Skin ADV
Lunedì 17 Giugno 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




16.06.2019 Villanuova s/C Prevalle

16.06.2019 Casto

15.06.2019 Vestone Agnosine Valsabbia

15.06.2019 Vallio Terme

15.06.2019 Prevalle

16.06.2019 Gavardo Valsabbia

16.06.2019 Preseglie

15.06.2019

15.06.2019 Roè Volciano

15.06.2019 Bione



08 Aprile 2018, 09.15
Bagolino Valsabbia Provincia
Gaver

«In dieci anni perse due stagioni»

di val.
Forse la Sp 669 nel tratto che da Valle Dorizzo porta al Gaver, riaprirà questo lunedì. Forse, dopo tre fine settimana consecutivi di blocco completo. Si teme ci voglia un altro anno per il nuovo paravalanghe

Al termine di una stagione invernale comunque soddisfacente, il periodo pasquale col metro di neve che c’è avrebbe permesso agli operatori di recuperare i periodi “magri” degli anni scorsi e agli appassionati di usufruire di un interessante prolungamento stagionale.
Invece no.

Del resto, quando si tratta di ragioni di sicurezza, sembra non ci sia verso di trovare rimedio.
«Negli ultimi dieci anni la strada che porta al Gaver è rimasta chiusa per più di 60 giorni. In sostanza si tratta di due intere stagioni sciistiche».

A fare i calcoli e a provare a rendere coi numeri la frustrazione che può provare in queste condizioni un operatore turistico, è Gianzeno Marca.
Col fratello Stefano si occupa delle sorti del Blumon Break, la locanda albergo ereditata dai genitori che si affaccia sulla Piana e guarda verso il Blumone, ma è anche consigliere di Federalberghi ed ha presieduto a lungo l’Agenzia territoriale per il turismo della Valle Sabbia.

Vabbè, gli diciamo, questa estate arriverà un nuovo paravalanghe che contribuirà a diminuire i rischi e di conseguenza i blocchi stradali, no?
«Se faranno in tempo – ci dice lui -. Sappiamo che il finanziamento c’è, ma il progetto definitivo ancora no. Ammesso che poi si parta alla svelta ci vorranno 90 giorni per il bando e una sessantina per assegnare i lavori in via definitiva, col rischio sempre che la burocrazia o qualche ricorso vadano a dilatare e di molto i tempi. E poi questo paravalanghe bisognerà ancora farlo».

Insomma, fatti i conti per bene
, le probabilità che a dicembre del prossimo anno il Gaver si ritrovi allo stesso punto sono tutt’altro che remote.

«Ci facciamo i conti da sempre, con le balze della Misa pronte a scaricare neve sulla strada, ma c’è modo e modo di amministrare queste difficoltà» si sfoga Gianzeno.

E ce n’è per tutti: «Chi è che deve occuparsi di questa cosa? il sindaco di Bagolino o quello di Breno? La Comunità montana? la Provincia? la Regione? lo Stato? Nessuno: da parte delle istituzioni c’è il vuoto assoluto, nemmeno un segnale di vicinanza, un esortazione a farci coraggio».

Come fare allora? «A Pasquetta eravamo a -11 e in quelle condizioni la neve non scivola nemmeno con le cannonate – dice Marca -. In Val d’Aosta o in val Gardena chiudono la strada solo nelle ore centrali della giornata, le più calde.
Si potrebbe fare anche da noi, ma ci vorrebbe una vera attenzione al territorio e al benessere delle persone che se ne curano».


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID75721 - 08/04/2018 12:03:09 (Davibike69) BANANA REPUBLIC
Come ci siamo ridotti...e' come quando si aprono le buche nelle strade e le pubbliche amministrazioni invece di ripararle , mettono il cartello "attenzione buche" e se ne lavano le mani. Fa sorridere il fatto che si vogliano organizzare le olimpiadi invernali a Ponte di Legno (Milano) e a pochi km di distanza non si e' in grado di risolvere un problema che si trascina da decenni. L'inerzia della pubblica amministrazione sottolinea il fatto che ormai la burocrazia e' un cancro che ci sta divorando senza speranza...Restano solo le banane da Banana republic


ID75722 - 08/04/2018 12:55:10 (Bagosso)
Che pena, che tristezza, siamo oramai rassegnati a un declino continuo che lascia ben poche speranze.......e niente si muove, semmbra quasi che ai nostri amministratori non importi nulla di risolvere un problema pluri-decennale che in altri posti sarebbe stato risolto da molto tempo.


ID75723 - 08/04/2018 14:21:14 (robvi) due semplici considerazioni ...
1) Il nivologo ne capisce tanto quanto me; ha chiuso la strada per 3 settimane nonostante non sia scesa nessuna slavina. Sarei stato capace anche io. L'anno prossimo potrebbe chiudere per tutto l'inverno ... ma viene pagato per dire quando si può utilizzare la strada o per dire quando si può chiuderla ? (non è la stessa cosa...)2) Sarebbe ora che il confine tra Bagolino e Breno, tornasse sul Crocedomini dove si trovava prima della peste del 1400. Credo che il debito di riconoscenza possa essere stato pagato in più di 600 anni. Dal Gaver a Breno in inverno col Crocedomini chiuso, ci sono circa 150 km; è totalmente irrazionale ed oltremodo stupido che un territorio sia amministrato in un municipio distante 150 km ! Nessun politico ci ha mai pensato ?



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/03/2018 09:27:00
Strada chiusa per il Gaver Il blocco da questo sabato alle 18:30. Lunedì un sopralluogo per vedere se riaprire oppure no


21/11/2017 06:52:00
Un paravalanghe per il Gaver Ancora un inverno in difficoltà poi, grazie alla costruzione di un nuovo tunnel paravalanghe, il Gaver tornerà ad essere più facilmente raggiungibile


03/09/2018 07:00:00
Ancora un anno di attesa per il paravalanghe Questioni di tipo burocratico e procedure lente quanto necessarie hanno fatto slittare i lavori per nuova galleria paravalanghe della strada del Gaver

09/03/2013 08:02:00
Blocco per una notte Causa frana strada chiusa fra Bagolino e il Gaver, ma solo per una notte. La possibilità di transitare, infatti, è stata ripristinata già venerdì mattina

22/03/2018 06:48:00
Ancora chiusa la 669 per il Gaver Il blocco poco dopo Valle Dorizzo, dalle 8 di questo giovedì mattina. C’è il rischio che il Canal Rot scarichi una delle sue slavine



Altre da Provincia
14/06/2019

Lo Spaccadischi... sotto l'ombrellone

Ecco una selezione degli appuntamenti in programma per il fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda e in provincia a cura del nostro Spaccadischi in versione estiva

14/06/2019

Terremoto cittadino

A noi non è arrivata nessuna segnalazione, ma questa notte all’1:30, con epicentro a Brescia, è stato registrato un terremoto di magnitudo 2.5


13/06/2019

Ats Brescia, scadenza esenzioni per reddito

Da quest'anno il rinnovo dell'esenzione per reddito non è più automatico ma c'è tempo fino al 30 giugno per rinnovarlo anche online o presso le farmacie


12/06/2019

Danni a mais, foraggio, frutta e verdura

L'ondata di maltempo di lunedì pomeriggio, con intense grandinate, ha provocato seri danni al comporto agricolo e ortofrutticolo in tutta la provincia bresciana
(1)

12/06/2019

Incredibile India

Per la sua visita a Brescia il Console Generale dell'India Binoy George è partito dalla Valle Sabbia. Il Rotary Club Valle Sabbia Centenario l’ha incontrato alla Fondital di Carpeneda

12/06/2019

Ancora in crescita l'export bresciano

Prosegue, anche se in rallentamento, la crescita delle esportazioni bresciane. Giuseppe Pasini (Presidente AIB): "Dato positivo nonostante il generale calo a livello nazionale. Questa situazione testimonia il ruolo di locomotiva per l'export italiano giocato da Brescia"

11/06/2019

Giovani Aib, assemblea in piazza

Sarà piazza della Loggia a Brescia ad ospitare l’assemblea annuale dei Giovani Imprenditori di Aib, aperta alla popolazione e in dialogo con tutti i protagonisti del mondo del lavoro

11/06/2019

Al via a Brescia «La Strada Festival»

Dall’11 al 16 giugno la città ospiterà la dodicesima edizione di quest’importante festival che unisce circo contemporaneo, arte di strada e danza

10/06/2019

Traffico illecito di animali

Un 35enne di Botticino è stato fermato dai Forestali di Vobarno. In auto teneva 353 “nidiacei” pronti per lo svezzamento, per un valore al momento della vendita di circa 50 mila euro (1)

10/06/2019

Gestione acque fra Garda e Valsabbia: i desiderata di Legambiente

Il Circolo Legambiente Brescia Est dice la sua sull'ipotesi di realizzare un depuratore del Garda a Gavardo e Montichiari. E non solo
(4)

Eventi

<<Giugno 2019>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia