25 Maggio 2020, 09.14
Blog - Un pesce al giorno

Ritorno al futuro

di Elio Vinati

È come tornare all'apertura: udire il suono dell'acqua che si infrange tra i sassi creando raschi, correnti e cascatelle immersi in un contesto naturale tipico del torrente di montagna rappresenta un toccasana ritemprante dopo tanti mesi


L'emozione del primo lancio con la canna da spinning è indiscutibile e tanto attesa. Utilizzo una 2,40 metri, un po' esagerata per l'ambiente che sto affrontando, ma mi consente di direzionare meglio l'artificiale e controllarne il recupero in modo più efficace.

Mio fratello impiega invece una più comoda e agile 1,80 m. Entrambi abbiamo montato un mulinello del 2500, ma mentre Davide lo ha imbobinato con il classico nylon dello 0,22 mm, io uso un fluorcabon dello 0,20 mm che, come noto, è meno visibile in acqua e più rigido rispetto al nylon, consentendo così una maggiore prontezza nella ferrata.

La scelta dell'artificiale si basa sull'esperienza accumulata in quanto - come ben spiegato nel libro “Una vita per la pesca” di Charles Ritz in merito al successo o meno di un'uscita di pesca: “Il valore del pescatore ricopre l'85% dell'importanza, mentre l'artificiale ne è responsabile per il solo 15%”.

Anche se l'autore si riferiva alla scelta delle mosche artificiali credo che l'importanza dell'osservazione, della corretta presentazione dell'artificiale e dell'approccio adeguato verso lo sport di pesca siano applicabili anche in ambito spinnofilo.

Finalmente arriva la prima Fario che, sebbene sia di piccole dimensioni, è in grado di regalarmi una grande emozione, così come le successive e numerose catture.

Ora è il turno di qualche salmonide di discrete dimensioni dai colori stupendi che si dibatte con la forza e la caparbietà tipica delle trote selvatiche di montagna. La vita è meravigliosa e, per citare Matteo De Falco, con una canna da pesca in mano lo è un po' di più.

Alla prossima avventura...


Vedi anche
15/09/2019 08:00:00

Alla ricerca della pinna perduta Esplorare nuovi corsi d'acqua rappresenta uno degli aspetti più intriganti della passione alieutica 

28/12/2017 15:00:00

La «maledizione» del primo lancio È il giorno di Santo Stefano. Sto rientrando dal meraviglioso spettacolo offertomi dalla Leonessa Basket Brescia in trasferta al Forum di Assago (stracolmo di tifosi bresciani). L'amara sconfitta mi ha portato a riflettere sulle mie disavventure peschistiche...  

20/01/2020 08:00:00

Il piacere sta nell'attesa L'inizio del nuovo anno è coinciso con un periodo di meritato 'riposo' dall'attività alieutica, a differenza della scorsa stagione (vedi articolo 'lucciopatia')

01/03/2020 15:55:00

La scucchiaiata Il momento tanto atteso per noi trotaioli è arrivato; la nuova stagione ha aperto i battenti, chiamando tutti gli appassionati a dirigersi verso fiumi e torrenti alla ricerca del primo salmonide

13/08/2019 08:00:00

Ne vale la pena È luogo comune fra molti pescatori pensare che i piccoli torrenti di montagna siano abitati da poche e sparute trotelle di piccola taglia...



Altre da UnPesceAlGiorno
28/06/2020

I cavalieri del bambù

Affrontare un bel torrente di montagna con una canna da pesca nuova è già di per sè stimolante; se poi la canna in questione è in bambù, costruita interamente con abilità, destrezza e precisione dall'amico Cristian, il tutto assume i contorni di una giornata veramente speciale

29/04/2020

Smart fishing

In questo periodo di  'lockdown' anche la nostra passione alieutica si è giustamente fermata e quindi mi dedico ad attività più prettamente invernali

01/03/2020

La scucchiaiata

Il momento tanto atteso per noi trotaioli è arrivato; la nuova stagione ha aperto i battenti, chiamando tutti gli appassionati a dirigersi verso fiumi e torrenti alla ricerca del primo salmonide

20/01/2020

Il piacere sta nell'attesa

L'inizio del nuovo anno è coinciso con un periodo di meritato 'riposo' dall'attività alieutica, a differenza della scorsa stagione (vedi articolo 'lucciopatia')

27/12/2019

Che il «Venti» soffi in poppa

Dopo le abbuffate di Natale è mia consuetudine tracciare un bilancio della stagione trascorsa analizzandone sia gli aspetti positivi che negativi al fine di progettare le uscite nel 2020

24/11/2019

Meglio una volta farlo che cento volte dirlo

Sono passato spesso accanto al fiume Chiese in località Pieve di Bono, in Trentino, più precisamente nella zona 'a prelievo nullo', ovvero la no kill 2

19/10/2019

L'ultima ma non la meno importante

È il fatidico giorno di chiusura della pesca alla trota...

25/09/2019

Un salto all'incantevole Vaia

È una meravigliosa giornata di sole e il cielo privo di nuvole si specchia nelle acque cristalline del bacino lacustre, le cui sponde sono già ben frequentate da diversi pescatori...

15/09/2019

Alla ricerca della pinna perduta

Esplorare nuovi corsi d'acqua rappresenta uno degli aspetti più intriganti della passione alieutica 

13/08/2019

Ne vale la pena

È luogo comune fra molti pescatori pensare che i piccoli torrenti di montagna siano abitati da poche e sparute trotelle di piccola taglia...