Skin ADV
Giovedì 13 Dicembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








Pensiero d'autunno

Pensiero d'autunno

di Gianfranco Fenoli



12.12.2018 Prevalle

11.12.2018 Agnosine Sabbio Chiese Valsabbia

11.12.2018 Gavardo

13.12.2018 Vobarno

12.12.2018 Provaglio VS

11.12.2018 Bagolino

12.12.2018 Agnosine

12.12.2018 Idro

12.12.2018 Gavardo

12.12.2018 Vobarno Bagolino Gavardo Villanuova s/C Prevalle Salò






30 Novembre 2017, 08.58
Bagolino
Insoliti incontri

Le ragioni di una mostra

di Redazione
Ecco una breve introduzione a “Attorno a Isgrò. Cancellature e note a margine”, la mostra “collaterale” alla terza tappa di “Insoliti incontri”, scritta da Flavio Richiedei di “Habitar in sta terra”

La manifestazione “Insoliti incontri”, organizzata dal Sistema Museale della Vallesabbia, quest’anno ha incluso Bagolino tra i paesi destinati ad accogliere temporaneamente un’opera della prestigiosa Collezione Paolo VI – arte contemporanea di Concesio.
 
Quella del noto artista Emilio Isgrò, dal titolo “Il vitello d’oro”, sarà ospitata dal 2 al 17 dicembre nelle sale della biblioteca comunale.
La sua cancellatura, gesto artistico originale e provocatorio, è stata oggetto di molti scritti e interpretazioni ma ritengo che il vero significato sia ben espresso in questa sua frase:
 
“La cancellatura non è una banale negazione, ma piuttosto l’affermazione di nuovi significati: è la trasformazione di un segno negativo in gesto positivo”.

Assurge perciò in quanto gesto positivo a simbolica protesta contro ogni forma di censura (gesto negativo).
 
Questo il filo conduttore della mostra collaterale organizzata da “Habitar in sta terra”che, prendendo spunto dalla provocazione di Emilio Isgrò, vuole proporre una riflessione sugli effetti e i gravi errori della censura nella storia.

Ricorrendo quest’anno l’ottantesimo anniversario della vergognosa mostra “EntarteteKunst” di Monaco del 1937, abbiamo voluto riservare uno spazio importante ad un gruppo di opere grafiche tedesche del primo novecento di artisti che il nazismo considerava degenerati e voleva “cancellare”.


Flavio Richiedei
Habitar in sta terra
 
 
Emilio Isgrò, siciliano di nascita (1937), artista concettuale, poeta, scrittore drammaturgo e regista, si trasferisce nel 1956 a Milano e partecipa da subito ai movimenti artistici d’avanguardia muovendosi tra arte concettuale e poesia visiva. Sarà proprio come poeta visivo che otterrà i primi riconoscimenti e la notorietà con il suo caratteristico gesto della cancellatura.La prima opera “cancellata” e del 1964.
Artista conosciuto a livello internazionale ha esposto in moltissimi paesi e ottenuto prestigiosi riconoscimenti tra cui la Biennale di Venezia (1972, 1978, 1986, 1993) e il primo premio alla Biennale di San Paolo nel 1977. 
 
 
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
06/12/2017 09:35:00
Non solo grandi città per l'arte in mostra Collegata all'iniziativa Insoliti incontri, a Bagolino l'associazione Habitar in sta terra ha allestito una mostra dedicata alle opere censurate, cancellate o distrutte

29/11/2017 08:00:00
«Insoliti incontri», terzo atto Verrà inaugurata il prossimo sabato, 2 dicembre, a Bagolino la terza mostra temporanea del progetto del Sistema Museale della Valle Sabbia in collaborazione con la Collezione d’arte contemporanea “Paolo VI” di Concesio

03/08/2017 15:20:00
«Alfabetizzazione» in mostra Sarà aperta al pubblico fino a fine agosto la mostra allestita dall'associazione culturale Habitar in sta terra presso la Casa Museo di Bagolino


15/12/2017 12:00:00
«Impronte di stampa» L’ultima iniziativa “collaterale” all’esposizione de “Il vitello d’oro” di Emilio Isgrò a Bagolino è in programma per domani, sabato 16 dicembre

08/08/2016 10:00:00
Religiosità popolare: immagini, riti, preghiere In vista delle feste quinquennali della Madonna di San Luca, è stata inaugurata sabato scorso a Bagolino una mostra dell’associazione Habitar in sta terra dedicata alla religiosità popolare nella valle del Caffaro



Altre da Bagolino
12/12/2018

Una mostra sui diritti umani

Nel giorno del 70° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani gli alunni della classe quinti della Primaria di Ponte Caffaro hanno realizzato una mostra frutto di un interessante progetto didattico
. Galleria Fotografica


12/12/2018

Aspettando Santa Lucia

La Santa più amata dai bambini farà tappa, nella giornata di oggi – 12 dicembre – in diversi paesi valsabbini. Non mancheranno, come da tradizione, tè, vin brulè, cioccolata calda e piccoli doni  

11/12/2018

E luce fu

E luce fu. Ma non Quella. Più semplicemente quella della rete elettrica, danneggiata in estate a causa di un fulmine  (1)

10/12/2018

Le Colombine di Santa Lucia

Una tradizione che è nel cuore dei Caffarese che ogni anno si rinnova nel giorno della festa della santa più amata dai bambini (1)


09/12/2018

«Lake Idro», non solo Valsabbia

La sinergia fra Valsabbia e Valle del Chiese sul fronte del turismo sta già dando i suoi frutti con numerose iniziative e aumento delle presenze (5)

08/12/2018

Segui la Stella Cometa, arriverai al Borgo dei Presepi

Con la cerimonia di accensione dell'albero di Natale questo sabato pomeriggio in piazza Marconi, prendono il via anche a Bagolino le iniziative che accompagneranno tutto il periodo natalizio

03/12/2018

Artiglieri di Ponte Caffaro in festa

Domenica 2 dicembre gli Artiglieri di Ponte Caffaro hanno festeggiato la loro patrona Santa Barbara

01/12/2018

Artiglieri in festa per Santa Barbara

Questa domenica 2 dicembre la sezione di Ponte Caffaro degli Artiglieri d'Italia festeggia la loro patrona con una festa a cui sono invitate tutte le associazioni d'Arma della zona

29/11/2018

Fondi regionali per frane e viabilità

Anche cinque comuni valsabbini fra i beneficiari dei finanziamenti del bando regionali per i piccoli comuni per la manutenzione straordinaria di strutture e infrastrutture pubbliche


29/11/2018

Bagolino: danni per 12 milioni di euro

A un mese dall'evento eccezionale che in tutta la Valle Sabbia ha spazzato via centinaia di ettari di foreste e non solo, Bagolino, il Comune più colpito, ha concluso la stima dei danni




Eventi

<<Dicembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia