Skin ADV
Sabato 29 Febbraio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Giuliana Franchini, psicologa psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene.
Giuseppe Maiolo,  psicoanalista junghiano, scrittore e giornalista, si occupa di formazione dei genitori e di clinica dell’adolescente.
Officina del Benessere, Puegnago tel. 0365 651827


27.02.2020 Bione Casto Valsabbia

28.02.2020 Valsabbia

27.02.2020 Bione

27.02.2020 Gavardo Provincia

27.02.2020 Vestone Valsabbia Provincia

27.02.2020 Gavardo

28.02.2020 Gavardo Valsabbia Garda

27.02.2020 Storo

28.02.2020 Gavardo Valsabbia Garda

28.02.2020 Vestone



20 Gennaio 2020, 10.00

Blog - Genitori e figli

Padri e figli

di Giuseppe Maiolo
“I figli invecchiano. Ma non invecchiano loro. Invecchiano te”. Inizia così il denso monologo di Mattia Torre, drammaturgo e regista da poco scomparso e di cui, tra qualche giorno, uscirà postumo, il suo ultimo film

“I figli – continuava - ti tirano fuori la tua rabbia perché devi saper dire NO anche quando non ne hai voglia, o quando quel giorno non hai la struttura emotiva per farlo”.

È così. È la relazione coi figli, inebriante e turbolenta, bella e difficile, pesante e leggera, faticosa ma anche ricca di gioie e di soddisfazioni. È uno dei rapporti più intensi e complicati della vita. Tra padri e figli, poi, il rapporto è ancora più delicato e complesso. In modo particolare oggi che della figura paterna c’è un gran bisogno.

Il padre, almeno all’inizio della vita di un figlio, è più metafora che corpo fisico, più rappresentazione mentale che cibo necessario alla sopravvivenza. La biologia dà alla madre il compito di costruire e far crescere. È lei una necessità, una presenza totalizzante che contiene e riempie. La sua cura che ne garantisce la vita.

Il padre invece arriva dopo ed è un dono. Offre al figlio un nuovo orizzonte da raggiungere e in particolare uno sguardo o una prospettiva diversa che va oltre il “seno buono” della mamma che allatta e soddisfa.

Ma la sua presenza serve anche alla madre in quanto le dà l’energia necessaria per separarsi dal figlio, la sostiene perché lo lasci camminare con le sue gambe.

E allora se il padre entra in scena nei primi mesi, aiuta il proprio figlio a evitare la trappola della simbiosi. Diventa per lui forza decisiva che sostiene e dà valore alle parole, nel momento in cui egli sviluppa il linguaggio e prende forma la comunicazione verbale, più intenzionale e significativa.

Fino a quel momento per farsi capire al bambino bastava un gorgoglio impreciso o un verso, il pianto, un movimento del corpo o una sola parola informe e storpiata per dire qualcosa al mondo. Poi invece, c’è bisogno di parole e frasi che abbiano un senso.

E c’è la necessità del padre che apra al significato delle cose. “La madre è la voce e il padre il linguaggio”, diceva Alfred Tomatis, con una felice allusione alla complementarietà di impulso e razionalità, di gesto e verbo.

Ma la fatica paterna aumenta,
non diminuisce con la crescita. Aumenta in adolescenza, perché a suo carico c’è la funzione regolativa che controbilancia le pulsioni e media tra gli opposti. È il ruolo normativo, quello del “no” o del “No, ma… ” che dà confine alla realtà, apre a nuove dimensioni relazionali e mette in campo l’altro o gli altri, ovvero la società.

Nel quotidiano c’è il suo essere tempo intermittente, ovvero presenza fisicamente discontinua che va e che viene, contrariamente al tempo della madre che è certo e assoluto. Ed è il tempo del pensiero e della riflessione.

È con questi aspetti che può aiutare il figlio a coltivare il dubbio e accettare l’incertezza della vita. Gli mette a disposizione la sua forza che è pazienza e capacità di attendere, necessaria per far passare dalla dimensione del bisogno a quella del desiderio, dal tutto e subito al dopo e al futuro.

Questa è la funzione paterna, quella che dà le coordinate per la rotta, indica lo spazio da esplorare e sa attendere l’arrivo, ovunque esso avvenga. Una relazione, dunque, necessaria per crescere e diventare uomini e adulti. Quella che, vien da dire, manca.

Giuseppe Maiolo
psicoanalista
Università di Trento
www.officina-benessere.it

Invia a un amico Visualizza per la stampa








Vedi anche
29/07/2019 10:10:00
Genitori separati e vacanze coi figli Se le vacanze con i figli vanno sempre preparate, quelle dei genitori separati soprattutto i non affidatari, hanno ancora di più la necessità di essere pensate e organizzate con attenzione

18/11/2018 08:00:00
Madri che uccidono Uccidere i figli e togliersi la vita è un gesto che ti appare mostruoso, inconcepibile, innaturale e contrario all’idea che abbiamo delle madri che i figli li mettono al mondo e li fanno crescere.

07/10/2018 08:00:00
Genitori separati e affido dei figli. Ma quale riforma?
Ci siamo abituati, negli anni scorsi, ai bambini con la valigia sempre pronta, usata non per fare vacanza quanto, piuttosto, per andare da casa della mamma a quella del papà e viceversa


22/07/2019 09:30:00
In vacanza con i figli
Andare in vacanza è sempre piacevole, ma oggi andarci con i figli richiede un’attenzione e una programmazione particolare, se non si vuole che l’agognata vacanza si trasformi in stress


16/12/2019 09:28:00
Il telefonino come regalo a Natale? Meglio di no! La corsa ai regali di Natale è cominciata da un po’ e, al solito, molti sono i genitori che pensano al telefonino come dono da mettere sotto l’albero per i loro figli



Altre da Genitori e Figli
10/02/2020

Per un'educazione digitale

Il Safe Internet Day (SID) che si celebra quest’anno punta ancora alla sicurezza in Rete con lo slogan “Connessi e sicuri”


27/01/2020

La paura del diverso che alimenta il razzismo

Il razzismo, per la verità, dovremmo chiamarlo xenofobia, che in greco è “paura del diverso”. Ci aiuterebbe di più a capire, non a giustificare, un comportamento in crescita e un disturbo psicologico che può essere devastante. E il Giorno della Memoria, tristemente ce lo ricorda!

14/01/2020

Le avventure di Pinocchio. Attualità di una storia

Le narrazioni fantastiche resistono al tempo perché sono metafore. Pinocchio è una di queste che, a giudicare dalla popolarità, è una storia continuamente letta, raccontata e riscritta, come dimostrano le tante versioni cinematografiche e i libri che si pubblicano


05/01/2020

Regali o doni?

Il tempo delle feste è solitamente quello dei doni che il prevalere delle società dei consumi ha denominato “regali”. Ma le parole “regali” e “doni” non sono equivalenti


28/12/2019

Un'altra strage del sabato sera! Riflettiamo genitori

La tragedia di Roma nella zona di Ponte Milvio, dove Pietro, vent’anni e appena patentato, ha travolto con la sua macchina Camilla e Gaia, due sedicenni, non può che annichilirci.

23/12/2019

Servono fiabe da raccontare ai bambini

In questo periodo natalizio, farebbe bene ai bambini un po’di dieta tecnologica. Servirebbe riequilibrare con la fantasia l’esposizione eccessiva alla realtà virtuale che, secondo alcuni studi, riduce le capacità immaginative

16/12/2019

Il telefonino come regalo a Natale? Meglio di no!

La corsa ai regali di Natale è cominciata da un po’ e, al solito, molti sono i genitori che pensano al telefonino come dono da mettere sotto l’albero per i loro figli

09/12/2019

Lo sguardo distante della trascuratezza

La parola “negligenza” nella lingua italiana sembra andata in disuso. Riguarda il comportamento svogliato di chi mette poco impegno nel proprio dovere. In inglese si dice neglect ed è invece un termine molto utilizzato per indicare la trascuratezza, che è una forma di maltrattamento


02/12/2019

Educare i maschi

Hanno fatto scalpore i dati recenti dell’Istat che ci hanno mostrato uno scenario sconvolgente sulla violenza alle donne, la quale colpisce nel corso della vita il 31,5% delle 16-70enni, ovvero più di 6 milioni...


25/11/2019

Coltivare la tolleranza

La giornata per l’eliminazione della violenza sulle donne che ogni anno ricorre il 25 novembre, a mio avviso dovrebbe essere prima di tutto un’occasione per condividere la lotta all’intolleranza

Eventi

<<Febbraio 2020>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia