri corali almeno da remoto; in buona sostanza, cantare in solitaria su traccia musicale predisposta dalla maestra, assemblando poi le varie voci per ricostruire virtualmente l'ensemble corale: una tecnica nuova per il nostro coro, un impegno supplementare e inedito per la maestra.

- Per un corista cantare da solo è difficile, sentendo la propria voce ma non l'insieme delle voci in cui si è immersi abitualmente nel coro, difficoltoso al punto da non riconoscersi. -

Dalle impressioni raccolte tra i coristi emerge infatti la sensazione di solitudine straniante del canto solitario, in un contesto antitetico rispetto al collettivo vocale del coro. Soltanto il grande desiderio di cantare, di sentirsi tra coristi e amici, di ricominciare con un progetto seppur insolito e ostico, ha avuto comunque la meglio sull'insicurezza, il fiato corto, l'isolamento, e l'esperimento per il primo collage corale è decollato.

Così, tra incertezze, dubbi e qualche scoramento (tre mesi senza esercitare la voce lasciano il segno), la nuova impresa si è concretizzata infine in un canto riportato in video, che inaugura la ripresa dell'attività del Coro di Bagolino al tempo del coronavirus: l' ”Improvviso” di De Marzi riprende voce nel borgo e riaccende la fantasia degli amanti del canto con la sua dolce musicalità e le sue delicate parole velate di tenue nostalgia.

“L'ombra che viene azzurra le colline, giù nella valle si chiudono le rose, chi spegne il giorno conosce bene il sole, chi spegne il giorno colora i nostri sogni. Dalle contrade si mandano la voce, tutta la valle racconta il nostro bene. L'ombra che viene azzurra le colline, chi spegne il sole conosce i nostri sogni.”

Comunque sia andata, l'isolamento è stato battuto, i coristi si sono ritrovati anche a distanza e già meditano di riprovarci, questa volta con un canto nuovo, mai provato prima e di ancor più difficile realizzazione, certamente molto impegnativo per la Mª Susanna Zanetti, che non solo dovrà farsi carico di un lungo lavoro di assemblamento delle voci, ma dovrà insegnare ex novo le parti ai suoi coristi da remoto.

- È stata un'esperienza positiva, piacevole, anche se faticosa, inserire 24 voci una per una richiede molto lavoro, ma a me piace, quindi va bene così. Riuscire a far cantare i miei coristi è stata una soddisfazione, ed è stato anche un test per la ripartenza, sia per loro che per me.-

La Mª Susanna abitualmente deve tenere a bada una quarantina di coristi; 24 li ha già inquadrati in questo primo esperimento di coro virtuale, tutti gli altri li dovrà ancora addestrare al nuovo compito di cantare e registrarsi da soli, per ricomporre in questo secondo esperimento l'intero organico del Coro di Bagolino.

Superlavoro quindi per la nostra Mª Susanna, ma impegno anche per i coristi alle prese con un canto sardo, una preghiera alla Madonna, a cui certamente si appelleranno quanto meno per imparare musica e testo dialettale.

E allora coraggio, Coro di Bagolino, comunque sia andato l'esperimento, ne è valsa la pena, e tutti hanno apprezzato il ritorno del canto nel borgo restato muto per troppo tempo. Avanti con il coro virtuale, fino al rientro nell'attività corale consueta, non più in solitaria, ma insieme, non più distanziati ma vicini, tra voi e con il vostro pubblico.


Nella foto di Luciano Saia: Il Coro di Bagolino nell'ultima uscita pre-pandemia per il Concerto dei Presepi.

Nel video: Il Coro virtuale di Bagolino canta "Improvviso" di Bepi De Marzi


Questo e altri video, con maggior risoluzione, su VallesabbianewsTV



Vedi anche
03/11/2012 09:00

IV Novembre più solenne con il coro «La Fornasina» Il coro delle associazioni d'arma di Prevalle si esibir domenica sera nella chiesa parrocchiale di San Michele con il coro di Bagolino.

