Skin ADV
Lunedì 28 Maggio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE




27.05.2018 Valtenesi

26.05.2018 Anfo

27.05.2018 Gavardo

27.05.2018 Vobarno

26.05.2018 Salò

26.05.2018 Preseglie

27.05.2018 Gavardo

28.05.2018 Valsabbia Vobarno

27.05.2018 Roè Volciano

26.05.2018 Idro Valsabbia






06 Dicembre 2017, 08.00

Teatro

«Una bestia sulla luna», la recensione

di Davide Vedovelli
Intensità e drammaticità per uno spettacolo che parla alla testa, al cuore e alla pancia degli spettatori

Poche volte capita, alla fine di uno spettacolo teatrale, di trattenere a fatica le lacrime, anzi, di non trattenerle affatto e sentire un nodo alla gola tanto che le parole faticano ad uscire. Poche volte mi è capitato, ma una di queste è stata dopo lo spettacolo “Una bestia sulla luna” in programmazione al Teatro S. Chiara di Brescia fino a lunedì 11 dicembre. 
 
Se questa cosa capita a te e a tutto il pubblico presente in sala allora quest'emozione collettiva ha un qualche cosa di straordinario.
Se non l'avete ancora visto, prima di finire di leggere l'articolo, andate di corsa sul sito e prenotate un biglietto (ne sono rimasti pochissimi).
 
L'intensità emotiva del testo e la straordinaria bravura degli attori parlano alla testa, alla pancia e al cuore dello spettatore, che si dimentica di essere tale e partecipa emotivamente a ciò che succede sul palcoscenico.
 
Il testo racconta del genocidio del popolo armeno e lo fa focalizzando l'attenzione sulla storia di due persone che si sposano per procura e cominciano la loro vita insieme. 
 
Una vita come quelle di tante altre coppie, con sogni, speranze, il desiderio di un figlio che però non arriva, i ricordi di un passato talmente cruento che impedisce di vivere il presente.
 
Nella quotidianità di un marito ossessionato dall'esigenza di avere un figlio e da una fotografia della sua famiglia a cui ha tagliato le teste e ora vorrebbe riempire questi “spazi vuoti” con nuove fotografie, di una moglie giovanissima, appena quindicenne, che nonostante gli sforzi non riesce a soddisfare le pretese del marito, si consuma la storia di una vita coniugale arida, triste e impermeabile a qualsiasi emozione positiva.
Questo testo ci fa capire come a volte i ricordi di un tragico evento annebbino la nostra vita, la riempiano di odio e coprano tutto con un velo grigio difficile da scostare.
 
Storie di vita quotidiana a volte non lontane dalle nostre, seppur declinate in modo differente e con un passato diverso. Stanze di vita quotidiana (mi viene da dire parafrasando Guccini) dove l'abitudine, l'egoismo, le regole e le tradizioni diventano una prigione invisibile da cui non si riesce a scappare. Sarà l'arrivo di un orfanello italiano a destabilizzare e rompere questo circolo vizioso apparentemente senza uscita e a dare la chiave per aprire la porta di questa prigione.
 
La forza del testo è magnificamente espressa dall'interpretazione magistrale di Elisabetta Pozzi, Fulvio Pepe, Alberto Mancioppi e Luigi Bignone.
 
Assolutamente da vedere.
 
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
01/12/2017 15:08:00
«Una bestia sulla luna» Silvia Quarantini, assistente alla regia, ci racconta com’è nata l'idea di mettere in scena questo testo e perché è importante riproporlo oggi. Lo spettacolo replicherà fino a lunedì 11 dicembre al Teatro S. Chiara di Brescia

09/12/2017 08:00:00
«La Bella e la Bestia» Andrà in scena domani, domenica 10 dicembre, presso il Teatro comunale di Vobarno lo spettacolo per bambini targato “Il Nodo Teatro” con la regia di Raffaello Malesci 

02/07/2009 10:10:00
In scena “Non voglio mica la luna” Doppio appuntamento con il Teatro Poetico di Gavardo con lo spettacolo che vede protagonista Paola Rizzi: stasera a Gavardo e venerdì a Vobarno.

28/11/2014 09:46:00
Una commedia per il proiettore digitale Questa sera a Villanuova sul Clisi, per iniziativa dell'amministrazione comunale, nel Teatro Corallo il monologo dialettale di Paola Rizzi del Teatro Gavardo, con lo spettacolo “Non voglio mica la luna”, con una raccolta fondi a scopo benefico


11/12/2015 10:31:00
Solitudine e sofferenza nella straordinaria interpretazione di Paiato e Scommegna Sala piena e commossa quella del Teatro Odeon di Lumezzane che ha applaudito a lungo le due protagoniste dello spettacolo "Due donne che ballano" andato in scena settimana scorsa.




Altre da Terza Pagina
25/05/2018

Borgo Chiese apre i suoi gioielli

In occasione di “Palazzi Aperti 2018”, doppio appuntamento sabato alla di Santa Maria Assunta di Condino e domenica alla Casa Museo Marascalchi a Cimego

24/05/2018

Barghe inaugura la nuova biblioteca

Dopo una serie di interventi di riqualificazione e di sistemazione, sarà inaugurata questo venerdì con una serie di eventi per grandi e piccini la raccolta civica di Barghe

24/05/2018

Celso Furlotti alla collettiva degli Artisti Bresciani

Ci saranno anche due opere di Celso Furlotti, artista mantovano trapiantato a Vallio Terme, nella seconda sequenza della mostra collettiva “Ricognizione 2017-2018” organizzata a Brescia dall’Associazione Artisti Bresciani

22/05/2018

Studi sul Forno fusorio di Livemmo

Nell’ambito del progetto della Mappa di Comunità delle Valli Resilienti, questo mercoledì 23 maggio nella sede della Comunità montana a Nozza di Vestone la presentazione del progetto di Alternanza Scuola Lavoro del Corso Cat - Its "C. Battisti" di Salò (1)

22/05/2018

«Un Santo con la penna»

Ha debuttato la scorsa settimana il nuovo spettacolo del gavardese Emanuele Turelli, dedicato alla figura di don Carlo Gnocchi e di altri eroi della ritirata di Russia   


21/05/2018

Italianissima, tra i colori del Novecento

La nuova mostra inaugurata al MuSa di Salò celebra l’arte italiana del Novecento

21/05/2018

«L'alfabeto ebraico, la lingua sacra dell'Eterno»

Si svolgerà a Gavardo per iniziativa della Fondazione "Piero Simoni" e dal Museo Archeologico della Valle Sabbia in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura un nuovo ciclo di incontri dedicati alla lingua e alla cultura ebraica

18/05/2018

Stampar musica, note inedite sui «Da Sabbio»

Questo sabato, 19 maggio, a Sabbio Chiese un interessante convegno sull’editoria musicale bresciana nel Cinquecento con l’intermezzo musicale dei "Cantores Silentii" 

16/05/2018

Camminata nei segreti di Baderniga

Una nuova iniziativa… un breve percorso tra le viuzze di una contrada, raccontando ad ogni angolo vicende antiche e reconditi segreti che le pietre, le case… e le famiglie del paese ancora custodiscono

15/05/2018

Arte e artigianato nei microcosmi montani

Giorgio Azzoni, direttore artistico del Distretto Culturale di Valle Camonica, nell’ambito del progetto Valli Resilieni, sarà ospite questo mercoledì a Casto per portare alcune esperienze significative di arte pubblica

Eventi

<<Maggio 2018>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia