Skin ADV
Mercoledì 17 Gennaio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




Arcobaleno

Arcobaleno

by Francesca



15.01.2018 Vestone

16.01.2018 Gavardo

15.01.2018 Giudicarie Storo

15.01.2018 Vobarno Gavardo Villanuova s/C Roè Volciano

15.01.2018 Agnosine Anfo Mura Valsabbia

15.01.2018 Vestone

16.01.2018 Provaglio VS Serle Paitone Valsabbia

16.01.2018

15.01.2018

16.01.2018 Pertica Bassa Vestone Vobarno Bagolino Vallio Terme Valsabbia






06 Aprile 2017, 06.41
Bione Sabbio Chiese Casto Capovalle
Famiglie

Amolini, la carica dei 108

di Daniela Amolini
Domenica 2 Aprile 2017 per la prima volta nella storia locale, la famiglia Amolini discendente da ben tre ceppi generazionali si è riunita a Sabbio Chiese

Centotto persone di almeno quattro generazioni si sono ritrovate al ristorante La Ruota per incontrare parenti vicini e lontani, scoprire le proprie radici e riallacciare rapporti latenti. 

Le ricerche genealogiche, iniziate da Ivan Amolini e dalla moglie Bianca unitamente al desiderio delle cugine Augusta e Franca Amolini di ricercare le proprie radici si sono concretizzate in questa inaspettata quanto numerosa corrispondenza.

Le informazioni tratte dai Comuni e dagli archivi storici di alcune delle chiese della valle, incrociate con i ricordi dei membri più anziani della famiglia, hanno contribuito attraverso le loro reminiscenze alla ricostruzione di una storia familiare che retrocede fino al 1695.

La famiglia Amolini, di origine della Valle Sabbia, proveniente da Capovalle, trova il suo inizio nel ‘900 quando Giovanni, Agostino e Pietro, mossi dalla ricerca di condizioni lavorative più favorevoli partirono e si stabilirono a Bione, Clibbio e Casto.
 
L’input tecnologico di Facebook si è rivelato un mezzo efficace per rintracciare una parentela lontana nelle generazioni, oggi estesa in alcune regioni del nord Italia, Toscana, Svizzera, Francia e Argentina.
La nutrita partecipazione all’evento ha dimostrato il bisogno di ricerca e conservazione del patrimonio costituito dai legami familiari, riconoscendoli come un valore anche in una società che sembra averli superati. 
 
L’atmosfera festosa di questo incontro è stata preceduta dall’attesa preparatoria effettuata tramite un gruppo WhatsApp creato per motivi organizzativi, che aveva già fatto scaturire una primitiva conversazione fra alcuni dei partecipanti accomunati fino a quel momento esclusivamente dal medesimo patronimico. 
 
A una messa nella parrocchiale di Bione per commemorare gli antenati, alla quale hanno partecipato tutti i parenti provenienti dai vari paesi, è seguito l’aspetto conviviale occasione di una reale conoscenza. 

La presentazione dell’albero genealogico sviluppato su un cartellone lungo cinque metri
ha evidenziato la ricorrenza di nomi propri che accomunano tutte le famiglie tra i quali Caterina, Bortolo, Mario, Battista e Agostino.
I più anziani presenti entrambi ottantanovenni Mario di Clibbio e Mario di Bione unitamente ai più piccini hanno costituito una vera e propria immagine generazionale a confronto. 
 
Per celebrare questa prima riunione è stato creato uno stemma che simbolicamente rappresenta le radici e tradizioni della famiglia: al centro un albero di Amoli, rara specie di rosacee, davanti al quale sono mostrate la falce e il rastrello per significare la principale occupazione degli avi.
Sopra al rosone l’immagine di un fringuello simboleggia l’attitudine alla caccia, mentre la frase “Sub Cortice Mitis”, scelto come motto familiare, descrive una comune tipicità caratteriale riscontrata tra gli Amolini. 
Il nuovo simbolo familiare, scelto nei temi e accolto positivamente da tutti i membri, è diventato elemento aggregativo di una ritrovata appartenenza.  
 
Il riscontro della giornata si è concretizzato nell’auspicio di una crescente e duratura relazione estesa anche ai componenti impossibilitati a partecipare a questo primo appuntamento.
Infatti il desiderio espresso di ripetere questa esperienza periodicamente, può costituire insieme al “brand familiare” il principio di una nuova tradizione. 

Daniela Amolini, da Londra
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
27/12/2012 07:59:00
Cavalieri per umanità Marito e moglie entrambi insigniti del cavalierato al merito della repubblica. Succede a Vobarno dove Gianni Amolini e Imelda Pedersoli da più di vent'anni si occupano in via esclusiva del figlio paraplegico.

10/02/2013 09:33:00
I tuoi occhi, che colore Una poesia per Massimiliano Amolini, il giovane di Carpeneda che nel 1990 quando aveva 15 anni, si è tuffato nel lago e da allora vive paralizzato nel suo letto

13/08/2016 10:20:00
La comar ci ha lasciati Saranno celebrati domenica ad Agnosine i funerali di Caterina Amolini, conosciuta come “la comar”, ostetrica viaggiante a cui era stato dedicato un libro per sua preziosa attività di assistenza alle partorienti della zona


30/08/2015 08:00:00
«Memorie e storia locale: i diari di Pietro Zani» Riportiamo l’introduzione a uno dei diari Zani scritta dal professor Maurizio Piseri, intervenuto al convegno del 20 giugno scorso a Sabbio Chiese, dedicato a questi importanti documenti di storia locale

29/04/2015 08:36:00
I 40 di Massi Sono auguri speciali quelli rivolti dai cugini a Massimiliano Amolini, di Carpeneda di Vobarno, che oggi, 29 aprile, copie 40 anni



Altre da Casto
12/01/2018

A fuoco azienda di Casto

Mentre divampava il rogo alla Saleri di Lumezzane, le fiamme hanno provato, meno male con minore fortuna, ad avvolgere anche la RC Italia di Casto. VIDEO


09/01/2018

Nuove strategie per il teleriscaldamento valsabbino

Il vapore ad alta pressione dei nuovi impianti di Raffmetal verrà prima utilizzato per le "salamoie" poi per la rete del teleriscaldamento a Casto e Vestone. Così l'acqua sarà più calda
(5)

03/01/2018

Sonny Colbrelli sogna una grande Classica

Il ciclista di Casto sarà al Tour de France con l’obiettivo di provare a vincere o a salire sul podio di una grande Classica (1)

03/01/2018

Addio all'imprenditore Mario Ghidini

L’industria bresciana è in lutto per la scomparsa dell’imprenditore lumezzanese del settore manigliero, titolare della Gruppo Ghidini Pietro Bosco, con stabilimenti anche in Valle Sabbia (1)

02/01/2018

Barbara fa i 43

Tanti auguri a Barbara di Comero di Casto, che proprio oggi, martedì 2 gennaio, compie 43 anni


26/12/2017

El hiver de Comer

Fra le tradizioni natalizie, un po' in disuso a causa del pericolo di incendio per i boschi, durante gli inverni particolarmente siccitosi, ecco il grande falò. Quest'anno ne è stato acceso uno a Comero, fra grandi festeggiamenti


24/12/2017

«Silvestro non vi lascerà soli»

Così don Marco Iacomino, parroco a Comero, si è rivolto ai sette figli di Silvestro Niboli, durante l’omelia per i suoi funerali

24/12/2017

Carissimo nonno...

La prima cosa che tutti noi vorremmo dirti e che ti siamo grati. Grati per ogni singolo momento che abbiamo potuto condividere con te, grati per tutto ciò che ci hai insegnato, grati per la luce che hai fatto splendere nelle nostre vite...

24/12/2017

L'ultimo addio a Silvestro

Verranno celebrati oggi alle 15 in San Silvestro a Comero di Casto, le esequie di Silvestro Niboli, il “grande vecchio” dell’imprenditoria valsabbina, scomparso venerdì scorso all’età di 84 anni

15/12/2017

Forza Anita

Da più di 7 anni Anita sta lottando contro un aneurisma che l’ha ridotta in stato vegetativo. A farle compagnia in questo lungo viaggio, ci sono mamma Piera, papà Agostino e tanti amici


 
Eventi

<<Gennaio 2018>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia