07 Dicembre 2019, 07.28
Bione Odolo Preseglie Valsabbia
Cronache

Giro di vite sui reati ambientali

di Salvo Mabini

Rifiuti, emissioni in atmosfera e scarichi di reflui industriali: ancora denunce e sanzioni da parte dei carabinieri forestali della stazione di Vobarno


Prosegue l’attività di controllo del territorio svolta dai Carabinieri Forestali della Stazione di Vobarno che mira alla prevenzione e alla repressione in ambito industriale di illeciti connessi al ciclo dei rifiuti, al rilascio di emissioni in atmosfera nonché allo sversamento di reflui nelle acque.

L’obiettivo primario è la tutela della salute pubblica.

Negli ultimi mesi i casi più eclatanti sono rappresentati da tre aziende che esercitavano la propria attività con impianti per i quali è necessaria l’autorizzazione alle emissioni in atmosfera, della quale risultavano invece sprovvisti. I rispettivi titolari sono stati dunque deferiti all’Autorità giudiziaria.

La prima è una ditta di finitura metalli ubicata in Comune di Preseglie, la seconda è un’azienda che effettua pressofusione dell’alluminio in Comune di Sabbio Chiese e la terza svolge invece verniciatura di componenti metalliche in Comune di Odolo, per un totale di sette punti di emissione in atmosfera non autorizzati.

In ciascuna ditta, oltretutto, sono stati rinvenuti depositi incontrollati di rifiuti anche pericolosi quali olii e grassi esausti e sono state rilevate gravi negligenze nella tenuta dei registri obbligatori relativi alla tracciabilità dei rifiuti stessi.

Numerose violazioni sono state poi rilevate dai carabinieri forestali della stazione di Vobarno in materia di scarichi di acque reflue: sono state infatti sequestrate le tubazioni di scarico non autorizzate e provenienti da un bar ed un autolavaggio in Comune di Bione, mentre un’acciaieria sita in Comune di Odolo ed uno stabilimento di recupero dei rottami ferrosi e non ferrosi in Comune di Castenedolo non avevano rispettato le prescrizioni contenute nell’autorizzazione, avendo omesso nel primo caso di installare idonei dispositivi per la misurazione della portata degli scarichi e nel secondo caso di effettuare le previste analisi chimiche.

Presso l’azienda di Castenedolo poi, nonostante il capannone fosse già stato riempito di rottami metallici fino ad oltrepassare il limite di stoccaggio autorizzato dalla Provincia, veniva inoltre sequestrato il veicolo di un soggetto che stava consegnando ulteriori rifiuti anche pericolosi, che erano stati trasportati in assenza della necessaria iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali: altri sette, oltre a questo, sono i soggetti denunciati nei Comuni di Calcinato e Odolo per aver effettuato trasporti illeciti di rifiuti.

Altri illeciti riscontrati nel corso degli ulteriori controlli eseguiti sono relativi all’abbandono di veicoli fuori uso, all’omessa effettuazione delle manutenzioni obbligatorie degli impianti che effettuano emissioni in atmosfera e all’inosservanza delle prescrizioni contenute nelle autorizzazioni ambientali: per questi motivi, oltre alle denunce trasmesse alla Procura della Repubblica, solo negli ultimi mesi i Carabinieri Forestali della Stazione di Vobarno hanno elevato sanzioni amministrative per un importo complessivo di € 267.783,30.



Vedi anche
11/07/2019 16:46

Megamulte per danno ambientale Disboscamenti e sbancamenti abusivi: denunce e sanzioni da parte dei carabinieri forestali di Vobarno ad Agnosine, Bione e Odolo

22/05/2019 06:43

Controlli a tappeto Nel corso delle ultime settimane, i Carabinieri Forestali di Vobarno hanno eseguito molti controlli su inquinamento atmosferico e gestione illecita di rifiuti industriali

30/08/2019 07:23

Guai seri per un bracconiere recidivo di Lumezzane Impianto di cattura e centinaia di uccelli protetti sequestrati a Binzago dai Carabinieri Forestali della Stazione di Vobarno

22/07/2011 07:00

Sanzioni penali anche per i reati ambientali Il governo italiano ha recepito le direttive europee che estendono le sanzioni penali e la responsabilit amministrativa anche per i danni ambientali.

23/11/2018 06:26

Traffico di rifiuti, ancora dalla Valle Sabbia I Forestali di Vobarno, seguendo una pista valsabbina, hanno sgominato un’attività criminosa legata allo smaltimento illecito di rifiuti speciali, anche pericolosi. Arrestato un imprenditore, sequestrate tre aziende, multe per tre milioni di euro



Altre da Bione
29/07/2020

Alla scoperta della Valle Sabbia

Per iniziativa dell’Agenzia territoriale per il turismo della Valle Sabbia e del Lago d’Idro, sono state effettuate la scorsa settimana le riprese di Cremona1 Tv per quattro nuove puntate dedicate alla nostra valle

27/06/2020

Unione «in oro» per Marina e Federico

Tanti auguri a Marina Corallini e Federico Vallini, coppia di Bione, che dopo 50 anni di matrimonio hanno deciso di proseguire insieme nel cammino della vita

25/06/2020

Fondi per il Terzo settore

Anche numerose realtà socio-sanitarie ed educative valsabbine beneficeranno dei contributi del bando di Fondazione della Comunità Bresciana nell’ambito di AiutiAMObrescia

29/05/2020

Novantasette rose per nonna Maria

Tanti auguri a nonna Maria, di Bione, che proprio oggi, venerdì 27 maggio, raggiunge la ragguardevole età di 97 anni

23/05/2020

Eleonora e la maggior età

Tanti auguri ad Eleonora, di Bione, che proprio oggi, sabato 23 maggio, compie i suoi primi splendidi 18 anni

01/05/2020

I 25 di Monica

Tanti auguri a Monica Costa, di Bione, che il 30 aprile ha compiuto 25 anni

30/04/2020

Per Renata sono 21

Tanti auguri a Renata, di Bione, che oggi, 30 aprile, compie 21 anni

16/04/2020

Nonna Anna arriva a 97

Tanti auguri a nonna Anna Flocchini, odolese ospita dalla figlia Mara a Bione, che proprio oggi, giovedì 16 aprile, raggiunge la ragguardevole età dei 97 anni

13/04/2020

Pasqua nell'Unità pastorale della Conca d'Oro

La messa della domenica di Pasqua è stata celebrata dai sacerdoti dell’Unità pastorale nella chiesa parrocchiale di Odolo alla presenza dei rappresentanti dei quattro Comuni

10/04/2020

Elogio di un cavaliere

C’è stato un tempo in cui si era soliti elogiare gli uomini illustri nel giorno del loro trapasso nell’al di là. L’elogio era proposto durante i riti funebri. In questi giorni di sospensione dei riti funebri, almeno le parole siano segno del valore di un cavaliere defunto