Skin ADV
Mercoledì 19 Settembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

Valerio Corradi, sociologo territorialista, nell'ambito di progetti europei, nazionali e locali si occupa di modelli di sviluppo locale; innovazione organizzativa e formazione al lavoro; buone pratiche di qualità della vita e bilanci di sostenibilità sociale.  

Tra le sue pubblicazioni:
Per uno sviluppo locale sostenibile (Milano, 2009);
Le incerte vie della sostenibilità (Milano 2011);
Nuove società urbane (Milano, 2013);
Solo chi sogna può volare (Mantova, 2016)
Il blog si propone di riflettere su alcuni temi emergenti che rendono evidente l’intreccio tra spazio dei flussi e spazio dei luoghi ovvero tra globalismo e localismo.
In un quadro segnato da crescenti squilibri sociali, effetti ecologici negativi, crisi di sviluppo, ma anche da nuove opportunità di “crescita” e da forme sociali emergenti diventa fondamentale saper coniugare l’azione locale con un modo di pensare globale.

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE



21 Agosto 2017, 15.32

Blog - Glocal

Missionari Fidei Donum nel mondo

di Valerio Corradi
Dedicare la propria vita all’ideale della missione in una terra lontana. E’ una scelta ancora attuale che riguarda sacerdoti della diocesi di Brescia; alcuni di loro sono anche valsabbini

Fidei Domum sono i presbiteri, i diaconi e i laici diocesani cattolici che vengono inviati per realizzare un servizio temporaneo (6-15 anni) in un territorio di missione sulla base di una convenzione sottoscritta tra il vescovo inviante e quello della diocesi di arrivo. L’espressione riprende il titolo di un’Enciclica di Pio XI le cui idee furono poi rilanciate con forza dal Concilio Vaticano II.

Alla base del Fidei Donum si trova lo spirito dello scambio e della cooperazione tra Chiese che in una società globalizzata è oggi indispensabile. Giovanni Paolo II nella Enciclica “Redemptoris Missio” ha affermato che i presbiteri Fidei Donum: “evidenziano in modo singolare il vincolo di comunione tra le Chiese, danno un prezioso apporto alla crescita di comunità ecclesiali bisognose, mentre attingono da esse freschezza e vitalità di fede”.

Oggi, più che in passato, tutta la Chiesa è chiamata all’impegno missionario su scala locale e globale. Da una parte molte diocesi italiane stanno accogliendo Fidei Donum provenienti da paesi in via di sviluppo a conferma che lo stesso territorio europeo e italiano è diventato terra di missione e bisognoso di una nuova evangelizzazione. Dall’altra parte, l’invio di presbiteri e diaconi diocesani nel mondo non è terminato ma sta proseguendo anche nell’ottica di una valorizzazione di queste figure (una volta rientrate, nelle diocesi di origine) che stanno conoscendo cambiamenti molto importanti connessi al crescente pluralismo culturale, alla esigenze di un dialogo interreligioso e alla sfida dell’accoglienza.

Uno degli insegnamenti che discendono dalle esperienze Fidei Donum è quello di impegnarsi a costruire parrocchie e comunità ecclesiali aperte che sappiano accogliere tutti (in primo luogo il debole, il povero, l’oppresso) e che sappiano ascoltare paure e speranze, domande e attese di tutti.

L’ultimo aggiornamento del sito Internet della Diocesi di Brescia elenca i presbiteri Fidei Donum bresciani. Tra questi ve ne sono alcuni originari della Valle Sabbia e altri che hanno operato in alcune parrocchie valsabbine. In tutto i Fidei Donum della diocesi di Brescia sono 26 di cui 4 vescovi. Vediamo chi sono:

IN AMERICA LATINA
in Brasile: Mons. Carlo Verzeletti, Don Renato Soregaroli, Don Pierino Bodei, Mons. Piero Conti, Don Giovanni Magoni, Don Lino Zani, Don Stefano Bertoni, Don Paolo Zola, Don Edoardo Graziotti, Don Felice Bontempi, Don Giuseppe Ghitti , Don Carlino Cirelli
in Ecaudor: Mons. Lorenzo Voltolini, Mons. Giovanni Battista Piccioli, Don Giorgio Peroni
in Venezuela: Don Andrea Ravasio, Don Giannino Prandelli
in Argentina: Don Dario Guerra
in Uruguay: Don Antonio Zatti, Don Santo Baccherassi

IN CENTRO AMERICA
in Messico: Don Marco Marelli

IN NORD AMERICA

in Canada: Don Mario Neva

IN AFRICA

in Mozambico: Don Piero Marchetti Brevi
in Tanzania: Don Tarcisio Moreschi

NELL'EUROPA DELL'EST

in Albania: Don Gianfranco Cadenelli, Don Roberto Ferranti

Tra i Fides Donum del recente passato è doveroso ricordare il valsabbino don Adriano Salvadori, morto nel 2014 in Venezuela.

In foto don Gianfranco Cadenelli, originario di Vobarno, fidei donum in Albania (archivio)


Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
08/07/2015 08:00:00
Missione in Albania Visita del vicario generale mons. Gianfranco Mascher e di don Carlo Tartari, direttore dell'Ufficio missionario bresciano, alla missione in Albania dove opera il sacerdote vobarnese fidei donum don Gianfranco Cadenelli, recentemente nominato vicario generale della diocesi di Rreshen

26/01/2018 08:00:00
Sacerdoti, giovani, poveri: le priorità di monsignor Tremolada Nella festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti, il vescovo di Brescia ha incontrato gli operatori della comunicazione bresciani e ha tracciato il percorso per conoscere le realtà della diocesi

03/07/2010 12:00:00
Agorà della Diocesi di Brescia La diocesi di Brescia organizza una serie di incontri sul territorio per presentare la lettera pastorale di mons. Luciano Monari per il prossimo anno pastorale.

05/04/2012 09:30:00
Fiorisce a Kiremba il «giardino della risurrezione» Il 27 novembre 2011 persero la vita in un attentato nella missione di Kiremba (Burundi) suor Lucrezia Mamic e il cooperante Francesco Bazzani. Ora un monumento li ricorda, come dice la lettera scritta da don Michele Tognazzi, fidei donum in Burundi e dal 1999 al 2006 curato a Sarezzo

17/04/2016 10:11:00
Testimoni di Libertà, Chiesa bresciana e Rsi Sarà presentato martedì prossimo a Salò il libro promosso dalla Diocesi e dalla sezione Aned di Brescia in memoria di monsignor Carlo Manziana, deportato a Dachau, e degli altri religiosi bresciani che si opposero alla Repubblica Sociale Italiana



Altre da Glocal
12/07/2018

Il ritorno dei boschi

Negli ultimi anni, anche nelle valli bresciane, si è registrata una forte crescita dei boschi naturali. E’ un fenomeno positivo o negativo?  (3)

14/05/2018

Come si vive in montagna?

Come si vive oggi nei territori montani? Quali sono i vincoli e i fattori d’innovazione? Un convegno offre l’occasione per confrontare la Valle Sabbia con altre aree  (3)

09/05/2018

Coltivare tartufi

La coltivazione di tartufi può essere un fattore di sviluppo delle aree interne? La Valle Sabbia è un territorio favorevole alla tartuficoltura? 

23/03/2018

Autismo, un piccolo gesto di grande valore

È in corso una raccolta fondi per sostenere Spazio A, servizio per bambini con autismo. Ogni aiuto concreto fa la differenza

18/02/2018

Mense scolastiche e spreco di cibo

Quanto cibo viene sprecato nelle mense scolastiche? E in famiglia? Uno studio ha cercato risposte 

12/02/2018

Ritornare al servizio militare obbligatorio?

Alpini, Bersaglieri e Fanti lanciano un appello alle forze politiche per ritornare al servizio di leva obbligatorio (8)

10/01/2018

Cronache di ordinarie paure... e di speranze

Periodo di Natale, sto visitando un bellissimo borgo in Trentino. Nella affollata via principale un giovane italiano incrocia un coetaneo di colore, ben vestito, forse uno studente, e si lascia sfuggire: "vattene al tuo paese negro"... (5)

22/12/2017

Mangiare insetti

Uno dei segnali più evidenti della globalizzazione che segna il nostro tempo è la diffusione di abitudini alimentari proprie di culture “altre” che vengono riscoperte in aree diverse del pianeta (11)

02/12/2017

La Val Sabbia e la nuova agricoltura di montagna

“Montanaro”, “campagnolo”, “provinciale” sono solo alcune delle espressioni che in un tempo non molto lontano venivano utilizzate dall’uomo urbano per apostrofare e stigmatizzare coloro che provenivano da aree periferiche e rurali o che erano impegnati nel settore primario. Ora invece...

01/11/2017

Buona e cattiva accoglienza

L’articolato progetto Sprar illustrato il 19 ottobre a Serle, promosso dal Comune e da attori della cooperazione sociale, fornisce l’occasione per riflettere su come fare “buona accoglienza” (3)

Eventi

<<Settembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia