Skin ADV
Martedì 02 Giugno 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


In collaborazione con:

 

MAGAZINE


LANDSCAPE



12 Gennaio 2019, 06.41

Eco del Perlasca

Flat tax, provvedimento iniquo

di Tommaso Franzoni
Sommario: L’attuale governo è stato contestato da più parti in merito all’applicazione della Flat tax, ma di cosa si tratta?

La Flat tax, in italiano “tassa piatta”, è un sistema tributario, basato su un’aliquota fissa e paritaria per tutte le classi sociali o all’interno di un gruppo.
Questo sistema fu ideato per la prima volta in America nel 1956 da Milton Friedman, stimato da capitalisti e sostenitori dell’“azzurro” (liberalismo).

La manovra riguardante alcune forme di Flat tax è in discussione da diversi giorni, ad esempio PD e LEU si sono rifiutati di partecipare al voto alla Camera del 30/12/18.

Una di queste manovre riguarderebbe la tassazione di pensionati stranieri o di rimpatriati, ovvero per persone che decidessero di andare a vivere in paesi del sud Italia con un numero di abitanti inferiore a 20mila, l’aliquota sarà del 7%.

Nella manovra del 2019 avremo poi la web tax al 3%, tassa che colpirà le vendite su piattaforme digitali.

Per finire abbiamo la favolosa flat tax per lavoratori autonomi, che li avvantaggerebbe fino al  52% rispetto allo stipendio medio di un dipendente.

Io penso che soltanto una di queste riforme sia utile e giusta
, le altre due ingiuste e dannose a livello economico.

L’aiuto al rimpatrio dei pensionati è una cosa più che positiva.
Tuttavia, visto che percepiscono pensioni diverse fra di loro, mi sembra ingiusto che una persona che incassa 800 euro mensili debba pagare la stessa percentuale di un soggetto che ne incassa 4000.

Si creerebbe inoltre un’ingiustizia sociale verso i pensionati che hanno sempre vissuto in Italia, costretti a pagare l’Irpef (aliquote proporzionali al reddito) per avere gli stessi identici servizi.

La web tax invece soddisfa i miei canoni, perché essa va a tassare in una minima quantità un settore da sviluppare, non trascinando via i consumatori per l’eccessivo prezzo (+3%), facendo incassare allo stato circa 750 mln di euro.

Ora parliamo della flat tax per autonomi, riforma “Robin Hood al contrario”: avvantaggerà gli autonomi, aumentando i loro guadagni e svantaggerà i dipendenti, diminuendo i loro guadagni.

I dipendenti perderebbero molto da questa riforma: essi infatti hanno nella media un reddito inferiore rispetto agli autonomi; in più sarebbero costretti a pagare una percentuale maggiore rispetto ai loro guadagni, l’aliquota minima dell’Irpef, imposta ai dipendenti e alle società di persone, è del 23% mentre l’aliquota unica per i soggetti autonomi sarà del 15%.

In più per la classe sociale dei dipendenti, con riguardo particolare a quella con un reddito basso, le sorprese non sono ancora finite.
Il governo, con le cifre stanziate nella Finanziaria, non è detto che riesca a pagare tutte le spese enormi per mantenere intatto lo Stato.

Quindi ci sono due soluzioni:
o continuare a pompare il debito pubblico già superiore al 130% del PIL, oppure tagliare i servizi, rischiando di causare un passaggio da “welfare state” a “stato minimo”, condizione che garantisce solo i servizi fondamentali per definirsi Stato, togliendo così servizi gratuiti a cittadini che non se li può permettere.

Per ultimo una domanda
: ma gli operai che con il loro  voto hanno sostenuto questo provvedimento, hanno capito bene di cosa si tratta?