01/05/2018 07:41

Il Coro di Bagolino piange Giulia Corista affezionatissima fin dalla fondazione, il coro era la sua passione. Ha partecipato anche nei momenti duri della cura, finché la malattia non l'ha costretta al ritiro

11/03/2018 10:45

Gruppo Alpini di Bagolino, 90° in coro Il 90° Anniversario di Fondazione del Gruppo Alpini di Bagolino verrà festeggiato, il prossimo sabato, con un importante concerto del Coro Brigata Alpina Tridentina introdotto dal Coro di Bagolino 

31/07/2018 08:40

La chiesa di San Rocco esalta i cori Il grande concerto corale dello scorso sabato ha visto esibirsi, valorizzati da un’acustica perfetta, il Coro di Bagolino e il Coro Le Rocce Roche di Brescia 

06/01/2020 09:13

Concerto dei presepi, successo per il Coro di Bagolino Grande apprezzamento per il coro diretto dalla maestra Susanna Zanetti che ha eseguito un concerto itinerante lungo il percorso dei presepi allestiti negli angoli più suggestivi del paese



Altre da Bagolino
07/08/2020

Arte e cultura a San Giacomo

Domenica pomeriggio presso la chiesetta e il borgo di Ponte Caffaro una mostra d’arte di pittura, scultura e fotografica e momenti dedicati alla storia locale

06/08/2020

Sul lago il Covid sta lasciando il segno

Non mancano le proposte per un turismo consapevole sul lago d'Idro e in Valle Sabbia. Mancano però un bel po' di turisti

04/08/2020

Una ciclopedonale per l'Eridio

Un tracciato sicuro per ciclisti e pedoni per girare attorno al lago. Un progetto ormai storico e futuristico insieme, che con gran fatica comincia a prendere corpo

03/08/2020

Comuni di confine, «riparto dei fondi non equilibrato»

Quattro milioni a testa per quattro anni ai due Comuni di confine della Valtellina e solo 700mila euro ciascuno all'anno per gli undici Municipi bresciani, tra cui i valsabbini Bagolino e Idro. La polemica

03/08/2020

Chitarra, violino e anche una viola per San Rocco in Musica

Strepitoso anche il concerto del Duo Piercarlo Sacco e Andrea Dieci andato in scena sabato a Bagolino, terzo appuntamento della rassegna estiva

02/08/2020

La prova della prova per il coro di Bagolino

Dopo il lungo periodo di astinenza canora, il Coro di Bagolino si è ritrovato per le prove di canto nella Chiesa di San Rocco, ma solo dopo aver effettuato una prova della prova vera all'aperto, per verificare quanto i cinque mesi di sospensione dell'attività corale avessero inciso sulla padronanza della voce
•VIDEO


30/07/2020

Piercarlo Sacco e Andrea Dieci interpretano Piazzolla

Questo sabato sera nella chiesa parrocchiale di Bagolino il terzo concerto di San Rocco in Musica con i classici del grande musicista argentino e l’ultima produzione tanguera influenzata dalla musica contemporanea

29/07/2020

Alla scoperta della Valle Sabbia

Per iniziativa dell’Agenzia territoriale per il turismo della Valle Sabbia e del Lago d’Idro, sono state effettuate la scorsa settimana le riprese di Cremona1 Tv per quattro nuove puntate dedicate alla nostra valle

27/07/2020

A solo, col basso e con un violino fuori programma

La presenza di Paolo Bonomini a "San Rocco in Musica" attribuisce alla rassegna musicale di Bagolino un notevole credito qualitativo, ponendola tra le proposte musicali più interessanti della provincia

27/07/2020

Solo la celebrazione religiosa per San Giacomo

La ricorrenza del santo protettore di viandanti e pellegrini, a cui è dedicata la chiesetta vista lago di Ponte Caffaro, ha visto solo la celebrazione della messa e non la tradizionale sagra