Skin ADV
Lunedì 24 Luglio 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




22.07.2017 Preseglie

22.07.2017 Roè Volciano

23.07.2017 Valtenesi

23.07.2017 Bagolino

23.07.2017 Provincia

24.07.2017 Idro Anfo

23.07.2017 Casto Barghe

23.07.2017 Preseglie

22.07.2017 Vobarno Valsabbia

22.07.2017 Muscoline






08 Maggio 2017, 16.24
Bione Odolo Treviso Bs Serle Paitone
Caccia

Beccacce che passione

di Ubaldo Vallini
La regina del bosco la chiamano. E' sua maestà la beccaccia, in onore della quale uomo e cane devono mettersi in simbiosi perfetta. Il Club della Beccaccia presieduto da Salvatore Veccia, ha organizzato quest'anno la dodicesima edizione di un trofeo

Si tratta del Trofeo Valli Bresciane, una manifestazione che consiste in prove cinofili primaverili per cani da ferma su beccacce, che si  sono svolte in due giornate: domenica 19 e domenica 26 marzo scorso, contemporaneamente.

Ovviamente, essendo chiuso il periodo di caccia, tutto si conclude senza sparare colpi di fucile, a riprova del fatto che si tratta di passione venatoria pura, non certo di attività predatoria: «Sparare? Nel periodo di caccia lo facciamo più che altro per dare soddisfazione al cane, che scova per noi la beccaccia e ce la segnala - ci confida uno dei cacciatori coinvolti -. E per la verità ci dispiace un po': le beccacce infatti non possono essere riprodotte in cattività e ogni volta che ne uccidiamo una ce n'è una di meno da cacciare». 

Le aree interessate alla gara sono state quelle di Bione, Odolo, Treviso Bresciano, Serle, Zone,  Paitone, Lumezzane, Capriolo e Cologne Monte Orfano.
In ogni località il Club ha insediato una segreteria per le iscrizioni, un giudice di gara ed 1 o 2 guide col compito di accompagnare giudice e concorrente nei boschi, ambiente naturale delle beccacce.  

Venticinque le Batterie in campo (vale a dire gruppi di concorrenti), mentre i cani iscritti a catalogo sono stati 265.
Fra questi il migliore è stato Radentis Gin (detto Gino), di proprietà del lumezzanese Attilio Marniga (detto Popi).
Si, perchè la maggior parte del merito viene riconoscuto al cane. In questo caso un setter inglese che ha fatto valere soprattutto la sua grande esperienza, la stessa che l'ha portato a vincere anche l'edizione del 2014 e a piazzarsi quinto lo scorso anno.

Una performance vincente, quella di Gino e Popi, che ha avuto luogo sulle montagne di Bione dove gli accompagnatori sono stati gli esperti Cristian e Oliviero.
Al lumezzanese, oltre al Trofeo consistente in un dipinto olio su tela della bravissima artista Giusy Rampini, è stato assegnato anche un viaggio premio di 5 giorni di caccia sull'isola di Bute, Scozia, una splendida pergamena finemente stilata dall'incisore della Beretta Armi Luca Casari ed un campano da caccia. 

Ricchi premi anche per gli altri cani che hanno raggiunto l'eccellenza: Bella di Valerio Milini sul secondo gradino del podio, Zara di Flavio Mani sulla piazza d'onore, Dik di Guido Tanfoglio al quarto posto.

Altri tre cani è statop assegnato l'attestato di "molto buono". Sono nell'ordine Blek di Donato Romele (5°), eva di Ruggero Tagliani ed Etò del sindaco di Anfo Umberto Bondoni. 

Altri ventisei cani sono stati premiati con una lusinghiera "Menzione", pergamene e gadget.

Le premiazioni si sono svolte sabato scorso al ristorante Aquila d'Oro di Ospitaletto, dove sono convenuti circa 150 tra ospiti, premiandi, familiari e simpatizzanti.
Presenti, oltre al presidente del sodalizio organizzatore Salvatore Veccia, il consigliere regionale Alessandro Sala e il presidente regionale dell'associazione ANUU Migratoristi Italiani Domenico Grandini.
C'erano anche i sindaci di Serle Paolo Bonvicini, di Paitone Luca Bertelli e di Cologne Carlo Chiari (più quello di Anfo, ma come partecipante).

Tra i premiati anche il decano dei Giudici di Gara, con i suoi 78 anni, l'odolese Giorgio Leali, peraltro anche bravissimo artista nelle  sculture in legno con soggetti di caccia (una delle quali è stata utilizzata come premio).
 
.in foto: le telecamere di "Caccia e Dintorni" in azione con le interviste; viene premiato il vincitore Attilio Popi Marniga; Popi intervistato; l'odolese Giorgio Leali.

 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
17/03/2011 10:00:00
Torna il trofeo “La Regina del Bosco” Si terranno anche a Teglie di Vobarno, Treviso Bresciano e a Serle le gare del trofeo provinciale per cani da ferma inglesi e continentali italiani ed esteri.

01/04/2007 00:00:00
A Dan la «Regina del Bosco» Si chiama «Dan» il setter irlandese di tre anni che si è aggiudicato, a chiusura di quattro intense giornate di prove a Serle, Lumezzane e Zone, la seconda edizione del Trofeo Provincia di Brescia «La Regina del Bosco».

19/01/2010 07:29:00
Capanni all'asta a Treviso Bresciano C'è tempo fino a mezzogiorno di giovedì per aggiudicarsi la proprietà di un capanno sul territorio di Treviso Bresciano. Due i lotti disponibili.

04/04/2014 10:15:00
Gli amici di caccia ricordano Cristiano Torna questo fine settimana a Treviso Bresciano il 7° Memorial Cristiano Pozzi, una gara di cacciatori con cani e lepri

31/03/2017 08:30:00
In memoria di Cristiano Edizione numero dieci per la manifestazione venatoria che a Treviso Bresciano impegnerà i cacciatori e i loco cani in un'articolata prova di lavoro su lepre



Altre da Treviso Bs
21/07/2017

Note e voci dalla trincea

Questo sabato sera, nella suggestiva cornice del Forte di Valledrane, a Treviso Bresciano, sarà rappresentato lo spettacolo di musica e parole con le bande di Barghe e Vestone

21/07/2017

Chiusa per frana

Uno smottamento avvenuto giovedì mattina ha consigliato la chiusura temporanea della Sp 56, la strada che da Vestone sale verso Treviso Bresciano

13/07/2017

Ricordando Vincenzo

Si avvia alle semifinali il torneo di calcio di Treviso Bresciano, nel quale viene ricordata la figura di Vincenzom Capomolla, trevisano scomparso prematuramente

12/07/2017

In volo, prima in bici poi con l'elicottero

Brutta avventura per una turista tedesca in vacanza sull'Eridio, che è finita gambe all'aria mentre scendeva lungo la Provinciale che unisce Treviso Bresciano a Idro

08/05/2017

Galeotto il TomTom

Un bilico, infilato nella Provinciale numero 56, quella che da Vestone sale in direzione di Treviso Bresciano. Ma si è trovato presto in difficoltà. Aggiornamento ore 7:00 (2)



06/05/2017

Valsir e le scuole di periferia

L'azienda valsabbina ha finanziato con 75 mila euro un progetto di innovazione scolastica che ha portalo lim e computer in tutte le classi di Elementari e Medie di Anfo, Bagolino, Capovalle, Idro Ponte Caffaro e Treviso Bresciano (4)

22/04/2017

Dottoressa Serena

Congratulazioni a Serena Corti, di Treviso Bresciano, che mercoledì scorso si è laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia

12/04/2017

Terza età al mare

Sono aperte fino al 20 aprile le iscrizioni per i soggiorni marini organizzati  dai Comuni di Odolo, Casto, Lavenone, Mura e Treviso Bresciano

04/04/2017

Un tablet per ogni alunno

Si trova a Treviso Bresciano una delle prime scuole ad assegnare ad ogni studente un tablet

31/03/2017

In memoria di Cristiano

Edizione numero dieci per la manifestazione venatoria che a Treviso Bresciano impegnerà i cacciatori e i loco cani in un'articolata prova di lavoro su lepre

Eventi

<<Luglio 2017>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia