Skin ADV
Giovedì 21 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Giuliana Franchini, psicologa psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene.
Giuseppe Maiolo,  psicoanalista junghiano, scrittore e giornalista, si occupa di formazione dei genitori e di clinica dell’adolescente.
Officina del Benessere, Puegnago tel. 0365 651827
Giretto in piazza

Giretto in piazza

by simoguzz

[Varie]


20.02.2019 Vobarno Provaglio VS Barghe

19.02.2019 Gavardo

19.02.2019 Idro

19.02.2019 Bagolino

19.02.2019 Sabbio Chiese

19.02.2019 Bagolino

19.02.2019 Gavardo Valsabbia Garda

20.02.2019 Bagolino

20.02.2019 Serle

19.02.2019 Vobarno






01 Marzo 2014, 18.34

Genitori & Figli

Prostituirsi per gioco?

di Giuseppe Maiolo
A leggere di giovani adolescenti che a Ventimiglia si prostituiscono per "gioco", colpiscono diverse cose

Per prima il cosiddetto gioco che sembra essere la molla specifica di questa come di molte altre storie dei nostri tempi.
Significa che la realtà nella quale  vivono oggi gli adolescenti è sempre meno reale e sempre di più una finzione. In particolare virtuale.
Per questo motivo le fanciulle in questione parlano di gioco, ovvero di finzione. Proprio come fanno i bambini quando giocano al "facciamo finta che..."

Se un adolescente non riesce a distinguere il reale dal virtuale significa che non sta andando avanti, che non sta crescendo.
Infatti a dispetto di quanto appare, oggi si fa una gran fatica a sviluppare autonomia e capacità critica.
Più di un tempo si rimane ai blocchi di partenza a fare i giochi infantili. Eppure il corpo pulsa, cresce, si trasforma senza che nessuno degli adulti sorvegli, controlli o se ne accorga.

Gli unici che se ne accorgono sono invece i malintenzionati, quelli che, nascosti nel web, si camuffano da pari e attraggono con ogni mezzo ragazzi e ragazze incapaci di proteggersi e difendersi.
Ma quello che colpisce ancora di più è che ogni volta vi siano genitori che cadono dalle nuvole dichiarando: "Non avrei mai detto che mia figlia potesse fare cose simili. Non immaginavo che avesse già esperienze sessuali!"

Vien da dire: quanto conosciamo i nostri figli, cosa sappiamo di loro, dei loro pensieri, delle loro fantasie o delle loro attività che pure accadono dentro le nostre case?
Ho chiesto questo recentemente a dei genitori che, convocati da un procuratore della Repubblica perché la loro figlia appena dodicenne era stata vittima di un pedofilo che l'aveva adescata in rete insieme ad una trentina di fanciulle, erano rimasti sconvolti dalla descrizione delle azioni sessuali che la loro figlioletta aveva prodotto davanti alla webcam.

Ho domandato loro quanto l'avevano accompagnata a conoscere la rete e quella realtà virtuale che dilaga su chat e Socialnetwork.
Ho provato a capire quanto conoscessero della vita intima e personale della loro figlioletta. Non ho avuto risposta.

Di certo erano increduli di quello che era successo ma soprattutto totalmente ignari del fatto che avevano ormai davanti a loro una ragazzina e non più una bambina.
Più ancora li ho visti assenti dalla vita di questa figlia e dal suo mondo, lontani da tempo dalle sue curiosità.

Questi sono i ragazzi e le ragazze che non conosciamo, che non affianchiamo nella loro crescita e quindi non sappiamo dove vanno i loro desideri, se ne hanno o quanto crescono.
Di loro sappiamo poco o nulla. Non li attrezziamo a separare il reale dal virtuale. Non li aiutiamo a conoscere la realtà vera, i pericoli, le insidie.

Così ci affidiamo a quei pochi adulti che fortunatamente ancora ci sono, come quel trentenne ligure che denuncia le minorenni prostitute per gioco e ci costringe ad aprire gli occhi.

Giuseppe Maiolo


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID42395 - 02/03/2014 00:39:34 (sonia.c) non so come si chiami quel canale web..
che mi hanno fatto vedere una volta glli amici di mio figlio. si collegavano con le pesrone in ogno parte del globo.la connessione durava fino a che uno dei due non staccava il contatto..in 10 minuti con brevissimi collegamenti,ho visto una serie impressionante di potenziali pedofili1 ero annichilita! come individuavano il ragazzino (che pensavano solo) ci "provavano" subito. un vecchietto" italiano con voce suadente gli ha detto:ragazzi1 siete soli? io sono solo..allora mi sono fatta vedere..e ha staccato subito!! ecco! insomma! basta un 'occhiata per capire..se si vuole vedere..


ID42807 - 16/03/2014 08:42:01 (sonia.c) no comment..
www.lastampa.it/2014/03/16/italia/cronache/la-lucciola-enne-i-clienti-tutti-deficienti-ua5mlERKtAD13vNVtGSgQP/pagina.html



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
14/09/2015 11:12:00
L'arte di negoziare con i figli Riprende il percorso per GENITORI IN FORMAzione con un altro ciclo di incontri che si terranno nei vari comuni della Valle Sabbia nei prossimi mesi. Questo mercoledì l'appuntamento è a Sabbio Chiese con Giuseppe Maiolo. L'abbiamo intervistato


21/10/2018 09:45:00
La pedofilia on line Tutto cambia, nel bene e nel male. Ora la pedofilia si è trasferita in Internet e i pedofili on line sono la nuova frontiera della depravazione sessuale

24/02/2016 08:40:00
Adolescenti e pornografia Il "nostro" Giuseppe Maiolo su questo argomento è intervenuto anche l'altro giorno a Rai Uno Mattina in famiglia. I dati per certi versi sconcertanti di una ricerca condotta da Telefono Azzurro


15/10/2015 16:17:00
Comunicare in famiglia, come si fa? Venerdi 16 ottobre 2015 alle ore 20,45 presso l’Auditorium comunale di Roè Volciano, per il ciclo Genitori in FormAzione. interverrà Paola Scalari, psicosocioanalista di Venezia grande esperta di famiglia e di adolescenti. Pino Maiolo l'ha intervistata per noi


18/03/2014 10:01:00
San Giuseppe: quale festa del padre? Si fa riferimento al padre putativo di Gesù, per ricordare le funzioni del padre, anche se prevale il sospetto che gli aspetti commerciali abbiano fatto perdere la valenza simbolica di questa figura



Altre da Genitori e Figli
11/02/2019

Quando il bullismo diventa normale

Ci sono storie che si raccontano e altre, spesso quelle che parlano di prevaricazioni e violenze, che vengono tenute nascoste sotto il velo perverso dell’omertà. VIDEO


28/01/2019

Raccontare la memoria contro la banalità del male

La memoria è un magazzino, una sorta di “luogo” fisico di strutture nervose dove si accumulano esperienze e ricordi, storie e fatti del passato che appartengono a noi stessi o ad altri...

20/01/2019

Se le maestre picchiano i bambini

Le immagini delle maestre che maltrattano i bambini mettono in evidenza, una volta di più, come la violenza sui minori sia ancora una vergognosa piaga sociale (2)

14/01/2019

A che servono i castighi e le punizioni?

Le frustrazioni, i rimproveri, le limitazioni e anche le punizioni servono, hanno la loro funzione: quella di far sapere al bambino ciò che è bene e ciò che è male, quello che si può  e quello che non si può fare

23/12/2018

Se Babbo Natale non fa più sorprese

Viviamo, di questi tempi, più il Natale dello stress, delle cose da fare e dei regali da comprare, che quello dei riti.

16/12/2018

Nell'educazione parlare non basta

“Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”. Questa frase, ripetuta spesso per definire chi è volutamente distratto e sentita e in particolare dalle madri che lamentano di non essere ascoltate dai figli, non è solo un’impressione, è una verità 

07/12/2018

Pornografia virtuale e dipendenza

Le nuove tecnologie mettono a disposizione l’universo mondo con un solo click.

24/11/2018

Educare i figli per prevenire la violenza sulle donne

Se sai che una ragazza di 23 anni è andata a fare volontariato in Africa per occuparsi di bambini in un progetto di cooperazione internazionale, dovresti rivedere immediatamente tutte le idee negative che puoi avere sui giovani e sulla loro indifferenza  (1)

18/11/2018

Madri che uccidono

Uccidere i figli e togliersi la vita è un gesto che ti appare mostruoso, inconcepibile, innaturale e contrario all’idea che abbiamo delle madri che i figli li mettono al mondo e li fanno crescere.

11/11/2018

Le parole dell'odio

Le parole dell’odio circolano realmente attorno a noi, oggi  più che mai in rete, e attraversano le relazioni, le contaminano e le feriscono

Eventi

<<Febbraio 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia