17 Novembre 2019, 07.48
Bagolino
Maltempo

Ottantacinque capre nella neve

di val.

Sono bloccate sui pendii sopra al Gaver. Se non riusciranno a scendere da sole, appena sarà possibile, un "Drago" dei Vigili del fuoco porterà fin lassù del foraggio


Ha nevicato forte in questi giorni al Gaver e le previsioni dicono che nevicherà ancora.
Più di mezzo metro se n’è accumulata sulla Piana, ben oltre il metro e mezzo quella presente sulla Misa.

Arrivata un po’ a sorpresa, la coltre bianca ha provocato la temporanea chiusura della Provinciale dopo Valle Dorizzo, dove gli operai hanno bisogno di una settimana ancora per concludere i lavori della nuova galleria paravalanghe, in modo che possa rendere più sicuro il transito invernale.

Sorpreso per l’evento meteo anche un gregge di capre
, bloccate lungo un pendio fra il Gaver e Crocedomini.
Ottantacinque ungulati domestici di proprietà di un allevatore camuno che si ritrovano ora dispersi a gruppi in più canaloni attorno ai 1800 metri di quota. Impossibile raggiungerli da terra, perché la neve è caduta sul terreno non ancora gelato, quindi è fortemente instabile, come dimostrano alcuni “distacchi” avvenuti nei punti più in pendenza.

Il gregge è stato osservato dall’alto
dall’equipaggio del Drago 82 del reparto Volo Vigili del fuoco Malpensa.
Il mezzo aereo, approfittando di una breve “finestra” nella coltre delle nubi, venuto a conoscenza della presenza di animali in difficoltà, nel primo pomeriggio di ieri è riuscito a raggiungere la zona, ma ha dovuto presto rientrare alla base.

Impensabile l’intervento di recupero dall’alto di tutti quei capi di bestiame, più probabile la possibilità che “i nostri” possano tornare lassù con del foraggio nei prossimi giorni, non appena le condizioni meteo lo permetteranno.
Intanto le capre, che probabilmente si trovano da quelle parti fin dalla scorsa primavera, se la devono cavare da sole.

«Può succedere di essere sorpresi dagli eventi, ma il buon pastore queste situazioni deve prevederle per tempo. Del resto si sapeva che c’era il rischio di forti nevicate, soprattutto in quota – ci ha detto il veterinario valsabbino Cristian Colombo, interpellato nel ruolo di esperto -. Evidentemente in questo caso ha ritenuto, sbagliando, che le sue capre potessero far rientro da sole».

Se la possono cavare in quelle condizioni?
«Quando nevica le capre si raggruppano e cercano riparo in qualche anfratto e se ci sono distacchi di slavine ci sta anche che possano trovare qualche cosa da mangiare – ci ha detto Colombo -. Bisogna calcolare però che non sono degli stambecchi e che a quelle quote al massimo possono trovare un poco di erba secca. Sono ad ogni modo animali intelligenti e non escludo che, trovandosi in difficoltà, cambiando le condizioni, possano trovare il modo di guadagnare in autonomia il fondo valle».

.in foto: come si presentava ieri la Piana del Gaver




Vedi anche
22/10/2014 09:00:00

Capre sbranate: lupi, orsi o cani selvatici? Tre capre uccise e una ferita da un non meglio precisato predatore hanno messo in allerta la Polizia provinciale per un sopraluogo nelle zone fra Collio e Bagolino

11/08/2016 09:13:00

Un paravalanghe per il «Canal Rot» I soldi per costruire un paravalanghe sulla strada per il Gaver ci sono. Volontà ferrea da parte della Regione, impegno di spesa da parte dei Comuni di Breno e Bagolino, di Comunità montana valsabbina e Provincia di Brescia

16/09/2018 07:01:00

Strage di capre Un gregge in mezzo alla strada, in piena notte, centrato in pieno da un furgone. Scena raccapricciante sulla tangenziale di Odolo

08/06/2015 07:16:00

Disastro aereo al Gaver, per finta Grande esercitazione al Gaver per le specializzazioni impegnate nel soccorrere persone in montagna. Avanti a tutte il Soccorso Alpino

06/11/2016 09:37:00

Chiuso il Crocedomini Da venerdì scorso i new jersey di cemento bloccano la strada appena sopra il Gaver e anche dalla parte di Breno. Il generale inverno è in arrivo



Altre da Bagolino
10/07/2020

Bagolino Alpin Run, al via l'edizione speciale 2020

La corsa in montagna organizzata dalla Società Sportiva Bagolino e dall'Avis locale quest'anno si correrà con una formula speciale, adatta a tutti

08/07/2020

«San Rocco in musica» ora in San Giorgio

La rassegna musicale organizzata dalla Pro Loco di Bagolino con “Habitar in sta terra” e la Parrocchia riprenderà questo sabato, 11 luglio, in una sede più spaziosa per rispettare le norme di sicurezza anti Covid-19

05/07/2020

Sopralluoghi anti assembramento

Anche i Carabinieri della Compagnia di Salò hanno effettuato numerosi controlli per verificare il rispetto della normativa sul Covid-19. Dieci giorni di chiusura comminati dalla Prefettura per un bar di Ponte Caffaro

25/06/2020

Fondi per il Terzo settore

Anche numerose realtà socio-sanitarie ed educative valsabbine beneficeranno dei contributi del bando di Fondazione della Comunità Bresciana nell’ambito di AiutiAMObrescia

25/06/2020

Visite protette in Fondazione

Alla Beata Versa Dalumi di Bagolino l’infezione è da tempo sotto controllo: sono possibili visite in sicurezza, separati dai familiari da uno schermo di plexiglass

24/06/2020

L'iperico, nel bene e nel male

A Ponte Caffaro, dopo la tradizionale raccolta, all’erba di San Giovanni, nell’erboristeria Bolandini dedicano anche una mostra

24/06/2020

Sull'Eridio con Idra

Ha ripreso a solcare le acque del lago d’Idro il battello turistico che effettua il giro dello specchio d’acqua valsabbino

23/06/2020

Chiuso per invidia

Succede anche questo in tempo di Covid, soprattutto se per evitare assembramenti devono intervenire i carabinieri

20/06/2020

I 101 al tempo del Coronavirus

Una dedica in musica per il prestigioso traguardo di Pasquina Gagliardi, di Bagolino, quella dedicata dal Coro Beorum di cui è una grande supporter

16/06/2020

Anche Alpini e Artiglieri di Ponte Caffaro per la sicurezza in chiesa

Anche a Ponte Caffaro, nella chiesa parrocchiale di San Giuseppe, le disposizioni del governo e della diocesi per la sicurezza sanitaria dei fedeli sono state prese molto seriamente dal parroco don Paolo Morbio e dal sacerdote ausiliario don Eugenio Panelli