Tommaso Franzoni

Invia a un amico Visualizza per la stampa








Vedi anche
12/07/2019 17:22:00
Abbasso o rialzo delle tasse? Quando calerà il sipario sull’argomento di distrazione di massa qual’è l’immigrazione e si dipanerà il mistero dei rapporti con la Russia, a Salvini e di Maio resterà di rispondere alle mirabolanti promesse sulla riduzione delle tasse.

22/05/2018 09:28:00
Finalisti nazionali Greta Don, Denise Freddi e Andrea Alberti della V^ Amministrazione Finanza e Marketing del PERLASCA di Idro- Vobarno si sono classificati, con la loro impresa simulata "BURNAVOIDERS", fra le 15 migliori aziende d’Italia nel progetto "Young Business Talents"

06/02/2018 06:06:00
I primi scioperi in Valle Sabbia Con la costituzione a Brescia nel 1881 del Consolato operaio di ispirazione repubblicano-democratica, le associazioni operaie di mestiere assumono maggiormente la fisionomia di società di resistenza in difesa degli interessi dei lavoratori...

03/05/2016 08:17:00
Segnali di ripresa La Valle Sabbia sembra aver reagito bene alla crisi profonda nella quale da qualche tempo è precipitata l'economia italiana. E' l'opinione di Michele Lancellotti, coordinatore Aib di zona per la Valle Sabbia ed il Garda

23/01/2016 15:41:00
Il Perlasca in Inghilterra Torna dopo un anno, uno dei progetti più richiesti e qualificanti che si possono sperimentare frequentando l'Istituto Superiore di Valle Sabbia




Altre da Eco del Perlasca
27/05/2020

Camici ante Covid

Sono quelli forniti a gennaio da un’azienda valsabbina ai ragazzi dell’Itis Perlasca, perché potessero affrontare in piena sicurezza e comodità le attività di laboratorio


27/05/2020

Torneremo a ballare!

Articolo scritto in riferimento a quello condiviso con noi dalla nostra professoressa di italiano, di Diego Bianchi, pubblicato il 20 marzo “quando torneremo a ballare”.

22/05/2020

I videogiochi

I videogiochi hanno la fama di incitare la violenza e diminuiscono le capacità cognitive dei ragazzi? Dipende

02/05/2020

Emergenza e sciacalli

I problemi che affliggono la nostra nazione sono tanti, ma purtroppo c’è ancora qualcuno che punta il dito, al posto di collaborare, per racimolare due voti in più, vediamo chi


19/04/2020

L'UE ai tempi del Corona

Il virus sta danneggiando i guadagni della comunità europea, portando confusione e paura, ma come agiranno i nostri politici? Con egoismo o con voglia di cambiamento?


27/03/2020

L'uomo e il virus

Rinchiuso in casa da giorni penso a come tutto questo si stia evolvendo, alla nostra evoluzione, al cambiamento e al fatto che questa è la nostra era: l’era dell’uomo

04/03/2020

Pesci come chiavi

Le sardine stanno riscontrando un incredibile successo, ma cosa sono? Perché ottengono così tanta popolarità? Cosa c’entrano con la politica? Scopriamolo

18/02/2020

A scuola col geologo

Qualche tempo fa le classi terza, quarta e quinta del Liceo hanno seguito in aula magna una conferenza organizzata dall’ordine dei Geologi della Lombardia con il dottor Gianantonio Quassoli

16/02/2020

L'influenza dei social

I social sono ormai una parte integrante della nostra società: da WhatsApp a Facebook, da Snapchat a Instagram. Quasi tutti possediamo almeno una di queste applicazioni sopra elencate, ma ci siamo mai domandati veramente cosa possano causare se utilizzati scorrettamente?

12/02/2020

Il male c'è, ma non solo quello

Giovedì 16 gennaio gli studenti della sede di Idro hanno incontrato Don Aniello Manganiello, un uomo del fare, che da ormai vent’anni si batte giorno dopo giorno per combattere la camorra, sempre a favore dei più deboli

Eventi

<<Giugno 2020>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia