28 Febbraio 2020, 09.37
Blog - Figurine di Provincia

The corner kicker

di Luca Rota

Tanti anni fa, guardando “90° minuto” in tv, assistetti ad un gol di Roberto Baggio particolarmente estroso, che mio zio passando di là definì “alla Palanca”


Se del Divin Codino conoscevo già vita, morte e miracoli, mi incuriosì sentir pronunciare quel nome, e volli conoscere la genesi di quel gol del suo esecutore.

Siamo negli anni Settanta, dove per un lungo periodo (post sconfitta nel Mondiali del ’62) fu proibito ingaggiare calciatori stranieri, cosicché in una Serie A interamente italiana si scoprivano profili interessanti, capaci di giocate sublimi e di colpi da cineteca.

Perché se quando pensiamo al calcio straniero abbiamo in mente immagini idilliache di campioni tecnici e talentuosi, è bene sapere che anche i nostri campionati non erano da meno.

Massimo Palanca la sua carriera la costruì nel Catanzaro, dove fu compagno di squadra di Claudio Ranieri, e dove segnò tanti gol sia nella massima serie, che in B ed infine in C1.

Il gol “alla Palanca” citato da mio zio, specialità della casa dell’attaccante marchigiano, aveva una semplice particolarità: veniva direttamente da calcio d’angolo.

Ben tredici volte l’attaccante giallorosso la buttò dentro calciando dalla bandierina, naturalmente di sinistro (suo piede preferito) e sempre col giallorosso catanzarese indosso.

Sembrerebbe ovvio che la forte punta baffuta non sapesse segnare solo da calcio d’angolo, e le tante altre marcature messe a segno su azione gli valsero l’interesse del Napoli, dove però non riuscì a sfondare.

Ancora oggi però, quando un calciatore segna dalla bandierina, c’è qualcuno seduto in poltrona o sul divano intento a ricordare che quel gol è stato segnato “alla Palanca”.

Mio zio credo lo faccia ancora; chissà che non lo abbia pensato anche Roby Baggio.


Vedi anche
04/06/2019 15:22

Tir Figurine di Provincia continua il suo viaggio nel “Made in Sud”, attraversando la penisola e raccontando storie.

29/01/2020 09:46

Scarpa d'oro Un nuovo filone di “figurine”, stavolta non propriamente di provincia, ospita al suo esordio una storia breve che ci parla di epoche lontane e di un grande campione

16/02/2019 13:00

Pennellone Continua il meta-percorso a tinte british di Figurine di Provincia, e lo fa parlando di chi per primo fece ciò che mai nessun altro calciatore italiano aveva fatto: giocare in Premier League 

17/12/2017 16:15

Il ritardatario Da piccolo sfogliando l’album delle figurine, arrivato nella sezione dedicata alla Serie B, subito risaltavano ai miei occhi due nomi...

23/03/2020 10:58

La prima donna Figurine di Provincia ritorna con altre storie “varie ed eventuali”, passando dai campetti improvvisati dove asfalto, sanpietrini, pietrisco e sabbia la facevano da padrone, per arrivare fino a stadi prestigiosi e grandi eventi mondiali ed europei



Altre da Blog - Figurine di provincia
07/08/2020

Ricky

L’ultimo appuntamento con “la fantasia al comando” ci porta in direzione Cremona, dove con la figurina in questione salutiamo il vecchio regista, quello col dieci sulle spalle, per spostarci qualche metro più indietro tra faticatori, incursori, costruttori e distruttori di gioco

17/07/2020

Il suo piede sinistro

C’è un bellissimo film di Jim Sheridan, “Il mio piede sinistro”, incentrato sulla vita del pittore Christy Brown, che col solo ausilio del piede sinistro dipinse opere sublimi

30/06/2020

Cuore amaranto

Proseguendo sul filone che vede “la fantasia al comando”, ci trasferiamo in riva allo Stretto, su quel chilometro più bello d’Italia idealizzato da D’Annunzio, dove un certo Francesco “Ciccio” Cozza è molto più che una leggenda

13/06/2020

Il dribblomane

Per i prossimi numeri, avevo voglia di proporre qualcosa di nuovo, quindi a partire da oggi le figurine appariranno per ruolo, schierate così come lo sarebbero in campo, ma in ordine sparso, dalla porta alle tre linee che seguono (difensiva, mediana e attacco)

30/05/2020

McGoleador

Si chiude questa parentesi dedicata ai “90s”, per fare ritorno ai giorni nostri, senza però escludere nuove scorribande nei tempi andati, alla ricerca di nuove figurine in compagnia di un pizzico di nostalgia e tanto amarcord

18/05/2020

Lulù

Sempre anni Novanta, sempre in serie A, sempre tra i tabellini delle squadre in procinto di scendere in campo la domenica pomeriggio.

06/05/2020

Il gigante biondo

Continuiamo col filone riguardante i mitici “90s”, parlando di un giocatore silenzioso, ma non per questo motivo passato inosservato.

21/04/2020

Il David di Montecelio

Inaugurando il filone dedicato ai mitici “90s”, ripercorriamo con nostalgia ed orgoglio alcune tappe che videro a buon merito la Serie A come campionato di punta nel mondo calcistico, in un lungo periodo che andò dai primi anni Ottanta, fino ai primi anni Duemila

05/04/2020

Dal Canto e i suoi fratelli

Giunti al 75esimo appuntamento con Figurine di Provincia, ci spostiamo ad Est per concludere il discorso riguardante le storie “varie ed eventuali” e fare un salto indietro di qualche decennio

23/03/2020

La prima donna

Figurine di Provincia ritorna con altre storie “varie ed eventuali”, passando dai campetti improvvisati dove asfalto, sanpietrini, pietrisco e sabbia la facevano da padrone, per arrivare fino a stadi prestigiosi e grandi eventi mondiali ed europei