01 Novembre 2019, 07.20
Bione
Viabilità

La Sp 31 resta chiusa: al semaforo manca... il contatore

di val.

Chiusa da febbraio a causa di uno smottamento che si è subito fermato, l'unica Provinciale di accesso al paese rimane tale in attesa di adempimenti burocratici


Manca il contatore e la strada non riapre.
Stiamo parlando di una Provinciale, l’unica che porta all’abitato di Bione Pieve, la parte alta del centro valsabbino che, dallo scorso mese di febbraio, è raggiungibile solo per vie interne, per altro impraticabili in caso di neve.

I tecnici hanno concordato già un paio di mesi fa
che la Provinciale può essere riaperta, ma solo a senso unico alternato.
Il contatore mancante è quello atteso per poter far funzionare il relativo impianto semaforico.

Una vicenda kafkiana fin dall’inizio quella che riguarda la SP31.

Andiamo con ordine.
La strada è stata chiusa al Km 5 a causa di un abbassamento della sede stradale.
Evento piuttosto strano, perché tutto è successo nel giro di una decina di giorni e in assoluta assenza di precipitazioni atmosferiche.
L’unica acqua sotterranea rinvenuta è stata quella fuoriuscita dal tubo dell’acquedotto e già qui c’è una prima domanda inevasa: la perdita ha causato lo smottamento oppure lo smottamento ha causato la rottura del tubo?
Uovo e gallina a parte, non è una questione di secondaria importanza, perché ci vorranno dei bei soldoni per ripristinare per intero la viabilità.

Non si può dire che l’amministrazione comunale di Bione non abbia fatto la sua parte, anzi.
Dato che la Provincia col passare di mesi ha dimostrato una immobilità pari ai new jersey piazzati di traverso per impedire transito alcuno, Bione si è sobbarcato l’onere della perizia geologica (parzialmente rimborsato dalla Comunità montana).

Una volta rilevato coi sensori che dopo la riparazione del tubo nulla si è più mosso, il Comune ha proceduto anche all’acquisto dell’impianto semaforico per gestire il senso unico alternato, condizione “sine qua non” perché la Provincia potesse concedere la riapertura della (sua?) strada.

La situazione paradossale però va avanti: il semaforo c’è, da più di un mese, manca però l’alimentazione.
Sarebbe sufficiente qualche decina di metri di cavo, perché un bionese che abita lì, purché quella strada possa riaprire ed evitare di percorrere tre chilometri per andare in paese, ha messo a disposizione il suo, di contatore.

A Bione però vogliono fare le cose “per bene”, così a inizio ottobre viene avviata la pratica per ottenere una “fornitura temporanea di energia elettrica”.
«Per giorni non ne abbiamo saputo nulla, poi è capitato qui per altre questioni un tecnico di Unareti e l’abbiamo in pratica obbligato a fare immediatamente il sopralluogo – ci hanno detto in municipio -. In questo modo siamo riusciti ad ottenere un preventivo: abbiamo pagato e ora siamo in attesa che Unareti piazzi il contatore».

Quando finalmente ci sarà il contatore dovrà essere A2A ad allacciarlo alla rete, questa è la prassi.
Chi richiede una nuova utenza lo sa: fra un’attesa e l’altra possono passare mesi.

E la strada rimane chiusa. Possibile che in casi di questo tipo non sia possibile attivare procedure d’emergenza?

.in foto: il blocco stradale; in primo piano sulla destra lo scavo per la sistemazione dell'acquedotto; il piccolo tombino che ospita un snsore di movimento.



Vedi anche
10/03/2018 09:27:00

Strada chiusa per il Gaver Il blocco da questo sabato alle 18:30. Lunedì un sopralluogo per vedere se riaprire oppure no

02/02/2013 09:26:00

Resta chiusa la strada per Presegno L'arrivo della pioggia ha bloccato i lavori per il ripristino della viabilità lungo la strada comunale che permette di salire da Lavenone a Presegno. Una decina le persone rimaste isolate

05/09/2015 07:00:00

Massi pericolanti, chiusa la strada per Levrange A causa di alcuni massi pericolanti la strada comunale che da Vestone porta a Levrange è stata chiusa al transito. Lunedì inizieranno i lavori di rimozione e messa in sicurezza

23/02/2019 07:42:00

Bione: chiusa la Provinciale 31 La frazione della Pieve è raggiungibile salendo da San Faustino. Ancora non si sa quanto tempo ci vorrà per il ripristino

07/11/2019 16:45:00

Riaperta la Sp 31 Chiusa a febbraio a causa di uno smottamento, ha riaperto la Provinciale che unisce la Pieve di Bione alla Lumezzane/Valsabbia



Altre da Bione
27/06/2020

Unione «in oro» per Marina e Federico

Tanti auguri a Marina Corallini e Federico Vallini, coppia di Bione, che dopo 50 anni di matrimonio hanno deciso di proseguire insieme nel cammino della vita

25/06/2020

Fondi per il Terzo settore

Anche numerose realtà socio-sanitarie ed educative valsabbine beneficeranno dei contributi del bando di Fondazione della Comunità Bresciana nell’ambito di AiutiAMObrescia

29/05/2020

Novantasette rose per nonna Maria

Tanti auguri a nonna Maria, di Bione, che proprio oggi, venerdì 27 maggio, raggiunge la ragguardevole età di 97 anni

23/05/2020

Eleonora e la maggior età

Tanti auguri ad Eleonora, di Bione, che proprio oggi, sabato 23 maggio, compie i suoi primi splendidi 18 anni

01/05/2020

I 25 di Monica

Tanti auguri a Monica Costa, di Bione, che il 30 aprile ha compiuto 25 anni

30/04/2020

Per Renata sono 21

Tanti auguri a Renata, di Bione, che oggi, 30 aprile, compie 21 anni

16/04/2020

Nonna Anna arriva a 97

Tanti auguri a nonna Anna Flocchini, odolese ospita dalla figlia Mara a Bione, che proprio oggi, giovedì 16 aprile, raggiunge la ragguardevole età dei 97 anni

13/04/2020

Pasqua nell'Unità pastorale della Conca d'Oro

La messa della domenica di Pasqua è stata celebrata dai sacerdoti dell’Unità pastorale nella chiesa parrocchiale di Odolo alla presenza dei rappresentanti dei quattro Comuni

10/04/2020

Elogio di un cavaliere

C’è stato un tempo in cui si era soliti elogiare gli uomini illustri nel giorno del loro trapasso nell’al di là. L’elogio era proposto durante i riti funebri. In questi giorni di sospensione dei riti funebri, almeno le parole siano segno del valore di un cavaliere defunto

08/04/2020

Aignep: ripartenza al 40%

Dopo quelle nazionali, impellenti le commesse estere, per garantire il funzionamento degli impianti nella filiera sanitaria ed alimentare. Massima attenzione alla sicurezza e all'igiene